I parchi sono una risorsa da non bruciare !

06/dic/2013 14:55:00 luca pagni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
BUONDÌ
SONO LUCA PAGNI 
E VI PROPONGO UN ARTICOLO
DA FIRMARE COME REDAZIONE, 
SE LO RITERRETE VALIDO.

"I parchi protagonisti dello sviluppo sostenibile del Lazio" ?

Ma se vogliono portarci discariche ed inceneritori ?

Il 6 dicembre 2013 alla Casa del Mare in via di Canale di Castel Fusano 11 ad Ostia, sul litorale di Roma Capitale, si terrà dalle 9,30 alle 18, si terrà un convegno dal titolo Verso la Conferenza Nazionale dei Parchi dedicato ai parchi quali protagonisti dello sviluppo sostenibile del Lazio. Il convegno viene presentato come un confronto tra istituzioni, esperti, operatori  ed associazioni sul futuro dei parchi, organizzato da Roma Natura in collaborazione con l'assessorato all'Ambiente della Regione Lazio. Con quale faccia il Presidente della Regione Lazio Nicola Zinagretti e l’assessore all’Ambiente Fabio Refrigeri parleranno di rispetto della natura e di tutela dei parchi, quando stanno di fatto favorendo la morte del parco di Bracciano, della faggeta di Oriolo, e del parco riserva di Canale Monterano, con progetti di discariche ed inceneritori ? I Cittadini contro le mafie e la corruzione si sono stufati di tanti ambientalisti di comodo che da dietro un’ampia scrivania ai piani alti di palazzi del potere, curano solo gli interessi propri e dei propri affiliati, cercando di ottenere facili consensi con politiche che di fatto sono salutari solo per le tasche di pochi e per le proprie poltrone che li avvolgono e di cui sembrano essere tanto avidi.

Nel convegno risultano coinvolti tutti i responsabili nelle gestioni dei parchi e del territorio, oltre che del rilancio delle politiche ambientali ed economiche, dopo anni in cui i parchi sono stati abbandonati o vengono sfruttati a scopo di lucro di società di comodo. 

E’ giunta l’ora di far sapere a tutti i cittadini che molte aree naturali dovrebbero divenire il vero perno per creare una nuova e più consapevole identità territoriale, che accetti le sfide del futuro, fatte di innovazione, benessere, sostenibilità e de carbonizzazione dell’economia.

L’iniziativa si svolge ad una settimana dalla conferenza nazionale "La Natura dell'Italia. Biodiversità e arie protette: la green economy per il rilancio del paese", che si terrà sempre a Roma nell’Aula magna dell’Università La Sapienza il prossimo 11 e 12 dicembre 2013. 

Sarà quindi un momento di riflessione importante non solo a livello regionale 
ma anche nazionale per iniziare un percorso decisivo per lo sviluppo del Lazio.

Al convegno parteciperà CRISTIANA AVENALI,  Consigliera del Gruppo per il Lazio, che ha già preso parte alla diretta RAI di Buongiorno Regione Lazio da Cupinoro , e che forse saprà evitare di parlare  ipocritamente di tutela dei parchi, condannando la gestione dei rifiuti condotta forse con poca trasparenza almeno da una parte del P.D. ad opera di NICOLA ZINGARETTI (Presidente prima della Provincia di Roma ed ora della Regione Lazio), di GIULIANO SALA (Sindaco di Bracciano), di GOFFREDO SOTTILE (Commissario speciale per la gestione dell’emergenza rifiuti di Roma Capitale), e forse anche dall’A.R.P.A. LAZIO guidata da un Presidente che è un uomo del P.D.

Ad Ostia si è da poco tenuta una conferenza contro le mafie e la corruzione, e la mala gestione dei rifiuti non è che uno dei tentacoli più viscidi di politicanti che forse lucrano sulle spalle della povera gente, che ancora crede nella salvaguardia della foca monaca e delle balene, arricchendo di fatto la pancia di una schifosa classe politica che pare si sporchi di sangue innocente più di una baleniera, ormai desueta.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl