Teatrino dell'ES: IL CIRCO DI NATALE, nuovo spettacolo

Allegati

06/ott/2013 17:22:02 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



 Proposte spettacoli dal Teatrino dell'ES.


"IL CIRCO DI NATALE"

Testo non tutelato SIAE di Vittorio Zanella

REGIA: Vittorio Zanella

Spettacolo d'animazione a tema natalizio con burattini, marionette e pupazzi mossi a vista. Verranno presentati circa 10 numeri di 7 minuti l'uno, nei quali è richiesta la partecipazione diretta dei bambini, attiva non solo a livello verbale ma anche motorio.
Verrà infatti costruita con le sedie la "pista" del circo di Natale, dentro la quale avverrà lo spettacolo. Il presentatore - animatore - col berretto di Babbo Natale presenterà i vari numeri dello spettacolo. Verrà affiancato da un Pierrot, aiutante, di Babbo Natale, che indosserà per l'occasione maschere a cappello in spugna (leoni, cavalli, elefanti), pupazzi (l'uomo più grande del mondo), marionetta all'inglese (la scimpanzè ballerina) e animerà tantissimi personaggi burattini e marionette (Rino l'uccellino che vuole deporre le uova, Barattolo il ginnasta, Mario l'acrobata, il serpente addomesticato al suono dell'ocarina, Romeo il gatto nero, il maiale ballerino, il topolino e il pesciolino nel grande mare, animato da 4 genitori) e farà ballare i bambini su una musica irlandese suonata col violino dal direttore del circo Vittorio.

TECNICHE: burattini, marionette e pupazzi mossi a vista, musica dal vivo.

FASCIA D'ETÀ: 2 - 8 anni.

Durata 70 minuti.

ESIGENZE TECNICHE: spazio sul piano libero da sedie, che verranno messe attorno a semicerchio per delimitare la "pista" del Circo. 

i bambini siederanno a terra su una linea di carta gommata bianca.  Occorre una presa di corrente .

Tempo di montaggio 2 ore, di smontaggio 1 ora




"IL CIRCO DELLO SPORT, OVVERO, LE OLIMPIADI DEL BENESSERE" 

Testo non tutelato SIAE di Vittorio Zanella

(spettacolo divertente, comico, sportivo ed interattivo), 
dove in modo non antagonista si giocano, in un'arena recintata, alcune gare "sportive", molto giocose, inventate dalla nostra fantasia, condotte da noi che faremo un po' gli arbitri col fischietto e un po' i presentatori. 
Si parlerà dei valori decubertiani dello sport olimpico, nel rispetto delle sue regole, 
dove l'avversario non è mai un nemico, ma quello che ti permette di poter giocare, quindi un amico col quale condividere delle regole, enunciate dall'arbitro prima che inizi il gioco, e mai cambiate dai concorrenti a proprio vantaggio a gara avviata
.

Sarà uno spettacolo più adatto da fare all'aperto, su un bel prato con la bella stagione, ma sarà possibile allestirlo anche in una palestra, nelle stagioni fredde. 
Tutto il pubblico di bambini verrà coinvolto nei giochi sportivi, non agonistici, dove sarà necessaria anche la partecipazione degli adulti presenti: genitori, parenti, amici ed insegnanti, per animare i cavalli a dondolo e da giostra, le reti girevoli e l'acqua della grande piscina di stoffa che, divisibile in tre parti, potrà contenere fino a 75 bambini nuotatori.

Gli sport che si svolgeranno, teatralmente parlando, sono: equitazione ad ostacoli, tennis, badminton, pallavolo, 
calcetto a 6, rugby, pallacanestro, nuoto e nuoto sincronizzato. 
Con questo spettacolo "comico - sportivo", che prevede la partecipazione diretta dei bambini e del pubblico presente, si vuole insegnare in modo semplice, chiaro e diretto, che chi pratica Sport, qualunque esso sia, deve sempre accettarne le regole del gioco, che sono scritte su tavole di pietra, ed enunciate da un "Arbitro": etico, imparziale ed oggettivo, prima che la gara inizi, facendo fare giuramento alle Squadre partecipanti di lealtà e correttezza reciproca, nel rispetto delle regole date, che andranno seguite durante tutta la competizione, promettendo di non cambiarle in corso d'esecuzione. Attraverso il gioco si vuole insegnare l'importanza dell'appartenenza ad un gruppo, che come Team coeso, crea un corpo unico: "Tutti per uno, uno per tutti". E' fondamentale mettere nel gioco il rispetto assoluto dell'avversario, che non andrà mai sottovalutato, anche quando pare in disarmo. Occorrerà mettere in campo molta disciplina, che con metodo e perseveranza correggerà gli errori per migliorare l'efficienza fisica, che non potrà mai essere scollegata dal cervello, che come macchina pensante dovrà vincere anche contro le proprie debolezze, soprattutto quando vengono meno le forze o quando ci sembra che tutto vada storto e che ogni cosa ci remi contro. Quindi la pratica sportiva come strumento utile per creare autostima, poiché se non stimi te stesso, difficilmente si può stimare l'avversario, che fino a prova contraria non hai ancora vinto, anzi pensare che il tuo antagonista stia vincendo, può aiutarci nel trovare dentro di noi le forze per superarlo, non dando mai nulla per scontato, perché è proprio quando sottovaluti l'avversario, che poi consenti a lui di superarti senza che te ne accorga.
Altro insegnamento sarà il rispetto del "Giudice-Arbitro" che dovrà essere "super partes", etico e anche capace di leggere fra le righe i più piccoli gesti sportivi, per riconoscere il comportamento vincente nelle più piccole ed apparentemente insignificanti sfumature. Nel nostro gioco spettacolo alla fine non ci saranno ne vincitori, ne vinti, poiché si vuole insegnare ai più piccoli che, come diceva Pierre de Coubertin: "L'importante non è vincere ma partecipare. La cosa essenziale non è la vittoria, ma la certezza di essersi battuti bene", e noi del teatrino/Teatro dell'ES aggiungiamo: "battuti onestamente".

FASCIA D'ETÀ: si può effettuare sia per le materne che per le elementari.

Durata 70 minuti circa.

ESIGENZE TECNICHE: spazio sul piano libero da sedie (prato o palestra), che verranno messe attorno a semicerchio per delimitare la "pista", una presa di corrente. 

Tempo di montaggio 2,30 ore, di smontaggio 1,30 ore






Vi ricordiamo che sono sempre a Vostra disposizione tutti gli spettacoli, i laboratori e le mostre.


Teatrino/Teatro dell'Es di Vittorio Zanella e Rita Pasqualini
Spettacoli, laboratori, animazioni, corsi di formazione professionale, mostre, museo,
biblioteca, centro di documentazione, conferenze, ricerche storiografiche, expertise, film e cartoni animati
Direzione artistica ed organizzativa di rassegne, festival e stagioni di teatro d'attore e figura
 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl