.....Racconti di Appenninia

28/ago/2013 18:10:44 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Letteratura cyberpop

....Un mercoledì da GHEPARDI

Si celebrava l’anno VII! Tutti gli Electric Pub di quell’autopista immaginaria, sbocciata come per incanto dalla Nebbia perenne, all’ombra della cattedrale pitagorica, si preparavano apparentemente come ogni mercoledì, invece l’organisation era speciale, poiché tutti attendevano l’evento speciale annunciato dalla Nasa il mese precedente!

Persino i monaci rossi, dall’anno zero di quei mercoledì da leoni padani (famosi infatti in tutta la Padania) sempre sospettosi e ostruzionisti con quelle serate che attiravano più giovani di ogni grande evento istituzionale e burocratico , si concessero una tregua, anzi per la prima volta sponsorizzarono un poco quel Mercoledì celebrativo!

Gli Osti degli Electric Pub, finalmente ne approfittarono e per la prima volta si accingevano al tour de force della gioventù con sconosciuta quiete e tranquillità!

La vecchia leggenda, aveva comunicato la Nasa, era una Realtà ancestrale, l’archeologia spaziale di Kolosimo e Pinotti… aveva ragione:tanti tanti eoni fa il primissimo nucleo padano fu formato da una colonia extraterrestre, pilotata dal capitano Fetonte che sbarcò nel letto del Po e poi non ripartì più perché la Nebbia aveva liquefatto l’acqua neutrinica necessaria per i viaggi interplanetari di quella civiltà…

Ora, una nuova spedizione aveva annunciato alla Terra, alla Nasa, all’Italia, al Governo Prodolini, al Podestà rosso Satersax un nuovo sbarco e proprio dalle parti del Po: era stato proprio il podestà rosso invisibile Satersax a incuriosire nuovamente i nostri fratelli alieni, proprio la sua invisibilità… evidentemente non comune neppure in civiltà aliene di millenni più avanzate della nostra!

Sia ben chiaro, niente di eccezionale per il Mondo. Gli Stati Uniti, il Giappone e l’Europa, dove dagli anni cinquanta il turismo alieno era ben conosciuto e persino un affaire per quei popoli!

 

Ma a Ferraria…, un Villaggio molto isolato… -il Partito aveva negato l’esistenza dei marziani e quindi - non solo svanirono gli eurodollari per il turismo extraterrestre (strana city d’art si limitarono a commentare a Bruxelles!)- nessuno ci aveva mai creduto fino al recente annuncio della Nasa sul nuovo sbarco di (così la battezzarono in omaggio alla vecchia leggenda) Fetonte Treck!

E a mezzanotte, durante il reading dei Rettangolisti, degli Highfoundations e di Thc multimedia, invitati per l’occasione, davanti a 500000 giovani provenienti da tutta la Padania, Fetonte II apparve all’orizzonte rischiarandolo in perpendicolare sul Po e il TecnoDrago della Montedison; all’improvviso una capsula dal nuovo carro del Sole e in un arcobaleno si materializzò proprio in cima alla Cattedrale Pitagorica, in verticale sull’adunata padanica della meglio gioventù!

Meravigliosi ghepardi alieni scesero fino agli Electric Pub, invitarono i giovani a cavalcarli! Si sentirono miagolii all’ultrasuono, i baffi espandersi come colpi di laser e tutti i micro Palazzi d’inverno, copiati da antiche mappe della Siberia.. furono illuminati per un nanosecondo… 

Finalmente… tutti i monaci rossi che banchettavano all’interno a finestre spalancate per godersi lo sbarco alieno, pronti a donare ai marziani la colomba della pace, si volatilizzarono all’istante, letteralmente disintegrati dall’insospettato raid dei ghepardi alieni, alla velocità della luce!


Il villaggio è vostro” si sentì … apparve in Cielo dalla golena del Po - dove si era posata la Fetonte Trek - alla Cattedrale Pitagorica, in un nuovo arcobaleno dai colori  mai visti e d’indicibile bellezza!

 

*VIDEO

 

RobyGuerra da  Cronache di Appenninia city... (inedito)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl