Comunicato stampa. Simonella: precisazioni sulle aziende del Legno di Pordenone

Simonella: precisazioni sulle aziende del Legno di Pordenone.

Persone Federico Brancaleone, Unione, Comparin, Facca, Fabio Simonella, Livenza
Luoghi Friuli Venezia Giulia, Pordenone, Tagliamento
Organizzazioni Gruppo SinCo
Argomenti impresa

06/ott/2011 15:54:33 federico warm ideas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

06/10/2011. Fabio Simonella, neo-eletto Presidente della sezione legno-arredo di Unindustria Pordenone, in seguito alle dichiarazioni dei sindacalisti Facca e Comparin dei giorni scorsi - che descrivevano una situazione non rosea per le aziende pordenonesi riferendosi anche al settore del legno �“ avverte l'esigenza di fare alcune precisazioni.

L'intervista è rilasciata da Made Expo, che lo vede in questi giorni impegnato con le aziende del Gruppo SinCo di cui è amministratore delegato.

L'Unione degli Industriali, insieme al Distretto del Mobile di Livenza, ha licenziato un documento per chiedere alla Regione Friuli Venezia Giulia un intervento straordinario per lo sviluppo dell'industria del mobile” spiega Simonella. “In questo documento sono messi in evidenza tre punti fondamentali con l'obiettivo di dare sviluppo e crescita produttiva alle realtà della destra Tagliamento; si tratta di internazionalizzazione, innovazione e riorganizzazione aziendale. A questi tre progetti, la Regione ha destinato 5 milioni di euro, 2 milioni destinati al Distretto e 3 milioni attraverso i consorzi di garanzia fidi e Frie. Pensiamo, così, di aver dato, per quello che ci compete come associazione, una prima risposta alla grave crisi che tuttora persiste. È ovvio che non possiamo intervenire internamente alle aziende nelle loro scelte però cerchiamo di offrire delle linee guida cui si può accedere attraverso il Distretto stesso. Confidiamo anche che il Distretto possa allargare il bacino dell'ente ad altri comuni vicini per soddisfare così le richieste di molte più aziende che altrimenti vedrebbero le possibilità di investimento svanire in quanto non residenti nei comuni oggi associati”.


Ufficio stampa Federico Brancaleone 329 3917722


Per cancellarsi cliccare qui | Unsubscribe



 Email inviata con Flexinews
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl