UN VERO CAPOLAVORO di Ivan Bellavista al Sala Uno Teatro di Roma!

16/mag/2017 12.15.13 Giulia Contadini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ivan Bellavista e La Fabbrica Dell’Attore del Teatro Vascello

presentano

Un Vero Capolavoro

Scritto, diretto e interpretato da

Ivan Bellavista e Sandra Conti

con Francesca La Scala

 

dal 30 maggio al 4 giugno 2017

Sala Uno Teatro di Roma locandina_ivan.png

 

Coreografia scenica di Paola Maffioletti

Disegno Luci di Daria Grispino

Luci, Trucco e Assistenza di Marianna Camillò

Comunicazione di Tamara Viola
Fotografia di Barbara Sanna Murgia

 

Il prossimo 30 maggio debutterà sul suggestivo palco del Sala Uno Teatro “Un vero capolavoro”, lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Ivan Bellavista e Sandra Conti con la partecipazione straordinaria di Francesca La Scala. La pièce sarà in scena fino al 4 giugno tutti i giorni alle 21.00 e la domenica alle 18.00.

La compagnia del “Molière Immaginario”, capitanata da Ivan Bellavista (decennale collaboratore scenico di Antonio Rezza e Flavia Mastrella (Rezzamastrella) in successi come “Fratto_X” e “Anelante”), torna con un nuovo spettacolo, “Un Vero Capolavoro”, una spiazzante favola teatrale scritta, diretta e interpretata insieme a Sandra Conti.

Dopo il mito dissacrato del Don Giovanni di Molière, si torna su un palco vestito solo dell’essenziale. Questa volta a essere celebrato è il Teatro come Spazio, che diventa un vero e proprio Altrove in cui tutto è concesso e dove ognuno può essere ciò che vuole.

Un uomo è in fuga: da giorni due scagnozzi tentano di acciuffarlo, ma l’uomo è evanescente. Forte del fatto di trovarsi in un luogo camaleontico, in cui ogni fantasia può assumere le sembianze della realtà, non fa che travestirsi e mimetizzarsi, saltellando da un luogo all’altro, da un’epoca all’altra, vestendo i panni dei più svariati personaggi, veri o immaginari, famosi o sconosciuti, insoliti o ordinari. Balla, canta, salta, recita, trascinando i suoi inseguitori nella propria allegra ed egocentrica follia, re indiscusso di quel luogo, padrone delle proprie fantasie.

Perché lo inseguono? Cosa vogliono da lui? Semplice, farlo tornare in vita! Sì, il protagonista altri non è che un uomo caduto in coma, che ora ha l’opportunità - anzi il dovere - di risvegliarsi e tornare ai suoi affetti terreni. Sembrerebbe un’opportunità straordinaria, ma c’è chi, come lui, a una vita reale e mediocre preferisce un limbo sospeso, un Altrove giocoso in cui tutto è possibile, uno spazio così simile al palco di un teatro, in cui poter rappresentare una vita, mille vite, tutte straordinarie.

Tra numeri musicali, brillanti coreografie e inaspettati cambi di registro, “Un Vero Capolavoro” vi lascerà senza fiato.

 

Ivan Bellavista classe 1985, si appassiona all’arte del teatro da giovanissimo. Nel 2007 incontra in modo del tutto fortuito Antonio Rezza e Flavia Mastrella che vedono in lui il coprotagonista di ben cinque spettacoli del duo artistico. E’ Re Mida di Rodari, Gastone di Petrolini, una tenutaria di bordello e un impiegato in pezzi teatrali di Tardieu, un clown lorchiano, un Don Giovanni spropositato persino per Molière, in più spettacoli organizzati, diretti e interpretati da lui. Nel 2017, sostenuto da Sandra Conti, si lancia nella nuova avventura di Un vero capolavoro.

Sandra Conti si forma presso la scuola “Teatro Azione” di Roma, diretta da Cristiano Censi e Isabella Del Bianco. Come autrice si specializza alla SRF e al corso di scrittura creativa presso la RAI-eri. Vince due edizioni del concorso internazionale “Attori in cerca d’autore”, aggiudicandosi anche il premio speciale della giuria e il premio tecnici. La prima pièce viene edita dalla storica rivista teatrale “Ridotto”; la seconda, rielaborata ed estesa, viene rappresentata dal 2006 fino al 2012 con Francesca Draghetti, Ennio Coltorti e Simone Crisari, toccando molte città italiane fra cui Roma, Milano e Torino. Nel 2010 debutta come regista con l’opera “Carmen” di George Bizet, rappresentata al Metropolitan di Catania. Nel cinema debutta con il lungometraggio “ET IN TERRA PAX”, per la regia di Daniele Coluccini e Matteo Botrugno, che partecipa alle “Giornate degli Autori” della 67esima edizione del Festival del Cinema di Venezia, vince numerosi Festival internazionali e si aggiudica una menzione speciale ai Nastri d’argento. Nel 2014 fonda l’associazione culturale “Fool in the Box” insieme a Francesca Draghetti, Roberto Stocchi, Gerolamo Alchieri ed altri.

Dal 2012 affianca alla recitazione anche l’adattamento per il doppiaggio.

Biglietto intero 15 euro/ridotto 10 euro/convenzioni 8 euro – Tessera associativa del Teatro 2 euro

Info e prenotazioni Tel.06/86606211, orari: 19.00-21.00 - info@salaunoteatro.com

Sala Uno Teatro Piazza di Porta San Giovanni, 10

 

Uff.Stampa- Giulia Contadini giuliacontadini@gmail.com 333.3483517

Uff.stampa Ivan Bellavista- Tamara Viola tamaraviola.smm@gmail.com 346.0139095

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl