Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Spettacoli Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Spettacoli Mon, 21 May 2018 16:30:34 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/1 Sharon Caroccia: Biografia è Curiosità Intervista della webtvstudios di Roma Sun, 20 May 2018 01:40:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479926.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479926.html WEBTVSTUDIOS WEBTVSTUDIOS Sharon Caroccia ha 15 anni, vive a Casandrino, in provincia di Napoli ed è una delle protagoniste di Sanremo Young su Rai1.

Frequenta l’Istituto di Arte e Moda e le piace moltissimo studiare. A 12 anni è stata notata e ha iniziato un percorso che la portato a incidere brani neomelodici e a realizzare video molto apprezzati a livello locale.

 

Sharon e Rosario Caroccia, suo padre, sono i protagonisti di Il cratere, film presentato alla Settimana della critica della Mostra di Venezia, firmato da Silvia Luzi Luca Bellino, coppia di documentaristi al loro debutto nella finzione.

]]>
Operaestate&ArtBonus: presentata in conferenza stampa la nuova alleanza festival/spettatori Thu, 17 May 2018 13:39:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479723.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479723.html Operaestate Festival Veneto Operaestate Festival Veneto

Gentilissimi,
a seguito della conferenza stampa di questa mattina, sono a trasmettere il comunicato (con foto) relativo all'inserimento di Operaestate Festival tra i beneficiari dell'Art Bonus ministeriale.

--

L’ART BONUS PER PROMUOVERE L’ARTE DELLO SPETTACOLO:

ANCHE OPERAESTATE TRA I FESTIVAL BENEFICIARI

Dopo l'approvazione della nuova legge sullo spettacolo, il Ministero ha esteso anche ai Festival, tra cui Operaestate, l'Art Bonus a sostegno della cultura, incentivando così l'alleanza territoriale tra pubblico e privato, cultura e cittadini.

(Bassano del Grappa) Con l’approvazione della nuova legge sullo spettacolo, l’Art Bonus riguarda anche “istituti e luoghi della cultura pubblici, fondazioni lirico sinfoniche, teatri di tradizione, festival ed altri Enti dello Spettacolo”: rientra quindi tra gli enti beneficiari anche Operaestate Festival, che coglie così un’ulteriore occasione per tessere alleanze ancora più importanti con il territorio e gli spettatori. 

L’Art Bonus permette infatti ai privati (cittadini e imprese), di sostenere progetti di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico , potendo fruire di una rilevante detrazione fiscale (il 65% dell’importo versato), incentivando così un impegno concreto a favore di un bene collettivo. Dal 2018 questa misura è stata estesa anche ad alcune tipologie di progetti di spettacolo dal vivo, consentendo a quanti decidono di sostenere Operaestate Festival Veneto, e gli specifici progetti proposti nell’ambito della manifestazione, di usufruire del vantaggio fiscale e di essere ancora più partecipi di un festival che, nel triennio 2015/2017, è stato riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche quale terzo festival multidisciplinare a livello nazionale.

La misura governativa pertanto, rappresenta un forte incentivo per siglare un’alleanza territoriale tra pubblico e privato. Una maggiore capacità di investimento, derivante dal sostegno di privati e imprese, consente a Operaestate Festival Veneto di consolidare il suo ruolo di propositore e attrattore culturale capace di offrire, da quasi quarant’anni, una vivacità culturale nota a livello internazionale e in tutta Italia, e di generare un impatto economico stimato in tra i 2,7 e i 3,5 milioni (effetti diretti, indiretti e indotti) come dai dati emersi nella ricerca condotta pochi anni fa dalla Fondazione Fitzcaraldo.

Molti sono i vantaggi di investire in cultura: associare il proprio nome e la propria azienda a un festival come Operaestate significa diventare veri e propri “Mecenati 2.0” e farsi promotori di cultura (italiana e internazionale) non solo a livello di immagine e comunicazione, ma anche tra i propri collaboratori (nel caso delle aziende) e amici (nel caso di singoli sostenitori).
Questo sostegno mette in moto così un circolo virtuoso per cui la cultura raggiunge nuovi territori attraverso il pubblico stesso, che si fa promotore e attore, e mette in relazione, nel caso delle imprese, le realtà aziendali riunite tra gli “Amici di Operaestate Festival Veneto”, creando un’inedita e produttiva sinergia che ha ulteriori ricadute positive anche sul territorio.

E il mecenatismo va oltre alla singola manifestazione: sostenere il Festival significa sostenere anche il lavoro di ricerca e sostegno agli artisti che continua tutto l’anno, e che dà vita alle successive edizioni e a un network sempre più internazionale, che porta il nome di Bassano, del Festival �“ e dei suoi sostenitori �“ in tutto il mondo come esempio eccellente di quello che la cultura può fare e di quello che ciascun cittadino può fare per la cultura.

--
]]>
18/05 Garage Nardini: Dance Out! danza per la Giornata mondiale contro l'Omofobia Wed, 16 May 2018 17:00:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479587.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479587.html Operaestate Festival Veneto Operaestate Festival Veneto

In allegato il comunicato stampa con foto, restiamo a disposizione per ulteriori informazioni/richieste di interviste. La serata sarà a ingresso gratuito.

--

18 maggio ore 21 al CSC Garage Nardini, con Giorgia Nardin e Siro Guglielmi
DANCE OUT

Evento realizzato in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia

 (Bassano del Grappa) Partire dalla danza per aprire una discussione, coinvolgendo il pubblico, attorno al tema del corpo, qualunque esso sia. E’ questo il focus di DANCE OUT, evento che si terrà il 18 maggio alle 21 al CSC Garage Nardini di Via Torino, che vede protagonisti gli artisti Giorgia Nardin e Siro Guglielmi, entrambi coreografi e performer.

La serata è promossa dalla Commissione Pari Opportunità della città di Bassano del Grappa, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato ai Servizi Sociali, in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Istituita nel 2007 dall’Unione europea, la giornata (che ricorre il 17 maggio) nasce con l’obiettivo di condannare le discriminazioni che ancora moltissime persone sono costrette a subire.

 

La danza, che è l'arte del movimento, nello spazio e nel tempo, diventa così strumento d’indagine privilegiato per approfondire il tema del corpo.

Durante la serata il pubblico assisterà dunque a due lavori diversi. Il primo, p!nk elephant di Siro Guglielmi, è la ricerca d’espressione di un corpo in continuo desiderio di trasformazione. In scena una danza leggera e spontanea che promuove la volontà di cambiamento fisico, senza distinzioni di genere e sesso, cercando di oltrepassare una visione del mondo rigidamente dualistica, nel tentativo di portare lo spettatore a riflettere sul ruolo delle aspettative sociali nei confronti del corpo. Aspettative che spesso condizionano le decisioni sulla forma che il corpo debba assumere, e sugli immaginari che caratterizzano i generi e la sessualità.

L’autore e interprete, Siro Guglielmi, classe ’92, compie la sua formazione presso la Scuola del Balletto di Toscana a Firenze, dove ha danzato per l’omonima compagnia, Junior. Ha in seguito danzato per il teatro Maggio Musicale Fiorentino nel progetto Magda, per DanceCyprus, per il coreografo israeliano Itamar Serussi Sahar e per la compagnia del Balletto di Roma. p!nk elephant” è la sua prima creazione, selezionata e promossa nella vetrina del Network Anticorpi XL.

 

Il secondo lavoro in scena sarà tatik di Giorgia Nardin: un bozzetto, un canovaccio di appunti, con il quale l'artista riflette sul proprio corpo queer, meticcio e diasporico, e sui modi in cui lo sguardo occidentale ha contribuito a forgiarlo, colonizzarlo, confonderlo.

Il lavoro nasce dalle conversazioni tra Giorgia e Kamee Abrahamian, artista queer di origine armena, che Giorgia ha conosciuto su Instagram, e con cui ha iniziato a condividere contenuti legati alla loro appartenenza alla comunità diasporica armena, e alla comunità queer occidentale. Frutto delle loro conversazioni sono una serie di appunti - fisici, fotografici e scritti - che desiderano lasciare una traccia e spalancare questioni legate ai (loro) corpi invisibilizzati: Giorgia e Kamee non si sono mai incontrate di persona.

Giorgia Nardin è artista meticcia queer italo-Armena, attiva nei campi della danza e delle arti performative. Il lavoro di Giorgia parte dall'esigenza personale e politica di porre al centro il corpo queer/di colore: il suo primo solo, Dolly, che tratta le molteplici icone legate al corpo femminile, è vincitore di numerosi riconoscimenti e viene presentato in molti contesti italiani ed europei; mentre il suo lavoro All dressed up with nowhere to go è primo tra 20 lavori selezionati dal Network Aerowaves nel 2015. Nel 2017 è artista associata alla compagnia del Balletto di Roma, per la quale crea una versione de L'apres midi d'un faune.

 

Dopo i due assoli gli artisti condurranno un momento di riflessione e discussione con il pubblico.

 

Ingresso libero �“ Info: www.operaestate.it - tel.+39 0424 519804

--
Alessia Zanchetta
]]>
How to clean stainless steel cookware? How to choose stainless steel cookware? Wed, 16 May 2018 03:38:43 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479405.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479405.html stainless steel stainless steel stainless steel cookware how to clean it? Although stainless steel cookware is loved by many people, but clean 321 stainless steel sheet pan, so many people are distressed because of this problem, although many cleaning methods, but can not maintain the gloss stainless steel cookware, so today I want to give Everyone talks about how to clean stainless steel cookware? In the ordinary life, how to choose stainless steel cookware? Let's take a look. First, how to clean stainless steel cookware 1, baking soda solution is weakly alkaline, its particles are soft crystals, hardness and human nails or gold is almost the same, wet with water, the crystal corners can be dissolved, so as a friction agent, not only can remove the appliance surface The dirt will not cause damage to the pot, and it will be milder than toothpaste and salt. 2, must not use steel brush to brush, with decontamination powder and salt and other large particles of crystal is not recommended, friction is relatively large, especially the high polished stainless steel cookware, you once found that the pot is Clean, but the polished surface is not bright. 3, after each use is best not to wash with cold water immediately, this will produce water mist, so that the pot is not easy to clean, you can use warm water to clean. 4, with a sponge cloth to wipe the appearance can be, so that will not scratch the surface of the pot body. 5, do not use strong alkali or strong oxidizing chemical agents, such as bleach, etc. for cleaning. Precautions Do not long-term acidic or alkaline foods. Do not dry the pan for a long time. Continuous drying may cause damage to the pan. Second, how to choose 304 stainless steel cookware 1, the material to a multi-layer composite alloy structure is better, if you use a single-bottomed cookware for frying, it will easily lead to uneven cooking, affect the delicious dishes. Combined with the multi-layer structure of other metals, the pan can be evenly heated and heat-conductive, and the food cannot be scorched due to a single point of high temperature in the pan, and fumes are not easily generated. 2, a good pot, the distribution of the bottom structure of the pot should be uniform This can take into account the characteristics of poly heat and heat quickly and evenly, making cooking easier to control. 3, good sealing performance Sealing with a thick lid, can accelerate the thermal convection in the pot, so that the food quickly and evenly heated, retaining more food moisture and nutrients. 4, other details of a good pot in the details of the design is very user-friendly, such as at any angle can ensure that the soup from the edge of the pot was water column, will not spread pollution pot body; pot handle, pot ear, pot pedicle The use of heat-resistant and not easily deformed materials, add fire-proof steel rims to prevent burns caused by hot burning and accelerated aging; pot handle design ergonomic, with thumb force point, convenient grip; can be placed overlapping, saving storage space, etc. . Many details are actually mandatory standards in foreign countries. The price is generally very good in the three or four hundred dollars. The above is to introduce everyone to the stainless steel cookware how to clean and stainless steel cookware how to buy all the knowledge, I hope to help everyone. If you are still troubled by the stainless steel pot cleaning method, you can look at this article and believe it will help you solve the confusion.]]> Il 17 maggio alle 21 al CSC Garage Nardini la coreografa Anna Altobello presenta "Località senza nome" Tue, 15 May 2018 19:47:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479427.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479427.html Operaestate Festival Veneto Operaestate Festival Veneto
In allegato comunicato stampa e foto. Restiamo a disposizione per ulteriori richieste.


IN VIAGGIO CON LA DANZA, VERSO UNA LOCALITÀ SENZA NOME
In residenza artistica dall’11 maggio, la coreografa Anna Altobello aprirà al pubblico la sua ricerca, “Località senza nome”, attraverso uno sharing il 17 maggio alle 21 presso il CSC Garage Nardini.

A conclusione della residenza artistica iniziata lo scorso 11 maggio, la coreografa e interprete Anna Altobello apre al pubblico la propria ricerca coreografica, intitolata Località senza nome, con uno sharing gratuito il prossimo 17 maggio alle ore 21, presso il CSC Garage Nardini.

Località senza nome, questo è il titolo provvisorio dello studio coreografico di Anna Altobello, ispirato dall’osservazione di alcuni elementi primari: la testa di cavallo in gesso di Antonio Canova presente ai Musei di Bassano del Grappa, la storia del pittore di paesaggi Gunnar Widforss, raccontata nel libro "L'arte della Fuga" di Fredrik Sjöberg.
Del libro in particolare un passo la colpisce: quello che paragona la fuga alla vittoria e alla conseguente creazione di un ricordo, ma anche alla salvaguardia dell’amore. Un passo del libro in cui la fuga è vista come forza positiva e creatrice di memorie, ma in cui allo stesso tempo il rimanere �“ quindi l’evitare la fuga �“ è visto come espressione di coraggio. Il cavallo è, invece, il luogo del “tempo bambino”, e si collega all'idea della corsa e della ricerca.
La fuga, il restare, l’amore e il ricordo: si tratta di temi sempre attuali ma complessi per natura, sia da spiegare, sia da vivere e mettere in pratica. A questi, la coreografa aggiunge anche il tema dell’abbandono, giocando con la doppia valenza di abbandonare e abbandonarsi, e continuando il gioco linguistico con altri verbi e altre azioni: dimenticare e dimenticarsi, muovere e muoversi in cerca di qualcos’altro…

Non è un caso che Località senza nome comprenda anche il tema del movimento, e non solo perché si tratta di danza: la ricerca artistica di Anna Altobello, infatti, si propone di riflettere sulla condizione di costante frenesia in cui la mente e il corpo sembrano costretti, mettendo in campo le diverse esperienze che l’hanno portata a diventare danz’autrice. Località senza nome è il titolo provvisorio dello studio, una località individuata "solo" nella sua posizione e sguardo del momento. Lo studio coinvolge anche l'artista visiva Elisa Campagnaro: insieme, Elisa ed Anna, stanno sperimentando la relazione tra il corpo performativo e la presenza dell'immagine in movimento.

Località senza nome �“ Sharing di Anna Altobello
Giovedì 17 maggio, ore 21.00
CSC Garage Nardini
Ingresso Gratuito.   

--

Alessia Zanchetta
]]>
The Only One Site to buy 60% off cheap old school rs gold for Bryophytak May.18 Tue, 15 May 2018 09:21:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479280.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479280.html Nash Nash Entrepreneurs in the industry can now create a significant source of revenue with osrs gold very little money and no staff.Rather than waiting for the economy to improve or looking for work in a big organization take control of your own financial future. People can now take control of their own financial future.

Rsorder is Trusted Runescape gold Site 2018 to Buy All RS products 24/7 online. It owns 9 years of experience in the gaming market and Millons of players from Europe, Asia, South America and so on.Now The new version of RSorder is live, you can buy All RS products with mobile conveniently and quickly!

5% more gold code:RSYK5 for all rs products & 10% accounts code:OSRSA10 for all rs accounts anytime!

"Video games are a prevalent and increasingly expressive medium within modern society. In the forty years since the introduction of the first home video game, the field has attracted exceptional artistic talent. An amalgam of traditional art forms painting, writing, sculpture, music, storytelling,

Each morning as John Gotti swaggers into a packed Brooklyn courtroom wearing his trademark silk tie and sneer, a baby faced 23 year old named Chen I. Chung impassively enters a similar, if almost empty, courtroom two floors below. To prosecutors and criminologists, this is like the changing of the underworld guard.

cinematography video games offer artists a previously unprecedented method of communicating with and engaging audiences. The Art of Video Games is one of the first exhibitions to explore the forty year evolution of video games as an artistic medium, with a focus on striking visual effects and the creative use of new technologies. It features some of the most influential artists and designers during five eras of game technology, from early pioneers to contemporary designers."

Global hacker who cost Cambridge games company 6m is jailedAdam Mudd was just 16 when he created his programme which caused damage from Greenland to New Zealand14:41, 25 APR 2017Adam Mudd has been jailed for two years for a worldwide hacking operation, which saw Cambridge University and city games developer Jagex targeted

Hi!The 60% off sale for upcoming RuneScape Solak will hit at 3:00 am. GMT on 18 May!!Want to Snap 400M OSRS Gold as well as 2000M RuneScape gold by http://www.rsorder.com/ in time!

Part II:All Kinds of rs 07 gold/rs3 gold and osrs accounts with only $1 is also waitting for you on RSorder Auction at 03:00 am. GMT each Monday and Thurday!Win from https://www.rsorder.com/auction.

Long-Term Discount Code:7% off code SYTHE to buy RS 07 gold Anytime!

]]>
"Spazio FLIC presenta" dal 23 maggio un viaggio nel circo contemporaneo con 7 appuntamenti e 4 creazioni diverse Mon, 14 May 2018 09:58:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479137.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479137.html LP Press LP Press Gentilissime/i, invio le informazioni sulla rassegna "Spazio FLIC presenta" che chiude questa stagione di spettacoli a Torino della FLIC Scuola di Circo e che mette al centro i suoi allievi impegnati in creazioni professionali.  Grazie dell'attenzione e buon lavoro.  Gigi Piga  3480420650


COMUNICATO STAMPA

“Spazio FLIC presenta”
Un viaggio nel circo contemporaneo

Rassegna a cura della FLIC Scuola di Circo di Torino

dal 23 maggio al 21 giugno 2018
Spazio FLIC, via Niccolò Paganini 0/200, Torino
BIGLIETTI: intero 10 euro – ridotto 5 euro
Promozione: gruppi da 5 persone biglietto a 5,00 € cadauno
Prenotazioni allo 011 530217 o scrivendo a booking@flicscuolacirco.it


www.flicscuolacirco.it  |  www.realeginnastica.it   |   www.facebook.com/FLIC.Scuola.di.Circo

Sette appuntamenti di circo contemporaneo per una rassegna che mette al centro gli 83 allievi della scuola di circo di Torino, provenienti da 20 nazioni diverse, dando loro l’ennesima occasione per mettere in pratica quanto imparato attraverso creazioni professionali che gli permettono di sperimentare in maniera approfondita le tre fasi in cui si articola uno spettacolo: la ricerca, la creazione e il montaggio.
Molti allievi del secondo anno sono già stati ammessi ad alcune delle principali università di circo contemporaneo internazionali e gli spettacoli vengono presentati nel moderno Spazio FLIC.




Dal 23 maggio al 21 giugno 2018 si svolge “Spazio FLIC presenta”, rassegna ideata ed organizzata dalla FLIC Scuola di Circo della Reale Società Ginnastica di Torino e dedicata totalmente ai suoi numerosi allievi, alla loro preparazione artistica professionale e alla loro relazione con il palcoscenico e con il pubblico.
“Spazio FLIC presenta…” viene organizzata in collaborazione con l’associazione Variante Bunker Sport, con i patrocini della Città di Torino e della Circoscrizione 6, con il sostegno della Regione Piemonte e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo in quanto parte del progetto “Prospettiva Circo”.

La rassegna propone 7 appuntamenti di circo contemporaneo con 4 creazioni messe in scena nello Spazio FLIC, luogo di allenamento e professionale sala spettacolo ricavati all’interno di un ex hangar industriale del periferico quartiere Barriera di Milano. Un luogo che è allo stesso tempo creativo, performativo e divulgativo per una ricerca artistica sul “nuovo circo” più che mai viva nell’ambiente della FLIC.

Una rassegna che mette al centro gli allievi della FLIC, 83 talentuosi ragazzi e ragazze provenienti per il 60% dall’estero e da 19 nazioni diverse, attraverso la presentazione di creazioni professionali dirette da registi di esperienza come Roberto Magro, il direttore artistico della FLIC Francesco Sgrò ed i docenti Stevie Boyd e Riccardo Massidda.
I risultati del complesso progetto pedagogico della FLIC vengono sintetizzati in queste creazioni che si pongono l’obiettivo di fornire agli allievi l’opportunità di fare un’esperienza il più possibile completa, che gli permetta di sperimentare in maniera professionale le tre fasi in cui si articola uno spettacolo circense: la ricerca, la creazione e il montaggio.
Un periodo intenso dedicato a creazioni in cui i giovani talenti possono mettere in gioco tutto il bagaglio acquisito e lavorare con professionisti del settore quali registi, coreografi, light designer, costumisti, musicisti e compositori, scenografi, tecnici del suono, rigger e organizzatori.

“ALEA”, IL PRIMO SPETTACOLO  DEL 23 E 24 MAGGIO
“Spazio FLIC presenta” comincia nelle serate del 23 e 24 maggio con “Alea”, spettacolo con i 23 allievi del secondo anno di corso del biennio professionale diretti da Roberto Magro, artista, regista e docente di grande esperienza che ha sviluppato un innovativo e rinomato metodo di insegnamento sull’attore di circo come mezzo d’espressione, sviluppato in maniera importante alla FLIC tra il 2006 ed il 2013 e poi in altri importanti centri di formazione e con diverse compagnie artistiche.
L'imprevisto e la trasformazione costante degli eventi scenici saranno gli ingredienti principali di questa creazione ispirata al surrealismo. Luis Bunuel e le sue opere sono la fonte d’ispirazione per la costruzione di un'estetica in cui lo spettatore è il vero regista dello spettacolo, invitato fin dall'inizio al gioco dell'immaginazione e dell'associazione. Parafrasando una celebre frase di Breton,  “Alea” è uno spettacolo da vedere con gli occhi chiusi...

GLI ALTRI SPETTACOLI

Il 31 maggio viene presentato “Identities”, spettacolo con regia di Stevie Boyd e con in scena gli allievi iscritti al corso “Mise à Niveau”, l’anno propedeutico che fornisce solide basi tecnico-artistiche necessarie ad affrontare al meglio un percorso formativo professionale di circo contemporaneo.
Il 6 e 7 giugno è la volta di “Caterinca”, spettacolo con in scena gli allievi del primo anno e la regia di Riccardo Massidda. Un importante traguardo per questi ragazzi ai quali viene richiesto, come obiettivo finale della stagione, di sapersi relazionare con i compagni, con lo spazio circostante e con il pubblico, dove “relazionarsi” significa poter scambiare emozioni.
Il 20 e 21 giugno tocca a “00 / 01 (sinfonia dell’unità)”, spettacolo con in scena gli allievi del “Terzo anno di Ricerca Artistica Individuale” diretti da Francesco Sgrò, direttore artistico della FLIC. L’obiettivo del lavoro è quello di riuscire ad integrare il patrimonio artistico già in possesso di questi allievi attraverso la tecnica circense che sono riusciti ad apprendere in un anno intensivo di studio alla FLIC.
 


LA FLIC, GLI ALLIEVI ED IL PROGRAMMA FORMATIVO

La FLIC è stata fondata nel 2002 dalla Reale Società Ginnastica di Torino ed è diventata in pochi anni una delle scuole più rinomate d’Europa dal punto di vista didattico ma anche artistico e culturale.
Ad oggi ha formato oltre 300 allievi, il 90% dei quali lavora nell’ambito del circo contemporaneo e dello spettacolo dal vivo in genere con alcuni che fanno parte di grandi compagnie tra le quali Cirque du Soleil, Compagnie du Hanneton di James Thierre,  No Fit State Circus ed altre.

Gli allievi di questa stagione della FLIC sono 83 ragazzi e ragazze con età comprese tra i 18 e i 26 anni e provengono per il 60% dall’estero e da 19 diverse nazioni, di cui più della metà da paesi extra-europei, grazie all’importante valenza internazionale assunta dal centro di formazione torinese. Oltre che da numerose regioni d’Italia, gli allievi provengono da Argentina, Belgio, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Francia, Germania, Inghilterra, Israele, Lituania, Messico, Paraguay, Polonia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Uruguay e USA.
Un indice della qualità del lavoro svolto dalla FLIC e dato dall’elevato numero di allievi che ogni anno, al termine del biennio professionale, supera le audizioni per continuare la propria formazione nelle migliori università internazionali di circo contemporaneo e danza: l’École de cirque de Québec in Canada, il CNAC - Centre national des arts du cirque di Châlons-en-Champagne, la Académie Fratellini di Parigi e Le Lido - centre des arts du cirque de Toulouse in Francia, la Doch - University of Dance and Circus di Stoccolma,  l’ESAC - Ecole Supérieure des Arts du Cirque di Bruxelles, e la SEAD - Salzburg Experimental Academy of Dance.
Le audizioni di molti di questi centri sono attualmente in svolgimento e sino ad ora 5 allievi della FLIC sono stati ammessi al CNAC, 3 alla Fratellini e uno in Québec. Nella scorsa stagione (2016-2017) 11 su 23 allievi sono stati selezionati per proseguire la formazione in queste università.

Il programma di studi del “Corso Biennale di Formazione per l’Artista di Circo Contemporaneo” mira a dare all’allievo una solida formazione sulle materie fondamentali del circo contemporaneo per poi determinare la propria specializzazione e una formazione di base sulle nozioni teoriche che contribuiscono a rendere completa la figura dell’artista. Il Corso si sviluppa in un periodo di due anni, in più di 3000 ore di lezione, ed è basato su un piano di studi consolidato che prevede sette ore di lezione quotidiane, dal lunedì al venerdì a frequenza obbligatoria. Una parte importante del corso è costituita da stage intensivi di specializzazione della durata di una settimana ognuno, non solo sulle discipline circensi ma anche sulla danza nelle sue forme più contemporanee, sulla recitazione e sulla musica, che vengono periodicamente realizzati con insegnanti altamente qualificati.
Tutti gli allievi hanno anche la possibilità di cimentarsi periodicamente grazie ai “Circo in Pillole”, la rassegna tirocinio organizzata per permettere di sviluppare ed allenare la relazione con il pubblico e con il palcoscenico.
Durante il biennio la FLIC dà inoltre la possibilità agli allievi di partecipare a grandi eventi e di entrare nei cast di importanti spettacoli organizzati direttamente dalla Scuola o in collaborazioni con prestigiosi teatri, fondazioni, registi e professionisti dello spettacolo dal vivo.
In aggiunta al consolidato “Corso Biennale” e al “Terzo anno di Ricerca Artistica Individuale”, dedicato alla realizzazione del proprio progetto artistico, da tre stagioni è stato anche aggiunto l’anno propedeutico chiamato “Mise à Niveau”, dedicato alla preparazione tecnico artistica di ragazzi non ancora pronti per affrontare al meglio un percorso formativo professionale.

Ufficio stampa Lp Press
Gigi Piga
cell. 3480420650
email. luigipiga@lp-press.com
]]>
Agreeable in mind buy tera gold Mon, 14 May 2018 04:18:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479081.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479081.html RuneScape gold RuneScape gold tera gold accordingly during the key functions you will not about ache from advanced throughout the Path of Exile game.You've got ones for activity and backbone which will accredit you if you are abreast afterlife or don't accept abundant backbone to advanced your abilities. Additionally there are added variants you may grab such as the Quicksilver flask which increases your movement acceleration for a specific aeon of time.Because they don't vanish afterwards accepting appropriately acclimated they can admonition massively if you apperceive you're traveling to be advancing up to some difficult boss. Usually they've a brace of applications afore they are in actuality depleted which you may again bushing by killing enemies.Some are accustomed alongside the arch missions by NPCs in town while a allotment of those eight forsaken masters NPCs are consistently able to predominate in maps to accommodate Path of Exile gamers a quick appointment in the area.All of these accord you acquaintance involving leveling your cheap buy tera gold character. Some specialists can be acclimated as sellers to either buy or advertise added items admitting they alone arise in assertive towns afterwards commutual the antecedent adventure for them. They are aswell able to accord you circadian missions afterwards in the Path of Exile bold whenever There are a lot of games we have done very well,Buy cheap buy tera golds from https://www.mmogo.com/]]> 9^ Festa dell'Acrobatica il 13 maggio e Mostra "Impronte di Storia Fri, 11 May 2018 12:16:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479010.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/479010.html LP Press LP Press Buongiorno, invio informazioni sulla IX Festa dell'Acrobatica, ultimo appuntamento stagionale, e sulla mostra "Impronte di Storia"Grazie dell'attenzione e buon lavoro.  Gigi Piga  3480420650


COMUNICATO STAMPA

9^ FESTA DELL’ACROBATICA
“UNA DOMENICA A TESTA IN GIÙ”

domenica 13 maggio 2018
Reale Società Ginnastica di Torino e FLIC Scuola di Circo
via Magenta 11, Torino  |  Ingresso gratuito

Dalle 15:00 alle 19:00 attività per adulti e ragazzi dai 16 anni in su
Dalle ore 19:00 "Palco Aperto" con performance e momenti conviviali


Mostra “Impronte di Storia”
Sino al 18 maggio 2018
Biblioteca della Regione Piemonte “Umberto Eco”, via Confienza, 14 – Torino

Ultimo appuntamento stagionale con la Festa dell’Acrobatica “Una domenica a testa in giù” evento a cadenza mensile e ad ingresso gratuito, con apertura straordinaria della Reale Società Ginnastica e della sua FLIC Scuola di Circo, che regala ai torinesi dai 16 anni in su un pomeriggio alla scoperta di sport, circo, spettacoli e cultura nella società sportiva più antica d’Italia, sperimentando tutta l’acrobatica possibile ed assistendo alle esibizioni di “Palco Aperto” con allievi, amatori e professionisti che presentano ad un pubblico di tutte le età il work in progress del loro progetto artistico.
Sino al 18 maggio è inoltre possibile visitare la mostra “Impronte di Storia” con oggetti, trofei, fotografie e documenti della Reale Società Ginnastica presso la biblioteca della Regione Piemonte


Per ulteriori informazioni:
segreteria della Reale Società Ginnastica e FLIC Scuola di Circo: tel. 011 530217 - segreteriaflic@realeginnastica.it
www.realeginnastica.it  -  www.museorealeginnastica.it -  www.flicscuolacirco.it



Domenica 13 maggio 2018 è in programma la 9^ Festa dell’Acrobatica “Una Domenica a testa in giù” , ultimo appuntamento di questa stagione 2017/2018 con apertura straordinaria della Reale Società Ginnastica di Torino (RSGT) e della sua FLIC Scuola di Circo con attività rivolte ad adulti e ragazzi dai 16 anni in su.
Un evento che ha registrato un grande afflusso di visitatori, offrendo un  pomeriggio alla scoperta di tutta l’acrobatica possibile, ad ingresso libero, con molti istruttori disponibili a far praticare l’acrobatica a terra, a coppie e di gruppo, il trampolino elastico, discipline aeree (tessuti, cerchio, corda, trapezio, trapezio ballant), verticali e palo cinese.
E’ inoltre possibile visitare la sala dei trofei, la mostra storica e la sede stessa, una palazzina di 2.500 mq su cinque piani, nel pieno centro di Torino.
Dalle ore 15 alle ore 19 sono in programma le attività rivolte ad adulti e ragazzi dai 16 anni in su.
Dalle ore 19 in poi ci sarà “Palco Aperto”con esibizioni rivolte ad un pubblico di tutte le età da parte di allievi, amatori e professionisti circensi che presentano al pubblico il work in progress di progetti artistici ed infine un momento conviviale di condivisione e dialogo con il pubblico.
L'ultima Festa dell’Acrobatica della stagione si svolgerà domenica 13 maggio.

Un evento attraverso il quale è possibile scoprire da vicino la Reale Società Ginnastica di Torino, la Società Sportiva per eccellenza perché nata prima di tutte le altre, nel 1844, e perché guarda al futuro tenendo presente la tradizione, l’esperienza e la storia che la contraddistinguono.
Una realtà che per tradizione ha sempre saputo anticipare le novità e precorrere i tempi, come quando ha creato nel 2002 la FLIC Scuola di Circo, diventata in poco tempo una tra le migliori realtà formative europee nel settore del circo contemporaneo.
Per approfondire la storia e le attività della Reale Società Ginnastica e della FLIC Scuola di Circo è possibile visitare:
www.realeginnastica.it,  www.museorealeginnastica.it  e  www.flicscuolacirco.it

La mostra “Impronte di Storia”
Sino al 18 maggio 2018, nell'ambito delle attività culturali del Consiglio regionale, la Biblioteca della Regione Piemonte ospita una mostra sui cimeli della Reale Società Ginnastica di Torino dal titolo: “Impronte di storia - La sfida sociale della Reale Società Ginnastica di Torino nell’Italia Risorgimentale”.
La mostra presenta una selezione di oggetti, trofei, fotografie e documenti appartenenti al patrimonio storico della RSGT. La sede della Biblioteca della Regione Piemonte "Umberto Eco" è in via Confienza 14 a Torino e l'esposizione è visitabile con i seguenti orari: lunedì - giovedì 9.00/12.30 e 14.00/16.00  - venerdì 9.00 - 12.30


Ufficio Stampa Lp
Luigi Piga  -  Cell. 3480420650
Email:  luigipiga@lp-press.com
]]>
Al via i Casting per V#ashtag Thu, 10 May 2018 06:56:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478670.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478670.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Il nuovo varietà di GT Channel con Michele Caputo, Emanuela Tittocchia e Ciro Villano

 

 

Venerdì 11 Maggio dalle ore 10.30 alle 13.30 e Sabato 12 Maggio dalle ore 10.30 alle 16.30, presso gli Studi televisivi di GT Channel, siti in Via Carlo De Marco 24 M, Napoli, si terranno i casting volti alla ricerca di nuovi talenti del mondo dello spettacolo comico e dell’intrattenimento, da inserire nel nuovo nuovo esilarante format televisivo, “V#ashtag”.

Nato da un’idea di Antonio Florio, regia di Mario Albano, scritto da Michele Caputo, attore ed autore comico partenopeo e Ciro Villano, regista, attore e sceneggiatore napoletano, il programma d’intrattenimento, sarà trasmesso sui canali del digitale terrestre GT Channel, Televomero e Canale Italia.

 

Un varietà realizzato e girato  interamente a Napoli, ambientato in un classico “basso napoletano” in cui si susseguiranno una serie di episodi comici, in cui i protagonisti Ciro Villano e Michele Caputo, due napoletani disoccupati saranno alle prese con una serie di missioni segrete per riportare in auge,  la supremazia della città di Napoli su Milano, conquistare quindi e sottomettere la città di Milano per il popolo napoletano. Il basso, altamente tecnologico e militarizzato, rappresenterà il covo di una  “setta segreta” di napoletani che tenteranno la conquista del Nord Italia.

Immancabile la presenza femminile, affidata alla showgirl e attrice Emanuela Tittocchia, che interpreterà il ruolo di una ragazza piemontese solo all’anagrafe ma terrona dentro, che li aiuterà in questa ardua impresa.

Nei diversi episodi si alterneranno diversi personaggi regionali e nazionali, del mondo dello spettacolo, della musica e della cultura.

 

Un varietà pensato e strutturato per l’intrattenimento delle più ampie fasce di età del pubblico, un genere di spettacolo leggero, di ascendenza teatrale, misto di prosa, musica e scenette umoristiche ispirate all’attualità genuina e ai tradizionali clichè patriottici-sentimentali, uniti da un tenue filo conduttore e dalla presenza di personaggi fissi.

 

 La coppia comica Caputo-Villano porterà in scena una comicità sanguigna, espressiva e irriverente. Entrambi interpretano il ruolo dei ragazzacci, dei provocatori, di coloro che vogliono riscattarsi e lo faranno con grande coinvolgimento e ilarità, utilizzando la parodia impertinente, la satira dei programmi e delle personalità, della battuta spesso a doppio senso, delle allusioni non troppo velate a uomini politici, fino ad assumere un umorismo trascinante e polemico che ha in sé la forza della spontaneità: tutti questi ingredienti saranno la garanzia di uno straordinario ed esilarante varietà.

 

Credits:

 

Da un’idea di Antonio Florio

 

Autori : Michele Caputo - Ciro Villano

 

Regia : Mario Albano

 

Direttore di Produzione : Antonio Florio

 

Montaggio :  Antonio Anatrella

 

Scenografia : "Davide & Delehaye   Scenic Art"

 

Fotografo di scena  :  Luca Petric

 

 

 

Appuntamento: - Venerdì 11 Maggio dalle ore 10.30 alle 13.30 e Sabato 12 Maggio dalle ore 10.30 alle 16.30, presso gli Studi televisivi di Gt Channel, siti in Via Carlo De Marco 24 M, Napoli. – Per l’Iscrizione da effettuarsi tramite Whatsapp, contattare il numero della Produzione 3275331361

 

Ai casting saranno presenti gli attori MICHELE CAPUTO E CIRO VILLANO.

 

]]>
TUTTI PER UNO, GIULIA PER TUTTI Wed, 09 May 2018 17:47:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478605.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478605.html Azzurra Lorenzini Azzurra Lorenzini p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 18.0px 'Helvetica Neue'; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000} span.s1 {font-kerning: none}

Sabato 12 maggio, alle 21.00, presso il Cinema Teatro dei Salesiani, a Livorno, andrà in scena lo spettacolo in favore dei pazienti pediatrici del Meyer di Firenze, dal titolo “Tutti per uno, Giulia per tutti”. Giulia Fiorentini ha solo sette anni ma dall’infanzia soffre di un tumore al nervo ottico che, purtroppo, attualmente, risulta inoperabile. Un evento di solidarietà i cui proventi saranno interamente devoluti all’ospedale pediatrico Meyer, una delle eccellenze toscane per quanto riguarda la medicina pediatrica. Giulia ha bisogno di tutti voi e, per sostenerla, potete assistere allo spettacolo al costo di 10 euro (ridotto 5 euro). Uno show vario che vanterà la presenza di artisti di tutti i generi: cantanti, cabarettisti, danzatori, maghi e musicisti. I direttori artistici della manifestazione sono Azzurra Lorenzini e Daniele Pelissero, che condurranno altresì la serata-maratona in favore dei bambini oncologici. 

Grande attesa per gli ospiti direttamente “dalla saga di Star Wars”, ossia i figuranti del customing ufficiale, l’unico approvato dal regista della saga fantascientifica; i buoni, ossia Rebel Legion Italian Base ed i cattivi, Italica Garrison 501st Legion. Inoltre, saranno presenti i bambini della Galactic Academy. Sarà quindi possibile fare foto e selfie con gli scenici personaggi della saga!

Durante la serata verrà allottato un quadro dell’artista Eleonora Caverni e la maglia di Andrea Luci, Capitano del Livorno. 

Parteciperanno alla serata: La Fucina Dell’Arte, Abc Danza, I Licantropi, il Mago Alberto Giorgi, la scuola di danza Poker D’Assi, I Trentacorde, Roberto Polese, Stefano Bollani, Corrado Passetti & Gianluca Fastame, Nicola De Vitis, Alessia Battini, Andrea Sanlazzaro, Diandra Rubino, Graziana Baccelli, Marco Casarosa, Fabio Zen, Enrico Faggioni, Alessia Giovannoni. 

Vi aspettiamo alle 21 al Cinema Teatro I Salesiani, per Giulia e per tutti i bambini che ingiustamente soffrono. 

]]>
TUTTI PER UNO, GIULIA PER TUTTI Wed, 09 May 2018 17:47:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478604.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478604.html Azzurra Lorenzini Azzurra Lorenzini p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 18.0px 'Helvetica Neue'; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000} span.s1 {font-kerning: none}

Sabato 12 maggio, alle 21.00, presso il Cinema Teatro dei Salesiani, a Livorno, andrà in scena lo spettacolo in favore dei pazienti pediatrici del Meyer di Firenze, dal titolo “Tutti per uno, Giulia per tutti”. Giulia Fiorentini ha solo sette anni ma dall’infanzia soffre di un tumore al nervo ottico che, purtroppo, attualmente, risulta inoperabile. Un evento di solidarietà i cui proventi saranno interamente devoluti all’ospedale pediatrico Meyer, una delle eccellenze toscane per quanto riguarda la medicina pediatrica. Giulia ha bisogno di tutti voi e, per sostenerla, potete assistere allo spettacolo al costo di 10 euro (ridotto 5 euro). Uno show vario che vanterà la presenza di artisti di tutti i generi: cantanti, cabarettisti, danzatori, maghi e musicisti. I direttori artistici della manifestazione sono Azzurra Lorenzini e Daniele Pelissero, che condurranno altresì la serata-maratona in favore dei bambini oncologici. 

Grande attesa per gli ospiti direttamente “dalla saga di Star Wars”, ossia i figuranti del customing ufficiale, l’unico approvato dal regista della saga fantascientifica; i buoni, ossia Rebel Legion Italian Base ed i cattivi, Italica Garrison 501st Legion. Inoltre, saranno presenti i bambini della Galactic Academy. Sarà quindi possibile fare foto e selfie con gli scenici personaggi della saga!

Durante la serata verrà allottato un quadro dell’artista Eleonora Caverni e la maglia di Andrea Luci, Capitano del Livorno. 

Parteciperanno alla serata: La Fucina Dell’Arte, Abc Danza, I Licantropi, il Mago Alberto Giorgi, la scuola di danza Poker D’Assi, I Trentacorde, Roberto Polese, Stefano Bollani, Corrado Passetti & Gianluca Fastame, Nicola De Vitis, Alessia Battini, Andrea Sanlazzaro, Diandra Rubino, Graziana Baccelli, Marco Casarosa, Fabio Zen, Enrico Faggioni, Alessia Giovannoni. 

Vi aspettiamo alle 21 al Cinema Teatro I Salesiani, per Giulia e per tutti i bambini che ingiustamente soffrono. 

]]>
"Vindicta Carmagnolensis", nuova manifestazione storica a Carmagnola il 19 maggio su immaginaria vendetta della morte del Conte di Carmagnola Wed, 09 May 2018 15:39:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478671.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478671.html LP Press LP Press Buongiorno, invio le informazioni su questa nuova manifestazione storica di Carmagnola.
Rimango a disposizione e vi mando un caro saluto.  Gigi Piga - 3480420650


COMUNICATO STAMPA

VINDICTA CARMAGNOLENSIS – La storia secondo noi…
Manifestazione storica con sbandieratori, sfilata in costumi d’epoca e rappresentazione teatrale

19 maggio 2018 – dalle ore 20:45
nel centro storico di Carmagnola (TO)  |  Evento gratuito

- dalle ore 17:00 ci saranno 11 punti ristorno “Taverne” con piatti tipici della cucina piemontese
- il 18 maggio 2018 alle ore 21 “Medieval Party” nel Cortile del Municipio, a cura della Consulta Giovanile



Sabato 19 maggio 2018 si svolge nel centro storico di Carmagnola la “VINDICTA CARMAGNOLENSIS - La stroia secondo noi...”, prima edizione di una nuova manifestazione storica organizzata dall’Ufficio Manifestazioni del Comune di Carmagnola in collaborazione con la Pro Loco, il Gruppo Teatro Carmagnola, l’associazione 7DSenior e il Gruppo Palio Borgo San Giovanni.

La Vindicta Carmagnolensis affonda le proprie radici nelle vicende di Francesco Bussone, meglio conosciuto come “Il Conte Carmagnola”, celebre personaggio carmagnolese che nel 1432 venne giustiziato a Venezia, accusato di tradimento dal Senato del Doge.
A partire da questo evento storico, l'evento proporrà agli spettatori una rappresentazione in chiave storica di un evento immaginario, ricamato attorno alla figura del Conte.

“Il Marchese Ludovico II, di passaggio a Carmagnola dopo le nozze con Giovanna del Monferrato, porta in dono come prigioniero un membro del Consiglio dei Dieci di Venezia, responsabili della decapitazione del Carmagnola.
I carmagnolesi decidono di non giustiziare il Consigliere veneziano, ma piuttosto di sbeffeggiarlo e coprirlo di ridicolo in pubblica piazza, ottenendo così la loro vendetta per la tragica sorte del loro concittadino.”

Sarà questo il tema dell’evento che si svolgerà la sera del 19 maggio, presso il cortile del municipio e le vie del centro storico, a partire dalle ore 20:45 e fino alla mezzanotte circa.

Dalle ore 17,00 il centro storico Città di Carmagnola diventerà un grande ristorante sotto le stelle dislocato in undici punti di ristorazione denominati “Taverne” dove poter degustare piatti tipici della cucina piemontese.
La manifestazione storica avrà inizio alle ore 20:45 in Piazza Sant’Agostino con una esibizione del Gruppo Sbandieratori e Musici Borgo Moretta di Alba e proseguirà alle ore 21 in Piazza del Popolo da dove partirà la sfilata storica con decine di figuranti in costume con i gruppi carmagnolesi di Palio San Giovanni, Castello, Salsasio, San Bernardo, San Michele e Santa Rita ed i gruppi ospiti Borgo Talle di Alpignano, Gruppo storico Arduino di Testona, Gruppo Storico Conti Vagnone di Trofarello, Gruppo Storico del Saluzzese, Gruppo Storico Ordine del Grifone di Villanova Canavese, I Notabili di Cambiano, La Lancia Spezzata di Vinovo, Nobili Tana di Chieri e Vinovo Castello.
Il percorso della sfilata, da Piazza del Popolo si dipanerà in Via Valobra, Piazza IV Martiri, Via Donizetti, Via Bobba,  ingresso dei Giardini del Castello e Via Silvio Pellico arrivando al Cortile del Municipio dove alle 22:15 avrà inizio la rappresentazione teatrale con testi, scenografie, recitazione e regia a cura del Gruppo Teatro Carmagnola con la collaborazione dell’associazione 7DSenior.
Nei Giardini del Castello, alle ore 23:30 ci sarà una nuova esibizione del Gruppo Sbandieratori e Musici Borgo Moretta di Alba e alle 23:15 si consumerà “La Vendetta” con i vendicatori - rappresentanti dei borghi San Giovanni, Castello, Salsasio, San Bernardo, San Michele e Santa Rita di Carmagnola - che cercheranno di far cadere il membro del Consiglio dei Dieci di Venezia nella vasca piena d’acqua di un “dunk tunk”, il gioco nel quale colpendo un bersaglio con una pallina si apre una botola e il malcapitato casca nella tinozza sottostante.

La manifestazione intende quindi simulare, in maniera divertente, l’episodio immaginario della “vendetta dei carmagnolesi” attraverso l’umiliazione del senatore veneziano in pubblica piazza.
L’intenzione dell’amministrazione carmagnolese è quella di recuperare la tradizione e gli avvenimenti passati della città, seppur con buona dose di fantasia, per riscoprire il senso di appartenenza alle radici storiche della Città.

Commenta l’Assessore alle Manifestazioni, Vincenzo Inglese:con questa nuova manifestazione vogliamo riproporre ai carmagnolesi e ai visitatori un nuovo appuntamento a carattere storico che ormai manca da tempo nel panorama delle manifestazioni carmagnolesi. Questa rappresentazione sarà l’occasione di offrire al pubblico un evento nuovo e interessante, che valorizzi l’impegno dei gruppi storici e carmagnolesi e non. Sarà una grande festa per tutti”.

Il 18 maggio 2018 dalle ore 21 nel Cortile del Municipio ci sarà il “Medieval Party” per i giovani con musica e balli a cura della Consulta Giovanile di Carmagnola.


INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO:
Ufficio Manifestazioni del Comune di Carmagnola
Tel. 011.9724222/270 – cell. 3343040338  -  Email  cultura@comune.carmagnola.to.it

UFFICIO STAMPA LP PRESS
Gigi Piga - Cell. 3480420650
Email. luigipiga@lp-press.com

]]>
Christian De Sica si racconta al Perla di Nova Gorica Wed, 09 May 2018 14:41:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478587.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478587.html m&cs m&cs Il Gruppo Hit annuncia l’arrivo a Nova Gorica di Christian De Sica, tra i volti più noti e amati del mondo dello spettacolo. Da anni ai vertici di tutte le classifiche, dal cinema al teatro, dalla musica alla TV, la star sarà ospite del Perla Casinò & Hotel venerdì 11 maggio alle 22:00 per una tappa speciale dello show “Christian racconta Christian De Sica”.

Nel corso della serata, l’eclettico Artista offrirà al pubblico un estratto del suo straordinario talento di showman: attore brillante, regista e sceneggiatore, ha scritto la storia della commedia all’italiana dagli anni ’80 a oggi. Insieme al noto giornalista Pino Strabioli, con lui sul palco, Christian De Sica ripercorrerà la sua vita: il rapporto con il padre Vittorio De Sica, gli esordi e i grandi successi. Ad arricchire ulteriormente la scaletta è prevista l’esecuzione dal vivo di alcuni brani tratti dal vasto repertorio musicale, decisamente swing.

Lo show di Christian De Sica al Perla Casinò & Hotel è uno degli appuntamenti più attesi del 13° Festival delle Rose attualmente in corso a Nova Gorica e rappresenta l’ennesima dimostrazione dell’impegno profuso dal Gruppo Hit nell’offerta di un intrattenimento di qualità, rivolto tanto agli ospiti dei centri Hit Casinos, quanto a tutto il pubblico della zona.

]]>
"Spazio FLIC presenta" dal 23 maggio un viaggio nel circo contemporano con 7 appuntamenti e 4 creazioi diverse Wed, 09 May 2018 11:57:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478615.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478615.html LP Press LP Press Gentilissime/i, invio le informazioni sulla rassegna "Spazio FLIC presenta" che chiude questa stagione di spettacoli a Torino della FLIC Scuola di Circo e che mette al centro i suoi allievi impegnati in creazioni professionali.  Grazie dell'attenzione e buon lavoro.  Gigi Piga  3480420650


COMUNICATO STAMPA

“Spazio FLIC presenta”
Un viaggio nel circo contemporaneo

Rassegna a cura della FLIC Scuola di Circo di Torino

dal 23 maggio al 21 giugno 2018
Spazio FLIC, via Niccolò Paganini 0/200, Torino
BIGLIETTI: intero 10 euro – ridotto 5 euro
Promozione: gruppi da 5 persone biglietto a 5,00 € cadauno
Prenotazioni allo 011 530217 o scrivendo a booking@flicscuolacirco.it


www.flicscuolacirco.it  |  www.realeginnastica.it   |   www.facebook.com/FLIC.Scuola.di.Circo

Sette appuntamenti di circo contemporaneo per una rassegna che mette al centro gli allievi della scuola di circo di Torino, provenienti da 20 nazioni diverse, dando loro l’ennesima occasione della stagione per mettere in pratica quanto imparato, entrando a far parte di creazioni professionali che gli permettono di sperimentare in maniera approfondita le tre fasi in cui si articola uno spettacolo: la ricerca, la creazione e il montaggio.
Molti allievi del secondo anno sono già stati ammessi ad alcune delle principali università di circo contemporaneo internazionali e gli spettacoli vengono presentati nel moderno Spazio FLIC.




Dal 23 maggio al 21 giugno 2018 si svolge “Spazio FLIC presenta”, rassegna ideata ed organizzata dalla FLIC Scuola di Circo della Reale Società Ginnastica di Torino e dedicata totalmente ai suoi numerosi allievi, alla loro preparazione artistica professionale e alla loro relazione con il palcoscenico e con il pubblico.
“Spazio FLIC presenta…” viene organizzata in collaborazione con l’associazione Variante Bunker Sport, con i patrocini della Città di Torino e della Circoscrizione 6, con il sostegno della Regione Piemonte e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo in quanto parte del progetto “Prospettiva Circo”.

La rassegna propone 7 appuntamenti di circo contemporaneo con 4 creazioni messe in scena nello Spazio FLIC, luogo di allenamento e professionale sala spettacolo ricavati all’interno di un ex hangar industriale del periferico quartiere Barriera di Milano. Un luogo che è allo stesso tempo creativo, performativo e divulgativo per una ricerca artistica sul “nuovo circo” più che mai viva nell’ambiente della FLIC.

Una rassegna che mette al centro gli allievi della FLIC, 83 talentuosi ragazzi e ragazze provenienti per il 60% dall’estero e da 19 nazioni diverse, attraverso la presentazione di creazioni professionali dirette da registi di esperienza come Roberto Magro, il direttore artistico della FLIC Francesco Sgrò ed i docenti Stevie Boyd e Riccardo Massidda.
I risultati del complesso progetto pedagogico della FLIC vengono sintetizzati in queste creazioni che si pongono l’obiettivo di fornire agli allievi l’opportunità di fare un’esperienza il più possibile completa, che gli permetta di sperimentare in maniera professionale le tre fasi in cui si articola uno spettacolo circense: la ricerca, la creazione e il montaggio.
Un periodo intenso dedicato a creazioni in cui i giovani talenti possono mettere in gioco tutto il bagaglio acquisito e lavorare con professionisti del settore quali registi, coreografi, light designer, costumisti, musicisti e compositori, scenografi, tecnici del suono, rigger e organizzatori.

“ALEA”, IL PRIMO SPETTACOLO  DEL 23 E 24 MAGGIO
“Spazio FLIC presenta” comincia nelle serate del 23 e 24 maggio con “Alea”, spettacolo con i 23 allievi del secondo anno di corso del biennio professionale diretti da Roberto Magro, artista, regista e docente di grande esperienza che ha sviluppato un innovativo e rinomato metodo di insegnamento sull’attore di circo come mezzo d’espressione, sviluppato in maniera importante alla FLIC tra il 2006 ed il 2013 e poi in altri importanti centri di formazione e con diverse compagnie artistiche.
L'imprevisto e la trasformazione costante degli eventi scenici saranno gli ingredienti principali di questa creazione ispirata al surrealismo. Luis Bunuel e le sue opere sono la fonte d’ispirazione per la costruzione di un'estetica in cui lo spettatore è il vero regista dello spettacolo, invitato fin dall'inizio al gioco dell'immaginazione e dell'associazione. Parafrasando una celebre frase di Breton,  “Alea” è uno spettacolo da vedere con gli occhi chiusi...

GLI ALTRI SPETTACOLI

Il 31 maggio viene presentato “Identities”, spettacolo con regia di Stevie Boyd e con in scena gli allievi iscritti al corso “Mise à Niveau”, l’anno propedeutico che fornisce solide basi tecnico-artistiche necessarie ad affrontare al meglio un percorso formativo professionale di circo contemporaneo.
Il 6 e 7 giugno è la volta di “Caterinca”, spettacolo con in scena gli allievi del primo anno e la regia di Riccardo Massidda. Un importante traguardo per questi ragazzi ai quali viene richiesto, come obiettivo finale della stagione, di sapersi relazionare con i compagni, con lo spazio circostante e con il pubblico, dove “relazionarsi” significa poter scambiare emozioni.
Il 20 e 21 giugno tocca a “00 / 01 (sinfonia dell’unità)”, spettacolo con in scena gli allievi del “Terzo anno di Ricerca Artistica Individuale” diretti da Francesco Sgrò, direttore artistico della FLIC. L’obiettivo del lavoro è quello di riuscire ad integrare il patrimonio artistico già in possesso di questi allievi attraverso la tecnica circense che sono riusciti ad apprendere in un anno intensivo di studio alla FLIC.
 


LA FLIC, GLI ALLIEVI ED IL PROGRAMMA FORMATIVO

La FLIC è stata fondata nel 2002 dalla Reale Società Ginnastica di Torino ed è diventata in pochi anni una delle scuole più rinomate d’Europa dal punto di vista didattico ma anche artistico e culturale.
Ad oggi ha formato oltre 300 allievi, il 90% dei quali lavora nell’ambito del circo contemporaneo e dello spettacolo dal vivo in genere con alcuni che fanno parte di grandi compagnie tra le quali Cirque du Soleil, Compagnie du Hanneton di James Thierre,  No Fit State Circus ed altre.

Gli allievi di questa stagione della FLIC sono 83 ragazzi e ragazze con età comprese tra i 18 e i 26 anni e provengono per il 60% dall’estero e da 19 diverse nazioni, di cui più della metà da paesi extra-europei, grazie all’importante valenza internazionale assunta dal centro di formazione torinese. Oltre che da numerose regioni d’Italia, gli allievi provengono da Argentina, Belgio, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Francia, Germania, Inghilterra, Israele, Lituania, Messico, Paraguay, Polonia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Uruguay e USA.
Un indice della qualità del lavoro svolto dalla FLIC e dato dall’elevato numero di allievi che ogni anno, al termine del biennio professionale, supera le audizioni per continuare la propria formazione nelle migliori università internazionali di circo contemporaneo e danza: l’École de cirque de Québec in Canada, il CNAC - Centre national des arts du cirque di Châlons-en-Champagne, la Académie Fratellini di Parigi e Le Lido - centre des arts du cirque de Toulouse in Francia, la Doch - University of Dance and Circus di Stoccolma,  l’ESAC - Ecole Supérieure des Arts du Cirque di Bruxelles, e la SEAD - Salzburg Experimental Academy of Dance.
Le audizioni di molti di questi centri sono attualmente in svolgimento e sino ad ora 5 allievi della FLIC sono stati ammessi al CNAC, 3 alla Fratellini e uno in Québec. Nella scorsa stagione (2016-2017) 11 su 23 allievi sono stati selezionati per proseguire la formazione in queste università.

Il programma di studi del “Corso Biennale di Formazione per l’Artista di Circo Contemporaneo” mira a dare all’allievo una solida formazione sulle materie fondamentali del circo contemporaneo per poi determinare la propria specializzazione e una formazione di base sulle nozioni teoriche che contribuiscono a rendere completa la figura dell’artista. Il Corso si sviluppa in un periodo di due anni, in più di 3000 ore di lezione, ed è basato su un piano di studi consolidato che prevede sette ore di lezione quotidiane, dal lunedì al venerdì a frequenza obbligatoria. Una parte importante del corso è costituita da stage intensivi di specializzazione della durata di una settimana ognuno, non solo sulle discipline circensi ma anche sulla danza nelle sue forme più contemporanee, sulla recitazione e sulla musica, che vengono periodicamente realizzati con insegnanti altamente qualificati.
Tutti gli allievi hanno anche la possibilità di cimentarsi periodicamente grazie ai “Circo in Pillole”, la rassegna tirocinio organizzata per permettere di sviluppare ed allenare la relazione con il pubblico e con il palcoscenico.
Durante il biennio la FLIC dà inoltre la possibilità agli allievi di partecipare a grandi eventi e di entrare nei cast di importanti spettacoli organizzati direttamente dalla Scuola o in collaborazioni con prestigiosi teatri, fondazioni, registi e professionisti dello spettacolo dal vivo.
In aggiunta al consolidato “Corso Biennale” e al “Terzo anno di Ricerca Artistica Individuale”, dedicato alla realizzazione del proprio progetto artistico, da tre stagioni è stato anche aggiunto l’anno propedeutico chiamato “Mise à Niveau”, dedicato alla preparazione tecnico artistica di ragazzi non ancora pronti per affrontare al meglio un percorso formativo professionale.

Ufficio stampa Lp Press
Gigi Piga
cell. 3480420650
email. luigipiga@lp-press.com
]]>
Scalinatella….N’ammuratella Tue, 08 May 2018 19:05:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478475.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478475.html ComunicaTeatro ComunicaTeatro I Newpolitan

in scena con 

Scalinatella….N’ammuratella

 

 

12 maggio ore 20.30

Piccolo Teatro Il Salotto di Pulcinella

 

 

Dopo il successo della serata del 21 aprile, tornano al Piccolo Teatro Il Salotto di Pulcinella i Newpolitan con Scalinatella...N’ammuratella.

Lo spettacolo è un vero e proprio tuffo jazzistico nella tradizione canora napoletana proposto da questo giovane gruppo che nasce proprio con l’obiettivo di reinterpretare, in chiave moderna ed elegante, i classici della canzone napoletana. 

Gli arrangiamenti, dalle sonorità calde,  sono stati curati dal maestro Giorgio Rosciglione, noto contrabbassista che ha portato, in ogni singolo pezzo, la sua consolidata esperienza musicale cresciuta  grazie a collaborazioni con grandi interpreti quali di Renato CarosoneNicola AriglianoGabriella FerriGianni FerrioGiorgio PanarielloRenato ZeroAdriano CelentanoLucio DallaLuis Bacalov, Renzo Arbore e tanti altri. 

Alla batteria il grande Luca Ingletti, nome di spicco nel panorama jazzistico internazionale.

Alla chitarra Cosimo Pastorello, musicista passionale e intenso.

Alla voce Valeria Matrisciano, cantante napoletana dalle spiccate qualità interpretative, la cui voce calda e appassionata accompagnerà il pubblico in un'emozionante viaggio dell'anima attraverso i suoni e i colori di un territorio vasto e sorprendente che ha ispirato interpreti antichi e moderni. 

 

Attraverso le musiche e la voce, i NEWPOLITAN vi porteranno tra i suggestivi vicoli di Napoli con pezzi come “Terra mia”, “Alleria” e la “Rumba de Scugnizzi” o tra i panorami mozzafiato della Costiera amalfitana e Sorrentina con pezzi come “Scalinatella” o “ Caruso”, per farvi, infine, ballare al ritmo incalzante della ”Tammurriata Nera”.  

 

I Newpolitan

Scalinatella….N’ammuratella

con Giorgio Rosciglione, Cosimo Pastorello,  Valeria Matrisciano, Luca Ingletti

 

12 maggio ore 20.30

 

IL SALOTTO DI PULCINELLA

via Urbana, 11 - 00184 Roma

tel. 06 48.23.339  - cell. 347.7327033 - email: info@ilsalottodipulcinella.com 

Spettacoli con degustazione menù completo:

h. 20.30 – Euro 25

]]>
Il 10 maggio alle 21 al CSC Garage Nardini il coreografo Koen de Preter presenta Dancing Tue, 08 May 2018 15:58:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478517.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478517.html Operaestate Festival Veneto Operaestate Festival Veneto In allegato comunicato stampa e foto. Restiamo a disposizione per ulteriori richieste.


DANCING: QUANDO LA DANZA SVELA IL SUO VOLTO UMANO
In residenza artistica dal 30 aprile, il coreografo di origine belga Koen de Preter presenterà Dancing, risultato della sua ricerca bassanese, con uno sharing aperto al pubblico il 10 maggio alle 21 presso il CSC Garage Nardini.

A conclusione della residenza artistica iniziata lo scorso 30 aprile, il coreografo belga Koen de Preter apre al pubblico la propria ricerca coreografica, intitolata Dancing, con uno sharing gratuito il prossimo 10 maggio alle ore 21, presso il CSC Garage Nardini.

Dancing è un assolo creato e interpretato da Koen de Preter dedicato al tema della libertà: la libertà di ballare, ma anche quella nel mondo della danza, dove il palcoscenico possa essere considerato come una grande tela bianca in cui dare spazio al movimento in tutte le sue forme. In Dancing il movimento si fa così radicale ma anche poetico, assurdo ma anche dolce e intenso.
Ma l’estrema libertà porta anche alla vulnerabilità dell'artista: è questo il secondo tema dell'assolo, che il coreografo concepisce come una testimonianza del "dietro le quinte", e che quindi comprende l'apertura agli occhi del pubblico del sistema di luci e suoni, e di ciò che di solito accade fuori dalla scena. In questo modo, in scena l'indagine non punta il riflettore solo sull'arte della danza, ma anche sull'uomo dietro all'artista danzante.

Un interesse, quello verso l'umano dietro la maschera d'artista, che Koen de Preter, coreografo e danzatore belga, classe 1981, porta con sé fin dalle esperienze con gli artisti con cui ha collaborato - tra cui grandi nomi come Raimund Hoghe e Sasha Waltz & Guests - e che continua a ricercare non nella perfezione tecnica ma nel background di ogni artista che incontra, e che porta ad arricchire la sua danza, fatta anche di eclettiche colonne sonore e luci stroboscopiche.

Una serata alla scoperta dell'umanità danzante, da non perdere.

Dancing - Sharing di Koen de Preter
Giovedì 10 maggio, ore 21.00
CSC Garage Nardini
Ingresso Gratuito.   
--

Alessia Zanchetta
]]>
Mountain Dew Extreme Moto Un italiano in Pakistan Tue, 08 May 2018 00:01:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478352.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478352.html Mountain Dew Extreme Moto| Un italiano in Pakistan Mountain Dew Extreme Moto| Un italiano in Pakistan Mountain Dew Extreme Moto

Un italiano in Pakistan

 

 

Viviamo in un mondo dominato da una guerra senza confini, dove restare a casa è la vittoria delle paure, dove forse è meglio aspettare che ci siano tempi migliori per viaggiare ed esplorare. Eppure, analizzando la storia ci rendiamo conto che viviamo l’epoca più pacifica mai registrata.

Il ministero del turismo ha segnalato dei paesi facenti parte della ‘zona calda’ nei quali è meglio non addentrarsi in quanto dichiarati ad alto rischio guerra.

Di questi fa parte anche Pakistan. Terra millenaria sorta dalla civiltà indiana che prova a recuperare l'antico splendore, appannato da decenni di degrado e insidia del terrorismo.

Nonostante tutto, Pakistan recentemente sta vivendo un vero e proprio boom economico e si sta sviluppando in un importante centro di investimenti. Ed è proprio qui che il marchio internazionale Mountain Dew del gruppo Pepsico, nel mese di aprile e inizio Maggio, ha deciso di organizzare una serie di spettacoli senza precedenti.

Karachi, Lahore e Islamabad sono stati le tre città scelte per ospitare la Dew Moto Extreme. Tre serate di pura adrenalina e passione dedicate ai motori e agli appassionati di sport estremi e non, dove è stato coinvolto l’italianissimo Stuntman Didi Bizzarro.

Spalti affollati hanno assistito a uno show fatto di salti inverosimili e impennate infinite eseguiti dai Professionisti del settore. Agli eventi hanno partecipato i volti noti della televisione Pakistana e lo spettacolo è stato trasmesso in tutto il paese in oltre 30 reti televisive.

‘’Sono state 3 settimane intense e, a dispetto delle nostre preoccupazioni e dubbi, siamo stati accolti da un popolo caloroso ed energico e gli spettacoli sono stati molto apprezzati.’’ Dichiara il pilota romano.

 Didi, 33 anni, figlio d’arte, rappresenta la terza generazione di stuntman della sua famiglia che vanta alle proprie spalle oltre 50 anni di esperienza nel mondo dello spettacolo estremo.

Un successo inaudito in un paese ritenuto ostile e pericoloso ma che aldilà dei pregiudizi ha molto da offrire.

 Ogni popolo ha la sua storia, i suoi credi, le sue ragioni e tradizioni. Accettarlo è l’unico modo per viverlo appieno e uscirne arricchiti.

 

                                             di Stefania Anghelea

www.didibizzarro.com

 

 

 

]]>
Mountain Dew Extreme Moto. Un italiano in Pakistan Tue, 08 May 2018 00:01:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478351.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478351.html Mountain Dew Extreme Moto| Un italiano in Pakistan Mountain Dew Extreme Moto| Un italiano in Pakistan  

 

 

Viviamo in un mondo dominato da una guerra senza confini, dove restare a casa è la vittoria delle paure, dove forse è meglio aspettare che ci siano tempi migliori per viaggiare ed esplorare. Eppure, analizzando la storia ci rendiamo conto che viviamo l’epoca più pacifica mai registrata.

Il ministero del turismo ha segnalato dei paesi facenti parte della ‘zona calda’ nei quali è meglio non addentrarsi in quanto dichiarati ad alto rischio guerra.

Di questi fa parte anche Pakistan. Terra millenaria sorta dalla civiltà indiana che prova a recuperare l'antico splendore, appannato da decenni di degrado e insidia del terrorismo.

Nonostante tutto, Pakistan recentemente sta vivendo un vero e proprio boom economico e si sta sviluppando in un importante centro di investimenti. Ed è proprio qui che il marchio internazionale Mountain Dew del gruppo Pepsico, nel mese di aprile e inizio Maggio, ha deciso di organizzare una serie di spettacoli senza precedenti.

Karachi, Lahore e Islamabad sono stati le tre città scelte per ospitare la Dew Moto Extreme. Tre serate di pura adrenalina e passione dedicate ai motori e agli appassionati di sport estremi e non, dove è stato coinvolto l’italianissimo Stuntman Didi Bizzarro.

Spalti affollati hanno assistito a uno show fatto di salti inverosimili e impennate infinite eseguiti dai Professionisti del settore. Agli eventi hanno partecipato i volti noti della televisione Pakistana e lo spettacolo è stato trasmesso in tutto il paese in oltre 30 reti televisive.

‘’Sono state 3 settimane intense e, a dispetto delle nostre preoccupazioni e dubbi, siamo stati accolti da un popolo caloroso ed energico e gli spettacoli sono stati molto apprezzati.’’ Dichiara il pilota romano.

 Didi, 33 anni, figlio d’arte, rappresenta la terza generazione di stuntman della sua famiglia che vanta alle proprie spalle oltre 50 anni di esperienza nel mondo dello spettacolo estremo.

Un successo inaudito in un paese ritenuto ostile e pericoloso ma che aldilà dei pregiudizi ha molto da offrire.

 Ogni popolo ha la sua storia, i suoi credi, le sue ragioni e tradizioni. Accettarlo è l’unico modo per viverlo appieno e uscirne arricchiti.

 

                                             di Stefania Anghelea

www.didibizzarro.com

 

 

 

 

 

 

]]>
9^ Festa dell'Acrobatica il 13 maggio e Mostra "Impronte di Storia Mon, 07 May 2018 13:32:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478295.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478295.html LP Press LP Press Buongiorno, invio informazioni sulla IX Festa dell'Acrobatica, ultimo appuntamento stagionale, e sulla mostra "Impronte di Storia"Grazie dell'attenzione e buon lavoro.  Gigi Piga  3480420650


COMUNICATO STAMPA

9^ FESTA DELL’ACROBATICA
“UNA DOMENICA A TESTA IN GIÙ”

domenica 13 maggio 2018
Reale Società Ginnastica di Torino e FLIC Scuola di Circo
via Magenta 11, Torino  |  Ingresso gratuito

Dalle 15:00 alle 19:00 attività per adulti e ragazzi dai 16 anni in su
Dalle ore 19:00 "Palco Aperto" con performance e momenti conviviali


Mostra “Impronte di Storia”
Sino al 18 maggio 2018
Biblioteca della Regione Piemonte “Umberto Eco”, via Confienza, 14 – Torino

Ultimo appuntamento stagionale con la Festa dell’Acrobatica “Una domenica a testa in giù” evento a cadenza mensile e ad ingresso gratuito, con apertura straordinaria della Reale Società Ginnastica e della sua FLIC Scuola di Circo, che regala ai torinesi dai 16 anni in su un pomeriggio alla scoperta di sport, circo, spettacoli e cultura nella società sportiva più antica d’Italia, sperimentando tutta l’acrobatica possibile ed assistendo alle esibizioni di “Palco Aperto” con allievi, amatori e professionisti che presentano ad un pubblico di tutte le età il work in progress del loro progetto artistico.
Sino al 18 maggio è inoltre possibile visitare la mostra “Impronte di Storia” con oggetti, trofei, fotografie e documenti della Reale Società Ginnastica presso la biblioteca della Regione Piemonte


Per ulteriori informazioni:
segreteria della Reale Società Ginnastica e FLIC Scuola di Circo: tel. 011 530217 - segreteriaflic@realeginnastica.it
www.realeginnastica.it  -  www.museorealeginnastica.it -  www.flicscuolacirco.it



Domenica 13 maggio 2018 è in programma la 9^ Festa dell’Acrobatica “Una Domenica a testa in giù” , ultimo appuntamento di questa stagione 2017/2018 con apertura straordinaria della Reale Società Ginnastica di Torino (RSGT) e della sua FLIC Scuola di Circo con attività rivolte ad adulti e ragazzi dai 16 anni in su.
Un evento che ha registrato un grande afflusso di visitatori, offrendo un  pomeriggio alla scoperta di tutta l’acrobatica possibile, ad ingresso libero, con molti istruttori disponibili a far praticare l’acrobatica a terra, a coppie e di gruppo, il trampolino elastico, discipline aeree (tessuti, cerchio, corda, trapezio, trapezio ballant), verticali e palo cinese.
E’ inoltre possibile visitare la sala dei trofei, la mostra storica e la sede stessa, una palazzina di 2.500 mq su cinque piani, nel pieno centro di Torino.
Dalle ore 15 alle ore 19 sono in programma le attività rivolte ad adulti e ragazzi dai 16 anni in su.
Dalle ore 19 in poi ci sarà “Palco Aperto”con esibizioni rivolte ad un pubblico di tutte le età da parte di allievi, amatori e professionisti circensi che presentano al pubblico il work in progress di progetti artistici ed infine un momento conviviale di condivisione e dialogo con il pubblico.
L'ultima Festa dell’Acrobatica della stagione si svolgerà domenica 13 maggio.

Un evento attraverso il quale è possibile scoprire da vicino la Reale Società Ginnastica di Torino, la Società Sportiva per eccellenza perché nata prima di tutte le altre, nel 1844, e perché guarda al futuro tenendo presente la tradizione, l’esperienza e la storia che la contraddistinguono.
Una realtà che per tradizione ha sempre saputo anticipare le novità e precorrere i tempi, come quando ha creato nel 2002 la FLIC Scuola di Circo, diventata in poco tempo una tra le migliori realtà formative europee nel settore del circo contemporaneo.
Per approfondire la storia e le attività della Reale Società Ginnastica e della FLIC Scuola di Circo è possibile visitare:
www.realeginnastica.it,  www.museorealeginnastica.it  e  www.flicscuolacirco.it

La mostra “Impronte di Storia”
Sino al 18 maggio 2018, nell'ambito delle attività culturali del Consiglio regionale, la Biblioteca della Regione Piemonte ospita una mostra sui cimeli della Reale Società Ginnastica di Torino dal titolo: “Impronte di storia - La sfida sociale della Reale Società Ginnastica di Torino nell’Italia Risorgimentale”.
La mostra presenta una selezione di oggetti, trofei, fotografie e documenti appartenenti al patrimonio storico della RSGT. La sede della Biblioteca della Regione Piemonte "Umberto Eco" è in via Confienza 14 a Torino e l'esposizione è visitabile con i seguenti orari: lunedì - giovedì 9.00/12.30 e 14.00/16.00  - venerdì 9.00 - 12.30


Ufficio Stampa Lp
Luigi Piga  -  Cell. 3480420650
Email:  luigipiga@lp-press.com
]]>