Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Spettacoli Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Spettacoli Thu, 24 Jan 2019 05:27:05 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/1 While this improved the boredom Thu, 24 Jan 2019 02:59:46 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518573.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518573.html rsgoldfastcom rsgoldfastcom While this improved the boredom problem of people playing the poe buy currency very same areas repeatedly, it created an entirely new issue that we had not seen before: content difficulty entitlement. It was quite frustrating, observing people intentionally sabotage their own development and then getting angry about it. Finally we realised that the fact: the game layout was at fault and needed to change. We needed to find a system that created players feel great about enjoying at the ideal level for their progression.


Concept Art in War for the Atlas


Among the most interesting thing for a lot of fans is to find the concept art that developers begin with and to compare it to the way it finally ends up when started. The PoE site has another series of pictures from the art team to flaunt things which can be found at Atlas Supporter Packs, Elder layout and Unique products. You can test it all out here.


The Fire & Ice Mystery Box


The idea with this new Mystery Box was going to build on the success of the earlier-released Chaos & Order Mystery Box. To this end, GGG decided on "another double themed box", this time (obviously) fire and ice. The best poe currency site article begins with a discussion about designing a dual-themed armor set being a challenge that moved through several iterations before the final design was discovered.


How the box would be given out to gamers was unique and how it was executed in WftA is something that will be included in further mystery boxes moving forward:

]]>
'COLORADO NIGHT' in Filanda Wed, 23 Jan 2019 14:30:45 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518509.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518509.html Cinzia Luxardo Cinzia Luxardo ‘COLORADO NIGHT’ IN FILANDA’
Direttamente dalla trasmissione di Italia 1 arriva in Veneto il meglio della nuova comicità italiana 
Leonardo Manera, Peppe&Ciccio, Gianluca Fubelli e Gianluca Impastato
 
Sabato 2 Febbraio 2019 – h 21.00 - Padiglioni Ex Filanda – Santa Lucia di Piave (TV)

Santa Lucia di Piave, 23 gennaio 2019

E’ in arrivo a Santa Lucia di Piave una frizzante serata di Cabaret all'insegna del buonumore e della leggerezza! L'esilarante brigata di Colorado, mitico programma in onda da molti anni su Italia 1, che ha sfornato una serie infinita di comici e tormentoni, intratterrà il pubblico con gli sketch e le battute irresistibili dei più noti protagonisti della nuova scena comica italiana. 
La Colorado Night è un format che l’agenzia Non c’è Problema propone in esclusiva. Ad alternarsi sul palco il duo di siciliani doc, ma milanesi d’adozione, Peppe&Ciccio (Giuseppe Bonini e Francesco Nicotera) con i loro monologhi caratterizzati da divertentissimi viaggi d’immaginazione. A loro si uniscono Gianluca Fubelli, nome d’arte Scintilla, e Gianluca Impastato, storici volti del gruppo “I Turbolenti” che portano in scena caricature di successo come il Giulio Cesare dei giorni nostri,  il misterioso viaggiatore Mariello Prappapappo e l’esperto enologo Chicco D’Oliva. Infine il talento poliedrico di Leonardo Manera che proporrà una selezione del suo vastissimo repertorio di personaggi, frutto di una eccezionale vena creativa e di una capacità trasformistica da vero show man.


GIANLUCA FUBELLI
Nome d’arte Scintilla. Dal 1998 al 2013 fa parte del gruppo “I Turbolenti”. Nel 2002 approda alla trasmissione televisiva Colorado. Ora lavora come solista, tra i suoi personaggi più riusciti il Giulio Cesare dei giorni nostri e il più bello d’Italia. Nel 2014 fa parte del cast di Tutto Molto Bello, per la regia di Paolo Ruffini, nel ruolo di Eros. Nel 2015 su Cielo Tv, fa coppia con Omar Fantini, prima in Top 20 Funnies e poi con House of Gag. Nel 2017 partecipa sempre a Colorado col ruolo di co-conduttore al fianco di Paolo Ruffini e Federica Nargi.

GIANLUCA IMPASTATO
Dal 1998 fa parte del quartetto de “I Turbolenti”, insieme artisticamente da oltre 10 anni, gruppo che nasce nei locali milanesi e riscuote grandi successi nei festival di cabaret nazionali.Dal 2002 partecipa sempre con “I Turbolenti” al laboratorio di Colorado Cafè, con la direzione artistica di Diego Abatantuono e poi all’omonima trasmissione televisiva.

LEONARDO MANERA
Artista poliedrico con un repertorio vastissimo di personaggi e una vena creativa eccezionale: intelligente, versatile, dotato di una capacità trasformistica da vero show man. Per la televisione ha partecipato a diversi programmi comici come State boni, Seven Show, Paperissima, Quelli che il calcio, Ciro, Belli dentro, Zelig, Zelig Circus, Zelig off e Colorado. Nel 2009 è stato il conduttore del varietà televisivo Grazie al cielo sei qui, in onda su La7.

PEPPE & CICCIO
Giuseppe Bonini e Francesco Nicotera, siciliani doc ma milanesi d’adozione, proprio nella metropoli iniziano il loro percorso artistico frequentando corsi teatrali e laboratori comici. Due personaggi che coinvolgono e stravolgono il pubblico con battute esilaranti, tenendo sempre alta la tensione comica grazie ad un continuo scambio di ruoli e dinamiche di ruolo, arricchite da monologhi e divertentissimi viaggi d’immaginazione. Tra i protagonisti della stagione 2017-18 di Colorado, condotto da Paolo Ruffini con Scintilla e Federica Nargi, su Italia Uno.

Biglietti in prevendita :
•    sulla piattaforma Eventbrite  https://www.eventbrite.it/e/biglietti-colorado-night-in-filanda-a-santa-lucia-di-piave-53866448999
•    presso Galileo sas Conegliano chiamando il numero dedicato: 346 0757861
•    presso Jungle Records - Conegliano TV
•    presso Edicola Marcon - Santa Lucia di Piave TV

 

]]>
CS Dove bisogna stare... in Valle di Susa il film di Daniele Gaglianone Wed, 23 Jan 2019 12:59:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518544.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518544.html LP Press LP Press COMUNICATO STAMPA

Proiezioni di “Dove bisogna stare”

Eventi del Valsusa FuoriFestival con il film-documentario di Daniele Gaglianone che racconta quattro storie di accoglienza e solidarietà nei confronti dei migranti, di cui una in Valle di Susa

Venerdì 1° Febbraio 2019 - ore 21:00 Sala Consigliare, OULX (TO)
Venerdì 22 Febbraio 2019 - ore 21:00 – Salone Polivalente Borgata VIII Dicembre - VENAUS (TO)
Giovedì 28 Febbraio 2019 - Cinema Comunale, Piazza Martiri della Libertà 13, CONDOVE (TO)


Ingresso a offerta libera    -  www.valsusafilmfest.it

Nuovi appuntamenti del “Valsusa FuoriFestival”, rassegna di avvicinamento alla XXIII edizione del VALSUSA FILMFEST, con proiezioni di “Dove bisogna stare”, film di Daniele Gaglianone che racconta quattro storie di accoglienza e solidarietà nei confronti di migranti con quattro donne protagoniste, di cui una della Valle di Susa, territorio in cui è sorto da circa un anno un nuovo fronte di migrazione attraverso le montagne.
La rassegna viene organizzata per creare occasioni di incontro e dialogo su alcuni dei temi più cari trattati al Filmfest e con l’obiettivo di raccogliere idee, suggerimenti e fondi per la realizzazione della sua XXIII edizione.



Il Valsusa Filmfest è un festival poliartistico che dal 1997 anima la Valle di Susa e la caratterizza come un luogo aperto all'incontro e al confronto culturale attraverso concorsi cinematografici, proiezioni fuori concorso e numerosi eventi a cavallo tra letteratura, cinema, musica, teatro, arte e impegno civile.
È attualmente online nel sito www.valsusafilmfest.it il bando di concorso cinematografico della XXIII edizione con scadenza fissata al 5 marzo.

“Valsusa FuoriFestival” è una rassegna di avvicinamento alla XXIII edizione del festival valsusino che viene organizzata con l’obiettivo di creare nuove occasioni di incontro e dialogo su alcuni dei temi più cari trattati dal festival e di raccogliere idee e suggerimenti per la realizzazione della nuova edizione che si svolgerà ad aprile in diversi comuni del territorio. Questi eventi rientrano anche nel contesto della campagna di autofinanziamento Io sto con il Valsusa Filmfest alla quale il pubblico potrà contribuire senza alcun obbligo.

Nel mese di febbraio la rassegna propone tre appuntamenti con la proiezione di “Dove bisogna stare”, film-documentario con soggetto di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli, prodotto da ZaLab in collaborazione con Medici Senza Frontiere e recentemente uscito nelle sale cinematografiche con il racconto di quattro storie di accoglienza e solidarietà nei confronti dei migranti ad opera di quattro donne, di cui una residente in Valle di Susa, territorio in cui è sorto da circa un anno un nuovo fronte di migrazione attraverso le montagne.
Le proiezioni vengono proposte con ingresso a offerta libera e si svolgeranno tutte alle ore 21, venerdì 1° febbraio a Oulx nella Sala Consigliare, venerdì 22 Febbraio a Venaus nel Salone Polivalente Borgata VIII Dicembre e giovedì 28 febbraio a Condove al cinema comunale.

Nuove occasioni di riflessione sulle migrazioni umane e sull’accoglienza, temi quanto mai attuali in tutta Europa e particolarmente nel nostro Paese.

Nelle note di regia Daniele Gaglianone dice che “questo documentario racconta di una possibile risposta a questi tempi cupi. Non racconta l’immigrazione dal punto di vista di chi sceglie di partire o è costretto a farlo: è innanzitutto un film su di noi, sulla nostra capacità di confrontarci con il mondo e di condividerne il destino”.

Note di produzione del film
C’è un paese raccontato come terrorizzato dalle migrazioni e violentemente ostile nei confronti dei migranti. Su questa narrazione, una parte del ceto politico continua a costruire la propria identità e le proprie fortune elettorali. Un’altra parte del ceto politico sembra invece incapace di parlare ad un paese spaventato e sempre più aggressivo.
Ma esiste anche un altro paese, che pratica solidarietà e lotta per i diritti ogni giorno, in maniera spesso informale e non strutturata. Non è professionismo, e a volte non è nemmeno esattamente militanza.
Dove bisogna stare racconta quattro donne, di età diverse, che in luoghi diversi sono impegnate in attività a prima vista assurde al senso comune o quello spacciato come tale. Donne che appaiono fuori luogo rispetto alla narrazione dominante, quasi incomprensibili. Ascoltando i loro racconti e restituendo il loro quotidiano scopriamo, invece, discorsi e gesti lineari, straordinari nella loro semplicità. Scopriamo che non stanno fuori luogo, ma in un luogo molto reale, nel luogo in cui sentono di avere bisogno di stare.
In opposizione alla retorica folle dell’invasione e della chiusura, e a quella dei raffinati ragionamenti dei benpensanti per mestiere, sono persone come Elena, Georgia, Jessica, Lorena la speranza per provare ad uscire assieme dai problemi e dalle tensioni causate da un fenomeno epocale come le migrazioni, fenomeno che fa emergere con forza le contraddizioni e le ingiustizie della nostra società.


Elena Pozzallo, una delle protagoniste residente in Valle di Susa
Una delle quattro protagoniste del film-documentario è Elena Pozzallo, donna che vive ad Oulx, in alta Valle di Susa, figlia di questa valle e della sua cultura.
Ultimo lembo della Valle nella parte italiana, in questo tratto della frontiera occidentale dall’inizio dello scorso inverno, uno degli inverni più gelidi e innevati degli ultimi dieci anni, molti migranti che non trovano la possibilità di attraversare il confine blindato di Ventimiglia/Menton si sono riversati a Bardonecchia per tentare di giungere in Francia passando per le montagne. Ma su quei colli a quasi duemila metri d’altezza, con delle scarpe da tennis e un abbigliamento assolutamente inadeguato al rigido clima, la morte è un destino quasi sicuro.
Come per molte altre persone, per Elena occuparsi del nuovo fronte di immigrazione aperto a Bardonecchia è fisiologico.
Elena lavora presso un istituto superiore che si occupa di formazione, e conduce una vita intensa e impegnata, ma nonostante tutto non si è tirata indietro quando si è trattato di affrontare forse uno dei casi più difficili: un giovane camerunense salvato in extremis da alcuni volontari sulle montagne ha corso il rischio dell’amputazione dei piedi per congelamento e dopo una degenza in ospedale, che non poteva protrarsi ancora, occorreva trovare una soluzione temporanea ma stabile.
Elena ha aperto la sua piccola casa a questo ragazzo decidendo di ospitarlo e seguirlo fino a quando non riuscirà a trovare almeno una sua autonomia di movimento.
Elena non è sola in questo perché può contare sulla rete presente in valle, ma il suo gesto è tanto straordinario quanto normale, come quello di Georgia e Lorena: decidere di fare in prima persona una cosa grande e semplice cioè guardare l’altro negli occhi e riconoscere in lui quella parte di umanità che dovrebbe renderci tutti simili.



IL VALSUSA FILMFEST E IL SUO CONCORSO
23 anni di storia dedicati al confronto culturale e alle nuove generazioni

Il Valsusa Filmfest dal 1997 anima la Valle di Susa e la caratterizza come un luogo aperto all'incontro e al confronto culturale attraverso concorsi cinematografici, proiezioni fuori concorso e numerosi eventi a cavallo tra letteratura, cinema, musica, teatro, arte e impegno civile.
Un festival itinerante che si svolge in numerosi comuni della Valle di Susa e che coinvolge scuole, associazioni, cooperative e tante singole persone grazie al suo profondo radicamento nel territorio.
In 23 anni di storia il festival è diventato un importante presidio culturale con una macchina organizzativa sempre più complessa e basata quasi esclusivamente sul volontariato. L’obiettivo principale del festival è sempre stato quello di promuovere cultura dando ampio spazio alle nuove generazioni e a eventi in grado di far riflettere e cogliere i cambiamenti sociali, culturali e politici della contemporaneità.
È attualmente online nel sito www.valsusafilmfest.it il bando di concorso cinematografico della XXIII edizione con deadline fissata al 5 marzo 2019.
Con 5 sezioni di concorso - Cortometraggi, Workshop Laboratorio Valsusa, Fare Memoria, Videoclip e Le Alpi - da quest’anno l’iscrizione si effettua totalmente online nel sito del filmfest grazie al nuovo form in cui è possibile inserire tutte le informazioni richieste e caricare il file digitale della propria opera.



LA CAMPAGNA IO STO CON IL VALSUSA FILMFEST

Da quattro anni è nata la campagna IO STO CON IL VALSUSA FILMFEST, una sfida volta a rafforzare la sostenibilità del Festival e che si pone l’obiettivo di mobilitare, oltre a diverse competenze presenti sul territorio, anche risorse economiche con fondi raccolti direttamente tra i sostenitori, attraverso l’organizzazione di eventi di avvicinamento al festival. Chiunque sia interessato a dare un contributo diretto all’organizzazione può farlo con una donazione all’IBAN IT87B0501801000000000119186



Ufficio stampa Lp Press
Luigi Piga
cell. 3480420650
Email  luigipiga@lp-press.com

]]>
Global Kitchen Countertop Market Analysis, Size, Growth, Trends and Forecast Till 2025 Wed, 23 Jan 2019 06:06:43 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518225.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518225.html Sandhya Nair Sandhya Nair IL RITORNO DI DIONISO: Progetto di riscoperta, restauro e valorizzazione di un cratere di marmo Tue, 22 Jan 2019 16:50:54 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518142.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518142.html Mimmo Caiazza Mimmo Caiazza  

Evento di presentazione

Iniziativa promossa dal Museo Provinciale Campano, attraverso contributi regionali a sostegno delle raccolte museali di ente locale

Capua, Museo Provinciale Campano

Sabato 26 gennaio 2019, ore: 18.30

Museo Provinciale Campano, Via Roma, 68, CE

 

 

 

L’attuale Amministrazione Provinciale di Caserta, guidata dal Presidente avv. Giorgio Magliocca, riconosce un ruolo fondamentale alla cultura nella costruzione di un’identità collettiva, imprescindibile prerogativa di una società civile fondata su valori comuni e proiettata verso una crescita reale e feconda. Con tali presupposti fin dal suo primo insediamento ha inteso sostenere la crescita dei Luoghi della Cultura disseminati sul territorio provinciale, istituendo l’apposita delega alla cultura, assegnata al consigliere dott. Luigi De Cristofaro e incrementare le attività del Museo Provinciale Campano di Capua, guidato dal direttore Mario Cesarano.

Il prestigioso Istituto, che si avvia a celebrare i suoi 150 di vita, nell’autunno 2018 ha concluso un importante intervento di restauro e valorizzazione di un vaso di marmo proveniente da una villa dell’antica Capua romana, grazie al progetto “Il Ritorno di Dioniso” cofinanziato con fondi della Provincia di Caserta e della Regione Campania (Direzione Generale 12 – U.O.D. 1-Promozione e Valorizzazione di Musei e Biblioteche).

Il vaso reca una meravigliosa decorazione di scene tratte dai riti celebrati in onore del dio Dioniso, passato alla storia come il dio del vino, dell’ebbrezza delle donne e del sovvertimento di ogni regola.

Il cantiere di restauro è stato aperto alle scuole di ogni ordine e grado e accompagnato da attività didattiche finalizzate alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale del Museo Provinciale Campano.

Sabato 26 gennaio 2019, a partire dalle 18.30 a Capua, presso il Museo Provinciale Campano in via Roma le modelle che indosseranno gli abiti realizzati da Ufficio Stile di Giovanna Panico, su passi di danza accompagneranno i presenti alla scoperta del vaso restaurato, esposto per la prima volta dopo decenni in una sala del museo in una vetrina realizzata apposta per renderne la migliore fruizione al pubblico. A tutti sarà raccontata la vera storia di Dioniso e offerto un calice del vino, dono che egli fece agli uomini, offerto dall’azienda Genti delle Alture.

 

]]>
CS Spettacolo con Alassane Conde, ragazzo africano richiedente asilo - La sua storia in teatro e danza - Stagione Camaleontika di Almese (TO) Tue, 22 Jan 2019 12:22:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518145.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518145.html LP Press LP Press Buongiorno, invio informazioni sullo spettacolo in programma il 2 febbraio ad Almese, di e con Alassane Conde, richiedente asilo della Guinea Conakry.
Grazie per l'attenzione ed il tempo che ci potrete dedicare.  Luigi Piga


COMUNICATO STAMPA

DUE GOCCE NELLA POLVERE
Spettacolo teatrale autobiografico di Alassane Conde, ragazzo africano richiedente asilo e facente parte del progetto teatrale di accoglienza Black Fabula


Sabato 2 febbraio 2019 -  ore 21:00
Teatro Magnetto, via Avigliana 17, Almese (TO)
Ingresso a offerta libera

Ottavo appuntamento della stagione Camaleontika di Almese con Alassane Conde, ragazzo africano richiedente asilo e facente parte del progetto di accoglienza Black Fabula che presenta “Due gocce nella polvere”, spettacolo di teatro-danza autobiografico in cui racconta la sua vita da migrante.
Insieme ad altri ospiti, tra i quali Ascanio Celestini, Camaleontika proporrà sino al 4 maggio altri quattro spettacoli scelti soprattutto per riflettere insieme su temi importanti della nostra società.


CAMALEONTIKA 2018/2019 è la quinta stagione del Teatro Magnetto di Almese, comune della bassa Valle di Susa, a cura della compagnia teatrale Fabula Rasa diretta da Beppe Gromi e dell’associazione M.O.V. - Moderne Officine Valsusa, sostenuta del Comune di Almese, dalla Fondazione Piemonte dal Vivo, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Piemonte.


La stagione giunge al suo ottavo appuntamento con “Due gocce nella polvere”, spettacolo teatrale autobiografico di Alassane Conde, ragazzo africano richiedente asilo e facente parte del progetto teatrale di accoglienza Black Fabula, formazione di teatro-danza creata nell'aprile 2015, diretta da Beppe Gromi, inizialmente composta da dieci giovani richiedenti asilo provenienti da diversi paesi africani e sostenuta dalle associazioni Fabula Rasa Onlus, M.O.V. Moderne Officine Valsusa e dal Comune di Almese che nel gennaio 2015 accolse 51 richiedenti asilo. .

Alassane Conde è un ragazzo di 25 anni con un grande talento nella danza, nel teatro fisico e nel teatro d’attore.
Il testo è dello stesso Alassane Conde e di Beppe Gromi, regista dello spettacolo, direttore artistico della compagnia Fabula Rasa e della stagione Camaleontika, nonché ideatore e curatore del progetto Black Fabula
Le coreografie sono della danzatrice e coreografa Debora Giordi.

E' ricca d'esperienze la giovane vita che Alassane racconta con lo sguardo, la voce e il corpo in movimento, la danza.
Alassane nasce in Guinea Conakry nel 1993. Il primo respiro al lato della strada del mercato condiviso con un altro Alassane, "goccia gemella" che la polvere asciugherà nel tragitto verso casa, segna una contiguità tra vita e morte che tornerà ancora e ancora...
In scena un attore ed un pallone, quello dei giochi d'infanzia, delle infinite partite tra ragazzini, dei sogni di una vita da campione che si trasforma via via nel mondo dalle inaspettate strade d'ombre e di luce.
Dopo un'infanzia e un'adolescenza "come tante" in cui riecheggiano nella lingua natia le voci della madre saggia e rigorosa e delle care sorelle accanto ai suoni del francese e dell'arabo studiati a scuola, in un giorno dei suoi vent'anni Alassane cammina nella polvere solo, sanguinante, confuso e senza più nulla a cui ritornare.
Sa che deve andare via, unica compagna la vivida memoria del nonno, guerriero imbattibile, veloce come il vento, anch'egli scappato dal paese d'origine per sfuggire alla violenza. Il viaggio verso l'ignoto inizia grazie ad un camionista che lo raccoglie e lo porta al confine, lo consiglia e aiuta.
Seguiranno altri confini evocati in un crescendo denso di immagini, suoni e silenzi, perchè non di tutto si può dire, nel profondo resta "qualcosa che non trova pace neanche quando rido", fino all'approdo a Siracusa e poi in Piemonte.
Una nuova lingua da imparare, una nuova casa, il Teatro, con la cassetta degli attrezzi dell'attore e tanto studio e presenza, passione, prove e prove.
Per riconoscersi attraverso nuove parole, per comunicare e testimoniare la resilienza.
Tante sono le vite che si riflettono negli occhi di Alassane. Vite passate, di oggi e di domani, giacché la vita di noi esseri umani è storia di viaggi e migrazioni da sempre. Lo spettatore ne è coinvolto a livello dei sensi, della mente e del cuore. Lo spettacolo in cui la verità dell'esperienza e il "gioco" del teatro, mai fine a sé stesso, si rispecchiano ed armonizzano ci lascia il dono prezioso dell'autenticità.

"Che bello quando i bambini possono fare i bambini e basta" è una frase importante dello spettacolo. Alassane avrebbe voluto giocare e sognare il futuro sul campo di calcio e il suo racconto ha in buona parte la forma di un pallone che rimbalza e ad ogni rimessa in gioco rivela imprevisti, ricordi e nuove emozioni.

Una difficile prova attoriale per un ragazzo che affronta un testo in lingua italiana dopo solo tre anni di permanenza nel nostro Paese. Attraverso la scrittura e la recitazione di questo spettacolo, Alassane mette in atto un gesto intimo salvifico e riprende in mano la propria vita. È un atto di riconquista del proprio essere, è come rinascere per dare voce a tutte le voci che non potranno raccontare la loro storia. Un atto d'amore per la vita e un invito alla resilienza, ancora più difficile e significativo se pensiamo alla situazione attuale del nostro Paese.

"Due gocce nella polvere" è un concerto di emozioni che nascono dallo sguardo del suo protagonista e si riversano sul pubblico come filamenti di paesaggi interiori, creando un'atmosfera emotiva molto densa e tessendo una trama narrativa che investe lo spazio scenico con delicatezza e verità.
Spensieratezza e tragedia, voli e cadute, amori e amicizie, sogni e paure fino a quando ti manca il fiato e devi ridisegnarti la vita, innestando le radici in un nuovo terreno che è spesso troppo arido e impenetrabile.



IL PROGETTO TEATRALE DI ACCOGLIENZA “BLACK FABULA”
Black Fabula è il nome di un progetto teatrale di accoglienza nato nell'aprile del 2015, dal quale è nata l'omonima compagnia, una formazione di teatro-danza diretta da Beppe Gromi, inizialmente composta da dieci giovani richiedenti asilo provenienti da diversi paesi africani e sostenuta dalle Associazioni Fabula Rasa Onlus, M.O.V. Moderne Officine Valsusa e dal Comune di Almese che nel gennaio 2015 aveva accolto 51 richiedenti asilo.
Il laboratorio teatrale cominciò nel marzo del 2015 e le qualità espresse dal gruppo misero subito in evidenza l'intenzione di intensificare il lavoro per arrivare alla creazione di uno spettacolo.
Dal mese di ottobre 2015 il progetto di creazione si è avvalso della collaborazione della danzatrice e coreografa Debora Giordi ed il processo di integrazione e di fusione di linguaggi espressivi diversi cominciò a delineare un profilo sempre più significativo con danza contemporanea mischiata a danza afro, musica tribale e tecnologia.
Il primo spettacolo della compagnia, "Dove Cielo Tocca Mare", ha debuttato il 9 gennaio 2016 nella rassegna Camaleontika ed è stato poi presentato in altre rassegne e festival.
Nel febbraio del 2016 i Black Fabula sono stati coinvolti anche nei laboratori di Teatro Senza Confini, progetto di integrazione per persone diversamente, aprendo un nuovo interessante fronte nel loro percorso di integrazione.
Con le ultime novità introdotte in Italia dal nuovo governo in tema di sicurezza e immigrazione, alcuni ragazzi del progetto hanno dovuto abbandonare il nostro Paese in cerca di miglior fortuna all'estero..



LA RASSEGNA E I PROSSIMI APPUNTAMENTI
Il cartellone di Camaleontika 2018/2019 è composto da dodici appuntamenti al Teatro Magnetto di Almese (TO) con spettacoli di teatro, musica e danza pensati soprattutto per riflettere su temi importanti della nostra società, tra i quali il dramma delle migrazioni dall’Africa, la povertà, la crisi della conoscenza e della scuola, il rapporto con un tempo sempre più veloce e sempre meno libero, i diritti dei minori e la salvaguardia ambientale. In un programma in cui Africa e Italia si avvicinano attraverso musica, teatro e danza, trovano spazio anche uno spettacolo con detenuti del carcere di Saluzzo e spettacoli con ragazzi diversamente abili.
La rassegna proseguirà con altri 4 appuntamenti e con diverse sfumature di colori sino al 4 maggio 2019.
Sabato 24 marzo è l’ora dei colori fantasiosi della compagnia Sowilo con “Ego Libertatem”, un nuovo progetto di danza e musica che si ispira al tema della libertá con in scena sette danzatrici e tre musicisti. Biglietti a 10€ e 7€.
Sabato 6 aprile i colori si fanno più intensi con “Laika” di Ascanio Celestini che porta in scena, in maniera grottesca e ironica, un Gesù improbabile che sostiene di essere stato mandato molte volte nel mondo e che si confronta coi propri dubbi e le proprie paure. Un Cristo che non si è incarnato per redimere l’umanità ma solamente per osservarla, una umanità in crisi all’interno di un debole sistema sociale. Ingresso unico a 12 €
Domenica 7 aprile ci saranno i colori ravvivati di alcuni detenuti del carcere di Saluzzo e della compagnia Voci Erranti nello spettacolo “La classe” con regia di Grazia Isoardi, frutto di un’esperienza di teatro all’interno della casa circondariale. Biglietti a 10€ e 7€.       
Sabato 4 maggio si termina con “Il ritratto di Dorian Gray”, messo in scena dalla compagnia Nuoveforme con la regia del giornalista Pino Strabioli. Nel grande classico di Oscar Wilde, Dorian Gray è destinato a rimanere il ritratto dei suoi vent’anni. In questo “remake”, invece, il protagonista ha varcato la soglia dei trenta per una intrigante indagare su quanto controversa sia la relazione tra giovinezza, bellezza ed eternità. Biglietti a 10€ e 7€.



INFO E PRENOTAZIONI:
Fabula Rasa Ass.ne Onlus  -mob. 3348785494- fabulamail@gmail.com


Ufficio Stampa Lp Press
Luigi Piga
Cell. 3480420650
Email luigipiga@lp-press.com

]]>
CS L'Audition Fantastique allo Spazio FLIC - spettacolo burlesco, musicale, poetico e acrobatic Tue, 22 Jan 2019 11:00:24 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518102.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518102.html LP Press LP Press COMUNICATO STAMPA

La Mia Compagnie presenta “L'Audition Fantastique” allo Spazio FLIC, lo spazio del circo contemporaneo a Torino

Lo spettacolo viene presentato per la prima volta in Italia
sabato 26 gennaio 2019 – ore 21:00

presso lo Spazio FLIC, in via Niccolò Paganini 0/200 a Torino

Nuovo appuntamento di circo contemporaneo allo Spazio FLIC con uno spettacolo onirico, burlesco, musicale, poetico e acrobatico rivolto ad un pubblico di tutte le età.
“L’Audition Fantastique - piano suite per pianoforte senza coda né testa” viene presentato dalla compagnia francese La Mia Compagnie, composta dagli artisti Rémy Parot e Marina Félix e ospitata in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo


BIGLIETTI: Intero: 12 € - Ridotto: 8 €
Per informazioni e prenotazioni: Tel. 011 530217 - Email: booking@flicscuolacirco.it
www.flicscuolacirco.it  |  www.realeginnastica.it  |  www.facebook.com/FLIC.Scuola.di.Circo



L’intensa stagione di spettacoli della FLIC Scuola di Circo prosegue il 26 gennaio 2019 con lo spettacolo “L'Audition Fantastique - piano suite per pianoforte senza coda né testa” della compagnia francese La Mia Compagnie, invitata in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo.
Lo spettacolo viene presentato per la prima volta in Italia l’appuntamento è alle ore 21:00 allo Spazio Flic di Torino, lo spazio inaugurato nel 2016 all’interno di un vecchio hangar industriale nel periferico quartiere Barriera di Milano, dapprima come nuovo luogo di formazione e dal 2017 come attrezzata e professionale sala spettacolo.
Da quando lo Spazio FLIC è diventato anche una professionale sala teatrale, la FLIC ha notevolmente aumentato la programmazione di spettacoli proponendo stagioni con numerosi appuntamenti.
Oltre alla presentazione delle proprie produzioni e delle coproduzioni derivanti da un percorso di sostegno alle creazioni che da sempre offre a molti ex-allievi, è aumentata la programmazione di compagnie ospiti che propongono spettacoli di alta qualità, con l’obiettivo di dedicare al circo contemporaneo un ulteriore spazio e di sensibilizzare sempre di più il pubblico verso questa arte, un circo nuovo che si esprime con un linguaggio multidisciplinare in cui l'esibizione fine a se stessa è sostituita da una ricerca che lo unisce ad altre arti quali teatro, danza e musica con il fine di raccontare una storia o descrivere ambienti, atmosfere e personaggi.

Lo spettacolo “L'Audition Fantastique”
L'Audition Fantastique è uno spettacolo onirico, burlesco, musicale, poetico e acrobatico rivolto ad un pubblico di tutte le età. Tra note di allegria e un pianoforte fluttuante, una pianista e un volta-pagine piroettano e condiscono la scena con la poesia della danza verticale su corda.
Partendo da un repertorio classico un po' sgangherato, una pianista e un volta-pagine si presentano emozionati a un'audizione. Le partiture scorrono ma il volta-pagine viene presto superato, mischia gli spartiti, fa deragliare le note e la musicista tra pause musicali incongruenti, diversioni acrobatiche e esilaranti inversione dei ruoli.
Uno spettacolo che va oltre i confini delle classiche discipline artistiche e crea un forte legame tra musica e circo, cambiando l’ordine prestabilito delle cose.
In scena Rémy Parot e Marina Félix, artisti e docenti circensi che collaborano spesso con la compagnia Méli-Mélo di Versaille che ha prodotto lo spettacolo con lo sguardo esterno e il piano luci di Véronique Gougat.

BIGLIETTI DI INGRESSO
L’ingresso è di 12 euro l’intero e 8 euro il ridotto.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni telefonare allo 011530217 o scrivere a booking@flicsuolacirco.it
I biglietti ridotti sono per over 65, under 12, soci della Reale Società Ginnastica di Torino, professionisti di circo e danza, allievi della scuola di teatro fisico di Philip Radice e di scuole circo professionali.


NEL CS ALLEGATO APPROFONDIMENTO SULLO SPAZIO FLIC E SULLA FLIC



Ufficio Stampa Lp Press
Luigi Piga
cell. 3480420650
Email. 
luigipiga@lp-press.com

]]>
mostra - Sonia Strukul GIARDINI & ALTRE STORIE - Galleria Govetosa, Padova - dal 1 febbraio al 14 marzo 2019 Tue, 22 Jan 2019 10:59:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518077.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/518077.html Angela Forin Angela Forin
immagine.png

GIARDINI & ALTRE STORIE
opere di

Sonia Strukul

 

Galleria Govetosa - Padova

1 febbraio - 14 marzo 2019



COMUNICATO STAMPA

 

Da venerdì 1 febbraio gli spazi della storica Galleria Govetosa che ha sede da quarant’anni nel cuore di Padova in via Altinate 76, ospiteranno “Giardini & altre storie” mostra personale dell’artista Sonia Strukul, visitabile ad ingresso gratuito fino a giovedì 14 marzo. In esposizione una ventina di opere dell’artista di piccole e medie dimensioni: dagli inconfondibili camaleonti costellati di cristalli Swarovski oppure dipinti tra vegetazione e paesaggi surreali, a nuovissime opere su carta dalla grafica pulita e raffinata contornate a contrasto da cornici anni ’70. Ad impreziosire l’esposizione il commento critico dello scrittore Matteo Strukul, vincitore del Premio Bancarella 2017 con il suo romanzo “I Medici”.

 

Sonia Strukul, artista padovana d’origine ma con un trascorso internazionale, nella sua carriera artistica si è spesso soffermata sul concetto di “paesaggio”, approfondendone il significato da semplice oggetto della visuale che ci circonda, a un modo per organizzare la realtà. Il “giardino” è qui inteso nel suo lato spirituale, come lo spazio segreto che tutti custodiamo e coltiviamo, dove regnano sogni e speranze; ma anche il luogo inaccessibile che cela ricordi, inquietudini e suggestioni. “Giardini & altre storie” è una mostra “personale” nel suo significato più profondo: «le forme e i colori del giardino di Sonia Strukul raccontano molto di lei �“ commenta Matteo Strukul - della sua pittura, e del suo essere artista originale, sognante, estranea a facili catalogazioni. La sua arte accarezza gli occhi e suona con la grata, tepida fiamma di un rifugio, carica di verdi e azzurri brillanti, rilucenti di uno scintillio pop, vibrante di rossi e di rosa tenui e carnali insieme. E poi, fra fiori meravigliosi e piante rigogliose, ecco i camaleonti, animali mimetici, mutevoli, dagli occhi grandi, quasi ipnotici che da sempre rappresentano una delle cifre nelle opere di Sonia e che, tornando, paiono volerci accompagnare nell’ennesima metamorfosi dell’artista».


Sonia Strukul nasce a Padova. Dopo gli anni del Liceo Artistico si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Venezia e prosegue la sua formazione all’Ecole Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi. In quegli anni cominciano le collaborazioni con Balenciaga per i tessuti, Van Cleef per i gioielli. Continua così il percorso artistico e le innumerevoli partecipazioni a mostre collettive e personali in Italia e all’estero. Compie negli anni un’indagine introspettiva che la porta a dipingere camaleonti: animali mutevoli, metafora di cambiamento e adattabilità. Altro soggetto ricorrente è il paesaggio, oggetto su cui la visione tradizionale si è maggiormente esercitata. Il paesaggio non è semplicemente un oggetto, uno dei tanti della realtà visuale che ci circonda, ma un modo per organizzare la realtà, molte realtà complesse possono essere trattate come paesaggi.

 

Sonia Strukul / GIARDINI & ALTRE STORIE

Galleria Govetosa
via Altinate, 76 - Padova

dal 1 febbraio al 14 marzo 2019

Orari di apertura: dal martedì al sabato ore 10.00- 12.30 / 16.15- 19.15
Ingresso libero

 

Per informazioni:

Galleria Govetosa: Tel. 348-3920809 �“ info@galleriagovetosa.it - www.galleriagovetosa.it

 

]]>
The touchscreen works as an awesome possibility Tue, 22 Jan 2019 03:18:25 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517825.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517825.html lolgaonline lolgaonline This is in big component due to rs mobile gold the clever controls.As you can see in screenshots,the whole lot of the UI is quite unchanged.The same icons and tabs are available despite the fact that they have been moved around the show a bit.As you will expect,the controls revolve spherical the use of completely contact controls.

The touchscreen works as an awesome possibility to the traditional mouse.You can swivel the digicam spherical like in different cell video video games to get the exceptional mindset.A unmarried finger press works due to the fact the left mouse button,proper now deciding on the default movement like taking walks there and so forth.However,shielding down your finger brings all of the options like deposit X quantity of ore.

As a person who generally uses the minimap to walk,I modified into glad to locate that tapping where you want to go at the minimap works exactly the identical.However,it's in maneuvering via the sport global that RuneScape Mobile has its largest issue.You are confined to your tool's display display screen size.

I actually have a pretty significant display screen size and it labored most of the time however there have been plenty of times in which I might tap and it would positioned the marker on the other aspect of a constructing and so on.It is finicky to deal with but can be happily consistent with out troubles.As an entire,even though,Jagex has finished a terrifi activity bringing the whole experience at the move.

Buy FIFA Coins, Rocket League Trading, Madden Coins, RS Gold Online Store : https://www.lolga.com

]]>
While Fortnite may be performed Tue, 22 Jan 2019 02:31:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517824.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517824.html rsgoldfastcom rsgoldfastcom Not surprisingly, middle and high schools are finding themselves at odds with pupils who surreptitiously play the game through the day. The enjoy best service sport is also popular with adults, including Major League Baseball players, who compellingly bring a part of the sport into actual life through success dances on the area based on dances from the game. For parents bewildered by the sense that the game has swallowed their kids, especially since the mobile phone version was released in late March, here is some information that may help.


It's a Social Experience.While Fortnite may be performed, it's often a social encounter as friends can team up in pairs or fours. If they are not together physically, they convey -- over FaceTime, a headset linked to a game system, or the like -- to organize approach, alert teammates to risks, root for one another and trade banter. ...


But It Is developed to Be Addictive.Fortnite integrates a lot of what game designers understand about how to ensure a captive audience. Some of what hooks gamers is obvious: it's quality graphics, a sense of comedy and advances rapidly. But it also includes stealth habit-forming features, such as an element of luck that keeps players coming back for more. Much like gaming, it is difficult to walk away in the event that you think that good luck is always just around the corner.


Students: Read the entire article, then inform usFor you, what are some of the benefits and drawbacks of enjoying Fortnite? Have you met friends or buy fortnite items acquaintances online? Have you learned any skills, like teamwork, communication and spatial comprehension? Do your playing habits stop you from having other adventures or caring for your duties? Why or why not? Are you or any of your friends Fortnite addicts? Is Fortnite a distraction at your college?

]]>
Air Traffic Control Equipment Market 2019 Capital Shares, Size, Trends, Recent Updates, CAGR till 2023 Mon, 21 Jan 2019 12:58:36 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517743.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517743.html suraj jd suraj jd Air Traffic Control Equipment Market Research Report: Information by Equipment Type (Communications Equipment, Navigation Equipment, Surveillance Equipment), by End-User (Commercial, Military), and by Region — Global Forecast till 2023

Air Traffic Control Equipment Market Key Players

The key players in the Global Air Traffic Control Equipment Market are

  • Harris Corporation (US)
  • BAE Systems PLC (UK)
  • Cobham (UK)
  • Indra Sistemas (Spain)
  • Thales Group (France)
  • ADB Safegate (US)
  • Searidge Technologies (Canada)
  • Raytheon Company (US)
  • Aeronav Inc. (Canada)
  • Aquila Air Traffic Management Services (UK).

The Global Air Traffic Control Equipment Market is estimated to register a CAGR of approximately 6% during the forecast period from 2018 to 2023.

Get Sample Copy @ https://www.marketresearchfuture.com/sample_request/7037

Market Scenario:

The air traffic control equipment is chiefly used by the ground-based air traffic controllers to direct the private, military, and commercial aircraft on the ground, through controlled airspace. The major purpose of the air-traffic control equipment is the prevention of aircraft collisions, air-traffic flow management, and provision of support to the pilots.

Moreover, the passenger and air traffic have grown significantly, in recent years. Owing to the huge passenger growth, there has been an increasing requirement of new aircraft by airlines to cater to the ever-increasing demand. For instance, in 2017, Airbus signed a contract worth USD 50 billion, with Indigo Partners to deliver 430 aircraft. It is considered to be one among the biggest deals in the history of commercial aviation. Furthermore, the new airlines are being established in almost every region to tap into the tremendous passenger demand. For instance, in 2017, more than 70 new airlines were established around the world. Hence, increase in passenger traffic and subsequent demand for new aircraft from existing as well as new airlines will positively affect the growth of the global air traffic control equipment market.

Of late, the government authorities of various countries have been supporting the development of new airports in order to handle the increasing air traffic. In addition, the airport officials along with the government authorities are aiming at the expansion of the infrastructure of the existing airports and redevelop them with the installation of smart technologies.

Moreover, in the developed countries such as the US, the UK, and France, among others, and the emerging economies such as China, India, Indonesia, South Africa, and Brazil, among others, the airport authorities are ensuring the installation of the advanced air traffic control equipment, in their airport premises.

Furthermore, with the commercialization of satellite-based augmentation system (SBAS), the development of satellite-based air traffic navigation equipment has also emerged as a lucrative opportunity for the market players.

Currently, most countries are using the radar-based air-traffic navigation systems, which has a large refresh time, which can result in confusion and cause accidents. Therefore, the satellite-based air traffic control equipment is more reliable and are thus expected to replace the radar-based equipment in the forthcoming years.

Intended Audience

  • Air Traffic Control Equipment developers
  • Airport authorities
  • Airline companies
  • Research Institutes
  • Air traffic management service providers
  • Regulatory bodies

Get Complete Report @ https://www.marketresearchfuture.com/reports/air-traffic-control-equipment-market-7037

Table Of Contents

  1. Executive Summary
  2. Scope Of The Report

2.1. Market Definition

2.2. Scope Of The Study

2.2.1. Definition

2.2.2. Research Objective

2.2.3. List Of Assumptions

2.2.4. Limitations

  1. Research Methodology

3.1. Research Process

3.2. Primary Research

3.3. Secondary Research

3.4. Market Size Estimation

3.5. Forecast Model

Continue ... ..

List Of Figures

FIGURES 1 Research Process Of MRFR

FIGURES 2 Top-Down & Bottom-Up Approaches

FIGURES 3 Market Dynamics

FIGURE 4 Impact Analysis: Market Drivers

FIGURES 5 Impact Analysis: Market Restraints

FIGURES 6 Porter's Five Forces Analysis

FIGURES 7 Supply Chain Analysis

FIGURES 8 Global Air Traffic Control Equipment Market Share, By Equipment Type, 2017 (%)

FIGURES 9 Global Air Traffic Control Equipment Market, By Equipment Type, 2018-2023 (USD Million)

Contnue .......

Blog Source:

https://goo.gl/2BBZsi

Also Read Another Press Release:

http://www.kitv.com/story/39807705/air-traffic-control-equipment-market-global-analysis-by-size-share-gross-margin-sale-revenue-segmentation-competitive-landscape-by- forecast-2023

About Market Research Future:

At the  Market Research Future (MRFR) , we provide our customers with the complexity of our industries through our Cooked Research Reports (CRR), Half-Cooked Research Reports (HCRR), Raw Research Reports (3R), Continuous-Feed Research (CFR) ), and Market Research & Consulting Services.

Contact:

Market Research Future

+1 646 845 9312

Email:  sales@marketresearchfuture.com

]]>
Unica data romana | LEYLEY Riti, tradizioni e stereotipi delle credenze persiane | gruppo Vazhik | Teatro India | 4 febbraio 2019 Mon, 21 Jan 2019 12:35:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517788.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517788.html Artinconnessione Artinconnessione
Il 4 febbraio il Teatro India di Roma ospita l’evento speciale, unica data su Roma, della particolare opera Leyley (La Campana), spettacolo in lingua farsi ed italiano, che unisce il teatro, la danza e la musica dal vivo.  Leyley è una cerimonia contemporanea, che descrive culti e tradizioni del popolo iraniano, dalla danza folkloristica al rituale del bagno comune, ai racconti di città, attraverso miti, stereotipi, fanatismi religiosi e laici.  

Lo spettacolo è prodotto in collaborazione con l’Associazione Culturale Italo Iraniano ALEFBA, dalla compagnia Vazhik,- termine che deriva dall’antico farsi pre-islamico, significa “danza” - composta da dieci attori danzatori e due musicisti guidati dall’ideazione registica e drammaturgica di Mohammad Amiri, Mohammad Vajihi e Hadi Habibnejad. 

In allegato comunicato stampa ed immagini. Resto a vs disposizione per richieste di accredito ed interviste. 
Buon lavoro
Chiara Crupi 3932969668

Gruppo Vazhik
in collaborazione con l’Associazione Culturale Italo Iraniano ALEFBA
presenta

LEYLEY
RITI, TRADIZIONI e STEREOTIPI delle CREDENZE PERSIANE
a cura di Hadi Habibnejad
Sceneggiatura, regia e drammaturgia Mohammad Amiri, Mohammad Vajihi e Hadi Habibnejad
Consulente sceneggiatura Hamed Hajian
Coreografia Hadi Habibnejad       Aiuto coreografia Elnaz Yousefi
Musica Ehsan Khashei, Arash Jouyafar 
 Costume e maschera Hadi Habibnejad 
Aiuto costume e maschera Shaghayegh Shokrollahi
Sound design e fonico Arash Jouyafar     Luce Mohammad Amiri
Fotografia Siamak Tofigh    Video Mohammadreza Iloon
Attori e danzatori Elnaz Yousefi, Emad Garivani, Hadi Habibnejad, Parisa YousefPour, Mahtab Kamalinovin, Masud Khorami, Mohammad Vajihi, Shaghayegh Shokrollahi Zahra Kiafar e Loredana Piacentino
 
 
 




--

Comunicazione e Ufficio Stampa | Promozione 2.0 | Social Media | Organizzazione di eventi | Creazione website

Chiara Crupi +39.3932969668
Alice Fadda
 
+39.3332492321
Roma (RM) - Italia

official website artinconnessione.com
official fb fan page facebook artinconnessione
official twitter https://twitter.com/ArtiConnessione  




]]>
2019 Biggest Sale:Up to 9% off rs 3 gold for sale for RS Completionist Cape Until Jan.27 Mon, 21 Jan 2019 07:35:16 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517547.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517547.html Nash Nash Let us see the journey of how printed magazine periodicals went to become a digital edition. Traditional runescape gold for sale ways involved taking a print file and finding ways to stick it online so that the content of magazines and articles can be accessible to everyone. the clip for more of Piers Morgan discussion with Hughes, and for the next edition of Morgan Live, watch CNN every night at 9.

As one of the best F2P MMORPGs game, RS can be played on both desktop and mobile.In the meantime,RSorder has come into the gaming field since more than 10 years ago, and we can provide the most professional service when you want to buy cheap RuneScape gold here. Meanwhile, our gold is very convenient to get.Now The new version of Mobile is live, you can buy All RS products with mobile conveniently and quickly!

5% more gold code:RSYK5 for all rs products & 10% Off code:OSRSA10 for all osrs accounts anytime!

that involves disseminating information or entertainment by digital means. It is wide and extensive, and not just limited to the web. CDs, email newsletters, online newspapers, blogs, mobile apps, PDFs, E books and online videos are the digital publishing media, providing the content, online in a variety of formats. which can be made easily available on the internet and can be accessed by anyone, anywhere in the world.

Due to low cost, the online books, online magazines, and disk magazines appeared to be a disruptive technology to traditional publications. Increasing number of web readers has encouraged the publishers to embrace the World Wide Web as a content delivery and marketing system and eventually evolved into digital magazines. And the World Wide Web has today become a major source of online information and entertainment.

There are several problems that can arise from the use of many digital publishing platforms. Many publishers are creating digital content but rethinking on how should the content be used, how to tell stories, which will be the most convenient way with the latest web technology, as many online magazines providers, give free access to the online content they shared. Such problems can be avoided to a great extent.

Some publishers have opted to require a subscription fee to access premium online data and multi media content. Countrywide Periodicalshas been providing a hub of magazine periodicals online, all over the USA. You can switch and change magazine anytime, as often as you like, at no extra cost! And now you have the option to enjoy your favorite magazine as a digital edition.

With many online magazine providers, your choice should be a complete one. Go for the ones who have periodicals about health or technology, business or gardening, fashion or films, men or women anything in between and beyond. Who would let you do get any magazine from the list just by changing your selection, or who can provide weekly, monthly or quarterly. Have a library at your fingertips!

RS Fans!Hurry to Join The Kebos Lowlands Promo on RSorder for OSRS Gold/Runescape Gold&More with Up to $15 Vouchers Until Jan.27!Buy Now from http://www.rsorder.com/rs-gold

Save $3 for Order $50+ with Code KBL3!

Save $9 for Order $120+ with Code KBL9!

Save $15 for Order $180+ with Code KBL15!

Long-Term Discount Code:7% off code SYTHE to buy 07 RS Gold&8% off Code NZP8 to buy 2007 RS Nightmare Zone Reward Points Anytime & Just Follow RSorder on Twitter to Win Free OSRS gold/RS3 gold and other RS items Until 3:00 AM GMT on January 28, 2019!

]]>
dans ta robe de mariée tu regarderas la personne Mon, 21 Jan 2019 02:43:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517486.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517486.html janse janse
Dans cet article, nous vous aidons à choisir la musique idéale pour tout votre événement: à partir du moment où vous entrez dans l’entrée, lorsque, dans votre robe de mariée, vous regardez la personne que vous avez choisie pour la première fois, au moment où vous prononcez la phrases pour mariage qui vous uniront pour toujours. Nous avons pensé vous donner quelques suggestions pour la musique de réception que vous pouvez utiliser pour caractériser des moments plus intimes, comme la première danse, et des moments plus euphoriques, comme le lancement du bouquet de la mariée. 
Douces mélodies pour la célébration du rituel
Peu importe que vous choisissiez le rite civil ou religieux, la musique qui accompagne l’échange des phrases pour la promesse de mariage doit avoir la même charge émotionnelle pour susciter de merveilleux sentiments pour vous et pour tous les invités. Selon les moments, vous pouvez choisir les chansons de fond parfaites pour donner force et intensité au rituel qui est exécuté: entrée de la mariée Robeyou, échange des anneaux, lectures, apposition de signatures, etc. Voyons ensuite quels genres vous pouvez faire votre choix. . 

1. L'orgue et le pianiste

Parfois, il lui suffit de créer cette magie parfaite. Après tout, c’est un classique des fêtes religieuses, à tel point que dans de nombreuses églises, vous trouverez des orgues anciennes reproduisant les mélodies traditionnelles et donnant une touche de romance à travers les pièces classiques. 

2. La chorale que nous voulons tous: gospel 
Un genre inspiré des vieux rituels des églises afro-américaines des années 30. Pourquoi tout le monde voudrait-il une chorale Gospel? Parce que dans la musique, les mouvements, les mots et le timbre, il existe un pouvoir d'implication et un pouvoir d'évocation très importants.





]]>
Unica data romana | LEYLEY Riti, tradizioni e stereotipi delle credenze persiane | gruppo Vazhik | Teatro India | 4 febbraio 2019 Fri, 18 Jan 2019 14:42:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517335.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/517335.html Artinconnessione Artinconnessione
Buongiorno

Il 4 febbraio il Teatro India di Roma ospita l’evento speciale, unica data su Roma, della particolare opera Leyley (La Campana), spettacolo in lingua farsi ed italiano, che unisce il teatro, la danza e la musica dal vivo.  Leyley è una cerimonia contemporanea, che descrive culti e tradizioni del popolo iraniano, dalla danza folkloristica al rituale del bagno comune, ai racconti di città, attraverso miti, stereotipi, fanatismi religiosi e laici.  
Lo spettacolo è prodotto in collaborazione con l’Associazione Culturale Italo Iraniano ALEFBA, dalla compagnia Vazhik,- termine che deriva dall’antico farsi pre-islamico, significa “danza” - composta da dieci attori danzatori e due musicisti guidati dall’ideazione registica e drammaturgica di Mohammad Amiri, Mohammad Vajihi e Hadi Habibnejad. 

In allegato comunicato stampa ed immagini. Resto a vs disposizione per richieste di accredito ed interviste. 
Buon lavoro
Chiara Crupi 3932969668

Gruppo Vazhik
in collaborazione con l’Associazione Culturale Italo Iraniano ALEFBA
presenta

LEYLEY
RITI, TRADIZIONI e STEREOTIPI delle CREDENZE PERSIANE
a cura di Hadi Habibnejad
Sceneggiatura, regia e drammaturgia Mohammad Amiri, Mohammad Vajihi e Hadi Habibnejad
Consulente sceneggiatura Hamed Hajian
Coreografia Hadi Habibnejad       Aiuto coreografia Elnaz Yousefi
Musica Ehsan Khashei, Arash Jouyafar 
 Costume e maschera Hadi Habibnejad 
Aiuto costume e maschera Shaghayegh Shokrollahi
Sound design e fonico Arash Jouyafar     Luce Mohammad Amiri
Fotografia Siamak Tofigh    Video Mohammadreza Iloon
Attori e danzatori Elnaz Yousefi, Emad Garivani, Hadi Habibnejad, Parisa YousefPour, Mahtab Kamalinovin, Masud Khorami, Mohammad Vajihi, Shaghayegh Shokrollahi Zahra Kiafar e Loredana Piacentino
 
 
 



]]>
To Earn Up to 50% off runescape gold for sale for Farmhands &animal barn Quickly Jan.21 Fri, 18 Jan 2019 07:15:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516986.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516986.html Nash Nash and will not change the proverbial to healthcare one iota. The truth is that anyone can get health care. Just buy cheap runescape gold pay for your doctors appointments. It is still much cheaper than paying insurance premiums since you only can get 7.8 cents back on your dollar.On telemarketers call for donations, I have received dozens and dozens of calls, I have even donated to some of them,

As one of the best F2P MMORPGs game, RS can be played on both desktop and mobile.In the meantime,RSorder has come into the gaming field since more than 10 years ago, and we can provide the most professional service when you want to buy cheap RuneScape gold here. Meanwhile, our gold is very convenient to get.Now The new version of Mobile is live, you can buy All RS products with mobile conveniently and quickly!

5% more gold code:RSYK5 for all rs products & 10% Off code:OSRSA10 for all osrs accounts anytime!

Where is the IRS on all of this? What is the law regarding employees/board members who profit, directly or indirectly, from the charity funds? What is the federal/state law on this? What kind of output does KWF produce? How many children has it helped? Annually? How so? How many employees does KWF have and what are their salaries? What does Karen Pelle,

KWF board chair, think about this? Has anyone asked? Most organizations circle their wagons when under assault, especially if they don have trained communications staff. Are they willing to talk now? What about their attorneys? KWF raises issues about how CNN calculates its percentage on the dollar because, they claim, CNN did not take into account inkind donations,

You missed the first point of the story, the call centers that are hired by the charity get almost all of the money. This happens with almost every charity. Many of these centers contact charities and offer to solicit for them and the charities agree to the deal. When they call me, I tell them I never donate when people call me. Over the last several years there have been multiple stories about the centers that

In a time when CEOs world wide embezzle their companies into oblivion and the Madoffs who steal from their friends, why are you surprised that there are a multitude of fake charities? News reporters are doing stories on this problem constantly. If there is a way to get people to give you money, the greed that his culture has built, will find it.

I remember when people took pride in their work instead of taking shortcuts no matter the cost and making a decent living was enough for them. solicit money for fire and police associations taking most of the donations, leaving the charities high and dry.Good story but hardly surprising. Why is it so terrible when a supposed non profit does this but it is okay that the health insurance industry spends $15 million a day not paying its claims,

Are You Surprised by the Arrival of The Kebos Lowlands? Now, RSorder offer you Up to 50% off Runescape gold 07&rs gold as Biggest Promo to celebrate it's arrival at 3:00 AM GMT on Jan. 21!Buy Now from http://www.rsorder.com/rs-gold

Long-Term Discount Code:7% off code SYTHE to buy 07 RS Gold&8% off Code NZP8 to buy 2007 RS Nightmare Zone Reward Points Anytime & Just Follow RSorder on Twitter to Win Free OSRS gold/RS3 gold and other RS items Until 3:00 AM GMT on January 28, 2019!

]]>
Other fighters so cheapest Maplestory 2 Mesos Fri, 18 Jan 2019 04:16:36 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516961.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516961.html RuneScape gold RuneScape gold Maplestory 2 Mesos she instead relies on handtohand combat skills refined through years of Special Forces work.SubZero SubZero is a warrior who can create ice and use it to deadly effect in battle.Liu Kang Liu Kang is a former Shaolin monk who has been part of the Mortal Kombat series since the beginning.New CharactersCassie Cage Cassie Cage, the daughter of Johnny Cage and Sonya Blade, followed her mom into Special Forces. She uses two pistols in combat along with a nightstick.D'Vorah D'Vorah is an insectlike warrior who can summon wasps and other bugs and use them as weapons.Erron Black Erron is a gunslinging mercenary from Earthrealm who now serves Kotal Kahn.Ferra and Torr Ferra is a small, clawed creature that rides on the bank of the muscular beast Torr.Jacqui Briggs Jacqui, like her father Jax, is a Special Forces member. She wears mechanical gauntlets to make her punches even more damaging than usual.Kotal Kahn Kotal Kahn, a warrior with superhuman strength and mastery over blood magic, is fighting cheapest Maplestory 2 Mesos Mileena for control of Outworld.Kung Jin This mysterious ally of Cassie and Jacqui can use a simple bow and arrow to deadly effect in battle.Takeda Takahashi Takeda is the son of Kenshi and a pupil of Scorpion. He's skilled with both a whip and katana.DLC CharactersGoro This fourarmed Buy affordable products here: https://www.mmogo.com/]]> MARKETT torna al Club Partenopeo con “the italian Markett” personaggi tipici in vetrina Thu, 17 Jan 2019 16:31:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516903.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516903.html Mimmo Caiazza Mimmo Caiazza  

 

Un ospite a sorpresa impreziosirà l’inizio del nuovo anno per il tour 2019

Presto ancora a Palermo e per la prima volta a Roma 

Sabato 19 gennaio alle 23:00 al Club Partenopeo

Ingresso Gratuito entro le 00:00

 

Markett inizia il 2019 con lo show: “The Italian Markett”, il format delle sensazioni, delle persone e dei personaggi più eccentrici della notte torna a celebrare il nuovo anno sabato 19 gennaio alle 23:00 al Club Partenopeo.

In vetrina il pubblico potrà ammirare i prodotti italiani, originali al 100% e non solo: un ospite a sorpresa impreziosirà l'inizio del nuovo anno per il tour 2019.

Il format che ha conquistato Napoli, riaccende le sue vetrine in città prima di fare il suo ritorno a Palermo a febbraio e di sbarcare, per la prima volta, nella città eterna: Roma.

Ad animare la serata con ottima musica saranno in consolle: Caiano,
Mya e Joseph Romano
e i vocalist: Christian Key
e Max Righi.

 

Le fasi del Format innovativo della night life partenopea

L'evento prende vita in 4 momenti salienti, fulcro dell’evento che a Napoli ha registrato un numero significativo di pubblico che ogni sabato ha preso parte allo show che celebra miti della cultura pop internazionale.

Le fasi del sano divertimento di Markett sono:

L' Accoglienza, in cui le persone attraversano un percorso costruito da scenografie e performer.

Lo show, il momento clou con cui viene presentato il tema della serata con effetti performer e colpi di scena unici.

Il contest, dove tutti i partecipanti del concorso on line possono essere i protagonisti per una notte nelle nostre vetrine!

The voice Markett, il momento di chiusura dove la musica fa il suo corso in modo super coinvolgente e canterino passando I microfoni alla platea, rendendola protagonista.

INFO

Quando: Sabato 19 Gennaio ore 23:00

Ingresso Gratuito entro le 00:00

Dove: Club Partenopeo, Via Coroglio 144, 80124 Napoli

Pagina Fb: https://www.facebook.com/markett.official/

Evento Fb: https://www.facebook.com/events/783192175368674/

Contatto Istagram: https://www.instagram.com/markett.official/?hl=it

 

 

 

]]>
CS Teatro abilmente diverso e Controcanto Collettivo - 19 e 20 gennaio a CAMALEONTIKA Thu, 17 Jan 2019 10:53:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516947.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516947.html LP Press LP Press COMUNICATO STAMPA

Doppio appuntamento della stagione CAMALEONTIKA di Almese con DUE SPETTACOLI DI COMPAGNIE DIVERSAMENTE ABILI e con la compagnia CONTROCANTO COLLETTIVO

Sabato 19 gennaio 2019 - ore 20.45 - Ingresso a offerta libera
Cooperativa Il Margine/Compagnia Tutto è… possibile in “Piacere la morte”
Progetto Teatro senza Confini/Compagnia Fabula Rasa in “Senza titolo”
Chiusura della serata con i Gruvidi in concerto, cover band rock & funk

Domenica 20 gennaio 2019 - ore 20:45 - Ingresso unico euro 5,00
Compagnia Controcanto Collettivo in “Sempre domenica”
Nell’ambito della rassegna “Concentrica-Spettacoli in orbita” a cura della Compagnia della Caduta

Teatro Magnetto, via Avigliana 17, Almese (TO)

Sesto e settimo appuntamento della stagione Camaleontika con due spettacoli nati da progetti di teatro per persone diversamente abili e con lo spettacolo “Sempre domenica” della compagnia Controcanto Collettivo organizzato nell’ambito della rassegna “Concentrica-Spettacoli in orbita” a cura della Compagnia della Caduta di Torino
Insieme ad altri ospiti, tra i quali Ascanio Celestini, sino al 4 maggio Camaleontika proporrà altri cinque spettacoli scelti soprattutto per riflettere su temi importanti della nostra società



CAMALEONTIKA 2018/2019 è la quinta stagione di spettacoli del Teatro Magnetto di Almese, comune della bassa Valle di Susa, a cura della compagnia teatrale Fabula Rasa diretta da Beppe Gromi e dell’associazione M.O.V. - Moderne Officine Valsusa e sostenuta del Comune di Almese, dalla Fondazione Piemonte dal Vivo, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Piemonte.

Nel fine settimana del 19 e 20 gennaio 2019 Camaleontika propone un doppio appuntamento.
Sabato sera la compagnia Tutto è possibile della Cooperativa Il Margine presenta “Piacere la morte” e il Progetto Teatro senza Confini della Compagnia Fabula Rasa presenta “Senza titolo”, due spettacoli nati da progetti con laboratori teatrali dedicati a persone diversamente abili che vengono proposti con ingresso a offerta libera.
Due tribù creative si incontrano sul palco per restituirci tutta l’unicità, la poesia e la bellezza di un “agire il teatro” oltre gli schemi e la prevedibilità, per condividere un sogno sociale e creativo che si spinge oltre i limiti e le barriere.
La serata si concluderà in musica con in concerto dei Gruvidi, una energica cover band rock & funk.
Domenica sera la Compagnia Controcanto Collettivo presenta lo spettacolo “Sempre domenica”, un lavoro sul lavoro e sul tempo, l’energia e i sogni che il lavoro quotidianamente ci sottrae, proposto nell’ambito della rassegna “Concentrica-Spettacoli in orbita” curata dalla Compagnia della Caduta di Torino  con ingresso unico di € 5,00.

19 gennaio - Cooperativa Il Margine/Compagnia Tutto è possibile in “Piacere la morte”
Il Laboratorio Teatrale "Tutto è... possibile" è nato nel 2002 all’interno della comunità alloggio per persone disabili di San Mauro Torinese (TO) grazie ad una felice intuizione avuta dalla Sig.ra Karma Granieri. La comunità alloggio è gestita dalla cooperativa Sociale “Il Margine s.c.s.” per conto del C.I.S.A. di Gassino Torinese (TO).   
Oltre che da questa comunità alloggio, la compagnia teatrale è formata da utenti di altre comunità alloggio e gruppi appartamento di Torino e provincia gestiti sempre dalla cooperativa, nonché da operatori e volontari che con entusiasmo e dedizione si sono uniti al gruppo. 
Lo spettacolo “Piacere la morte” è stato scritto da Elisabetta Gullí ed i protagonisti sono soprattutto gli utenti-attori e le loro capacità, con molti pezzi parlati in cui mettono abilmente in gioco la loro memoria e la loro prossemica. È stato scelto il musical come tipo di rappresentazione perché permette di esprimersi cantando, recitando o utilizzando anche solo la comunicazione non verbale e la scelta di temi musicali famosi con testi riadattati permette di creare una buona sintonia con il pubblico.
Attorno al Laboratorio Teatrale ruotano anche altri laboratori che hanno contribuito a realizzare tutti i costumi e le scenografie. Divertimento ed entusiasmo, musica e canto, recitazione e costumi di scena: questi sono stati gli strumenti che hanno favorito l’apprendimento di storie e poemi che non sarebbero altrimenti fruibili dai disabili.

19 gennaio- Progetto Teatro senza Confini/Compagnia Fabula Rasa in “Senza titolo”
Parteciperanno a questo spettacolo gli attori dei laboratori di Teatro senza Confini di Avigliana, Bussoleno e Giaveno-Sangano con una serie di brevi quadri comici e di improvvisazione abilmente diversa.
Con ideazione collettiva e regia di Beppe Gromi, che dirige i laboratori, in “Senza Titolo” verranno ricreate le atmosfere dei loro incontri di laboratorio, sempre all'insegna della poesia e del divertimento
Alcuni componenti dei tre gruppi hanno un talento straordinario nel gioco dell'improvvisazione e ogni volta che vanno in scena si ha la conferma che il gioco del teatro abilmente diverso non conosce limiti.
Attiva dal 1993, Fabula Rasa è una compagnia teatrale che promuove e diffonde il valore artistico ed umano delle diversità. Teatro Senza Confini è un suo progetto sensibile di integrazione tra le diverse abilità avviato nel 1999 in Valle di Susa con un laboratorio teatrale per persone disabili diretto da Beppe Gromi e notevolmente cresciuto negli anni, con una serie di laboratori e con sviluppi che, mantenendo il teatro come fulcro, hanno portato a inserimenti lavorativi, alla costituzione della compagnia teatrale integrata e a scambi con altre realtà italiane.

19 gennaio- i Gruvidi in concerto
La serata di sabato 19 gennaio so concluderà con un mini concerto dei Gruvidi, cover band rock & funk di Avigliana composta da Max Racca (voce), Matteo Sciarrino (basso elettrico e cori), Alessandro Leone (batteria) e Giovanni Tropini (chitarra elettrica e cori), quattro ragazzi che si sono uniti, dopo esperienze musicali differenti, elevando l'importanza dell'elemento groove e dandogli la massima priorità!

20 gennaio - Compagnia Controcanto Collettivo in “Sempre domenica”
Sempre domenica è un lavoro sul lavoro, sul tempo, l’energia e i sogni che il lavoro quotidianamente mangia.
Sul palco sei attori su sei sedie, che tessono insieme una trama di storie, che aprono squarci di esistenze incrociate.
Sono vite affaccendate nei quotidiani affanni, vite che si arrovellano e intanto si consumano, che a tratti si ribellano eppure poi si arrendono, perché in questo carosello di moti e fallimenti è il lavoro a suonare la melodia più forte, quella dell’ineluttabile, dell’inevitabile, del così è sempre stato e del sempre così sarà.
Sempre domenica è un coro di anime, una sinfonia di destini. Ma è – soprattutto - un canto d’amore per gli esseri umani, per il nostro starcene qui frementi eppure inchiodati, nell’immobilità di una condizione che una tenace ideologia ci fa credere da secoli non tanto la migliore, quanto l’unica – davvero? – possibile.
Lo spettacolo si è aggiudicato il bando In-Box 2017.
ll Controcanto Collettivo nasce nel 2010 per volontà ed urgenza di una regista trentenne e di un gruppo di giovanissimi attori. Il suo primo lavoro, ispirato a "L'Istruttoria" di Peter Weiss, mette in scena alcune testimonianze del processo di Francoforte per i crimini nazisti. Dopo una fase di lavoro condotta a Roma e ad Oswiecim, la cittadina polacca più nota come Auschwitz, lo spettacolo "Testimoni" debutta nel gennaio 2011. Nel novembre dello stesso anno vede la luce "Felici Tutti", spettacolo dedicato al tema dei migranti, in cui il collettivo approda ad un metodo di lavoro che prevede un lungo processo di costruzione collettiva della messa in scena, per successive stratificazioni. Dal maggio 2012 la compagnia è al lavoro sul tema dei divieti, ed ha debuttato nel maggio 2013 con lo spettacolo "NO - una giostra sui limiti dei limiti imposti" presso il Kollatino Underground di Roma.


NEL CS ALLEGATO TROVATE ANCHE INFORMAZIONI SUI PROSSIMI APPUNTAMENTI
 


Ufficio Stampa Lp Press
Luigi Piga
cell. 3480420650
email. luigipiga@lp-press.com
]]>
Authentic Marcus Johansson Jersey Thu, 17 Jan 2019 08:56:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516543.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/516543.html yudan18 yudan18 WASHINGTON (AP) Nine early playoff exits paved the way for the Capitals‘ unexpected Stanley Cup run and made the trip down Constitution Avenue all the more satisfying to the NHL champions and their fans.Alex Ovechkin and Nicklas Backstrom rode the final bus down the mile-long parade route Eric Staal Jersey , lifting the Cup to roaring cheers and waving to seas of red in the crowd.Five days after capturing the franchise’s first title and the first of any kind by a Washington team in the major four professional sports since 1992, this was their day to soak in winning following so much disappointment.”Because we waited so long, I think it feels even better,” Backstrom said.Hundreds of thousands of fans lined Constitution and filled the National Mall on Tuesday to celebrate a long journey fulfilled. One fan held up a sign reading, ”Worth the Wait,” but before the end of the rally, T.J. Oshie already had the crowd thinking about next season.”There’s been a lot of chants,” Oshie said. ”There’s been, ”Let’s Go Caps,” there’s been, ”We Want the Cup.” We’ve heard in the streets, ”We’ve got the Cup.” We’ve got a new one for you today – ”Back-to-back.”The serious work of getting geared up for the 2018-19 season begins in the coming days and weeks with decisions on coach Barry Trotz, defenseman John Carlson and other free agents. But for players such as Ovechkin and Backstrom who have been through eliminations at the hands of the Penguins, Rangers, Lightning Womens Jared Spurgeon Jersey , Canadiens and Flyers dating to 2008, the partying leading up to the parade isn’t close to ending.”It just started,” Backstrom said.Much like the Capitals did over the weekend by taking the Cup to local bars and restaurants, the parade was a chance to celebrate with a fan base that had to endure 42 seasons without a Cup.Fans congregated on the National Mall hours before the parade began, filled the steps of the National Archives and lined up 20 deep in some areas to catch a glimpse of players riding more than three dozen buses from 23rd Street to 7th.”Look at this – look at the people that’s here” Ovechkin said. ”We thought it was going to be crazy, but it’s basically nuts. You guys are killing it.”Ovechkin, Backstrom, veteran Brooks Orpik, owner Ted Leonsis and team president Dick Patrick took up the most prominent place in the parade on the last bus with the Stanley Cup. Chants of ”Ovi! Ovi!” alternated with pleas of ”Raise the Cup!” which Ovechkin, Backstrom and Orpik did off and on while sipping from beer bottles.Trotz threw beads from his double-decker bus, but the pending free agent coach saved potentially his most meaningful impact of the day for his speech at the rally.”I know our years of adversity has sort of came to an end,” Trotz said. ”We did this together and it feels so special. Love this, love the community. We’re going to do it again.”There’s no certainty about Trotz unless he signs a new contract, but the Capitals should have much of their core intact as they try to complete the difficult task of repeating. Before rival Pittsburgh went back-to-back in 2016 and 2017, no team had done it since Detroit in 1997 and 1998.Of course Jason Zucker Jersey , that didn’t stop players from bringing it up to the delight of the crowd that stretched down the Mall almost to the Washington Monument.”I couldn’t see the end of people from the stage,” winger Tom Wilson said. ”It’s unbelievable to give back the least we could and just celebrate with them.”Beyond the scripted – two high school marching bands, an F-16 flyover, Budweiser Clydesdales and past greats such as Olie Kolzig and Peter Bondra – backup goaltender Philipp Grubauer sprinted around with the D.C. flag, Oshie chugged a beer through his jersey and Ovechkin and fellow Russian Evgeny Kuznetsov dropped F-bombs on stage.Trotz invoked Martin Luther King Jr. by saying, ”We had a dream, and we did it.” Leonsis quoted John F. Kennedy’s ”Ask Not” speech. Wilson brought it back to the title by shouting, ”Everybody says what happens in Vegas stays in Vegas, but we brought the Cup home!”By the end of the sun-soaked rally, Capitals players swayed together and sang Queen’s ”We Are the Champions,” a song they’ve been belting out renditions of with varying sobriety over the past few days.”It’s been a long time since we had a championship here in this city,” Backstrom said. ”To be able to after all these years to bring it, it’s great. It’s a sports city. There’s not another city that deserves a championship more than D.C.”—More Stanley Cup coverage: https://apnews.com/tag/StanleyCupFinals— NEW YORK (AP) Lou Lamoriello is taking over the New York Islanders.All the questions belong to him now.The Islanders announced the hiring of Lamoriello on Tuesday as president of hockey operations, giving the longtime NHL executive the keys to a franchise that has missed the playoffs eight times in the past 12 years with Garth Snow as general manager.The 75-year-old Lamoriello, who led the New Jersey Devils to three Stanley Cup titles and helped Toronto become playoff contenders again Joel Eriksson Ek Jersey , is tasked with trying to re-sign star center John Tavares and the future of Snow and coach Doug Weight.Lamoriello said he had no preconceived notions about the inner workings of the Islanders, and he also wasn’t willing to show his hand on what he might do with the team.”As I’ve done in the past in a situation like this, I take a step back and see exactly what the people who you have in place have to offer, what their thoughts are, what their vision is and then make decisions as I go along,” Lamoriello said on a conference call. ”I certainly have thoughts like you think I would have. But rather than express them, I’d rather just keep them to myself and allow the process to take place before making any judgments.”Those judgments will be his to make. The Islanders said Lamoriello ”will have full authority over all hockey matters with the organization.””We are committed to giving Lou every resource and the full support of the entire organization as we pursue our program to compete at the highest level,” co-owner Scott Malkin said.This move undoubtedly takes power away from Snow, who has four years left on his contract originally signed by previous owner Charles Wang. Lamoriello’s hiring was first reported by The Athletic, which said Snow’s deal has a ”steep buyout.”But Lamoriello didn’t go to the Islanders to share power. He left New Jersey to become Toronto’s GM in 2015 after he was bumped upstairs and replaced by Ray Shero. The move to the Islanders comes after he was shifted into an advisory role with the Maple Leafs, who promoted Kyle Dubas.One of Lamoriello’s most pressing issues is Tavares, who can become an unrestricted free agent July 1. The 27-year-old forward just finished a $33 million, six-year contract. He had 37 goals and 47 assists this season, finishing a goal and an assist shy of the career highs he set in 2014-15.Lamoriello had nothing but praise for the star center, who will receive a lucrative long-term deal this summer from the Islanders or another team.”He’s one of the elite players Authentic Marcus Johansson Jersey , a gentleman both on and off the ice and he’s just a quality individual as well as a quality player,” Lamoriello said.Because the Islanders missed the playoffs the past two years, hiring Lamoriello is at the very least a sign to Tavares of ownership’s willingness to make improvements. Lamoriello led the Devils’ hockey operations from 1987-2015, reaching the Stanley Cup Final five times and winning in 1995, 2000 and 2003, and is well-respected for his management expertise.That will be tested in his third stint running a front office, this time for a team that has had son Chris Lamoriello as assistant GM since 2016. He takes over just a month before the draft and five weeks before the clock runs out on re-signing Tavares before he hits the open market, giving him tight deadlines to ”bring the Islanders back where they were” in the 1980s when they won the Cup four times.”When there is time, you use it. When there isn’t, you make a decision,” Lamoriello said. ”We’ll have to evaluate everything in a short period of time, but not at a rushed pace.”—Follow Vin Cherwoo at https://twitter.com/VinCherwooAP and Stephen Whyno at http://twitter.com/SWhyno .— ]]>