CS Deep Acts educazione emozionale e arteterapia contro la violenza di genere a Bologna con workshop e festival dell'Outsider Art

01/ott/2020 12:47:51 LP Press Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


COMUNICATO STAMPA
del 28 settembre 2020

Download doc e foto al fondo dell'email

Workshop a Bologna per il progetto europeo DEEP ACTS sull’utilizzo dell’educazione emozionale e dell’arteterapia contro la violenza di genere in Italia, Portogallo e Spagna


Una parte dell’incontro si svolge nel contesto del

V FESTIVAL DELL'OUTSIDER ART E DELL’ARTE IRREGOLARE

in programma dal 2 al 4 ottobre nel capoluogo felsineo

Dal 3 al 5 ottobre 2020

Workshop esperienziale interno sull’arteterapia

c/o Biblioteca Salaborsa, Piazza Nettuno 3 �“ BOLOGNA

Dal 2 al 4 ottobre 2020

V Festival dell'Outsider Art e dell’Arte Irregolare online su www.festivalarteirregolare.it

 

LE INFORMAZIONI IN BREVE:

 

Organizzazioni di Italia, Portogallo e Spagna si sono unite nella realizzazione del progetto DEEP ACTS, finanziato dal programma europeo Rights, Equality and Citizenship, che i pone come obiettivo principale la prevenzione della violenza di genere attraverso la sistematizzazione e la diffusione di strumenti e metodi basati su educazione emotiva e arteterapia.

 

Tra il 29 settembre e il 5 ottobre sono in programma due workshop, entrambi rivolti soprattutto agli operatori dei partner del progetto, nei quali si discuteranno le risultanze delle ricerche condotte a partire dal mese di giugno, ci si scambieranno buone pratiche e nuovi apprendimenti.

Si svolge in forma mista (online e in presenza a Mairena del Aljarafe, provincia di Siviglia) dal 29 settembre al 1° ottobre, il workshop sul tema dell’educazione emozionale, a cura della Cooperativa RUMBOS di Siviglia.

Si svolge in presenza a Bologna, dal 3 al 5 ottobre il workshop esperienziale sul tema dell’arteterapia, a cura dell’associazione torinese Fermata d’Autobus, con l’utilizzo pratico di tecniche di arteterapia e foto-arteterapia.

 

La sessione d’apertura del workshop di Bologna di svolgerà nel contesto del V Festival dell'Outsider Art e dell’Arte Irregolare, un Festival itinerante che quest’anno vede Bologna come città ospitante e un programma che si svolgerà soprattutto online dal 2 al 4 ottobre sul sito www.festivalarteirregolare.it

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

 

IL PROGETTO DEEP ACTS IN BREVE:

Developing Emotional Education Pathways and Art Centered Therapy Services against gender violence Sviluppo di percorsi di educazione emotiva e servizi incentrati sull’arteterapia contro la violenza di genere


Da giugno 2020 a giugno 2022 in Italia, Portogallo, Spagna e online

Con meetings, workshop, conferenze, spettacoli, video, mostre ed eventi

 

Pagina Facebook: www.facebook.com/deepacts

Profilo Instagram: www.instagram.com/deepactsproject

Indirizzo email: fda@fermatadautobus.net

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

 

Con i due kick-off meeting, che si sono svolti nei giorni 16 e 17 giugno 2020 a Torino e nei giorni 23 e 24 giugno a Siviglia, ha preso il via “DEEP ACTS - Developing Emotional Education Pathways and Art Centered Therapy Services against gender violence”, progetto finanziato dal programma europeo “Rights, Equality and Citizenship” e curato da una partnership transnazionale di organizzazioni operanti in Italia, Portogallo e Spagna.

L'obiettivo del progetto è quello di offrire metodi innovativi e strumenti di lavoro specifici, che prevedono l'uso dell'arteterapia e dell'educazione emozionale, ai professionisti e alle organizzazioni che operano nella prevenzione della violenza di genere.

 

I WORKSHOP

Tra il 29 settembre e il 5 ottobre sono in programma due workshop, entrambi rivolti soprattutto agli operatori dei partner del progetto.

Dal 29 settembre al 1° ottobre si svolge un workshop sul tema dell’educazione emozionale, a cura della Cooperativa RUMBOS di Siviglia.

Dal 3 al 5 ottobre si svolge a Bologna un workshop esperienziale sul tema dell’arteterapia, a cura dell’associazione Fermata d’Autobus, con l’utilizzo pratico delle tecniche dell’arteterapia e della foto-arteterapia per fornire agli operatori l’esemplificazione (anche attraverso l’approfondimento di casi studio),
degli strumenti dell’arteterapia utili nella prevenzione dei principali rischi psicosociali correlati alle esperienze di stress e/o burnout insite nel trattamento di vittime di abuso.

In entrambi i workshop si farà il punto della situazione sulle attività di produzione dei principali deliverable metodologici (ricerca, curricula e linee guida), svolte da giugno ad oggi, prima dell’avvio di specifici laboratori sperimentali che si terranno nei prossimi mesi, in Andalusia e a cura della cooperativa Rumbos per ciò che riguarda l’educazione emozionale, in provincia di Torino e a cura dell’associazione Fermata d’Autobus per ciò che riguarda l’arteterapia.

Per i gruppi di lavoro transnazionali coinvolti, il lavoro di ricerca sino a qui svolto si è concentrato sulle migliori pratiche e metodologie utilizzate in altri contesti, incrociando tali esperienze con la letteratura specifica di riferimento e l’esperienza pregressa dei partner. In parallelo si è svolta un’indagine “sul campo” per definire le aspettative di operatori e organizzazioni specializzate e quelle degli utenti finali. Questa fase è stata realizzata attraverso il coinvolgimento di focus group e l’utilizzo di interviste e/o questionari rivolti ai membri dei potenziali target group a livello europeo.

 

 

IL FESTIVAL DELL’OUTSIDER ART �“ ARTE IRREGOLARE
DAL 2 AL 4 OTTOBRE

Il workshop di Bologna svilupperà una sinergia strategica con il Festival dell’Outsider Art �“ Arte Irregolare, festival itinerante organizzato annualmente da uno dei partner, il Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili, che quest’anno giunge alla quinta edizione e vede Bologna come città ospitante.

La prima giornata dei lavori del workshop si terrà infatti nella cornice del Festival e all’interno del suo programma attraverso un webinar online cui è possibile registrarsi al seguente link:

https://attendee.gotowebinar.com/register/694270534369507339

Quest'anno il Festival che celebra gli artisti dalla creatività "differente" che non trovano spazio nei normali canali espositivi si svolgerà soprattutto online.

Dal 2 al 4 ottobre chi si collegherà al sito www.festivalarteirregolare.it potrà seguire tutto il Festival comodamente da casa: potrà ammirare la Mostra che non c'è. Quattro itinerari nell'arte irregolare, seguire gli interventi dei maggiori esperti di Outsider Art come Giorgio Bedoni ed Eva Di Stefano; seguire Francesca Renda che ci accompagna nelle vie del Pratello, storico quartiere di Bologna, alla scoperta dell'artista outisider Roberto Mastai; emozionarsi con lo spettacolo del Teatro di Camelot che ripercorre la storia del Primo miracolo di Gesù Bambino del Mistero Buffo di Dario Fo.

Per sostenere il Festival è stato avviato un crwdfunding su Eppela a questo indirizzo:

https://www.eppela.com/it/projects/28671-festival-dell-arte-irregolare-e-dell-outsider-art

Il Festival viene organizzato con il sostegno di moltissime realtà del mondo outsider, nonché il sostegno del Comune di Bologna, dell’Ausl e dell’Università di Bologna.

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

 

APPROFONDIMENTI SUL PROGETTO DEEP ACTS

 

I partner del progetto sono:

- Fermata d’Autobus (capofila con sede a Torino), associazione italiana che ha come proprio campo di intervento la doppia diagnosi - disturbo psichico associato a dipendenza patologica �“ e nel proprio circuito di cura una comunità terapeutica, “Fragole Celesti”, per donne comorbili vittime di abuso, violenza e maltrattamento e di arte terapia: www.fermatadautobus.net;

- Cooperativa RUMBOS (Mairena del Aljarafe, Provincia di Siviglia, Spagna), specializzata nell’Educazione Emozionale: www.rumbos.org;

- Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili (Gubbio, Italia), fondato da Franca Rame e Dario Fo: www.comitatonobeldisabili.it;

- Compagnia Teatrale portoghese ASTA (Covilhã, Portogallo): www.aasta.info;

- Associazione Nuovi Linguaggi (Loreto, Italia): www.nuovilinguaggi.net.

 

L'obiettivo primario del progetto “DEEP ACTS - Developing Emotional Education Pathways and Art Centered Therapy Services against gender violence” è quello di offrire metodi innovativi e strumenti di lavoro specifici, che prevedono l'uso dell'arteterapia e dell'educazione emozionale, ai professionisti e alle organizzazioni che operano nella prevenzione della violenza di genere.

I principali risultati attesi consistono nella protezione e nel supporto delle categorie a rischio con servizi che rispondano alle loro specifiche esigenze, una maggiore capacità delle parti e dei professionisti interessati di affrontare e agire anche attraverso una cooperazione rafforzata multidisciplinare e la prevenzione attraverso una ampia attività di sensibilizzazione.

 

Il progetto si articola nel biennio 2020-2022 in Italia, Portogallo e Spagna con meetings, workshop, conferenze, spettacoli, video, mostre ed eventi. AIM - Association of Intercultural Mediators si occuperà di tradurre e disseminare gli output del progetto in Romania.

In particolare sono in programma attività di ricerca, formazione e produzione di curriculum e linee guida finalizzati a costituire strumenti e metodologie di riferimento utili a organizzazioni e professionisti che intendano usare educazione emozionale e arteterapia nei propri interventi a favore di vittime di violenza in tutta Europa. Al termine del progetto sono previste tre conferenze (in Italia, Spagna e Portogallo), la produzione di un video-documentario e di una pubblicazione che conterrà la storia del progetto, i risultati delle ricerche e le linee guida operative da mettere a disposizione.

 

Riassumendo, i principali eventi previsti in Italia, Portogallo e Spagna sono:

- workshop e laboratori pilota sperimentali di Arteterapia per vittime di violenza, Torino

- workshop e laboratori pilota sperimentali di Educazione Emozionale per vittime di violenza, Siviglia

- Festival dell’Outsider Art a Bologna (2-5 ottobre 2020) e Torino (marzo 2021)

- Mostra e Galleria Virtuale dell’Outsider Art, giugno 2021 a Torino

- Tournée teatrale tra febbraio e aprile 2022 in Italia, Portogallo e Spagna

- Show-Conference finale tra febbraio e aprile 2022 in Italia, Portogallo e Spagna

- Presentazione del docufilm DEEP ACTS.

 

L’Overall project manager è Nazzareno Vasapollo, professionista esperto nell’ideazione e nella gestione di progetti transnazionali finanziati da programmi UE. Già valutatore per conto di agenzie dell’Unione Europea, negli ultimi anni ha portato i propri progetti a riconoscimenti internazionali come lo European Language Label e il Premio UNESCO Confucio finanziato dalla Repubblica Popolare Cinese.

 

 

Ufficio Stampa Lp Press
Luigi Piga | mob. + 39 3480420650 | email. luigipiga@lp-press.com




AREA DOWNLOAD
Scarica questo comunicato in word > CLICCA QUI

Scarica il comunicato del Festival dell'Outsider Art > CLICCA QUI



FOTOGRAFIE
Per scaricare le seguenti immagini cliccare sopra l'anteprima

 

UFFICIO STAMPA LP PRESS

Luigi Piga - Ordine Nazionale Giornalisti tessera 174433
Cell. 3480420650  |  Email. luigipiga@lp-press.com

Statistics image
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl