Giovedì al garage nardini la coreografa jenny beyer esplra la connessione tra pubblico e danzatori

06/nov/2018 12:03:33 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Giovedì 8 novembre ore 21 �“ Garage Nardini a Bassano del Grappa
DALLA GERMANIA LA COREOGRAFA JENNY BEYER ESPLORA LA CONNESSIONE TRA SPETTATORI E I CORPI DANZANTI

(Bassano del Grappa) L'autunno non rallenta il ritmo delle attività del CSC -  Centro per la Scena Contemporanea, affermato punto di riferimento a livello internazionale per la danza contemporanea, che giovedì 8 novembre alle 21.00 apre le porte al pubblico per la prova aperta della coreografa tedesca Jenny Beyer.

Il CSC, che trova spazio al Garage Nardini di via Torino,  è aperto tutto l’anno a residenze creative per artisti della danza, provenienti da diversi paesi del mondo, che qui trovano uno spazio e un luogo per portare avanti la propria ricerca, per confrontarsi con il pubblico, per incontrare la comunità locale di danza.
In questi giorni ad abitare gli spazi del Garage Nardini, da Amburgo è arrivata  Jenny Beyer, che insieme ai danzatori Chris Leuenberger,  Matthew Rogers e al  compositore Jetzmann,  stanno lavorando  alla loro nuova creazione Début, l’incontro tra la parte più intima dei danzatori e la sfera sociale del pubblico. 

DÉBUT è dedicato al momento del primo incontro e celebra la forma danzata dell’assolo. Nella creazione, i danzatori affrontano il pubblico in veste di solisti, ma attraverso questo espediente la loro parte più interiore e più intima incontra la sfera pubblica, e l’idea stessa di “assolo” viene messa in discussione. Dalla relazione con questo microcosmo sociale formato dal pubblico, emergono così diversi ritratti coreografici.

DÉBUT è la prima parte di una trilogia che indaga la danza come mezzo per creare momenti di incontro: l’Assolo, il Pas de Deux e il Corps de Ballet sono infatti azioni coreografiche, che partono dal punto di vista di un incontro �“ e sarà questo anche il punto di partenza narrativo della trilogia di Jenny Beyer.
Con una formazione in danza classica ad Amburgo, la Beyer ha poi proseguito il duo percorso artistico alla Danceacademy di Rotterdam. Artista attiva sulla scena internazionale dal 2006, fonda la sua ricerca sulla connessione tra il corpo e gli stimoli esterni.

Giovedì sera il pubblico potrà dunque assistere ad una prova aperta a conclusione della residenza bassanese;  il fatto di assistere ad un progetto in divenire, consente al pubblico di entrare nel processo creativo degli artisti, di entrare in dialogo con loro, e allo stesso tempo fornisce utili strumenti di feedback agli artisti che possono così comprendere come il loro lavoro impatta sul pubblico, visto che alla fine della prova aperta c’è sempre un momento di scambio reciproco.
Ingresso libero, per informazioni www.opraestate.it tel. 0424 5198

--
Alessia Zanchetta
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl