La danza contemporanea intrepreta le opere di Schiele a Feltre

07/set/2018 10:58:34 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Domenica 9 settembre dalle 16.30 alle 19.30 al Museo Rizzarda di Feltre
LE OPERE DI SCHIELE PRENDONO VITA ATTRAVERSO LA DANZA
8 artisti della danza interpreteranno le opere di Schiele. Un’occasione per ammirare il carboncino “ritrovato” dell’artista austriaco

Va in scena il 9 settembre dalle 16.30 alle 19.30, presso la Galleria d’Arte Moderna “C. Rizzarda” di Feltre, I corpi di Schiele, con otto giovani artisti e danz’autori internazionali, impegnati in danze di durata ispirate alle opere del celebre pittore di inizio Novecento, di cui ricorrono i cent’anni dalla scomparsa. L’ultimo evento di danza del ricco cartellone di Operaestate, il festival diffuso promosso dal Comune di Bassano in collaborazione con la città di Feltre.

Artista rivoluzionario, Egon Schiele, ha scosso l’arte europea di inizio Novecento per l’intensità espressiva, l’introspezione e la comunicazione del disagio interiore attraverso i suoi numerosi ritratti, i nudi asciutti e taglienti, le coppie avvinte in intensi abbracci; un “triste erotismo” capace di creare scandalo anche ai giorni nostri. Scandalo, ma anche ispirazione. Sarà infatti il bozzetto “Posa plastica”, ritrovato  in un cassetto ed ora conservato alla Galleria d'arte moderna “Carlo Rizzarda” di Feltre, ad aprire l’inedito percorso di visita e di scoperta grazie alle creazioni commissionate ad alcuni danz’autori provenienti dal territorio Veneto, dall’Etiopia e dal Gambia.

Ciascun coreografo e interprete ha scelto un’opera, tra le numerose prodotte da Egon Schiele, sulla quale ha costruito una partitura coreografica, proponendo una danza di durata, dalle 16.30 alle 19.30, nei suggestivi spazi del Museo. I visitatori sono invitati a muoversi liberamente tra le sale e a incontrare la danza e i corpi di Schiele in un contesto ricco di opere straordinarie di artisti coevi.

In programma le danze di Andrea Rampazzo e Selamawit Biruk che si ispirano a Gli amanti (L’abbraccio), Anna Grigiante prende come riferimento il disegno intitolato Nudo piegato in avanti con calze blu mentre Beatrice Bresolin porta in vita un’opera appartenente a una collezione privata: Donna reclinata con calze verdi (Adele Harms). Sono i soggetti maschili immortalati nelle opere più celebri a ispirare la giovane danz’autrice Ilaria Marcolin, che sceglie due opere: il Nudo maschile con fascia rossa che cinge i fianchi e l’Autoritratto del 1912 conservato al Leopold Museum di Vienna; mentre il giovane Lamin Suno prende a modello il carboncino Donna seduta con ginocchio sollevato. E se Siro Guglielmi si ispira alla figura colorata e vagamete persa del Mime van Osen, acquerello conservato a Graz, Vittoria Caneva prende a modello le figure femminili dell’opera Donne recline, del 1915.

Un pomeriggio per riscoprire, attraverso la danza, un talento (forse ancora incompreso) dell’arte novecentesca, e un Museo con una collezione ricca di capolavori nascosti.

I corpi di Schiele �“ Dance Makers & Danz’autori
9 settembre �“ Feltre, Galleria d’Arte Moderna “C. Rizzarda”
Ingresso: 2€ + ingresso al Museo
Info e prenotazioni: Biglietteria Operaestate, 0424524214.


--
Alessia Zanchetta
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl