Presentata la 32° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino

11/ago/2017 15.53.23 Serenella Chiodi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Svelato il programma della 32° Estate Internazionale del Folkore e del Parco del Pollino, presentato in una conferenza tutta da “gustare”, vista l’ambientazione di una tavola imbandita con elementi poveri ma fortemente legata ai territori, impreziosita ancor di più dai doni consegnati dalle comunità straniere di Cuba, Pakistan, Romania, Ucraina, Marocco, Senegal, Costa D’Avorio, presenti e ben integrate in città, diventate protagoniste, anch’esse di una vera e propria festa della pace. Presenti, fra le altre comunità, non in costume, la Colombia e l’Albania, per il cui coinvolgimento dei popoli si ringrazia l’associazione Integrandosi. Benin, Bosnia, Colombia, Georgia, Nuova Zelanda, Panama, Ucraina e Italia: questi, i gruppi che quest’anno faranno esplodere le strade della città di Castrovillari, di colori, ritmo, musica, tradizione, folklore. Tenutasi in via Roma, per strada, nel cuore pulsante della città, nella notte di San Lorenzo, la conferenza è stata strategicamente studiata per arrivare, con maggiore forza, al sentimento unico della pace e dell’abbraccio dei popoli che, da sempre, questa manifestazione vuole rappresentare. A tavola per prendersi cura dell’altro. Al tavolo anzi, alla tavola, oltre al Direttore Artistico, Antonio Notaro, il Sindaco, Domenico Lo Polito, la Vice Sindaco, Francesca Dorato, il Presidente del Cosiglio, Piero Vico, il Direttore del Parco Nazionale del Pollino, Giuseppe Milione, Marcello Perrone, Presidente Provinciale della FITP – Federazione Italiana Tradizioni Popolari – Tilde Nocera, Maestra coreografa e Ines Ferrante per Mystica Calabria. Quest’ultima ha poi premiato, insieme a patròn Antonio Notaro e a Fabio Malomo, i vincitori del concorso fotografico “I Colori del Mondo”, 3° premio “Barbara Malomo: 1° classificato Fabrizio Burreci, 2°classificato Mimmo Filomia e 3° Franco Martino. Una conferenza molto partecipata oltre che dalla stampa locale, regionale e nazionale, anche dalla popolazione che si è sentita parte integrante di una grande festa di pace e di accoglienza. Per l’occasione e per tutta la durata del Festival, il Teatro Vittoria, torna protagonista con L’allestimento di un salotto arabo, a cura dell'associazione Cidis Onlus. Non sono mancati, inoltre, momenti di commozione profonda, nel ripercorrere storie di vita, di vite che in qualche maniera si sono intrecciate con quelle di ognuno dei presenti, alimentando un sentimento di pace. Questo e molto altro è l’Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che dà appuntamento a tutti dal 18 al 23 Agosto in Piazza Municipio.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl