mercoledì 19 Dance Raids a Bassano x mercoledì sotto le stelle e Minifest a Cassola

17/lug/2017 13.58.55 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



LA DANZA INVADE LA CITTA’ CON “DANCE RAIDS”
Torna Bassano sotto le stelle il 19 luglio dalle 21, con Dance Raids appuntamento con la danza nel centro storico della città di Bassano: talenti del territorio e artisti internazionali nelle vetrine e nelle piazze

( Bassano del Grappa) Torna anche nell’estate 2017 il “Dance Raids”, l’evento che porta la danza nei luoghi più frequentati e inconsueti della città: il 19 luglio dalle 21, il centro storico di Bassano si riempie di spettatori e di danzatori locali e internazionali; un evento inserito nel ricco cartellone di Operaestate, e realizzato in collaborazione con Confcommercio per i consueti mercoledì di Bassano sotto le stelle.

È l’evento che porta la danza nei luoghi più frequentati e più inconsueti della città: vetrine, piazze, angoli nascosti, per animarli con segni di danza contemporanea e incontrare i pubblici più diversi.
Il programma si impreziosisce rispetto agli scorsi anni, con due prime nazionali: i nuovi lavori di due giovani compagnie, l’una israeliana, l’altra slovena, guidate da artisti emergenti della coreografia internazionale che si alterneranno dalle 21.00 in Piazza Garibaldi.
“Gravitas” di Ofir Yudilevitch è un duetto di grande potenza fisica che esplora ironicamente l’effetto della gravità sul corpo umano. Un materasso d’aria di grandi dimensioni è tutto quello di cui hanno bisogno Ofir Yudilevitch e Asher Ben Shalom per questa esplorazione. In piedi sulla testa, gettandosi l’uno sull’altro, si annullano a vicenda in una impressionante fusione di danza, acrobazie e capoeira e in una straordinaria combinazione tra l’estremo sforzo fisico e la facilità ludica di galleggiare e cadere.
“Alien Express” di Žiga Krajncan e Gašper Kunšek è invece un lavoro che mescola hip hop, danza contemporanea, popping, gaga, yoga e contact improvisation per praticare, capire e sperimentare la comunicazione tra spazio, corpo, mente, impulsi ed emozioni. 

Protagoniste sempre in Piazza Garibaldi anche le giovani danzatrici della rete No Limita-c-tions per le quali i due coreografi, Andrea Costanzo Martini (da Batsheva e Cullberg) e Iván Pérez (che nella prossima stagione creerà per l’Opéra di Parigi), hanno creato due distinte coreografie.
Con loro i Dance Well Dancers, il progetto di ricerca e movimento per le persone con parkinson e difficoltà motorie che da quattro anni viene praticato a Bassano grazie al festival e al suo CSC e che ha generato una vera e propria compagnia impegnata anche nella presentazione di coreografie originali.

Ad abitare le vetrine del centro storico anche i coreografi e performer del progetto di formazione Dance Makers: si parte con quattro appuntamenti in Via da Ponte, dove Giovanna Garzotto e Andrea Rampazzo animeranno la vetrina di Rouge, Beatrice Bresolin sarà da Liu-Jo e Ana Luisa Novais Gomez da Nanà, fino a Ilaria Marcolin da Terranova; doppio appuntamento in Via Roma, con Michela Lorenzato da Oregon e Ilaria Campagnolo e Silvia Sessi alla Benetton 012. In piazza Garibaldi, Siro Guglielmi abiterà la vetrina di F.lli Campagnolo, mentre Anna Altobello quella di My Sport in Via Bellavitis e Marina Donatone quella di Hobb’s in via Matteotti. Tiziana Bolfe, come di consueto nella vetrina di Zoe, rivisita la sua creazione “La memoria dell’acqua” insieme alla danzatrice Angelica Bonotto.
Piazza Libertà, come da tradizione, sarà invece abitata da melodie e passi di tango, a cura di Bas Tango, mentre, tra le 21 e le 22 le incursioni di danza contemporanea e in particolare di Hip Hop �“ a cura dell’associazione SNAP Etradanza - arriveranno, attraverso via Portici Lunghi, anche in Piazza di Brenta, fino all’Urban Center.
La serata sarà anche l’occasione per dare il via al contest #MyOperaestate2017. Aperto a tutti, senza limite di foto (purché non offensive e contrarie alla morale) e gratuito, il contest si svolgerà su Instagram, a colpi di like. Per partecipare è sufficiente seguire il profilo Instagram di Operaestate (@operaestate), scattare foto della serate (valgono le foto anche del 26 luglio Bassano City of jazz) e pubblicarle usando gli hashtag: #operaestate17 #myoperaestate17. Le foto saranno visibili sui social del festival con il nome dell’autore; l’immagine che riceverà più like vincerà il contest. Scopriremo il vincitore sui canali social del Festival entro le 12 del giorno 31 agosto 2017; l’autore della foto più apprezzata vincerà due biglietti per lo spettacolo “Botanica �“ l’universo musicale tra scienza e musica” di Operaestate Festival Veneto.
Partecipazione libera. Info: Biglietteria Operaestate, Via Vendramini 35, Bassano �“ 0424524214
Tutto il programma su: www.operaestate.it 




LA COMPAGNIA ONDA TEATRO PORTA A CASSOLA “DOLCEMIELE”
Mercoledì 19 luglio ore 21.15 Parco Giochi San Zeno di Cassola ospita la compagnia Onda Teatro con un appuntamento che vede protagonista Dolcemiele.

(Cassola �“ Vi) In scena a Cassola per Minifest �“ la rassegna estiva dedicata al pubblico delle famiglie  -  c’è la compagnia Onda Teatro con lo spettacolo Dolcemiele; un evento inserito nel cartellone di  Operaestate Festival promosso dalla città di Bassno del Grappa in collaborazione con l’amministrazione di Cassola.
Onda Teatro porta in scena la storia di Dolcemiele, una bravissima maestra che  cerca di comprendere e andare incontro ai suoi alunni. Un’insegnante così è la maestra che ogni bambino vorrebbe ma, come spesso succede, chi aiuta gli altri spesso non aiuta sè stesso. E’ una persona buona ma senza famiglia, che vive in una casetta minuscola e passa il suo tempo a scuola. Forse una ragazzina un po’ particolare riuscirà finalmente a comprenderla e a portarle un po’ di felicità rendendola parte di una famiglia fuori dagli schemi tradizionali.

Il racconto, che parte dalla suggestione legata al romanzo Matilde di Roald Dahl, propone la commovente storia di Dolcemiele, Matilde e altri personaggi che, con l’avanzare della vicenda, svelano la storia della bambina, della maestra e delle loro famiglie che si sciolgono per dar vita ad una nuova famiglia, meno convenzionale. Un coinvolgente spettacolo che parla di amore verso gli altri e di famiglia in cui regnano sostegno e amore.
Una storia che racconta l’importanza dell’ascolto e della comprensione e soprattutto, racconta che non sempre tutto è come appare.

Onda Teatro nasce nel 1996 grazie all’incontro tra Bobo Nigrone, autore, attore e regista attivo da oltre vent’anni nell’ambito del teatro di ricerca rivolto alle nuove generazioni,  Mariapaola Pierini, autrice, attrice e coreografa e Nicoletta Scrivo, esperta nel campo dell’organizzazione e promozione teatrale.
La compagnia si caratterizza subito per un percorso artistico incentrato sulla narrazione teatrale con un linguaggio che utilizza principalmente la parola, la danza e la musica e che si avvale uno stile asciutto ed essenziale. Un teatro che scommette sulle capacità di comunicazione degli organismi pulsanti di attori, danzatori e musicisti, sulle emozioni che scaturiscono dalle loro relazioni e sulla forza evocativa di suoni, immagini e parole.
Un teatro essenziale che fa dello spazio vuoto il suo luogo di immaginazione.
Dal ’96 ad oggi Onda Teatro produce e distribuisce in Italia e all’estero 27 spettacoli e performance di teatro e danza e organizza numerosi eventi, rassegne e festivals.


I personaggi di Dolcemiele sono ritratti anche nell’album da colorare di Minifest, disponibile sul sito di operaestate.it, con i disegni di Agnese Scapin.

Ingresso: bambini 2.50€ - adulti 4.50€
In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso l’Auditorium Vivaldi
Info e prenotazioni: Biglietteria Operaestate Festival, via Vendramini, 35 tel. 0424 524214
Tutto il programma su www.operaestate.it




--
Alessia Zanchetta
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl