James batchelor al Garage nardini mercoledì 14 giugno

12/giu/2017 12.04.43 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.




Comunicato Stampa

I GRANDI OCEANI ANTARTICI IN SCENA AL GARAGE NARDINI
Si terrà mercoledì 14 giugno alle ore 21 al CSC Garage Nardini lo sharing conclusivo della residenza artistica di James Batchelor, coreografo australiano in scena anche a B.Motion danza il prossimo agosto. 


(Bassano del Grappa) Giugno è un mese intenso per le residenze artistiche al CSC di Bassano del Grappa, che accoglie, tra Garage Nardini e Piazzetta Guadagnin diversi artisti e progetti, tra ricerca e formazione, con diversi appuntamenti aperti al pubblico.
A concludere la propria residenza artistica, iniziata il 6 giugno, con uno sharing aperto al pubblico mercoledì 14 giugno alle ore 21, sarà James Batchelor, giovane coreografo australiano, in residenza artistica insieme alla danzatrice Jacqueline Trapp.

Quello di James è un ritorno a Bassano, due anni fa sviluppò il progetto Methasystem in Piazza Libertà, una performance urbana che analizzava le interazioni tra l’uomo e l’ambiente circostante. L’azione, fisicamente impegnativa e ritmicamente ipnotica, agiva sullo spazio che veniva simultaneamente costruito e decostruito dai 4 performer che trasportavano e posizionavano mattoni secondo una formula matematica, definendo l’assoluta purezza della disposizione di singoli elementi all’interno dello spazio d’azione.

In questa residenza al CSC di Bassano del Grappa, James Batchelor ha invece lavorato su una nuova fase del suo attuale progetto coreografico, intitolato Deep Space, nato da una residenza artistica al seguito di una spedizione scientifica, lunga due mesi, mirata allo studio dei vulcani ancora attivi nell’Oceano Antartico.
Il lavoro coreografico si concentra quindi sulla ricerca di un modello, una forma, in cui spazio e tempo possano essere inglobati e trasformati. Un modello racchiuso in uno scambio infinito tra corporeo e metafisico, tra grande e minuscolo, tra noto e ignoto. Un modello che riguarda la partecipazione e la curiosità verso l’universo, ma anche quello che ci guida, come esseri umani, all’esplorazione e all’interpretazione di ciò che troviamo.

La residenza e lo sharing sono anche l’occasione per il pubblico per scoprire una fase intermedia della creazione di nuovo progetto coreografico, che nel caso di Deepspace tornerà a Bassano nella sua forma finale in occasione di B.Motion 2017, in doppia replica domenica 27 agosto.
Un’occasione per scoprire �“ in anteprima �“ come la scienza, la natura e la danza possano unirsi in un linguaggio di gesti astratti, per raccontare le relazioni tra esseri umani e spazi abitati, tra ecosistemi e cambiamenti climatici. 




Ingresso libero.
Mercoledì 14 giugno, ore 21 �“ CSC Garage Nardini
www.operaestate.it/category/centro-per-la-scena-contemporanea/

--
Alessia Zanchetta
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl