ferragosto all'insegna della danza IN PRIMA NAZIONALE A BASSANO MARIE CHOUINARD e AD ARTESELLA SHARON FRIDMAN

12/ago/2016 11:01:52 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
comunicato stampa e immagini in allegato.
PER LE TV
qui un breve video dello spettacolo di Marie Chouinard
qui un video di presentazione per lo spettacolo di Sharon Fridman


Due prime nazionali davvero speciali per un ferragosto all'insegna della danza d'autore
CIE MARIE CHOUINARD IL 14 /8 A BASSANO E SHARON FRIDMAN IL 15/8 AD ARTE SELLA


(Bassano del Grappa) Operaestate propone un fine settimana all’insegna della danza contemporanea con due compagnie internazionali che portano le loro ultime creazioni per la prima volta in Italia.
Si inizia domenica 14 agosto, quando alle ore 21, tra le mura del medievale Castello degli Ezzelini a Bassano del Grappa, va in scena, J?r?me Bosch: le jardin des d?lices della CIE Marie Chouinard.
Fresca di nomina come direttrice di Biennale Danza Venezia per il triennio 2017/2019, gi? definita femme sauvage du Qu?bec, per la sua danza poetica e sensuale, Marie Chouinard ? l’unica coreografa che poteva confrontarsi con l’universo onirico e misterioso di Hieronymous Bosch. Del resto, le sue creazioni sono considerate “un’odissea attraverso la storia dell’umanit?”, e in trentasette anni di attivit?, di cui venticinque con la sua compagnia, la Chouinard ha creato pi? di cinquanta produzioni coreografiche, mentre ha esordito come danzatrice nel 1978, imponendosi subito come uno dei nomi pi? interessanti della danza contemporanea.??
Questa nuova creazione, ispirata proprio all’opera del celebre pittore fiammingo, ? stata presentata in anteprima il 4 agosto nella citt? natale di Bosch: ‘s-Hertogenbosch, che sta celebrando il 500mo anniversario con straordinari eventi; il 14 agosto lo spettacolo sar? a Bassano, dove la Chouinard ha gi? presentato le sue due pi? importanti coreografie. Il dipinto cui si ispira per questo originale lavoro ? Il giardino delle delizie, capolavoro tra i pi? noti firmati da Bosch, oggi conservato al Museo del Prado di Madrid, un’opera unica nel suo genere e vero e proprio trionfo della fantasia, riproposta dai movimenti destrutturati della danza di Marie Chouinard.

Si prosegue Luned? 15 ( in replica anche il 16)? cambiando scenario, questa volta infatti ci si sposta nel magnifico Museo all'aperto di Arte Sella a Borgo Valsugana, dove il coreografo israeliano, ma basato in spagna Sharon Fridman, ha ambientato il suo nuovo progetto site specifc, All Ways. Una creazione che rispecchia la filosofia del Museo di Artesella: se nulla di estraneo dagli elementi naturali del parco deve contribuire alla creazione dell’opera d’arte, cos? Sharon Fridman decide di sfruttare la scenografia straordinaria del parco e la luce naturale del luogo, evitando qualsiasi fonte di energia elettrica. Unica energia ammessa: quella della danza, dei corpi dei danzatori della compagnia, lasciati liberi di interagire con le opere d’arte e accompagnati dal ritmo di musica dal vivo. In All ways l’attivit? del coreografo si allinea dunque a quella degli artisti che l’hanno preceduto, mettendo in luce il potenziale della danza e del movimento, che proviene da una precedente ricerca coreografica e che la continua idealmente anche nel futuro, costruendo un’architettura del corpo effimera agli occhi ma potenzialmente infinita nella memoria e nello studio coreografico di ogni giorno. Cos? ? l’architettura delle opere di Artesella, che utilizza materiali apparentemente antichi, ma ? potenzialmente l’architettura del futuro: destinata a crescere ancora e ancora, e a modificarsi o ampliarsi secondo il volere dell’artista.

Informazioni e prenotazioni Biglietteria Operaestate tel. 0424 524214


--
Alessia Zanchetta














blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl