Arte e vita allo specchio nel Lago dei cigni di Fabrizio Monteverde

30/apr/2015 19:04:52 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

   

 

ARTE E VITA ALLO SPECCHIO

NEL LAGO DEI CIGNI DI FABRZIO MONTEVERDE

DANZATO DAL BALLETTO DI ROMA

Teatro Regio di Parma

martedì  5 maggio 2015, ore 20.00

 

 

Con Il Lago dei cigni ovvero Il canto di Fabrizio Monteverde, il Balletto di Roma debutta al Festival ParmaDanza, martedì 5 maggio alle ore 20.00 (turno B).

 

Il coreografo italiano, ispiratosi liberamente al classico del balletto su musica di Čajkovskij, ne ha intrecciato la storia al dramma in atto unico Il canto del cigno dello scrittore russo Anton Čechov. Protagonista del balletto diviene così gruppo di danzatori ormai anziani, impegnati nelle prove del loro ultimo Lago dei cigni, che nella fiaba originariamente coreografata da Marius Petipa rileggono il loro passato in uno struggente percorso memoriale in cui arte e vita paiono riflettersi.

 

Il lago dei cigni, in cui il libretto di Petipa e la musica di Čajkovskij si fondono con mirabile fluidità - spiega il coreografo - ben si presta a essere punto di partenza per una riflessione sul sottile, inscindibile rapporto che lega arte e vita. Capolavoro del teatro di danza, perfetta sintesi di composizione accademica e notturno romantico, Il lago dei cigni è una fiaba senza lieto fine, in cui i due protagonisti Siegfried e Odette pagano con la vita l’amore che li lega, anche se i loro spiriti risorgono e si avviano uniti verso una felicità ultraterrena”.

 

Compagnia tra le più vivaci del panorama italiano, attualmente diretta da Roberto Casarotto, dagli anni Sessanta a oggi il Balletto di Roma ha esplorato nuovi sentieri della danza italiana, grazie alle creazioni di brillanti coreografi. Tra questi Fabrizio Monteverde, che per l’ensemble romano ha firmato molti successi. Una spiccata propensione per la rilettura di classici della danza e della letteratura messi in scena con occhio da regista oltre che da coreografo, Monteverde ha voluto misurarsi con il titolo più noto e amato del repertorio ballettistico tardo-romantico.

 

Il Balletto di Roma aprirà al pubblico la sua classe martedì 5 maggio 2015, alle ore 17.00 (e non alle 17.30 come precedentemente annunciato), nella Sala di scenografia del Teatro Regio di Parma, un’occasione per conoscere la compagnia nel lavoro di preparazione allo spettacolo, anche attraverso l’introduzione di una delle sue danzatrici, che aiuterà gli spettatori ad entrare nello spirito dello spettacolo in scena la sera stessa. La partecipazione alle classe aperta è libera, la prenotazione è consigliata. Per informazioni e prenotazioni tel. 0521 203903, promozioneculturale@teatroregioparma.org

 

Il Teatro Regio di Parma è sostenuto da Comune di Parma, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; è sostenuto anche da Camera di Commercio di Parma e Fondazione Monte di Parma. Major partner Fondazione Cariparma. ParmaDanza è realizzata in collaborazione con Ater.

 

Promozioni e agevolazioni per i giovani, gli allievi delle scuole di danza e i lavoratori in stato di disoccupazione, cassa integrazione, mobilità.

 

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Regio di Parma tel. 0521 203999 biglietteria@teatroregioparma.org www.teatroregioparma.it  

 

Immagini disponibili su http://www.pinterest.com/regioparma

 

 

 

Teatro Regio di Parma

martedì  5 maggio 2015, ore 20.00 turno B

 

BALLETTO DI ROMA

 

Il lago dei cigni ovvero Il canto 

 

liberamente ispirato al balletto Il lago dei cigni

e all’atto unico di Anton Čechov Il canto del cigno

 

Coreografia e regia

Fabrizio Monteverde 

 

Musiche

Pëtr Il’ič Čajkovskij

 

Costumi

Santi Rinciari

 

Light designer

Emanuele De Maria

 

Allestimento scenico

Fabrizio Monteverde

 

Assistente alle coreografie

Sarah Taylor

 

Costumi realizzati da

Opificio della Moda e del Costume

 

Realizzazione maschere

Crea Fx effetti speciali

 

Video realizzati da

Matteo Carratoni e Michele Innocente

 

Interpreti

Roberta De Simone (Odette), Mirko De Campi (Siegfried)

Anna Manes (Odile), Luca Pannacci (Rothbart)

 

Placido Amante, Marcos Becerra, Michele Cascarano,

Monika Lepisto, Valentina Pierini, Azzurra Schena,

Raffaele Scicchitano, Sophie Tonello,

Claudia Vecchi, Stefano Zumpano

 

 

La danza dietro le quinte

 

Sala di scenografia del Teatro Regio di Parma

martedì 5 maggio 2015, ore 17.00, ingresso libero

Classe aperta del Balletto di Roma

A ParmaDanza per la prima volta, il Balletto di Roma offre al pubblico la possibilità di assistere alla propria classe: gli esercizi alla sbarra e al centro saranno introdotti e commentati da una danzatrice della compagnia. La contestuale presentazione de Il lago dei cigni ovvero ll canto aiuterà gli spettatori ad entrare nello spirito dello spettacolo in scena la sera stessa a Teatro Regio.

 

 

 

 

 

     Paolo Maier

     Ufficio stampa

       _________________________

 

    Teatro Regio di Parma

     strada Garibaldi, 16/A

     43121 Parma - Italia
     Tel.
+39 (0)521 203969

     Fax +39 (0)521 203931
    
p.maier@teatroregioparma.org 

     stampa@teatroregioparma.org
    
www.teatroregioparma.it

    

     seguici su Twitter youtube f_logo Pinterest

 

 

     Questa e-mail ed eventuali allegati sono riservati e ad uso esclusivo del/i destinatario/i. ll presente messaggio non può essere copiato, stampato o inoltrato senza preventiva autorizzazione del mittente. L'uso improprio costituisce violazione della normativa sulla protezione dei dati personali (D. Lgs. 196/2003) e della segretezza della corrispondenza (art. 616 c.p.). Se avete ricevuto questo messaggio per errore, Vi preghiamo di cancellarlo insieme ad ogni suo allegato, dandocene immediata notizia.

     Il Titolare del trattamento dei dati, ai sensi della Legge, è la Fondazione Teatro Regio di Parma. Lei ha il diritto di ottenere dal titolare la cancellazione, la comunicazione, l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione dei dati personali che La riguardano, nonché in generale può esercitare tutti i diritti previsti dall'art.7 del Codice della Privacy Decreto Legislativo n.196/2003: Art. 7.4 Qualora non volesse ricevere alcuna nostra informazione, la preghiamo di inviarci e-mail con in oggetto la parola cancellami.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl