Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Rock Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Rock Thu, 19 Oct 2017 02:09:36 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/1 Treadmill Factory are accumulating of Best Adjustable Acclivity Tue, 17 Oct 2017 03:01:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456177.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456177.html CommercialTreadmill CommercialTreadmill When you own a treadmill and you accept it in your home, you can abreast plan out at your own pace. This may actuate you added than traveling to a gym breadth you may Portable Treadmill like you are accepting judged. Treadmills in your own home are abundant because you can conditioning if you are abandoned and don’t accept to anguish about added humans watching you. You can go as fast or as apathetic as you wish to, as continued as you are authoritative an effort, you will alpha seeing an advance in your health.

Having a treadmill in your home is abundant if there is bad weather. If you get into the canal of walking alfresco and it rains one day, you can do it in your own home. You don’t charge to anguish about not accepting your airing in for the day because of the weather. You can airing as abundant or as little as you wish to. If you don’t feel like you can airing any longer, you can artlessly about-face the treadmill off instead of accepting to airing to get to your destination if you are an alfresco walker.

There are abounding allowances to owning a treadmill. If you don’t accept one, you may wish to accede purchasing one to accord it a try. You will be blessed you got one. Treadmill Factory are accumulating of Best Adjustable Acclivity Treadmill For Weight Loss

]]>
Sono 3 i Concerti a Roma a Novembre Mon, 16 Oct 2017 16:18:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456137.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456137.html angelomontini angelomontini CONCERTI DI ALTISSIMO LIVELLO NEI PRESSI DEGLI HOTEL E B&B INTORNO SAN PIETRO (SAN PETER – ROMA).

Si comincia con James Blunt il 12 novembre 2017 presso Palalottomatica.

Prima dell’uscita globale del nuovo audace album di James Blunt, The Afterlove, il 24 marzo l’artista ha fatto una dichiarazione: “Non so solo come questo album verrà ricevuto. Tutto quello che so è che lo amo, e poteva essere solo qualcosa che amo, ma penso veramente che sia uno dei miei album più emozionanti. “Mi sembra un nuovo inizio per me. Dicono che Se non si cambia, tu muori. Beh, sono al mio quinto album – non potrei fare di nuovo la stessa cosa. La sua collezione di debutto Back To Bedlam è la 17a più venduta nel Regno Unito di tutti i tempi.  Ora a 42 anni James Blunt è in un buon posto. La sindrome del quinto album: gli artisti si conoscono per l’album Number 5: Bruce Springsteen The River; Michael Jackson fuori dal muro; Ponte di Simon & Garfunkel sulle acque travagliate; U2 The Joshua Tree – tutti i quinti album. Per tutte le sue sonorità e ambiziose voci di sostegno, le melodie del quinto di Blunt sono innegabili. Le canzoni – un assortimento disparato di storie scoperte casualmente dalla coscienza di Blunt – e scritte con i migliori canzoni del giorno, sono forti. Domus Prati è tra gli hotel a San Pietro (San Peter) a Roma la soluzione migliore per chi intenda godere appieno delle bellezze del Centro di Roma e della qualità sonora di questo grande artista.

Il 14 Novembre è la volta di Bryan Adams. Bryan Adams, Bachman & Turner e Kelly Clarkson sono tra gli artisti che si esibiranno alla cerimonia di chiusura del 2017 Invictus Games, che si terrà presso il Air Canada Centre di Toronto il 30 settembre.

Il concorso sportivo Invictus Games è stato ideato dal principe Harry nel 2015 per aiutare e motivare i soldati che sono stati feriti in azione. I Giochi di quest’anno includono tiro con l’arco, canottaggio indoor, powerlifting, ciclismo, nuoto, pallacanestro per sedia a rotelle, tennis da sedia a rotelle e rugby in sedia a rotelle. Infine il 18 novembre gli epici Pink Floyd presso l’Auditorium della Conciliazione.

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 21.0px 0.0px; line-height: 32.0px; font: 14.0px Arial; color: #d9a658; -webkit-text-stroke: #d9a658} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 20.0px 0.0px; font: 12.0px Arial; -webkit-text-stroke: #000000} p.p3 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: center; font: 12.0px Arial; color: #666666; -webkit-text-stroke: #666666; min-height: 14.0px} p.p4 {margin: 0.0px 0.0px 20.0px 0.0px; text-align: center; font: 12.0px Arial; -webkit-text-stroke: #000000} span.s1 {font-kerning: none}

Il Victoria and Albert Museum di Londra ha annunciato la prima grande retrospettiva internazionale di Pink Floyd, una delle band più pionieristiche e influenti del mondo. Per celebrare i 50 anni da quando la band ha realizzato il primo singolo Arnold Layne e più di 200 milioni di ven

]]>
IRON MAIS IL PIGLIO PROVOCATORIO DELLA BAND COWPUNK TROVA NUOVA ESPRESSIONE IN “CUCÙ”, NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “THE MAGNIFICENT SIX” Mon, 16 Oct 2017 11:53:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456104.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456104.html L'Altoparlante L'Altoparlante  

 

Il punto di vista sempre acuto e pungente dei sei istrionici musicisti dà ora vita al racconto musicale che descrive metaforicamente chi vive di rendita senza mai esporsi in prima persona.

 

Cucù” è un brano che prende un po' in giro gli arrampicatori sociali, le persone prevaricanti, i finti saccenti, e lo fa in modo ironico paragonando la loro vita a quella del cuculo, un uccello che si appropria dei nidi altrui senza fatica e che ha la caratteristica, oltre che del canto, del parassitismo.

 

 

 

Guarda qui il video

 

Il progetto Iron Mais è nato riproponendo alcune pietre miliari del rock, del punk, del metal e non solo in chiave più bluegrass, country, rock’n’roll, stile che viene mantenuto anche nel nuovo album “THE MAGNIFICENT SIX”, parodia del famoso film cult, dove i magnifici sono i sei componenti del gruppo.

 

DICONO DI LORO

 

«Hanno preso la musica e ci hanno messo dentro il vecchio west in una chiave assai moderna […] ci sanno fare Testa di cane e compagni, sanno ridere e scherzare, ma lo sanno fare seriamente». FullSong

 

«Attitudine hardcore, propensione all’essere veloci e sarcastici, gli Iron Mais hanno compiuto un ulteriore passo nella loro carriera con The Magnificent Six». Music Coast To Coast

 

«Un disco che non allenta il tiro neanche per un istante». 100Decibel

 

«Il nuovo disco degli Iron Mais è travolgente e decisamente vincente sotto tutti i fronti». Musical News

 

«Il nuovo disco degli Iron Mais, che si intitola The Magnificent Six, tra una citazione bizzarra e l’altra, è un concentrato di intelligenza e gusto». Sound Contest

 

«The magnificent six è un cd molto diretto, per nulla banale e scontato. Gli Iron Mais sono una vera potenza insieme e hanno un notevole equilibrio nell’affrontare aspetti seri con la chiave satirica che li contraddistingue». Musica Intorno

 

«Uno dei progetti più interessanti, attraenti e ricchi di bellissima energia». Blog Della Musica

 

«The Magnificent Six è il miglior lavoro pubblicato finora dagli Iron Mais, una band con un’impronta musicale autentica e riconoscibile». Music Map

 

«È un disco da avere per questa estate bollente e per un inverno da banditi fuorilegge. E non aspettiamoci altro che il fascino del vecchio west condito di ferrosi andamenti punk a ridisegnare la storia del grande rock psichedelico mondiale». DeaPress

 

«Un disco che, signori miei, dovete spararvi nelle orecchie ora». Exit Well

 

«The Magnificent Six è un lavoro gustoso e divertente che non deluderà gli ascoltatori». Blog Foolk

 

«L’album The Magnificent Six (They Fart like Hunded) può essere definito un lavoro discografico sui generis, difficilmente paragonabile a quello proposto da altri musicisti prima di loro». New Feeling ­­

 

Etichetta: Maninalto!

 

Radio date: 8 settembre 2017

Pubblicazione album: 19 maggio 2017

 

BIO

Gli Iron Mais sono la più celebre band cowpunk del panorama musicale italiano.
Il progetto nasce dall’idea di rivisitare in uno
stile che amalgama folk, bluegrass , country e incisi western, alcuni dei maggiori successi della storia del Rock in tutte le sue epoche e sfumature. I personaggi portati in scena sono Testa di Cane (voce e banjolele), La Contessina (violino e voce), Jack La Treena (banjo e voce), Lo Scollo (contrabbasso), il Ragazzo Nutria (chitarra) e Burrito (batteria).

Il loro show è una miscela esplosiva di ironia, look caratteristico, esilarante carisma bifolco, e soprattutto un groove massiccio ed energico della loro radicata vena hard-core, passando per un’attitudine innata al Roots folk tipico degli Stati Uniti del Sud. Gli Iron Mais hanno portato al main stream un genere misconosciuto al pubblico italiano grazie alla loro partecipazione alla nona edizione del celebre talent X-Factor, durante la quale si sono distinti come qualcosa di assolutamente alternativo rispetto alle edizioni precedenti, e hanno dato identità ad uno stile che fino a prima di loro era pressoché inesistente in Italia.

La produzione discografica della band conta all’attivo un album di cover (HARDCOCK 2015), un EP contenente il primo inedito Nausea (NAUSEA 2016) e il nuovo disco THE MAGNIFICENT SIX (2017) che include anche 6 brani inediti che trattano di temi attuali presentati con la caratteristica ironia, provocazione e irriverenza della band. I brani inediti sono tutti in italiano, scelta voluta per comunicare e coinvolgere in maniera più completa il pubblico ed immergerlo nel goliardico mondo degli IRON MAIS. A partire dal 2017 il management e booking sono gestiti dall’etichetta Maninalto! (www.maninalto.org.).

 

 

 

Contatti e social

 

Website www.ironmais.com

Facebook www.facebook/ironmais

Instagram https://www.instagram.com/ironmais/

Twitter https://twitter.com/iron_mais

Canale YouTube Iron Mais www.youtube.com/channel/UCHyHw3NcWOVU9SSHiqVTPCg

<!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

Canale YouTube Maninalto! www.youtube.com/user/MANINALTOxxxRECORDS

]]>
DAVIDE BUZZI “NON ASCOLTARE IN CASO D'INCENDIO” È IL PRIMO EPISODIO DELLA TRILOGIA DISCOGRAFICA DEL CANTAUTORE SVIZZERO ITALIANO Thu, 12 Oct 2017 12:45:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455676.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455676.html L'Altoparlante L'Altoparlante  

 

Rock con alcune ispirazioni derivanti dal country americano e qualche ballata di grande spessore rendono questo lavoro un piccolo gioiellino nel contesto della canzone italiana.

 

"Non ascoltare in caso d'incendio" è il titolo del nuovo album di Davide Buzzi, giunto al suo quarto disco sebbene alle spalla abbia ben venticinque anni di carriera passati ad esibirsi in diverse parti d'Europa e a scrivere canzoni anche per altri artisti.

Questo suo nuovo lavoro è però parte di un progetto ben più articolato: "Non ascoltare in caso d'incendio" è infatti la prima parte di una trilogia che vedrà la luce a scadenze regolari fra il 2017 e il 2019.

Il progetto, realizzato a cavallo fra Ticino e Milano, si avvale della collaborazione di una band di apprezzati musicisti italiani e di tutta una serie di ospiti speciali come Massimo Priviero, Dario Gay e il songwriter australiano Jason Kemp.

Davide Buzzi è sempre stato profondamente legato alla sua terra d’origine, Valle di Blenio e Ticino in generale, ed è proprio per questo motivo che anche in questo disco egli ha voluto segnare con delle impronte molto profonde questo suo legame.

 

 

 

La maggior parte delle canzoni sono state scritte dallo stesso Davide, sia per quanto riguarda i testi come anche per la parte musicale. Esclusi naturalmente Canzone d'addio”, brano inedito del cantautore veneto milanese d'adozione Massimo Priviero, e la rivisitazione di “A muso duro”, storico brano di Pierangelo Bertoli. Tutti gli arrangiamenti sono stati curati dal chitarrista e produttore Alex Cambise, con in parte l'intervento dello stesso Buzzi su alcune tracce.

 

«Per me la musica è innanzitutto 'le parole'! Può sembrare paradossale questo mio modo di intendere le mie canzoni, ma tutto nasce dal fatto che la mia scrittura è da sempre legata in primo luogo alle parole. Le mie canzoni nascono quasi tutte partendo dai testi, sui quali mi trovo a giocare e a comporre con la mia chitarra. Poi, grazie agli arrangiamenti di Alex e al contributo offerto da tutti i musicisti che partecipano alla creazione dei brani, queste prendono spessore e diventano una vera e propria opera collettiva. I miei brani sono quasi sempre delle microstorie, dei piccoli racconti della durata di 3/4 minuti dove cerco di trasmettere al pubblico le mie emozioni, i miei sogni e le mie convinzioni». Davide Buzzi

 

TRACK BY TRACK

 

01. TE NE VAI È la prima traccia dell'album e il singolo che lancia il nuovo CD di Davide Buzzi.

La canzone vuole essere un richiamo sul senso della responsabilità individuale in una realtà quotidiana che risulta sempre più difficile da vivere e affrontare, in un mondo sempre più internet dipendente, dove sono i social a calare le istruzioni sul nostro modo di vivere. Le atmosfere e le influenze sonore sono quelle tipiche del rock italiano, dove a dettare il ritmo sono batteria, basso e chitarra e con Davide che appoggia la sua voce graffiante su una solida e densa base rock. 

 

02. ASPETTERÒ È un brano dalle sonorità rock arrabbiate. Parla di attese effimere e di fiducia reciproca, come quella che ti può dare solo un vero amico o la persona amata, i quali ci aiutano a voltarci indietro per fare i conti con il passato e a non ripetere gli stessi errori nel futuro.

È anche una storia sull'attesa della resa dei conti.

 

03. ALICE E LE ALI Una ballata dal sapore antico, che sembra uscita direttamente dalla storia della canzone italiana degli anni settanta del secolo scorso. Questa favola moderna dal sapore amaro è ispirata al vero personaggio di una donna che, dalle quattro del pomeriggio fino al passaggio del treno di mezzanotte, tiene una bancherella di meloni e angurie davanti a un passaggio a livello nei pressi della stazione abbandonata di Pertosa (Salerno).

 

04. CANZONE D'ADDIO Si tratta di un brano inedito del cantautore veneto, milanese d'adozione, Massimo Priviero. Una ballata struggente, una manciata di parole scritte in una lettera d'addio all'indirizzo di un amore svanito al sorgere del sole.

 

05. ON THE ROAD È un brano inedito del songwriter australiano Jason Kemp - originariamente scritto in inglese -, il cui testo è stato rielaborato in italiano da Alex Cambise e Davide Buzzi. Un racconto di viaggio a bordo di una macchina scassata, sulle note di una base di ispirazione country-rock. Un padre e un figlio uniti in un'avventura che rimane un ricordo vivido nella memoria dell'autore malgrado i tanti anni trascorsi.

 

06. IN DRA VITA D'UN ÕMM Canzone dialettale dalle vaghe risonanze medioevali, scritta dal cantautore ticinese Paolo Tomamichel. Il testo è stato tradotto da Davide Buzzi nel dialetto del villaggio di Aquila (Valle di Blenio / Ticino), un idioma quasi estinto e parlato ancora da poche centinaia di persone. Il brano racconta di un uomo che alla fine della sua giornata si siede fuori da casa e inizia a riflettere sull'immensità dell'universo, fino ad arrivare a comprendere quanto sia piccola l'umanità se osservata nel contesto dell'immensità celeste. Alla fine il protagonista scoprirà cosa in realtà è davvero importante nella vita di un uomo. Una mandola e un violino si sovrappongono sopra una base slow rock struggente, portando l'ascoltatore a volare in un'intensa emozione.

 

07. SALVATORE FIUMARA Brano cantato a due voci da Davide Buzzi e da Massimo Priviero. Attraverso gli occhi, i pensieri e le parole del trombettiere Fiumara, la canzone cerca di esprimere le emozioni e le paure di tutti quei giovani che nel corso del primo conflitto mondiale (ma non solo) furono mandati al macello in una guerra inutile, una guerra di posizione che costò la vita ad oltre 650.000 soldati italiani, per non parlare poi delle quasi 590'000 vittime civili anche italiane.

Salvatore Fiumare, trombettiere, colui che doveva suonare la carica nel momento in cui gli ufficiali davano l'ordine d'attacco, li rappresenta tutti.

 

08. ROMANESCHI Brano dedicato all'aviatore e acrobata volante Plinio Romaneschi, che fu uno fra più famosi piloti e paracadutisti della prima metà del secolo scorso. A 67 anni di distanza dalla sua morte e a 19 dalla prima uscita di questa canzone che ne rievoca le gesta - una delle più amate dai fans di Davide Buzzi - il cantautore svizzero/italiano offre una rinnovata versione del brano che nel 1998 diede il titolo al suo secondo album. Le atmosfere e le influenze sonore sono quelle tipiche del rock italiano, dove a dettare il ritmo sono batteria, basso e chitarra e voce su una solida e densa base rock. 

 

09. NON TI SCORDARE DI ME Una canzone delicata che racconta di un amore giunto alla fine del suo percorso. Su musica di Davide Buzzi e testo di Dario Gay, autore affermato nel panorama della canzone italiana, celebre per le sue collaborazioni con personaggi del calibro di Ruggeri, Rita Pavone, Milva, ecc. Seppure malinconico, il brano risulta comunque divertente e fresco grazie ad una struttura musicale e una base che si avvicinano quasi sfacciatamente alla musica country del profondo sud degli Stati Uniti.

 

10. NOSTRA SIGNORA DEI SOGNI CADENTI Una richiesta d’aiuto che nasce nel momento in cui ci si accorge che tutte le porte sono chiuse. Nella canzone il protagonista comprende chiaramente di non appartenere più a tutto il frastuono e alla competitività che caratterizzano la vita moderna e allora dal suo cuore lascia sprigionare questa supplica nei confronti della vita, dei sogni e della libertà. Anche in questo caso le atmosfere e le influenze sonore sono quelle tipiche del rock italiano, seppure con una velata ombrosità che regala a questo brano come un alone di mistero.

Testo e musica di Alex Cambise, con alcuni adattamenti nella parte finale di Davide Buzzi.

 

11. A MUSO DURO riassume perfettamente lo spirito di questo nuovo album di Davide Buzzi. Non si tratta assolutamente di una cover, ma piuttosto di un rifacimento musicale che la rende decisamente fresca e moderna. Questa canzone del 1980 racconta il difficile rapporto di Pierangelo Bertoli con la discografia e la sua determinazione a scrivere canzoni secondo il suo stile, con schiettezza senza nulla concedere alla logica del mercato e dell'immagine.

 

12. TE NE VAI (radio edit) – Vedi riassunto track 01.

 

Produttore artistico e arrangiatore: Alex Cambise

Etichetta: Pyramide /distr. IRD

Pubblicazione album: 10 settembre 2017

 

BIO

 

Davide Buzzi nasce ad Acquarossa (Svizzera) il 31 dicembre 1968, a pochi minuti da mezzanotte.

Nel 1993 pubblica il suo primo CD “Da grande”, completamente auto prodotto ed in seguito è un susseguirsi di esibizioni, concerti e concorsi, tra i quali il “Festival Internacional de l’Isla de Margarita”, “Una voce per Sanremo”, Sanremo Nuovi Talenti”, “A Voice for Europe”, ecc. Nel 1997 si classifica secondo al Festival di Lissone con la canzone “Vuröss”, dove si aggiudica pure il premio speciale per il miglior testo. Nel 1998 esce il suo secondo CD “Il Diavolo Rosso: Romaneschi”, realizzato con la partecipazione di alcuni musicisti di fama internazionale. Nello stesso anno Davide vince il “Festival di Lissone: Cantem Insemma” con la canzone “Ul Vegèt di Mariunètt”.

Nel 2001 viene invitato ad esibirsi all’ARISTON CAFÈ, nell’ambito delle manifestazioni collaterali al Festival di Sanremo. Per alcuni anni il cantautore ticinese porta le sue canzoni in giro per l'Europa, esibendosi in concerto in Svezia, Svizzera, Italia, Francia, ecc.

Nel 2006, Davide Buzzi si presenta al pubblico con il suo nuovo album, dal titolo “Perdo pezzi”, un lavoro al quale hanno partecipato numerosi artisti internazionali (fra i quali il cantautore italiano Leandro Barsotti ed il Country Man australiano Jason Kemp). Il suo “Perdo i pezzi Tour” (durante il quale è stato accompagnato dalla Band cunense degli Almaplena) ha registrato diverse date fra Italia e Svizzera, riscuotendo un ottimo successo di pubblico e di critica.

Sempre nel 2006 la sua canzone "Vuröss", tratta dall’album “Perdo i pezzi”, viene inserita nella KAM Compilation 2006 della casa discografica Kid Antrim Music di Ronkonkoma, NY (USA) e nelle playlist di diverse radio in Australia e USA, dove scala le classifiche delle richieste.

Nel 2009 partecipa al Vannulo Festival di Capaccio (Salerno), dove si esibisce con l’orchestra AGRO, diretta dal m° Matteo Franza, composta da 11 elementi e conosciuta ed apprezzata per le svariate apparizioni sui diversi canali Mediaset.

Nel 2012 è stato candidato agli ISMA Award di di Milwakee (USA), ricevendo due nomination per la canzone “The She Wolf”, scritta per il cantante americano Jimmy Lee Young (canzone Pop dell’anno e canzone Folk dell’anno).

Nel 2013 ha invece ricevuto una nomination per i NAMMY Award di Niagara Falls (NY/USA), sempre per la canzone “The She Wolf” (canzone Folk dell’anno).

Sempre nel 2013, in Albania, è stato il protagonista della XIII edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, tenendo 2 concerti ufficiali a Tirana e Scutari (Teatro Mijeni).

Purtroppo, a causa di seri problemi di salute, negli ultimi anni Davide ha dovuto rallentare la sua attività musicale, per arrivare infine sospendere le sue esibizioni Live a partire dal mese di gennaio del 2014.

 

A settembre 2017 esce il primo album del suo nuovo progetto discografico La Trilogia, dal titolo emblematico "Non ascoltare in caso d'incendio" e supportato dal nuovo singolo "Te ne vai".

La Trilogia, prodotto in collaborazione con Alex Cambise, vedrà la luce in tre fasi, con la pubblicazione dei tre album che la compongono a partire dal 2017 fino al 2019.

 

Fotografo di formazione, Davide Buzzi è attivo pure nel campo del giornalismo in qualità di membro di redazione del mensile Voce di Blenio e, da diversi anni, come inviato speciale di Radio Fiume Ticino al Festival di Sanremo. Ha scritto diversi racconti brevi, alcuni dei quali sono stati pubblicati in raccolte o sul mensile Voce di Blenio. Nel 2013 ha pubblicato il suo primo libro “Il mio nome è Leponte… Johnny Leponte” (ed. Albatros il Filo / Viterbo, Italy) ed attualmente sta lavorando a tre nuovi romanzi.

 

 

 

Contatti e social

 

SITO www.davidebuzzi.com

FACEBOOK www.facebook.com/davidebuzzi68

SOUNDCLOUD soundcloud.com/davidebuzzi

PAGINA FB LIBRO www.facebook.com/JohnnyLeponte

CANALE YOUTUBE www.youtube.com/user/PonyRecord

<!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } A:link { so-language: zxx } -->

 

]]>
SMARTPHONE IN CONCERTO: IN PRIMA NAZIONALE PER ROMAEUROPA UOMO E MACCHINA INSIEME IN UNA GRANDE PERFORMANCE INTERATTIVA IL 13-10 Wed, 11 Oct 2017 14:22:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456241.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456241.html GDG Press GDG Press

In Prima nazionale per Romaeuropa

GEEK BAGATELLES

SMARTPHONE IN CONCERTO: UOMO E MACCHINA INSIEME IN UNA GRANDE PERFORMANCE MUSICALE INTERATTIVA

CRM | GRAME | Orchestra Sinfonica Abruzzese | Coro di smartphones

13 ottobre 2017 - Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi - ore 21

Il pubblico si può unire al coro di smartphone con l’app Geekbagatelles

Scaricala su iTunes: https://itunes.apple.com/it/app/geekbagatelles/id1127843788?mt=8

Scaricala su Google Play: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.GeekBagatelles&hl=it

Scarica le foto: https://www.dropbox.com/sh/5lo8lx61m3wbgin/AAAo0XwtPUjWyUrAf8MoxoILa?dl=0

 

Uno spettacolo in cui uomo e macchina si uniscono in una grande orchestrazione musicale. Un concerto interattivo che chiede l’attiva partecipazione del pubblico. E’ Geek Bagatelles, l’opera del compositore francese Bernard Cavanna, presentata in prima nazionale da Romaeuropa Festival e realizzata grazie alla collaborazione tra una rete di eccellenze nazionali e internazionali, impegnate nella ricerca in ambito sonoro, ma anche tecnologico: il CRM �“ Centro Ricerche Musicali, il GRAME centre national de création musicale e l’ISA, Istituzione Sinfonica Abruzzese.

Cavanna rielabora frammenti estratti dalla IX Sinfonia di Beethoven e li immagina come resti di un capolavoro andato perduto o sottoposto all’erosione causata dal tempo, dalla natura e dall’uomo. Musiche che, nonostante tutto, continuano a sopravvivere ed essere fonte di grandi emozioni, dimostrando la loro immortalità. L’universo musicale di Cavanna è da sempre originale, iconoclastico, eclettico, volutamente provocatorio. Le sue composizioni possono cullare o scuotere, segnare o urtare, fermamente impregnate di un’urgenza interiore che rivela un’attenzione profonda al minimo dettaglio tecnico.

A eseguire questa partitura sono l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, diretta da Gabriele Bonolis, e il Coro di smartphones degli studenti del Liceo Teresa Gullace Talotta di Roma, guidato da Pierre Bassery, che parteciperà al concerto con i propri smartphone.
Il pubblico in sala potrà interagire con la performance attraverso l’AppGeekbagatelles” scaricabile sui propri cellulari fin da ora (consigliabile prima del concerto) sulle piattaforme Apple Store o Play Store.  
Durante il concerto il direttore d’orchestra chiederà agli spettatori di aprire l’app e di muovere il telefono seguendo i suoi gesti. Il coro di smartphone in scena si trasforma in questo modo in un’esperienza collettiva e partecipata, in un atto creativo per “ascoltare gli altri”.

Introducono Geek Bagatelles altre tre esecuzioni di opere caratterizzate dall’interazione tra due compositori: Berio/Boccherini, Ravel/Couperin, Webern/Bach. In ognuna di queste opere il rapporto col modello è vissuto non solo in maniera personale e originale, ma anche fondamentalmente diversa, segnando un passaggio estetico significativo.

Fondato a Roma nel 1990 dai compositori Laura Bianchini e Michelangelo Lupone, Il Centro Ricerche Musicali (CRM) è un centro all’avanguardia per la ricerca, la creazione, la diffusione musicale e scientifica. Per i risultati raggiunti è stato riconosciuto nel 1990 dal MIUR - Ministero dell’ Università e della Ricerca scientifica come ‘Centro di ricerca nel settore Musica’.
Il Grame è un centro nazionale di creazione musicale fondato nel 1982 a Lione. Grazie al sostegno del Ministero della Cultura nel 1996 è stato denominato “centro nazionale di creazione musicale”. Sviluppa una serie di attività, nell’ambito della musica contemporanea, che ricoprono tutti gli aspetti della creazione musicale, dalla ricerca alla realizzazione e diffusione delle opere in concerto.
L’Orchestra Sinfonica Abruzzese, una delle tredici Istituzioni Concertistico-Orchestrali Italiane riconosciute dallo Stato, ha al suo attivo quarant’anni di attività. Capillarmente presente su tutto il territorio regionale abruzzese, si è esibita per le più prestigiose istituzioni musicali italiane, dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia al Teatro alla Scala.
Gabriele Bonolis - insignito del prestigioso Premio Internazionale Ennio Morricone per la Pace - ha diretto numerose orchestre tra le quali OSN RAI, Teatro dell’Opera di Roma, ORT, FORM, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Ente Lirico di Cagliari, La Verdi di Milano, Roma Sinfonietta.

PROGRAMMA
Luciano Berio
Quattro versioni originali della “Ritirata notturna
di Madrid”di Luigi Boccherini (1975) 7’:30’’
Maurice Ravel
Tombeau de Couperin (1917)
Prélude / Forlane / Menuet / Rigaudon 20’

J.S. Bach / Anton Webern
Ricercata, fuga a 6 voci (1934/35)
Dal “Musicalisches Opfer” (BWV 1079) di Johann Sebastian Bach 10’
Bernard Cavanna
Geek Bagatelles
Opera partecipativa per orchestra e coro di smartphones 18’

Orchestra Sinfonica Abruzzese Direttore Gabriele Bonolis Coro di smartphones Studenti del Liceo Scientifico T. Gullace Talotta di Roma Direttore Pierre Bassery Coordinamento studenti Massimo Massimi In collaborazione con Conservatorio A. Casella de L’Aquila, ISSM G. Braga di Teramo, Liceo Scientifico T. Gullace Talotta di Roma



INFO:
13 ottobre 2017, Auditorium Parco della Musica �“ Sala Petrassi  h 21
Biglietti da € 15 a € 25
Tel. 0645553050
LINK ACQUISTO BIGLIETTI

ROMAEUROPA
www.romaeuropa.net
www.facebook.com/Romaeuropa

INFO STAMPA: ufficiostampa@romaeuropa.net |06 45553014

Giulia Di Giovanni: gdgpress@gmail.com

Massimo Pasquini: m.pasquini@romaeuropa.net

Matteo Antonaci: m.antonaci@romaeuropa.net

SCARICA IL COMUNIVATO IN FORMATO WORD

TUTTA LA PROGRAMMAZIONE DEL REf17 su romaeuropa.net

 

 

 

 

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
WATT LA POP-ROCK BAND DI GIOVANISSIMI CHE SOMMA 62 ANNI IN QUATTRO TRAVOLGE LA SCENA MUSICALE COL NUOVO SINGOLO “DECIDO IO PER ME” Wed, 11 Oct 2017 10:24:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455506.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455506.html L'Altoparlante L'Altoparlante  

Con già alle spalle un’entusiasmante attività live che li ha visti cavalcare i più importanti palchi milanesi (Alcatraz e San Siro), il gruppo di quattro talenti presenta un inno adolescenziale che saprà appassionare tutte le generazioni.

 

Decido io per me” è un pezzo pieno di influenze musicali. La ritmica potente e la chitarra distorta si ispirano al punk-rock dei primi anni 2000, mentre le linee melodiche richiamano al pop italiano ed internazionale.

La canzone parla della situazione tipica dell'adolescenza in cui i ragazzi e le ragazze pretendono di poter decidere per loro stessi. Parla della volontà dei ragazzi di seguire le loro passioni e non di seguire i passi degli adulti, di essere se stessi.

Decido io per me esprime la volontà giovanile di non farsi comandare da nessuno.

 

 

 

Guarda il video realizzato con le due guest star Leonardo Manera e Rita Pelusio

 

 

La pop-rock band milanese composta da Luca Corbani, Matteo Rampoldi, Luca Vitariello, Greta Rampoldi annovera già più di 50 concerti su palchi prestigiosi tra cui l'Alcatraz (decretando Greta come la più giovane musicista salita sul questo importante palco) e lo Sta dio di San Siro (dove hanno aperto il concerto di Davide Van de Sfroos).

 

Radio date: 25 agosto 2017

 

Greta Rampoldi - voce

Luca Corbani - basso e voce

Matteo Rampoldi - batteria

Luca Vitariello - chitarre e programmazione

 

BIO

 

I Watt si formano come gruppo rock di giovanissimi. Nati fra il ’99 e il 2000, e amici fin dai tempi dell'asilo, Luca, Luca e Matteo coltivano da presto la passione per la musica, per cui frequentano alcune fra le più prestigiose scuole milanesi, e arrivano a formare la band nel 2013.

Si attirano fin dall'inizio la simpatia del pubblico, per l'energia fresca che sanno sprigionare nei loro concerti, grazie al repertorio variegato, nato dai differenti gusti musicali i tre componenti, e dal desiderio di spaziare fra la musica dei loro anni e quella respirata a casa per l'influenza dei genitori. Un anno dopo il debutto, l'ingresso della cantante Greta (classe 2004), abbassa ancora la media anagrafica (al momento sommano 62 anni in quattro), e alza l'energia sul palco, tanto che riescono a piazzarsi fra i vincitori nel concorso Emergenza 2015, nonostante siano i più giovani partecipanti di ogni edizione, (e Greta la più giovane musicista salita sull’importante palco dell'Alcatraz di Milano).

Nel 2015 iniziano a comporre pezzi propri, e realizzano un ep, contenente un brano originale (Killers of the world) e tre cover, distribuito sulle più importanti piattaforme digitali.

Nella primavera 2016 portano in scena al prestigioso teatro No’hma di Milano, con la regia di Marco Rampoldi, lo spettacolo (breve e incompleta) Storia del Rock (che piace a noi), appassionante percorso nella loro musica preferita, dai Beatles ai Muse, che viene replicato poi in numerose situazioni outdoor e indoor.

In autunno risultano band preferita dal pubblico alla finale nazionale di Rock Targato Italia. Il brano Contro il muro, registrato al Massive art studio, - e primo testo in italiano, che parla una presa di distanza dall’ossessione da social dei coetanei, molto apprezzato dai giornalisti radiofonici, - entra a far parte della compilation RTI 2016.

È il primo segnale di una virata verso una musica più articolata, che unisce l’energia rock a melodie di forte impatto e suoni moderni.

Questo appare ancora più evidente nel singolo Decido io per me, sempre registrato al Massive, che viene pubblicato, insieme ad un divertente videoclip, a inizio giugno 2017, mese cardine per la band. Il 9 giugno infatti, scelti personalmente dal ‘cantautore laghée’, suonano sul palco di San Siro aprendo il concerto di Davide Van de Sfroos, ed ottenendo un grandissimo successo personale. Successo che si ripete pochi giorni dopo al loro ritorno al Teatro No’hma, dove propongono Pop reloaded - 70 anni di musica italiana riletta dai Watt, un coinvolgente spettacolo in cui molti successi amatissimi vengono ‘rivitalizzati’ utilizzando spesso anche la tecnica del ‘meshup con brani e arrangiamenti di star internazionali come Michael Jackson, Madonna, Red hot chili Peppers. Nei prossimi mesi, accanto all’attività live che ripercorrerà il recente spettacolo, si concentreranno sulla composizione e realizzazione di nuovi brani originali, che faranno tesoro delle ultime esaltanti esperienze.

 

 

Contatti e social

 

Facebook www.facebook.com/wattbandmilano/

 

 

 

 

<!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

 

]]>
Ready to buy 50% runescape 2007 cheap gold on Rsorder for OSRS Slayer on Oct.16? Wed, 11 Oct 2017 09:16:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455495.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455495.html Nash Nash "He said it was an anxiety attack." After waiting 45 minutes at the ER, she rs 2007 gold was finally diagnosed with a heart attack and given the proper care. (Read King's entire story, and those of other heart attack survivors, in The Surprising Faces of Heart Attack.).

RSorder owns 9 years of experience in the gaming market and it has served a huge number of customers who come from Europe, Asia, South America and so on. Now The new version of RSorder is live, you can buy All RS products on mobile conveniently and quickly!

5% more gold code:RSYK5 for all rs products & 10% accounts code:OSRSA10 for all rs accounts anytime!

People must always remember TB can be defeated. I completed my 9 months treatment and I have fully recovered. Volusia judge weighs reports on woman accused of trying to kill kids by driving into AtlanticDAYTONA BEACH A Volusia County judge says she wants to know why two reports on the mental health differ before deciding whether a woman accused of trying to kill her children by driving her van into the Atlantic Ocean in 2014 can be moved from a psychiatric hospital. The Daytona Beach News Journal..

The 11 hours of video were released Wednesday to ABC and the Orlando Sentinel, AP reported. In the videos, Pulse patrons stream out of the club and officers rush inside to search for the shooter as sounds of automatic gunfire can be heard in the background.

It is sad that you can upload a YouTube video faster on your phones 4G LTE network than you can at home on a powerful computer with a 60/4 internet connection! Hopefully Charter will take note of this and their upload speed hits the double digits, especially with the Ultra 100 tier. AT says it plans to double its U verse Internet speeds by the end of next year, which is currently 45 Mbps in most areas.

Search online for a picture of granite or marble that matches your decor scheme. Print out the marble or granite once you have found a color that you like and take it with you your local hardware or paint store. These materials did not means that you have to know the background of guests, history of enterprises or the specific requirements of career, but you need to know the names of guests or the names of enterprises. It will leave a good impression to the host.

The soldiers were going through training at the first jungle school the Army has established in decades. The course is part of a program to train soldiers for exercises and potential combat on terrain that looks more like islands and nations in the Pacific than arid Afghanistan and the deserts of the Middle East..

Guys!Rsorder Member Privilege II:50% off 200M RS 2007 Gold & 1250M RS3 Gold at 03:00 am. GMT on Oct. 16, 2017 for you to snap from http://www.rsorder.com/x-off-sale!

Using 7% off code SYTHE to buy runescape 2007 gold from http://www.rsorder.com Always!

OSRS-Account with 60 attack, 90 strength, 1 defense, Range 90:

Availability:In stock

]]>
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR CON THE HOLY BODY TATTOO IL 13 E 14 OTTOBRE A ROMAEUROPA FESTIVAL CON LA PRIMA EUROPEA DI MONUMENTAL Tue, 10 Oct 2017 13:56:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456020.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/456020.html GDG Press GDG Press

ROMAEUROPA FESTIVAL

GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR E THE HOLY BODY TATTOO

presentano

monumental

PRIMA EUROPEA
Roma | 13 e 14 ottobre | Auditorium Conciliazione

DALL’APPUNTAMENTO ROMANO PRENDERA’ IL VIA IL NUOVO TOUR EUROPEO DELLA LEGGENDARIA BAND CANADESE  

GUARDA IL TRAILER DELLO SPETTACOLO: https://www.dropbox.com/s/5na4jvxxuqhv8u4/bang.mov?dl=0

 

I GodSpeed You! Black Emperor arrivano a Roma venerdì 13 e sabato 14 ottobre al Romaeuropa Festival con le due date speciali dello spettacolo “monumental” in scena all’Auditorium Conciliazione.  Dall’appuntamento romano prenderà il via un lungo tour europeo che vedrà impegnato lo storico collettivo canadese nella presentazione del nuovo album “Luciferian Towers” uscito il 18 settembre per l’etichetta Constellation Records.

Tra i gruppi più rappresentativi della scena post-rock internazionale i GY!BE saranno sul palco insieme alla conterranea compagnia The Holy Body Tattoo, fondata nel 1993 da Dana Gingras e Noam Gagnon, per uno spettacolo rock e impetuoso, fusione totale tra musica e danza. Protagonisti tutti i membri della band insieme ai 9 danzatori della compagnia

Messo in scena per la prima volta nel 2005 solo con le musiche dei GY!BE a fare da colonna sonora dello spettacolo, "monumental" rappresenta l’apice del percorso artistico di The Holy Body Tattoo, la compagnia che ha conquistato un posto nella storia della danza con le sue spericolate sperimentazioni dall’attitudine rock, volte a raccontare i segreti della psiche umana.

Una produzione ambiziosa nata sulle note di  F#A#?, primo album dei GY!BE, che dopo 10 anni viene riallestito da The Holy Body Tattoo avvalendosi questa volta delle musiche in parte inedite, eseguite dal vivo dalla band di culto.

"monumental" è una ricerca elegiaca nell'ansia tipica della cultura urbana. In un clima iperaccelerato di avidità e ambizione, le relazioni personali sono soggette all'identità di gruppo e la connessione umana diventa più difficile.

Nove danzatori in abiti da ufficio, isolati su altrettanti piedistalli, dialogano con il suono tagliente di cinque chitarre, due drum kit e un violino, per raccontare il caos del mondo moderno. A dare ulteriore forza a questo affondo nell’alienazione contemporanea, sono i testi dell’artista statunitense Jenny Holzer che, nella serie  Living (1981), analizza la quotidianità dell’essere umano. A questi si aggiungono le proiezioni di William Morrison e un paesaggio cittadino scolpito dalla luce, pensato da Marc Parent. Le sequenze coreografiche sono presentate come una serie di fotografie in stop motion o montate in un film.

I GodSpeed You! Black Emperor sono un colletivo canadese originario di Montreal attivo dal 1994. Il nucleo originario formato da Efrim Menuck, (chitarra), Mike Moya (chitarra) Mauro Pezzente (basso) si è via via allargato negli anni fino ad accogliere 14 musicisti. Dal 1998 in poi, si è stabilizzato in una formazione di 9 componenti. Pur non avendo mai fatto parte del panorama mainstream, negli anni la band ha conquistato moltissimi fan in tutto il mondo per l’alone di mistero che la circonda, ma soprattutto per i suoi live ipnotici caratterizzati da dinamiche orchestrali, un rock epico e potente e bellissimi filmati. Dopo aver pubblicato quattro dischi i GBYE hanno annunciato nel 2003 un'indefinita pausa terminata nel 2010 quando la band è tornata a suonare in occasione dell’All Tomorrow's parties nel Regno Unito, per poi proseguire con un tour internazionale. Nell'ottobre 2012 è uscito  Allelujah! Don't Bend! Ascend a cui è seguito  Asunder, Sweet And Other Distress nel marzo 2015.

Crediti: Regia Dana Gingras Coreografia Noam Gagnon, Dana Gingras Musica dal vivo Godspeed You! Black Emperor Disegno luci Marc Parent Testi Jenny Holzer Regia video William Morrison Costumi Marilène Bastien Produzione Animals of Distinction Coproduzione National Arts Centre, (Ottawa) PuSh International Performing Arts Festival (Vancouver) Adelaide Festival of Arts, Place des Arts Montréal, Luminato Festival (Toronto) Edinburgh International Festival, BAM for the Next Wave Festival Supporto tour Canada Council for the Arts, Conseil des Arts et des Lettres du Québec Foto © Yannick Grandmont

Info:

 13- 14 ottobre h. 21.00

 Auditorium della Conciliazione

 Via della Conciliazione n. 4 �“ Roma

 Biglietti da 15 a 30 euro

 Link acquisto biglietti: https://goo.gl/C6z2oy

 http://cstrecords.com/gybe/

www.romaeuropa.net

www.facebook.com/Romaeuropa

INFO STAMPA: ufficiostampa@romaeuropa.net |06 45553014

Giulia Di Giovanni: gdgpress@gmail.com

Massimo Pasquini: m.pasquini@romaeuropa.net

Matteo Antonaci: m.antonaci@romaeuropa.net

 

SCARICA LA FOTO 

SCARICA IL COMUNICATO IN WORD

TUTTA LA PROGRAMMAZIONE DEL REf17 su romaeuropa.net

 

 

 

 

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Up to 50% off cheapest runescape gold site on Rsorder for NovtumberFest on Oct.16 Tue, 10 Oct 2017 09:27:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455339.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455339.html Nash Nash Caller) was scared (the pickup driver) was going to cheap runescape gold cause an accident and asked us to send deputies, Rodriguez said. Were dispatched, but before they could reach the area, the same caller called 911 to report that the truck had been in an accident. You still acting like people did back in actual 07. When most players were early teenagers.There only like 1 person on that list where I would actually split a life changing drop with, but I also known the guy, and played rs with him since around 2004 and actually consider him a dear friend.It just like going to your job and having colleagues.

RSorder owns 9 years of experience in the gaming market and it has served a huge number of customers who come from Europe, Asia, South America and so on. Now The new version of RSorder is live, you can buy All RS products on mobile conveniently and quickly!

5% more gold code:RSYK5 for all rs products & 10% accounts code:OSRSA10 for all rs accounts anytime!

When you look at the document, when you look at the legislation, it doesn repeal Obamacare. NewsInc Container >. As you settle down in a post Christmas haze of Downton Abbey box sets and a tin of Quality Street, spare a thought for David Byk. He won't be able to relax.

Replace refined grains, such as white bread and pasta, with whole grains, such as brown rice or oats. A study published in a 2010 issue of the American Journal of Clinical Nutrition showed that an increased consumption of refined grains was associated with greater accumulation of visceral fat, while increased consumption of whole grains was not.

Put that on top of a P4, two hard drives and one or two CD/DVD drives, then even a separate video card and that 300w is maxed out. I heard somewhere you can check your CPU temp thru the BIOS, if your mobo has that capability. If you have nothing, you can start and run a business. You will have to pay for it, however, with time.

But there is something new afoot. Increasingly, some people are saying the right way to approach development policy is to start with the view that we actually don't know where the problems lie, to acknowledge that the key problems may differ from setting to setting, and to adopt an explicitly experimental attitude to policy selection and formulation so that you can learn about the environment in which you operate.

Guys!Rsorder Member Privilege II:50% off 200M RS 2007 Gold & 1250M RS3 Gold at 03:00 am. GMT on Oct. 16, 2017 for you to snap from http://www.rsorder.com/x-off-sale!

Using 7% off code SYTHE to buy cheap rs gold from http://www.rsorder.com/rs-gold Always!

OSRS-Account with 60 attack, 90 strength, 1 defense, Range 90:

Availability:In stock

]]>
ROMAEUROPA: CARL CRAIG E TRISTANO DOMANI 10 OTTOBRE LIVE ALL'AUDITORIUM PDM PER LA PRIMA DATA ITALIANA DEL NUOVO PROGETTO Mon, 09 Oct 2017 14:44:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455895.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455895.html GDG Press GDG Press

 

DOPO IL SONAR, LA MUSICA ELETTRONICA SI FONDE CON LA MUSICA

CLASSICA AL ROMAEUROPA FESTIVAL

IL 10 OTTOBRE ALL’AUDITORIUM PDM DI ROMA

LA PRIMA DATA ITALIANA DI

CARL CRAIG PRESENTS VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE”

Musica elettronica e musica classica, unite per una sera. Il 10 ottobre al Romaeuropa Festival due generi così apparentemente distanti fra loro si fonderanno con la prima data italiana di CARL CRAIG PRESENTS VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE” il nuovo progetto della leggenda vivente della musica techno, il deejay e produttore di Detroit, Carl Craig.

Realizzato in stretta collaborazione con il talentuoso pianista lussemburghese Francesco Tristano e nato da una primissima esibizione del 2008 presso la Citè de la Musique di Parigi, dove - con il titolo Versus - fu accolto da ben cinque standing ovation, il concerto arriva all’Auditorium Parco della Musica, dopo una prima presentazione europea al prestigioso Sónar Festival di Barcellona.

Icona assoluta della musica elettronica, Carl Craig ha cercato, in tutta la sua carriera, di rinnovare la definizione del genere di cui è assoluto pioniere facendosi conoscere come un instancabile sperimentatore e affermandosi come uno dei più importanti punti di riferimento dell’odierna cultura musicale.

Dopo quasi dieci anni di sperimentazioni e rielaborazioni, la collaborazione con Tristano, nata con l’ambizioso intento di tradurre le più celebri tracce composte dallo stesso Craig nel linguaggio sinfonico e orchestrale, riprende vita attraverso “Versus” album pubblicato a maggio dall’etichetta Francese InFiné e dalla Planet E :“Far interpretare la mia musica a un’orchestra era un mio grande desiderio, un sogno che finalmente si avvera”, racconta Craig. “Quando Alexandre Cazac di InFiné ha proposto l’idea di realizzare nuove versioni dei miei brani ho avuto l’occasione di poterlo fare con Francesco Tristano, che ha una solida formazione classica alle spalle”.

Sul palco dell’Auditorium questa volta accanto a Craig ci saranno solo tastiere e un gran numero di sintetizzatori, strumenti con cui giocare e dare vita ad un live in cui cinque musicisti, tra cui lo stesso Tristano al pianoforte, si mettono all’opera per un nuovo imprevedibile processo di transcodifica, perché, come spesso ripete il visionario produttore, “il punto è cambiare le percezioni del pubblico, sorprendere le persone, ma anche soffiare via la polvere dalla conoscenza tradizionale della musica senza demagogie, con argomenti nuovi e innovativi”.

Guarda il video di Versus alla Citè della Music https://www.youtube.com/watch?v=-U0OultlRl8

Craig comincia il suo percorso nel 1989 a Detroit, la città dei motori e della techno, lavorando al fianco di un padre assoluto di quella scena, Derrick May. Sin dall’inizio pur conservando una forte impronta dance, il produttore va in cerca di una propria personale strada, facendosi ispirare da diversi stimoli artistici che vanno dal funk al jazz al soul, fino alle colonne sonore di Ennio Morricone. 
Dopo alcune produzioni licenziate con gli pseudonimi di Psiche, 69 e Paperclip People, produce nel 1994 un apprezzatissimo remix di God di Tori Amos, che lo porta presto al contratto con la Mute, che ne produce il fantastico album “Landcruising” nel 1995, uscito con il suo nome. Il successo è planetario, il successivo storico lavoro “More Songs About Food And Revolutionary Art”, del 1997, edito dalla Planet E, l'etichetta da lui fondata, supera l’esordio. In quegli stessi anni ha inizio l’avventura con la Innerzone Orchestra, che si avvale dello straordinario apporto di artisti come Richie Hawtin Matt Chicoine e dei jazzisti Paul Randolph, Francisco Mora e Craig Taborn. Un ensamble unico, che, guidato dal genio indiscusso di Carl Craig, ha saputo fondere elementi di hip hop, dance, jazz ed ambient, in un qualcosa di differente e sorprendente. Il risultato è il sublime album “Programmed”, uscito nel 1999 per la Talkin' Loud di Gilles Peterson.
Nel 2007 viene nominato ai Grammy per il remix di “Like a child” dei Junior boys, l’anno successivo si avvicina alla musica classica con Re-composed, che esce per la prestigiosa etichetta di musica sinfonica Deutsche Grammophon, in cui, con la collaborazione di Moritz Von Oswald, si cimenta nel reinterpretare il repertorio classico di Maurice Ravel e Modest  Mussorgsky in chiave elettronica. Un percorso di ricerca che abbatte i muri dei generi approfondito e sviluppato nel nuovo, straordinario album “Versus” uscito a maggio 2017 con la collaborazione di Francesco Tristano, l’orchestra Les Siècles, diretta da Francois Xavier Roth e Moritz Von Oswald.


“CARL CRAIG PRESENTS VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE”

Carl Craig: Electronic
Francesco Tristano: Piano
Kelvin Sholar: Keyboards
Agita Rando: Keyboards
Christoph Adams: Keyboards
Greg Burk: Keyboards


Info
10 ottobre ore 21:00 Sala Sinopoli �“ Auditorium Paro della Musica
Link: acquisto biglietti: https://goo.gl/SlxOC8
www.romaeuropa.net

http://carlcraig.net/

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

BOX OFFICE

OPIFICIO ROMAEUROPA / Via dei Magazzini Generali, 20/a +39 0645553050 / promozione@romaeuropa.net

Lunedì > 14:00 �“ 17:00 martedì �“ venerdì > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00 sabato > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00

ACQUISTA ONLINE �“ ROMAEUROPA.NET

INFO AL PUBBLICO: 06 45553050

TUTTA LA PROGRAMMAZIONE DEL REf17 su romaeuropa.net

INFO STAMPA: 06 45553014

Massimo Pasquini:m.pasquini@romaeuropa.net| Matteo Antonaci:m.antonaci@romaeuropa.net| Giulia Di Giovanni:gdgpress@gmail.com

ACCREDITI STAMPA (disponibilità limitata): ufficiostampa@romaeuropa.net

Link Foto: https://www.dropbox.com/sh/6ivhoz4969sxtu2/AABmRyjxHosSAduSpvskmYg0a?dl=0

 

 

 

 

 

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
COLAPESCE: "INFEDELE" È IL NUOVO ALBUM, DA GENNAIO 2018 IN TOUR. ECCO LE PRIME DATE ITALIANE Mon, 09 Oct 2017 12:46:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455876.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455876.html GDG Press GDG Press

COMUNICATO STAMPA

  

COLAPESCE: "INFEDELE" È IL NUOVO ALBUM, DA GENNAIO 2018 IN TOUR.

 

DNA CONCERTI PRESENTA LE PRIME DATE ITALIANE: 

11 GENNAIO MILANO SANTERIA SOCIAL CLUB 

12 GENNAIO TORINO CAP10100 - presentato da Todays

18 GENNAIO BOLOGNA TEATRO ANTONIANO 

19 GENNAIO ROMA AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA SALA SINOPOLI 

24 GENNAIO CATANIA TEATRO ODEON

26 GENNAIO CONVERSANO (BA) CASA DELLE ARTI 

27 GENNAIO NAPOLI HEART

02 FEBBRAIO MESTRE (VE) SPAZIO AEREO 

GUARDA IL VIDEO DI TOTALE: https://www.youtube.com/watch?v=IGAyzdNiI5U

Artwork di Alfredo Maddaluno per La Piuma Studio

Foto: archivio segreto famiglia Urciullo (Siracusa) 

Anticipato da due brani - Ti attraverso, pubblicata lo scorso sei settembre in occasione del 34esimo compleanno di Colapesce (al secolo Lorenzo Urciullo) e Totale, uscita il 22 settembre e accompagnata da un video epico per la regia di Ground's Oranges - il nuovo album di Colapesce, dal programmatico titolo di "Infedele" uscirà il prossimo 27 ottobre per 42 Records/Believe.

Prodotto dallo stesso Colapesce insieme a Jacopo Incani - meglio noto come IOSONOUNCANE - e Mario Conte (che con Lorenzo aveva già collaborato per "Egomostro"), "Infedele" rappresenta una vera e propria dichiarazione d'amore nei confronti della musica. Una musica libera, fuori dai vincoli di genere e dalle regole, un vero e proprio viaggio nella forma canzone attraverso stimoli e suggestioni anche opposti tra di loro.

"Infedele" è infatti un atto di indipendenza intellettuale - e non solo discografica - e appartenenza rivendicata proprio attraverso la non appartenenza a nessuna chiesa. Un disco che vuole essere accessibile e complesso al tempo stesso, pop e sperimentale, moderno e antico, mediterraneo e cittadino, romantico e provocatore. Un frullatore in cui la canzone d'autore italiana si mischia con il fado portoghese, l'elettronica da club, il tropicalismo brasiliano, il free jazz, le colonne sonore di Umiliani e le ballate. "Infedele" è vitale, pulsante, un lavoro maturo, ricco di sorprese e "prime volte": Colapesce non aveva mai scritto al pianoforte o al computer, e non lo aveva mai fatto insieme ad altri (Dimartino e Luca Serpenti che firmano con lui proprio Totale) non aveva mai suonato il basso e le percussioni in un suo disco, non aveva mai lavorato sui cori. 
Tutti elementi nuovi che rendono "Infedele" molto personale, anche se si tratta quasi di un lavoro collettivo: oltre IOSONOUNCANE e Mario Conte che hanno anche suonato nei brani, ci sono Fabio Rondanini che si è occupato delle batterie, Gaetano Santoro al sax, un coro composto da altri musicisti della scena indipendente italiana (Any Other, Halfalib, Verano e Christeaux), mentre Giacomo Fiorenza e Andrea Suriani (due dei migliori produttori italiani) hanno rispettivamente mixato e masterizzato tutto nel loro Alpha Dept. Studio.


"Infedele" verrà presentato con una serie di date speciali che vedrà Colapesce accompagnato da una band rinnovata e che calcherà alcuni dei più prestigiosi palchi italiani.
Si parte l'11 gennaio da Milano, al Santeria Social Club, per poi attraversare tutta l'Italia compresi alcuni appuntamenti imperdibili nei teatri (a Bologna al mitico Antonino, l'Auditorium Parco della Musica di Roma e l'Odeon di Catania).

Guarda il video di Totale

Prevendite

11 GENNAIO MILANO - SANTERIA SOCIAL CLUB

15+dp

Mailticket.it

12 GENNAIO TORINO - CAP10100 presentata da Todays Festival (http://www.cap10100.it/)

12 +dp

www.piemonteticket.it e www.ticket.it

18 GENNAIO BOLOGNA - TEATRO ANTONIANO

POSTI NUMERATI 15+dp

www.bookingshow.it e www.ticketone.it

19 GENNAIO ROMA - AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA SALA SINOPOLI

POSTI NUMERATI 15+dp

www.ticketone.it www.listicket.com e www.auditorium.com/it/biglietti/

24 GENNAIO CATANIA - TEATRO ODEON

Posti liberi 15+dp (ridotti under 26 /over 65 ) 13 + dp ridotti abbonati ame 10+dp

http://www.ctbox.it/C23/2586/Content.aspx/Eventi/Concerti/Colapesce_24_01_2018#.WdtO9oFoaEc

26 GENNAIO CONVERSANO (BA) - CASA DELLE ARTI

12 +dp

Bookingshow.it

27 GENNAIO NAPOLI - HEART

10+dp

Mailticket.it e Go2.it

02 FEBBRAIO MESTRE (VE) - ARGO 16 (EX SPAZIO AEREO)

10+dp 

http://www.mailticket.it/evento/11701

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA COPERTINA DI INFEDELE

SCARICA LA FOTO DI COLAPESCE

Ufficio stampa GDG Press

www.gdgpress.com


www.facebook.com/gdgpress.ufficiostampa/ 

Giulia Di Giovanni: info@gdgpress.com 3341949036

Alessandro Gambino: alessandro@gdgpress.com

Michela Rossetti: rossetti.michela1@libero.it - 347 9951730

 

 

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
ANCOO RS4-C Super True Color Big-data CCD Color Machine Mon, 09 Oct 2017 04:54:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455185.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455185.html Sebahtstian Sebahtstian Description:
1.High brightness & low temperature rise LED light source —materials can be illuminated with no blind angle, it also increases the detection accuracy of this machine, and the rational source brightness takes a longer service life for RS-C series rice color sorter.
2.Automatic background adjustment function — the traditional mechanical adjustment can be broken by this function. And it is for a fast response in background adjustment.
3.The 4th generations FPGA processing system — speed and efficiency of mass data process can be improved by this system, and the machine capacity and shape sorting can be promoted obviously.
4.Vibrator sensing hopper sensors — this special vibrator ensures the material can be feed and sorted in a uniform way.
5.Wide chute design — the capacity can reach 8-15t/h at production line by using this design.
6.Super high definition 2048 CCD sensor and imported MEYER-50 lens — high-end CCN sensor and lens guarantees the image is satisfied to users’ demand, these are the world top level for detecting scab & light yellow, and also for rejecting yellow while reserving milky.
7.New ejector assembly — this new ejector assembly is adopted in the RS-C series rice color sorter with over 1 KHz frequency, lifetime exceeds 8 billion times, and the all for reducing carryover ratio.
8.One-key intelligent control —remote control & remote diagnosis are the main advantages of the large touch screen for wireless control.

 

belt color sorter
optical color sorter
multi-function color sorter
bean color sorter machine

]]>
ANCOO RS4-C Super True Color Big-data CCD Color Machine Mon, 09 Oct 2017 04:53:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455184.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455184.html Sebahtstian Sebahtstian Description:
1.High brightness & low temperature rise LED light source —materials can be illuminated with no blind angle, it also increases the detection accuracy of this machine, and the rational source brightness takes a longer service life for RS-C series rice color sorter.
2.Automatic background adjustment function — the traditional mechanical adjustment can be broken by this function. And it is for a fast response in background adjustment.
3.The 4th generations FPGA processing system — speed and efficiency of mass data process can be improved by this system, and the machine capacity and shape sorting can be promoted obviously.
4.Vibrator sensing hopper sensors — this special vibrator ensures the material can be feed and sorted in a uniform way.
5.Wide chute design — the capacity can reach 8-15t/h at production line by using this design.
6.Super high definition 2048 CCD sensor and imported MEYER-50 lens — high-end CCN sensor and lens guarantees the image is satisfied to users’ demand, these are the world top level for detecting scab & light yellow, and also for rejecting yellow while reserving milky.
7.New ejector assembly — this new ejector assembly is adopted in the RS-C series rice color sorter with over 1 KHz frequency, lifetime exceeds 8 billion times, and the all for reducing carryover ratio.
8.One-key intelligent control —remote control & remote diagnosis are the main advantages of the large touch screen for wireless control.

 

belt color sorter
optical color sorter
multi-function color sorter
bean color sorter machine

]]>
ANCOO RS4-C Super True Color Big-data CCD Color Machine Mon, 09 Oct 2017 04:53:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455183.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455183.html Sebahtstian Sebahtstian Description:
1.High brightness & low temperature rise LED light source —materials can be illuminated with no blind angle, it also increases the detection accuracy of this machine, and the rational source brightness takes a longer service life for RS-C series rice color sorter.
2.Automatic background adjustment function — the traditional mechanical adjustment can be broken by this function. And it is for a fast response in background adjustment.
3.The 4th generations FPGA processing system — speed and efficiency of mass data process can be improved by this system, and the machine capacity and shape sorting can be promoted obviously.
4.Vibrator sensing hopper sensors — this special vibrator ensures the material can be feed and sorted in a uniform way.
5.Wide chute design — the capacity can reach 8-15t/h at production line by using this design.
6.Super high definition 2048 CCD sensor and imported MEYER-50 lens — high-end CCN sensor and lens guarantees the image is satisfied to users’ demand, these are the world top level for detecting scab & light yellow, and also for rejecting yellow while reserving milky.
7.New ejector assembly — this new ejector assembly is adopted in the RS-C series rice color sorter with over 1 KHz frequency, lifetime exceeds 8 billion times, and the all for reducing carryover ratio.
8.One-key intelligent control —remote control & remote diagnosis are the main advantages of the large touch screen for wireless control.

 

belt color sorter
optical color sorter
multi-function color sorter
bean color sorter machine

]]>
Romaeuropa Festival:Carl Craig,Godspeed you!Black Emperor, Coro di smartphone, Baricco.Il programma da lunedì 9 a domenica 15.10 Fri, 06 Oct 2017 12:22:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455596.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455596.html GDG Press GDG Press

MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Conferita all’Edizione 2017 del Romaeuropa Festival

Continuano i grandi appuntamenti

del Festival più eclettico e cosmopolita d'Italia

Carl Craig, Godspeed You! Black Emperor & The Holy Body Tattoo,

il Coro di smartphone, Alessandro Baricco

e tanti altri

Il programma di Romaeuropa Festival 2017

Dal 9 al 15 Ottobre 

Carl Craig e Francesco Tristano

The Holy Bod Tattoo - Godspeed You! Black Emperor

Continua l'intenso autunno di Romaeuropa Festival, giunto quest'anno alla sua 32esima edizione.

Dopo le strabilianti performance di protagonisti del calibro di Jan Fabre, Tony Allen e Jeff Mills, Dada Masilo e tanti altri, proseguono gli appuntamenti nella Capitale con la grande Arte internazionale.

Un appuntamento musicale imperdibile inaugura la nuova settimana REf. S’inserisce infatti nell’ambito della club culture e delle nuove sonorità A symphony of Techno, l’incontro in prima nazionale tra il guru della musica techno Carl Craig e il talentuoso pianista lussemburghese Francesco Tristano il 10 ottobre sul palco dell’Auditorium Parco della Musica per creare un’alchimia unica tra elettronica e linguaggio sinfonico con l’aiuto dalla Les Siècles Orchestra. Dopo anni di sperimentazioni, questa collaborazione riprende vita con tastiere e sintetizzatori in un nuovo imprevedibile processo di transcodifica.

Si torna poi al grande teatro: dal 12 al 22 ottobre a La Pelanda andrà in scena Pacific Palisades, testo di Dario Voltolini. Alla sua brillante scrittura si unirà la regia e la potente oratoria e narrativa di Alessandro Baricco (di ritorno al festival dopo il successo del suo Palamede al REf16) in costante dialogo con le musiche di Nicola Tescari, dando vita a un'affascinante e intima lecture musicale. Per scoprire i contenuti di questo progetto, gli artisti pubblicano sul sito di Romaeuropa, una goccia alla volta fino all’evento performativo, tre delle sei “Songs” che Baricco ha modulato dal testo di Voltolini, in uscita nella versione integrale presso l’editore Einaudi all’inizio di ottobre.

Si prosegue con la musica di Geek Bagatelles, il 13 ottobre all’Auditorium Parco della Musica; l’opera del compositore francese Bernard Cavanna sarà eseguita in prima nazionale dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese, il CRM, il GRAME e dall’insolito Coro di Smartphone degli studenti del Liceo “Teresa Gullace Talotta” di Roma.

Sempre il 13 ottobre la celebre band post rock Godspeed You! Black Emperor inaugura la sua tournee Europea (dopo la recente pubblicazione del suo nuovo album) al fianco di The Holy Body Tattoo, compagnia canadese dall’energia contagiosa. In scena all’Auditorium della Conciliazione è il loro monumental, spettacolo concerto già tra i cult della danza contemporanea, dove rock e coreografia si fondono per sfidare l'alienazione del contemporaneo.

Circo Autobiografico” è invece quello dello spettacolo Tu (14 e 15 ottobre al Teatro Vascello) diretto da Olivier Meyrou, in cui l’acrobata Matias Pilet attraversa le proprie memorie infantili alla ricerca delle sue radici.

Prosegue poi fino al 7 gennaio Digitalife, la speciale sezione di REf17 che porta a Palazzo delle Esposizioni a Roma i grandi protagonisti internazionali dell'arte digitale e pone l'attenzione all'innovazione in ambito tecnologico.

Continuano anche gli appuntamenti di COMMUNITY: masterclass che offrono possibilità di incontro e studio con i coreografi di rilievo internazionale ospiti del festival, laboratori, per far entrare lo spettatore nelle dinamiche sceniche e nei gesti dei coreografi, talks e dibattiti. Questa settimana sono previsti l'incontro con il pubblico di Meyrou e Pilet il 12 ottobre all'Accademia di Francia �“ Villa Medici e la masterclass con The Holy Body Tattoo alla Dance Art Faculty il 14 ottobre.

IL PROGRAMMA Ref17 DAL 9 AL 15 OTTOBRE

10 OTTOBRE

h 21

CARL CRAIG PRESENTS

VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE

A symphony of Techno

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli

Biglietti: da 22,50 a 35 euro

Accrediti: ufficiostampa@romaeuropa.net

Dal 12 al 22 OTTOBRE

h 21

domenica h 18

ALESSANDRO BARICCO | NICOLA TESCARI | DARIO VOLTOLINI
Pacific Palisades

MACRO Testaccio - La Pelanda

Biglietti da 30 a 40 euro

Accrediti: ufficiostampa@romaeuropa.net

13 OTTOBRE

h 21

CRM | GRAME | ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE | CORO DI SMARTPHONES

Geek Bagatelles

Auditorium Parco della Musica �“ Sala Petrassi

Biglietti da 15 a 25 euro

Accrediti: ufficiostampa@romaeuropa.net

13 e 14 OTTOBRE

h 21

THE HOLY BODY TATTOO
monumental

with live music by Godspeed You! Black Emperor

Auditorium Conciliazione

Biglietti da 15 a 30 euro

Accrediti: ufficiostampa@romaeuropa.net

14 e 15 OTTOBRE

h 21

OLIVIER MEYROU | MATIAS PILET
Tu 
Cirque autobiographique

Teatro Vascello

Biglietti da 19 a 25 euro

Accrediti: ufficiostampa@romaeuropa.net

DIGITALIFE 2017

Dal 7 OTTOBRE 2017 al 7 GENNAIO 2018

DIGITALIFE 2017

con:

AES + F

DUMB TYPE

FONDAZIONE GIULIANI

BIENNALE DE L’IMAGE EN MOUVEMENT

GRANULAR SYNTHESIS

IVANE FRANKE

JEAN MICHEL BRUYÈRE / LFKs

NOMAS FOUNDATION �“ KIZART

ROBERT HENKE

Palazzo delle Esposizioni

Mar �“ mer �“ gio - dom: h.10.00-20.00 / ven �“ sab: h. 10.00-22.30

BOX OFFICE

OPIFICIO ROMAEUROPA / Via dei Magazzini Generali, 20/a +39 0645553050 / promozione@romaeuropa.net

Lunedì > 14:00 �“ 17:00 martedì �“ venerdì > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00 sabato > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00

ACQUISTA ONLINE �“ ROMAEUROPA.NET

INFO AL PUBBLICO: 06 45553050

TUTTA LA PROGRAMMAZIONE DEL REf17 su romaeuropa.net

INFO STAMPA: 06 45553014

Massimo Pasquini:m.pasquini@romaeuropa.net| Matteo Antonaci:m.antonaci@romaeuropa.net| Giulia Di Giovanni:gdgpress@gmail.com

ACCREDITI STAMPA (disponibilità limitata): ufficiostampa@romaeuropa.net

Link Foto: https://www.dropbox.com/sh/6ivhoz4969sxtu2/AABmRyjxHosSAduSpvskmYg0a?dl=0

 

BOX OFFICE

OPIFICIO ROMAEUROPA / Via dei Magazzini Generali, 20/a +39 0645553050 / promozione@romaeuropa.net

Lunedì > 14:00 �“ 17:00 martedì �“ venerdì > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00 sabato > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00

ACQUISTA ONLINE �“ ROMAEUROPA.NET

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA REF17

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA DELLA SETTIMANA

SCARICA LE SCHEDE DELLA SETTIMANA https://www.dropbox.com/sh/ggfrtl1jwlic3zz/AAASKyKjEyNGqKjLkg0T19SXa?dl=0 

SCARICA LE FOTO REF17

https://www.dropbox.com/sh/6ivhoz4969sxtu2/AABmRyjxHosSAduSpvskmYg0a?dl=0

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
DAL SONAR AL ROMAEUROPA FESTIVAL, IL 10 OTTOBRE LA PRIMA DATA ITALIANA DI “CARL CRAIG PRESENTS VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE” Thu, 05 Oct 2017 16:22:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455475.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455475.html GDG Press GDG Press

 

DOPO IL SONAR, LA MUSICA ELETTRONICA SI FONDE CON LA MUSICA

CLASSICA AL ROMAEUROPA FESTIVAL

IL 10 OTTOBRE ALL’AUDITORIUM PDM DI ROMA

LA PRIMA DATA ITALIANA DI

CARL CRAIG PRESENTS VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE”

Musica elettronica e musica classica, unite per una sera. Il 10 ottobre al Romaeuropa Festival due generi così apparentemente distanti fra loro si fonderanno con la prima data italiana di CARL CRAIG PRESENTS VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE” il nuovo progetto della leggenda vivente della musica techno, il deejay e produttore di Detroit, Carl Craig.

Realizzato in stretta collaborazione con il talentuoso pianista lussemburghese Francesco Tristano e nato da una primissima esibizione del 2008 presso la Citè de la Musique di Parigi, dove - con il titolo Versus - fu accolto da ben cinque standing ovation, il concerto arriva all’Auditorium Parco della Musica, dopo una prima presentazione europea al prestigioso Sónar Festival di Barcellona.

Icona assoluta della musica elettronica, Carl Craig ha cercato, in tutta la sua carriera, di rinnovare la definizione del genere di cui è assoluto pioniere facendosi conoscere come un instancabile sperimentatore e affermandosi come uno dei più importanti punti di riferimento dell’odierna cultura musicale.

Dopo quasi dieci anni di sperimentazioni e rielaborazioni, la collaborazione con Tristano, nata con l’ambizioso intento di tradurre le più celebri tracce composte dallo stesso Craig nel linguaggio sinfonico e orchestrale, riprende vita attraverso “Versus” album pubblicato a maggio dall’etichetta Francese InFiné e dalla Planet E :“Far interpretare la mia musica a un’orchestra era un mio grande desiderio, un sogno che finalmente si avvera”, racconta Craig. “Quando Alexandre Cazac di InFiné ha proposto l’idea di realizzare nuove versioni dei miei brani ho avuto l’occasione di poterlo fare con Francesco Tristano, che ha una solida formazione classica alle spalle”.

Sul palco dell’Auditorium questa volta accanto a Craig ci saranno solo tastiere e un gran numero di sintetizzatori, strumenti con cui giocare e dare vita ad un live in cui cinque musicisti, tra cui lo stesso Tristano al pianoforte, si mettono all’opera per un nuovo imprevedibile processo di transcodifica, perché, come spesso ripete il visionario produttore, “il punto è cambiare le percezioni del pubblico, sorprendere le persone, ma anche soffiare via la polvere dalla conoscenza tradizionale della musica senza demagogie, con argomenti nuovi e innovativi”.

Guarda il video di Versus alla Citè della Music https://www.youtube.com/watch?v=-U0OultlRl8

Craig comincia il suo percorso nel 1989 a Detroit, la città dei motori e della techno, lavorando al fianco di un padre assoluto di quella scena, Derrick May. Sin dall’inizio pur conservando una forte impronta dance, il produttore va in cerca di una propria personale strada, facendosi ispirare da diversi stimoli artistici che vanno dal funk al jazz al soul, fino alle colonne sonore di Ennio Morricone. 
Dopo alcune produzioni licenziate con gli pseudonimi di Psiche, 69 e Paperclip People, produce nel 1994 un apprezzatissimo remix di God di Tori Amos, che lo porta presto al contratto con la Mute, che ne produce il fantastico album “Landcruising” nel 1995, uscito con il suo nome. Il successo è planetario, il successivo storico lavoro “More Songs About Food And Revolutionary Art”, del 1997, edito dalla Planet E, l'etichetta da lui fondata, supera l’esordio. In quegli stessi anni ha inizio l’avventura con la Innerzone Orchestra, che si avvale dello straordinario apporto di artisti come Richie Hawtin Matt Chicoine e dei jazzisti Paul Randolph, Francisco Mora e Craig Taborn. Un ensamble unico, che, guidato dal genio indiscusso di Carl Craig, ha saputo fondere elementi di hip hop, dance, jazz ed ambient, in un qualcosa di differente e sorprendente. Il risultato è il sublime album “Programmed”, uscito nel 1999 per la Talkin' Loud di Gilles Peterson.
Nel 2007 viene nominato ai Grammy per il remix di “Like a child” dei Junior boys, l’anno successivo si avvicina alla musica classica con Re-composed, che esce per la prestigiosa etichetta di musica sinfonica Deutsche Grammophon, in cui, con la collaborazione di Moritz Von Oswald, si cimenta nel reinterpretare il repertorio classico di Maurice Ravel e Modest  Mussorgsky in chiave elettronica. Un percorso di ricerca che abbatte i muri dei generi approfondito e sviluppato nel nuovo, straordinario album “Versus” uscito a maggio 2017 con la collaborazione di Francesco Tristano, l’orchestra Les Siècles, diretta da Francois Xavier Roth e Moritz Von Oswald.


“CARL CRAIG PRESENTS VERSUS SYNTHESIZER ENSEMBLE”

Carl Craig: Electronic
Francesco Tristano: Piano
Kelvin Sholar: Keyboards
Agita Rando: Keyboards
Christoph Adams: Keyboards
Greg Burk: Keyboards


Info
10 ottobre ore 21:00 Sala Sinopoli �“ Auditorium Paro della Musica
Link: acquisto biglietti: https://goo.gl/SlxOC8
www.romaeuropa.net

http://carlcraig.net/

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

BOX OFFICE

OPIFICIO ROMAEUROPA / Via dei Magazzini Generali, 20/a +39 0645553050 / promozione@romaeuropa.net

Lunedì > 14:00 �“ 17:00 martedì �“ venerdì > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00 sabato > 10:00 �“ 13:00 + 14:00 �“ 17:00

ACQUISTA ONLINE �“ ROMAEUROPA.NET

INFO AL PUBBLICO: 06 45553050

TUTTA LA PROGRAMMAZIONE DEL REf17 su romaeuropa.net

INFO STAMPA: 06 45553014

Massimo Pasquini:m.pasquini@romaeuropa.net| Matteo Antonaci:m.antonaci@romaeuropa.net| Giulia Di Giovanni:gdgpress@gmail.com

ACCREDITI STAMPA (disponibilità limitata): ufficiostampa@romaeuropa.net

Link Foto: https://www.dropbox.com/sh/6ivhoz4969sxtu2/AABmRyjxHosSAduSpvskmYg0a?dl=0

 

 

 

 

 

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Il weekend di Riff Club: Solki, Jukebox Night e PLAYtoPLAY CONTEST Thu, 05 Oct 2017 15:25:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/454766.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/454766.html Fugi Ama Fugi Ama Dopo il weekend di apertura della nuova stagione di Riff Club, sede di Associazione Culturale Riff, la programmazione e le proposte continuano nella stessa direzione: quella di far star bene le persone condividendo la musica.

 

Venerdì 6 Ottobre è la volta di Solki, band della scena undergroun locale, gruppo del roster dell’etichetta indipendente Santavalvola, collettivo pratese che stampa dischi dal 2010. Solki, Sena Alessandra Altavilla alla voce, Lorenzo Maffucci Mangiacassette alla chitarra, Alessandro Gambassi alla batteria, suoneranno la loro musica ruggente e sognante, sensuale e calda, guidata da melodie sferzanti che si nascondono dietro un fitto tessuto di dissonanze, definibile come dream-punk.

 

Sabato 7 Ottobre la consolle di Riff Club, Asio e Fab Stix, si trasformerà in un jukebox: i rockegganti ballerini on the dance floor, attraverso dei ‘gettoni’, potranno selezionare i brani preferiti con cui scatenarsi in pista.

 

In fine, Domenica 8 Ottobre, ci sarà il battesimo del PLAYtoPLAY CONTEST, organizzato in collaborazione con Associazione Musicale Interno 1. Numerosissime le proposte giunte per le selezioni al contest: il risultato è stato un calendario di due appuntamenti domenicali che ci porteranno sino a Maggio 2018, dove ben trentatre gruppi, suddivisi nelle categorie inediti e cover/tribute band, avranno l’opportunità di farsi conosce.

 

Tutti gli appuntamenti di Riff Club sono ad ingresso libero, è sufficiente essere tesserati ACSI. Riff Club si trova in Via Dino Saccenti 31, zona Maliseti. Lo scopo dell’associazione è ambizioso, le energie impiegate notevoli: che la musica la faccia da padrone.

 

Associazione Culturale Riff

Riff Club Prato

Via Dino Saccenti 31/33

59100 Prato PO

ingresso libero riservato soci ACSI

apertura locale ore 22:30

www.riffclubprato.com

info@riffclubprato.com

on Facebook e Instagram Riff Club

info e contatti 327.9157090

 

 

Link Riff Club FB

 

https://m.facebook.com/riffclubprato/?notif_t=page_fan&notif_id=1506864842984325&ref=m_notif

]]>
PREASCOLTO “CANZONIERE”: IL NUOVO ALBUM DEL CANZONIERE GRECANICO SALENTINO. LECCE INCONTRA NEW YORK. Thu, 05 Oct 2017 10:01:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455344.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/455344.html GDG Press GDG Press Ciao , come stai?

Ti presentiamo “Canzoniere”, il nuovo album del Canzoniere Grecanico Salentino in uscita su etichetta Ponderosa. La copertina del disco suggerisce già molto. Una bottiglia di Coca Cola, simbolo universale di globalizzazione, con della salsa di pomodoro. Un prodotto unico, senza tempo, proprio come la musica del CGS. Questo disco - registrato tra Lecce e New York - è esattamente così: fedele alle sue radici, ma immerso in un sound cosmopolita e contemporaneo. Un progetto ricco di prestigiose collaborazioni internazionali, impreziosito dal tocco di Joe Mardin, figlio del celebre Arif (Norah Jones e Aretha Franklin, per capirci) che ne firma la produzione.

Noi siamo stati conquistati, ora siamo curiosi del tuo giudizio. Volevamo proporti una recensione del disco, o un'intervista a Mauro Durante, leader della formazione.
Facci sapere anche il tuo indirizzo (di casa o redazione) se vuoi ricevere il promo fisico dell'album.

QUI PUOI ASCOLTARE L’ALBUM (RISERVATISSIMO AL MOMENTO):
download: https://www.dropbox.com/sh/92hxk4i1vr7ek8k/AACde8dbjCgl0iY60J3aRIEfa?dl=0
streaming: https://soundcloud.com/cgs-italy/sets/canzoniere-1/s-vQuEO

QUI PUOI SCARICARE LA CARTELLA STAMPA (FOTO, TRACK BY TRACK, TESTI E TRADUZIONE):
https://www.dropbox.com/sh/5cnrzjgo4channw/AAAZSavqObHh0wo9_G2ikktHa?dl=0

DI SEGUITO TROVI IL COMUNICATO STAMPA.

Grazie in anticipo, un abbraccio da tutti noi (Michela, Giulia e Alessandro).


“CANZONIERE”
Il nuovo album del Canzoniere Grecanico Salentino in uscita il 27 ottobre

LECCE INCONTRA NEW YORK

IN UN “RACCOLTO” DI CANZONI TRA TRADIZIONE E MODERNITÀ

GUARDA "LU GIUSTACOFANE", IL VIDEO DEL PRIMO SINGOLO:

https://www.youtube.com/watch?v=vbltaDJ9w2A



“Il Canzoniere Grecanico Salentino è un vero tornado”: The New York Times

“Un trionfo. Un suono straordinario e inebriante”: The Guardian

“Una vitalità che a ogni passaggio ti trascina con sé”: Libération

"Il CGS è energia geotermica del Mediterraneo": Erri de Luca

Un groove percussivo di tamburi a cornice che sembra arrivare dall’elettronica di una drum machine. E’ Lecce che incontra New York, in una splendida fusione di stili e influenze in cui gli strumenti della tradizione salentina si prestano a un sound più moderno e contemporaneo, tra incursioni di chitarra elettrica e synth bass.
E’ l’anima cosmopolita di “Canzoniere”, Il nuovo album del Canzoniere Grecanico Salentino, tra i più importanti e riconosciuti gruppi di world music, in uscita il 27 ottobre su etichetta Ponderosa.
A quarantadue anni di distanza dalla sua fondazione e a due dall’ultimo album “Quaranta”, arriva un disco innovativo e ambizioso, registrato tra Lecce e New York e ricco di prestigiose collaborazioni internazionali. C’è la chitarra inglese di Justin Adams, storico collaboratore di Robert Plant; si riconosce l’inconfondibile voce del cantautore anglo-francese Piers Faccini; e il prezioso tocco classico del violoncello di Marco Decimo, per anni al fianco di Ludovico Einaudi.

Il CGS ci ha sempre abituato a un respiro globale, come dimostrano le entusiastiche recensioni della stampa estera e le partecipazioni ai festival più prestigiosi. Negli ultimi anni sono stati headliner per la world music al WOMAD (in Inghilterra, Australia e Nuova Zelanda); hanno partecipato allo Sziget Festival di Budapest e al Festival Internazionale di jazz Montréal; sono saliti sul palco del Celtic Connections di Glasgow e si sono esibiti allo SXSW Music Festival in Texas.
Eppure, questa volta, il salto è nel ritmo, nel sound. Identificabile nel tocco di Joe Mardin, figlio del celebre Arif, produttore dell’Atlantic Records (Norah Jones e Aretha Franklin, per capirci) che firma la produzione del disco; mentre Joe LaPorta, vincitore di un Grammy per “Blackstar” di David Bowie, è l’ingegnere del suono per il mastering.

La copertina dell'album - l’opera d’arte “COCA-COLA, 2015” realizzata dal collettivo artistico Casa a Mare - è una metafora visiva che rappresenta perfettamente questo nuovo spirito. Nella bottiglia di Coca Cola, simbolo del “contenitore” mondo, si riversa una salsa di pomodoro che rimane unica, senza tempo, glocal e profondamente contemporanea, proprio come la musica del CGS.

Nel solco di quella tradizione popolare in cui il canto accompagna costantemente la vita delle persone segnandone i momenti più significativi, l’amore che nasce e che finisce, la vita e la morte, il divino e il quotidiano, oggi il CGS canta il suo Canzoniere: nuovo e travolgente “raccolto di canzoni”. Piantate e coltivate con attenzione e cura, sono state scelte solo dopo essere cresciute e maturate (l’album ha avuto un tempo di lavorazione di due anni).

Mauro Durante - leader della formazione dal 2007 - inizia a New York sessioni di scrittura e composizione che definisce “una sfida avvincente”, e “incredibilmente stimolante”.
Lavora in “Moi” con il piano e l’estro del danese Rasmus Bille Bähncke, produttore e compositore per Sting e Blue; in “Ientu” c’è la scrittura e il suono di Michael Leonhart (collabora tra gli altri con Bruno Mars, James Brown, e Lenny Kravitz); scrive le musiche di “Con le mie mani” con Steve Skinner (Diana Ross e Celine Dion); mentre con Scott Jacoby (produttore e compositore per Coldplay, John Legend, e Vampire Weekend) realizza “Lu giustacofane”.

Quando torna a casa i suoi eccezionali compagni di sempre fanno il resto. Alessia Tondo con la sua voce e le castagnette; Emanuele Licci con la voce, la chitarra e il bouzouki; Giulio Bianco con la zampogna, il basso, l’armonica, i flauti e i fiati popolari; Massimiliano Morabito suona l’organetto; Giancarlo Paglialunga è voce e tamburello e Silvia Perrone si prepara alla danza. Joe Mardin, che nel 2016 vola a Lecce, chiude le registrazioni dopo diverse sessioni con il gruppo al completo, e aggiunge il tocco finale come ingegnere del suono.

Il risultato, o il raccolto che dir si voglia, sono undici brani originali e uno tradizionale (“Pizzica de Sira”) dove il dialetto salentino incontra cori stratificati e melodie eteree; la pizzica si fonde con il pop anthemico; ritmi sincopati e field recordings si sposano alla perfezione con i ritornelli tipici della forma canzone.
Le calde ballate d’amore di “Tienime” e “Sempre cu mie” si affiancano così al violino rapsodico di “Intra la danza” e al travolgente “Moi”, dove gli strumenti classici del Salento si affiancano al pianoforte e gli strumenti elettronici.

In Canzoniere si sente l’urgenza di ritrovare la calma come in “Ientu”, ode al valore del silenzio e del respiro. Soprattutto, il bisogno di difendere la propria identità, come in “La ballata degli specchi”, in un mondo sempre più veloce e complesso, così ben descritto nel loop ossessivo di “Quannu te visciu”, che apre l’album. C’è la ferma volontà di custodire e proteggere la propria comunità dagli attacchi che sferra la vita, come incita “Lu giustacofane”, primo video dell’album, abbiano questi la violenza della Xylella che continua a sterminare gli ulivi, o la spregiudicatezza degli interessi economici della TAP (Gasdotto Trans-Adriatico) che vuole approdare sulle coste del Salento.

Temi che - anziché svilupparsi nella paura e nella chiusura in sé stessi - guardano al mondo esterno con fiducia, aprendosi con curiosità e interesse all’altro e alle diverse culture.

Così il potente groove percussivo di “Con le mie mani” sprona a credere in noi stessi; mentre “Subbra Sutta”, in cui la voce di Emanuele Licci incrocia l’inglese di Piers Faccini, è un invito multilingue a vivere la vita con pienezza e senza timore. Ci sono le influenze dell’Occidente e dell’Oriente, fino ad arrivare all’antico rituale greco dell’altalena - “Aiora” in Griko - una pizzica dai colori scuri in cui organetto, violino e bouzouki si confrontano con il violoncello di Marco Decimo e la chitarra elettrica di Justin Adams.

Il cuore del CGS rimane ancorato ai suoi ulivi secolari e alla sua tradizione di terra di mare. Ma sfrutta al massimo quella sua naturale tendenza a sintetizzare culture diverse per trascinare l’ascoltatore in una dimensione più attuale e globale.

SCARICA IL COMUNICATO IN FORMATO WORD

TRACKLIST

1.    QUANNU TE VISCIU
2.    IENTU
3.    LU GIUSTACOFANE
4.    CON LE MIE MANI
5.    TIENIME
6.    MOI
7.    PIZZICA DE SIRA
8.    AIORA - feat Justin Adams
9.    SUBBRA SUTTA - feat Piers Faccini
10.    LA BALLATA DEGLI SPECCHI
11.    SEMPRE CU MIE
12.    INTRA LA DANZA

CANZONIERE GRACANICO SALENTINO
Sito: http://www.canzonieregrecanicosalentino.net/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/canzonieregs

 

Ufficio stampa GDG press

www.gdgpress.com

facebook.com/gdgpress.ufficiostampa

Giulia Di Giovanni: mob: +393341949036; mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

Michela Rossetti: mob: +3479951730; mail: rossetti.michela1@libero.it

Alessandro Gambino: mob: +393208366055; mail: alessandro@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
OFFICINA PASOLIN ONLINE IL NUOVO BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO TRIENNALE DI FORMAZIONE GRATUITA E GLI APPUNTAMENTI DI OTTOBRE Tue, 03 Oct 2017 13:13:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/454841.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/454841.html GDG Press GDG Press

L’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini diventa triennio

con un’offerta più ampia che mai

 

Smeriglio: è online il nuovo bando di ammissione      

Ciao ,

ti segnalo che è online il nuovo bando dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, laboratorio gratuito di alta formazione artistica e hub culturale della Regione Lazio coordinato da Tosca, Massimo Venturiello e Simona Banchi.

Dopo l’edizione sperimentale del 2014 e il biennio concluso a giugno 2017, che hanno portato complessivamente a 150 diplomati, la Regione Lazio ha istituito per la nuova edizione un corso triennale completamente gratuito con l’obiettivo di incrementare l’offerta formativa. Il nuovo bando di ammissione, che resterà aperto fino al 30 ottobre, per il triennio 2017-2020 porta alla selezione di 75 ragazzi, 25 per ognuna delle sezioni canzone, teatro e multimediale, ed è rivolto a giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni (estendibile a 35 anni) in possesso di diploma o qualifica professionale.

 

L’Officina Pasolini - dichiara il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio - dal 2014ad oggi si è imposta nell’ambito della formazione come un’eccellenza pubblica e gratuita. Per questo motivo abbiamo deciso di investire ulteriormente con l’istituzione di un triennio formativo che possa completare il percorso curriculare dei ragazzi. Questi percorsi si sviluppano inoltre negli spazi dell’ex Civis al Foro Italico, recuperati alla città e aperti con una programmazione culturale gratuita di qualità. Un luogo di incontro perfetto tra formazione e fruizione di eventi culturali.

Per iscriversi al bando consultare: http://www.officinapasolini.it/bandoallievi-2017/

 

Inoltre, ti ricordo che fino al 12 ottobre prosegue OFF - l’Estate non si spegne, rassegna dell’HUB culturale di Officina Pasolini, inaugurata lo scorso 15 settembre negli spazi precedentemente occupati dal Cineporto e ora recuperati grazie all’intervento regionale.

Giovedì Steve Della Casa e Claudio de Pasqualis introducono Anni Felici, di Daniele Luchetti che sarà presente insieme alla giornalista e saggista Tiziana Gazzini e alla grafica Tiziana Quartucci; sabato e domenica 8 va in scena E Pinocchio prese il fucile!, scritto da Gianni Clementi in collaborazione con i giovani artisti di Officina Pasolini e curato nella messa in scena da Massimo Venturiello; in chiusura, giovedì 12 Pif presenta, prima della visione, il suo ultimo film In guerra per amore.

 

Ulteriori informazioni nei comunicati stampa a seguire e in allegato.

 

Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini

Viale del Ministero degli Affari Esteri, 6 �“ Roma

www.officinapasolini.it

 

UFFICIO STAMPA OFFICINA PASOLINI

 

Antonella Mucciaccio

mob: 347.4862164 | mail: amucciaccio@fastwebnet.it

 

Giulia Zanichelli �“ GDGpress

mob: 340.1808965 | mail: gdgpress@gmail.com

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA DEL BANDO

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA DEGLI APPUNTAMENTI DI OTTOBRE

L’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini diventa triennio

con un’offerta più ampia che mai

Smeriglio: è online il nuovo bando di ammissione

È online il nuovo bando dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, laboratorio gratuito di alta formazione artistica e hub culturale della Regione Lazio coordinato da Tosca, Massimo Venturiello e Simona Banchi.

Dopo l’edizione sperimentale del 2014 e il biennio concluso a giugno 2017, che hanno portato complessivamente a 150 diplomati, la Regione Lazio ha istituito per la nuova edizione un corso triennale completamente gratuito con l’obiettivo di incrementare l’offerta formativa.

Il nuovo bando di ammissione, che resterà aperto fino al 30 ottobre, per il triennio 2017-2020 porta alla selezione di 75 ragazzi, 25 per ognuna delle sezioni canzone, teatro e multimediale, ed è rivolto a giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni (estendibile a 35 anni) in possesso di diploma o qualifica professionale.

L’Officina Pasolini - dichiara il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio - dal 2014 ad oggi si è imposta nell’ambito della formazione come un’eccellenza pubblica e gratuita. Per questo motivo abbiamo deciso di investire ulteriormente con l’istituzione di un triennio formativo che possa completare il percorso curriculare dei ragazzi. Questi percorsi si sviluppano inoltre negli spazi dell’ex Civis al Foro Italico, recuperati alla città e aperti con una programmazione culturale gratuita di qualità. Un luogo di incontro perfetto tra formazione e fruizione di eventi culturali.

Questo ampliamento e consolidamento della struttura non modifica le solide fondamenta su cui si basa il Laboratorio: il pensiero libero di Pier Paolo Pasolini, figura ispiratrice del progetto, unito alla filosofia dell’antica bottega rinascimentale con i suoi tempi e i suoi grandi maestri. Officina Pasolini resta un luogo in cui saperi e passioni si mescolano in un intreccio inscindibile e virtuoso e dove i giovani artisti si formano e imparano a svolgere il mestiere dell’arte lavorando fianco a fianco con i più qualificati maestri di oggi.

La crescita di Officina Pasolini passa anche attraverso il suo riconoscimento, a partire da febbraio 2017, come HUB culturale della città di Roma, un polo aggregativo nel cuore della capitale che propone un’offerta culturale ricca e diversificata: spettacoli, concerti, incontri e proiezioni di film aperti gratuitamente al pubblico e in sinergia con il laboratorio creativo residente.

Proprio l’intensa attività dell’HUB ha dato la possibilità a Officina Pasolini di accogliere nomi importanti del panorama artistico italiano e internazionale come Carmen Consoli, Niccolò Fabi, Antonio Di Martino, Fabrizio Cammarata, Levante, Paola Turci, Danilo Rea, Ambrogio Sparagna, Riccardo Tesi, Gianfranco Pannone, Fabrizio Gifuni, Max Gazzè, Motta, Giovanni Truppi, Bianco, Cassandra Raffaele, Gianni De Berardinis, Stefano Grossi, Marwan Samer e Graziella Chiarcossi Cerami e Daniele Silvestri.

Molti di loro hanno anche tenuto seminari, stage e masterclass che hanno arricchito e completato l’attività formativa dei docenti di Officina Pasolini, tutti insegnanti di altissimo livello e professionisti affermati.

Un’altra fondamentale risorsa dell’HUB culturale è rappresentata dagli ex studenti, il cui ruolo ha una duplice valenza: da un lato sono assidui frequentatori e proponenti di iniziative, dall’altro avendo quasi tutti trovato occupazione risultano essere i migliori ambasciatori dell’attività del Laboratorio stesso.

Molti di loro sono già delle piccole realtà nel panorama artistico come: per la sezione Canzone Carlo Valente, vincitore del Premio Amnesty International Italia Emergenti e finalista al Premio Tenco per la Migliore Opera Prima Antonio Rossi, che ha autoprodotto il suo primo EP dal titolo Rosso Petrolio (suo nome d’arte); Federica Messa (Mesa), considerata una delle più interessanti giovani promesse femminili della musica indie italiana; Carlo Senna, anche lui uscito sul mercato con il suo primo lavoro in studio Giornata tipo; Marat, vincitrice del concorso Duel, cantautori a confronto; Eliana Tuminelli (Naelia), artista molto apprezzata fra i nuovi talenti emergenti, il cui percorso si interseca da sempre non solo con la musica ma anche con danza.

Per la sezione Teatro, tra i diplomati Nico Di Crescenzo ha partecipato a Il borghese gentiluomo diretto da Armando Pugliese con Emilio Solfrizzi; Claudia Portale, Andrea Monno, Sara Scotto Di Luzio sono stati scelti come attori per Profumo di donna, spettacolo diretto da Massimo VenturielloGiacomo De Cataldo è assistente alla regia di Armando Pugliese e di Elena Sofia Ricci; Giulia Rosa D’Amico è direttore di produzione per Crazy for Football, il film di Volfango De Biasi vincitore di un David di Donatello come miglior documentario; Edoardo Frullini ha recitato in Mar del Plata per la regia di Giuseppe Marini.

Nella sezione Multimediale: Lapo Tirelli, Nina Bonizzato, Alberto Calvano hanno collaborato con Sergio Stivaletti per il film Rabbia Furiosa; Leonardo Aquilini ha lavorato sul set del film All the Money in the World di Ridley Scott; Vincenzo D’Onofrio è responsabile dello staff del Lucania Film Fest; Simona Luciani ha lavorato al Giffoni Dream Team Community; Noemi Vitali, Giuliano Parboni e Giada Pistonesi sono autori di diversi spot, per alcuni dei quali hanno vinto diversi premi.

Il nuovo Laboratorio triennale conferma dunque la vocazione dell’Officina a “officina dei mestieri”, luogo di sperimentazione che consente ai partecipanti di acquisire un eccellente livello di conoscenza teorica così come un’ampia competenza sul campo, due aspetti resi possibili anche grazie alla trasversalità e interdisciplinarità delle sezioni.

Per tutte le informazioni consultare il sito: www.officinapasolini.it

Per iscriversi al bando consultare: http://www.officinapasolini.it/bandoallievi-2017/

Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini

Viale del Ministero degli Affari Esteri, 6 �“ Roma

UFFICIO STAMPA OFFICINA PASOLINI

Antonella Mucciaccio

mob: 347.4862164 | mail: amucciaccio@fastwebnet.it

Giulia Zanichelli �“ GDGpress

mob: 340.1808965 | mail: gdgpress@gmail.com

All’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini l’estate continua

Prosegue fino al 12 ottobre OFF - l’Estate non si spegne, rassegna dell’HUB culturale della Regione Lazio Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, inaugurata lo scorso 15 settembre negli spazi precedentemente occupati dal Cineporto e ora recuperati grazie all’intervento regionale.

Una speciale apertura di fine estate con spettacoli gratuiti tra proiezioni, concerti, rappresentazioni teatrali, nati dalla collaborazione tra i professionisti del laboratorio creativo e i neodiplomati dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, cui si aggiungono grandi ospiti in occasione delle proiezioni precedute dagli incontri con gli artisti.

Tra gli appuntamenti di ottobre: giovedì 5 Steve Della Casa e Claudio de Pasqualis introducono Anni Felici, di Daniele Luchetti che sarà presente insieme alla giornalista e saggista Tiziana Gazzini e alla grafica Tiziana Quartucci; sabato 7 e domenica 8 va in scena E Pinocchio prese il fucile!, scritto da Gianni Clementi in collaborazione con i giovani artisti di Officina Pasolini e curato nella messa in scena da Massimo Venturiello; in chiusura, giovedì 12 Pif presenta, prima della visione, il suo ultimo film In guerra per amore.

La rassegna OFF - l’Estate non si spegne riprende dunque a tessere la fitta trama di appuntamenti dell’HUB culturale di Officina Pasolini, nato in seno al laboratorio formativo della Regione Lazio e ora pronto per offrirsi completamente al pubblico. La programmazione estiva dell’HUB - una sorta di prologo della prossima stagione 2017/18 - conferma la vocazione all’arte di un’esperienza formativa in continuo dialogo con l’ambiente che la circonda e sottolinea le caratteristiche di apertura culturale di un polo aggregativo importante che ha già raccolto consensi significativi.

Muovendosi in questa direzione l’HUB di Officina Pasolini è pronto ad accogliere anche delle nuove proposte esterne che, corredate di tutto il materiale necessario, potranno essere inviate al comitato artistico, che le vaglierà di volta in volta, scrivendo a info@officinapasolini.it.

Informazioni sul nuovo triennio del laboratorio creativo che sarà online fino al 30 ottobre, si potranno invece trovare all’info point allestito appositamente all’interno dello spazio HUB e che sarà operativo durante tutti gli eventi.

La programmazione dell’HUB continuerà nei mesi successivi con nuovi appuntamenti.

Tutte le iniziative dell’HUB culturale sono aperte a studenti e cittadini e sono assolutamente gratuite.

  • 5 OTT // (ore 21.00)

Anni felici

Per gentile concessione di Rai Cinema

Regia di Daniele Luchetti

Interverranno Daniele Luchetti, Steve Della Casa, Tiziana Gazzini, Tiziana Quartucci, Claudio de Pasqualis

  • 7 - 8 OTT // (ore 21.00)

E Pinocchio prese il fucile!

Testo di Gianni Clementi e dei giovani artisti di Officina Pasolini.

Regia di Massimo Venturiello.

  • 12 OTT // (ore 21.00)

In guerra per amore

Per gentile concessione di Rai Cinema 

Regia di Pif (Pierfrancesco Diliberto)

Interverrà Pif

Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini

Viale del Ministero degli Affari Esteri, 6 �“ Roma

INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

Allo spazio si accede attraverso l’accesso di Viale Antonino di San Giuliano, angolo via Mario Toscano. In caso di pioggia o maltempo si garantisce lo spettacolo all’interno.

UFFICIO STAMPA OFFICINA PASOLINI

Antonella Mucciaccio

mob: 347.4862164 | mail: amucciaccio@fastwebnet.it

Giulia Zanichelli �“ GDGpress

mob: 340.1808965 | mail: gdgpress@gmail.com

Se non desideri ricevere le prossime comunicazioni da GDG Press clicca qui

]]>
CROSS THE STREETS: PROROGATA FINO AL 15 OTTOBRE LA GRANDE MOSTRA SUI 40 ANNI DI STREET ART E WRITING Tue, 03 Oct 2017 11:52:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/454826.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/454826.html GDG Press GDG Press

COMUNICATO STAMPA

CROSS THE STREETS

a cura di Paulo Lucas von Vacano

STRAORDINARIO SUCCESSO PER

LA GRANDE MOSTRA SUI 40 ANNI DI STREET ART E WRITING

PROROGATA FINO AL 15 OTTOBRE AL MACRO DI ROMA

Writing a Roma, 1979-2017 a cura di Christian Omodeo
Street Art Stories
a cura di Paulo Lucas von Vacano
Keith Haring Deleted a cura di Claudio Crescentini

Pop surrealism a cura di Alexandra Mazzanti
Fuck You All di Glen Friedman a cura di Rita Luchetti Bartoli

Goody Man a cura di Ben Samba Matundu

MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma via Nizza, 138

Obey - Middle East Mural

Straordinario successo per Cross The Streets, l’esposizione che racconta 40 anni di street art e writing inaugurata lo scorso 6 maggio al MACRO �“ Museo d’Arte Contemporanea Roma nella sede di via Nizza e che è stata prorogata fino al 15 ottobre.

Shepard Fairey, Wk Interact, Invader, Daim, Evol, Chaz Bojourquez, Diamond, JB Rock, Ron English, Lucamaleonte sono soltanto alcuni dei tantissimi artisti di fama internazionale presenti nella sezione “Street Art Stories” curata da Paulo von Vacano, cui si affiancano le altre sezioni di Cross The Streets, fra le quali “Keith Haring Deleted”, dedicata ai due interventi di Keith Haring a Roma nel 1984 e curata da Claudio Crescentini; “Writing a Roma �“ 1979/2017” curata da Christian Omodeo, esplorazione storica del fenomeno del writing; “Pop surrealism” a cura di Alexandra Mazzanti, che presenta alcuni esempi di connubio fra pratica street ed estetica del pop surrealism; “Fuck you all”, curata da Rita Luchetti Bartoli che ripropone un’esposizione del 1998 di Glen Friedman e “Goody Man” a cura di Ben Samba Matundu, l’ultima sezione allestita nel mese di luglio che ha ulteriormente arricchito Cross The Streets. In 4 mesi, Cross The Streets è stata visitata da decine di migliaia di spettatori e ha permesso al pubblico romano, nazionale e ai tanti turisti in visita nella Capitale di trovarsi di fronte a una panoramica più chiara possibile della nascita e dell’evoluzione fino ai giorni nostri del fenomeno della street art.

La mostra Cross the Streets, curata da Paulo von Vacano, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Regione Lazio, ideata e prodotta da Drago, in collaborazione con nufactory (promotore e ideatore di Outdoor Festival), progetto ABC della Regione Lazio e con il supporto organizzativo e servizi museali di Zètema Progetto Cultura. La mostra è inoltre patrocinata dal CONI, dall’Università degli Studi La Sapienza e dall’Accademia delle Belle Arti di Roma.

INFO STAMPA

Ufficio stampa della mostra

GDG press

Giulia Di Giovanni, T +39 06 58 20 50 69 M. +39 3341949036 info@gdgpress.com

Alessandro Gambino M. 3208366055 alessandro@gdgpress.com

Michela Rossetti M. 3479951730 rossetti.michela1@libero.it

Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura

Patrizia Morici / T. +39 06 82 07 73 71 / M. +39 348 54 86 548 p.morici@zetema.it

stampa.macro@comune.roma.it

INFO PUBBLICO

CROSS THE STREETS

a cura di: Paulo Lucas von Vacano

Apertura al pubblico: fino al 15 ottobre 2017

MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma

via Nizza 138, Roma

Orario: da martedì alla domenica ore 10.30-19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima)

Chiuso il lunedì

INGRESSO

MACRO via Nizza

Tariffa intera: non residenti 10,00 €, residenti 9,00 €.

Tariffa ridotta: non residenti 8,00 €, residenti 7,00 €.

MACRO via Nizza + MACRO Testaccio

Tariffa intera: non residenti 12,50 €, residenti 11,50 €

Tariffa ridotta: non residenti 11,50 €, residenti 10,50 €

Informazioni sugli aventi diritto alle riduzioni: www.museomacro.org

INFO: 060608

www.museomacro.org

Segui MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma su Facebook e Twitter

Sponsor Sistema Musei in Comune

In Collaborazione con MasterCard Priceless Rome

Con il Contributo Tecnico di Ferrovie dello Stato Italiane

Media Partner Il Messaggero

Servizi di Vigilanza Travis Group

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>