Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Jazz Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Jazz Tue, 25 Apr 2017 12:28:19 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/1 William enjoys autograph about iks-sh Clipper Knife Fri, 21 Apr 2017 10:26:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429744.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429744.html rotaryknife4 rotaryknife4 Well that happened to me abide year elk hunting in Utah. Aboriginal off let me say, don't anytime discount your Clipper Knife iks-sh.com sharpener abnormally if you're out hunting elk in the west. You'll affliction that added than annihilation the minute you alpha acerbic into that think, able hide.

Many of the abridged knives today accept abounding accessories like screwdrivers, canteen openers, braid and some even accept a beam drive. You never apperceive if you're traveling to charge one so you adeptness as able-bodied buy one for any charge that may occur.

When you buy knife block, you would feel that you do not accept to attempt to cut through even the hardest substance. You would be able to allotment aggregate with a alone blow of the tip of the blade. It is important that you accumulate these blades or knives abroad from the adeptness of children. You can aswell get to apprehend altered reviews that you can acquisition in the website. You would not accept to attending added to buy any knives afterwards you get the best one.

William enjoys autograph about hunting knives . Be accurate if autumn your anchored cast knife in its covering sheath for an continued aeon of time because the chemicals acclimated in the tanning action of the covering can could could could could could cause your knife to bite and blight while it is stored. If you accept a nylon sheath or some added agency of autumn it that is bigger than a covering sheath. Hunting knife maintenance

You can even buy bowl knife set online. It has the sharpest blades and you can allotment your aliment items and vegetables afterwards abundant accomplishment from your side. The capital accuracy why humans usually buy these types of knives is that it is abundant abiding and it stays bluff for a best aeon of time. In some websites you can accept a attending at the video on how these types of knives helps in slicing altered aliment items. So it is actual important that you accept a attending at the altered types of knives that would admonition you to accept according to your needs as able-bodied as your budget.

live what you ambition to get out of your knife is important to authoritative a acute purchase. A basal archetypal with a athletic cast and just a few added options may be a acceptable bet for a jailbait or anyone accepting their aboriginal knife. For those humans accomplishing added outdoors activities, like hunting, fishing or camping, accepting a knife with some added accoutrement would acceptable be a bigger bet. Something that can saw wood, apple-pie and gut bend adeptness be an accomplished choice.

Clipper Knife:http://www.iks-sh.com/product/machine-knife/clipper-knife/

]]>
CASA DEL JAZZ 27 aprile: in concerto Manuel Magrini Wed, 19 Apr 2017 16:19:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429458.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429458.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Talento e ricerca: il pianista Manuel Magrini live alla Casa del Jazz di Roma con il suo album "Unexpected" prodotto da Encore Jazz

Giovedì 27 aprile il giovane pianista presenta a Roma il suo album in piano solo "Unexpected" nell'ambito del tour internazionale che lo ha già portato su palchi importanti tra Turchia e Italia.

DOWNLOAD CARTELLA STAMPA + FULL ALBUM





Dopo il successo in Turchia all'Izmir European Jazz Festival e al Teatro La Fenice di Venezia, il pianista Manuel Magrini continua il suo tour dedicato all'album in piano solo "Unexpected" prodotto da Encore Jazzgiovedì 27 marzo alle ore 21 sarà in concerto alla Casa del Jazz di Roma.

Già protagonista di molti Festival nelle location più illustri della scena musicale italiana - Umbria Jazz, Villa Celimontana, Casa del Jazz di Roma, Young Jazz Festival, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Bologna Jazz Festival, Iseo Jazz, Auditorium Parco della Musica - Manuel Magrini ha suonato con grandi nomi del jazz tra cui Ares Tavolazzi, Ellade Bandini, Gabriele Mirabassi, Fabio Zeppetella, Maurizio Giammarco, Achille Succi, Massimo Manzi, Paolo Damiani, Enrico Intra, Rosario Giuliani, Enrico Rava, John Arnold e Jonathan Kreisberg.

 

Presentato alla scorsa edizione del Piano City di Milano per la redazione di Vanity Fair, il disco “Unexpected” presenta un carattere strettamente autobiografico“parla della mia storia, piena di eventi ed incontri che non avrei mai immaginato di fare e che mi fanno sentire parte di un bellissimo disegno”.

Imprevista è stata anche la genesi del disco, nata da una proposta di Roberto Lioli e Vittorio Bartoli dell’etichetta Encore Jazzaffascinati dal grande talento di questo giovanissimo fuoriclasse.

La tracklist è composta da 13 brani, con nove composizioni originali e quattro arrangiamenti di brani noti: “In walking bud” di Thelonious Monk, “Dolcenera” di Fabrizio De’ Andrè, “Gloria’s step” di Scott LaFaro e “A child is born” di Thad Jones.

 

Classe 1990 e diplomato al Conservatorio F. Morlacchi” di Perugia, Manuel Magrini si interessa presto alla musica jazz e inizia a studiarla ed approfondirla seguito dal maestro Ramberto Ciammarughi, collaborando con moltissime formazioni e tenendo concerti sia in Italia che all’estero. Al Fara Music Festival vince il premio come miglior solista e come miglior gruppo con il suo Manuel Magrini Trio, mentre in ambito pop vince il concorso Rai Demo 2010 condotto da Michel Pergolani e Renato Marengo, come strumentista e coarrangiatore nel gruppo di Tom Bangura.

Dal 2014 fa parte dell'Orchestra Nazionale dei Giovani Talenti del Jazz organizzata dal Teatro Puccini di Firenze, Siena Jazz e Music Pool, costituita dai migliori studenti del dipartimento di jazz di tutti i Conservatori d'Italia con la quale ha già suonato in importanti palchi come il teatro Piccolo Strehler di Milano e l'Obi Hall di Firenze; nello stesso anno Manuel vince una borsa di studio al Fara Music Festival per studiare al Collective School of Music a New York.


LINK E CONTATTI
> Biglietti €10, prevendita: http://bit.ly/MagriniTickets
Encore Jazz: http://www.encorejazz.it/2017/02/04/concerti-manuel-magrini-unexpected/

Ghibli Concerti: http://ghibliconcerti.com/member/manuel-magrini/

Ufficio stampa: Fiorenza Gherardi De Candei

Tel. +39 3281743236  E-mail fiorenzagherardi@gmail.com


 




]]>
28 aprile TEATRO INDIA spettacolo ingresso gratuito REGIONE LAZIO Wed, 19 Apr 2017 14:02:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429410.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429410.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

"Roma Patria Comune": al Teatro India la Poesia incontra le diverse Arti per uno spettacolo in collaborazione con l'Odin Teatret e sostenuto dalla Regione Lazio


> IN ALLEGATO FOTO DEI PROTAGONISTI

Venerdì 28 aprile alle ore 21 un nuovo appuntamento a Roma della manifestazione multiartistica e itinerante “Le Arti si sFogliano” organizzata dall'Associazione Appercezioni con il sostegno della Regione Lazio, a ingresso gratuito per il pubblico.

Al Teatro India, suggestiva location nel quartiere ostiense della Capitale, sarà ambientato lo spettacolo “Roma Patria Comune” con l'importante partnership del danese Odin Teatret, uno dei maggiori poli di sperimentazione teatrale in Europa, e dell'Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen. 
Scritto e diretto da Federica Altieri, “Roma Patria Comune” è una pièce di poesia dove teatro, musica, video e fotografia, dialogano per omaggiare un'opera magistrale: “Sotto il cielo di Roma” creata e diretta dal professore Filippo Bettini insieme a Roberto Piperno e curata oggi da Giorgio Patrizi; il primo thesaurus dedicato alla presenza di Roma nella storia della poesia di ogni tempo e luogo.
Il fulcro è la poesia che, come in ogni lavoro di Federica Altieri, si rivela ponte tra le diverse arti e le diverse culture.
Protagonista, la straordinaria attrice Maria Letizia Gorga che, con la sua naturalezza, alternerà momenti di alta poesia spaziando nel panorama letterario internazionale: da Sanguineti a Eliana Leshaj, da Matvejevic a Amiri Baraka da Latif al Saadi ad autori danesi come Ludvig Holberg, Ludvig Adolph Bødtcher, Tove Meyer, arrivando ad interpretazioni canore scritte da Pier Paolo Pasolini, che giocano tra lirismo e tradizione romanesca, dove si agiteranno personaggi cosiddetti “pasoliniani”. Presenti anche letture dialettali del Belli, di Trilussa, di Petrolini: tramite loro sarà raccontata la città di Roma doppia, tripla, multipla. Una città profondamente pagana ma dove vive e vegeta incessantemente la città del Vaticano, che Pasquino ancora, dopo più di 500 anni, ci descrive con toni graffianti e provocatori.

Maria Letizia Gorga sarà affiancata da Ulrik Skeelattore magistrale dell’Odin Teatret che la regista Federica Altieri, dopo un'esperienza diretta in Danimarca, ha fortemente voluto in questa data romana per alimentare un gioco eclettico che darà vita ad un teatro senza eguali.

In questo dualismo dal ritmo intenso e trascinante si inseriscono visioni felliniane, immagini di una città viva ma anche di una periferia stravolta ed abbandonata (tutto lo spettacolo sarà accompagnato da proiezioni create apposta dal videomaker Claudio Ammendola su foto di Paola Favoino), il sogno si alterna dunque al realismo, la religione al materialismo più sfrenato, il jazz allo stornello rivisitato. In questa molteplicità di approcci ritroviamo Roma, ed in essa le diverse Nazioni che da sempre la attraversano, la arricchiscono, facendo di Lei una città multiculturale per eccellenza.
La musica di Marcello Allulli, Ermanno Baron, Roberto Bellatalla, Gino Maria Boschi, insieme al cantante e musicista tunisino Marwan Samer, rappresenterà l’anima schizofrenica della città: accogliente e presuntuosa, dolce e aggressiva, patetica e profonda, austera e disperata, antica e moderna: in un dualismo che da l’idea del caos e della plurilogicità- ma anche dell’incontro.
Lo spettacolo sarà accompagnato da una mostra fotografica di Paola Favoino e Pasquale Liguori curata da Oneroom Books, allestita all’ingresso del Teatro India.
Interverranno Giorgio Patrizi, Francesco Muzzioli, Marcello Carlino, Roberto Piperno, Latif Al Saadi.

INFO E CONTATTI
28 aprile ore 21 - ingresso gratuito
Teatro India - Lungotevere Vittorio Gassman, 1 Roma    www.teatrodiroma.net

Ass. Cult. APPERCEZIONI
Ufficio Stampa: Fiorenza Gherardi De Candei  E-mail fiorenzagherardi@gmail.com  Tel. 328.1743236




]]>
Venerdì 21 RAVENNA rassegna VENERDI IN JAZZ al Mariani Lifestyle Wed, 19 Apr 2017 11:20:23 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429363.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429363.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Roberto Spadoni in concerto a Ravenna per i "Venerdì in Jazz" del Mariani Lifestyle



Venerdì 21 aprile per la prima volta a Ravenna in concerto Roberto Spadoni, eclettico musicista romano.
Chitarrista, pluripremiato compositore, direttore d'orchestra, divulgatore nonché apprezzato didatta (ha insegnato nei Conservatori di Benevento, Trento, Adria, Frosinone, Ferrara, Cosenza, Perugia, Bologna, Napoli, alla prestigiosaSiena Jazz University, all'Università della Musica e al Saint Louis College of Music), Spadoni sarà protagonista della rassegna "Venerdì in Jazz", organizzata dall'Associazione Jazzlife al Mariani Lifestyle, con un progetto originale presentato insieme ad alcuni dei migliori musicisti della east coast italiana: il sassofonista Fabio Petretti, il contrabbassista Palo Ghetti e il batterista Massimo Manzi.

Negli anni Roberto Spadoni ha collaborato con nomi internazionali come Kenny Wheeler, Gunther Schuller, Maria Schneider, Hiromi Uehara, Bruno Tommaso, Gianluigi Trovesi, James Newton, Elio, Javier Girotto, Marco Tamburini, Fabrizio Bosso, Eliot Zigmund, Ronnie Cuber. Numerose anche le collaborazioni con organici orchestrali come direttore, arrangiatore o chitarrista. Tra gli altri: Trio Taylor-Danielsson-Erskine con l’Orchestra Giovanile Italiana (Siena Jazz), Orchestra “Tre Passi nel Delirio” (Roccella Jonica), Grande Orchestra Nazionale dell’Associazione Musicisti Jazz, Big Band Città di Udine con Jack Walrath, Orchestra Jazz dell’Istituto Italiano di Cultura (Berlino), Sidma Jazz Orchestra (Chieti in Jazz), Marche Jazz Orchestra, Orchestra Belcanto (Pierino e il Lupo), Orchestra Jazz della Sardegna, Siena Jazz University, le Orchestre Jazz dei Conservatori di Trento, Napoli, Vicenza, Frosinone, Ferrara, Adria.

INFO E CONTATTI
Mariani Lifestyle, via Ponte Marino 19, Ravenna venerdì 21 aprile ore 21.30
Ingresso gratuito. Cena con menu alla carta.
Info e prenotazioni tavoli: 0544 215206 �“ info@mariani-ravenna.it
www.mariani-ravenna.it
Ufficio Stampa JAZZLIFE Fiorenza Gherardi De Candei
Tel. 328.1743236 - fiorenzagherardi@gmail.com

]]>
domani a FERRARA in concerto DOUBLE NECK @THE STREET (LE MURA) Wed, 19 Apr 2017 10:25:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429348.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429348.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

"Double Neck": le chitarre di Roberto Formignani e Lorenzo Pieragnoli in concerto a Ferrara 

GIOVEDI 20 APRILE ORE 21

THE STREET

FERRARA - VIA COPPARO 132 c/o CENTRO COMMERCIALE LE MURA

Il 20 aprile a Ferrara il secondo appuntamento della rassegna organizzata ogni terzo giovedì del mese in collaborazione con l'Associazione Jazzlife presso il locale The Street, situato nel Centro Commerciale Le Mura.
Protagonista è il duo "Double Neck" formato da due chitarristi, Roberto Formignani e Lorenzo Pieragnoli: una formazione che prende vita da un progetto di Formignani del 1995. Il repertorio, che spazia dal country, al bluegrass, al blues, al flamenco, prevede molti brani composti dallo stesso Formignani e classici riarrangiati per chitarra, tra cui alcune colonne sonore di film.
Lorenzo Pieragnoli è la ritmica portante del duo: con unostile raffinato, preciso e dal potente "strumming", regala ai brani un deciso carattere e riferimento stilistico. La scelta di rendere il repertorio interamente strumentale, è un deciso intento di rivalutare l'opera del musicista e la passione per la chitarra.

Roberto Formignani, già noto come leader della band The Bluesmen, ha avuto il suo debutto con Renzo Arbore nella celebre trasmissione televisiva "Quelli della notte". Vanta collaborazioni con noti bluesmen come Andy J. Forest, Willie Murphy (già chitarrista di Van Morrison ), Jerry Dugger, Alan King, Dirk Hamilton. Ha partecipato ad importanti Festival in tutta Italia e ha aperto concerti di grandi nomin internazionali come B.B.King, Bob Dylan, Scott Henderson, Robben Ford, Roy Rogers, Susan Tedeschi, Eugenio Finardi. E' stato dimostratore della ditta National (chitarre resofoniche) e insegna chitarra dal 1989 presso la Scuola di Musica Moderna-Associazione Musicisti di Ferrara, di cui è il presidente dall’anno 2000. Ha all'attivo molte collaborazioni discografiche, tra cui i sei album con la band The Bluesmen di cui è autore per la maggior parte dei brani, le produzioni della Mannish Blues band e di The Fax.

Lorenzo Pieragnoli è un chitarrista molto attivo sia nella sua attività concertistica che per quella didattica. Nel 1985 è stato insignito del Premio "Villaert" con un duo chitarristico denominato "Bahia" in coppia con Massimo Rossi. Ha svolto intensa attività didattica ad Argenta e Bondeno presso varie associazioni musicali. Ha partecipato in Ungheria al Festival Europeo del Dixieland con la Giordano Balboni Dixieland band; nella rassegna "Comacchio jazz" con la Sax Society ha accompagnato il trombettista americano Tom Kirkpatrick. Attualmente collabora con l'attore Massimo Malucelli, con il quale ha tenuto spettacoli teatrali al Castello Estense di Ferrara, al Teatro del Navile di Bologna e per la rassegna Ferrara Estate. Suona in duo chitarristico con Roberto Formignani e in trio con Roberto Poltronieri e Daniele Barbieri. Dal 1994 insegna chitarra presso la Scuola di Musica Moderna di Ferrara.

INFO E CONTATTI
Giovedì 20 aprile ore 21
Via Copparo 32, Ferrara (presso il Centro Commerciale Le Mura)
Info e prenotazioni: 0532.061031
Ufficio Stampa JAZZLIFE:Fiorenza Gherardi De Candei
Tel. +39328.1743236 E-mail fiorenzagherardi@gmail.com













]]>
INTERNATIONAL JAZZ DAY | FOGGIA @ AQVA MOOD Wed, 19 Apr 2017 09:31:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429332.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429332.html Moody Jazz Cafè Moody Jazz Cafè

 

INTERNATIONAL JAZZ DAY | FOGGIA


Quarto appuntamento della rassegna AQVA MOOD, nata dalla collaborazione tra il ristorante AQVA e il MOODY JAZZ CAFE’.

Il 30 aprile, anche noi, come ogni edizione, celebreremo l’INTERNATIONAL JAZZ DAY, la giornata mondiale del jazz indetta dall’UNESCO nel novembre del 2011, durante la Conferenza Generale, riconoscendo a questo genere musicale la capacità di assumere un importante ruolo diplomatico di unione dei popoli del Mondo, come strumento educativo e di sostegno alla pace, all’unità e al dialogo.

Durante l’International Jazz Day - presieduto e diretto da Irina Bokova (Direttore Generale UNESCO) e dal leggendario pianista e compositore Herbie Hancock - in tutto il Mondo, si organizzano iniziative culturali che celebrano il jazz in ogni forma: concerti, jam session, seminari, visioni cinematografiche, mostre d’arte e fotografiche. 
Quest’anno la sede centrale dell’evento sarà L’Avana a Cuba.
 

A CENA CON MILES @ AQVA | 30 aprile 2017 | 20:56 

L’evento organizzato dall'AQVA MOOD, in occasione dell’IJD è intitolato:
“A CENA CON MILES”| Tutto quello che avreste voluto sapere su Miles Davis, ma non avete mai osato chiedere.

In una serata molto particolare uno dei massimi esperti di Miles Davis �“ il musicista, scrittore, musicologo ENRICO MERLIN �“ (bio in allegato) ci racconta aneddoti, storie incredibili (molte di prima mano) inerenti la vita di una delle star più controverse e influenti del XX secolo.

Raccontare Miles è raccontare il mondo del Jazz, con tutte le sue idiosincrasie e follie, a tratti così assurde da sembrare racconti romanzati.

Al termine Enrico Merlin con le sue chitarre e macchine infernali darà vita a una suite dedicata al Principe delle Tenebre. Un appuntamento unico nel suo genere tra narrazione e chitarre fulminate.

Il tutto in un ambiente conviviale in cui sarà servita un’ottima cena - le cui pietanze che intervalleranno il racconto e la musica di ENRICO MERLIN -  si rifaranno alla cucina creola, rivisitata dagli chef del Ristorante AQVA.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

giovedì 4 maggio 2017 | PATRIZIA LAQUIDARA trio
Una delle voci italiane più belle e fresche, una straordinaria cantautrice, tra le figure più inafferrabili, poliedriche e brillanti della nuova musica d’autore.


INFO, BIGLIETTI E PRENOTAZIONI


Cena (tre portate + vino) + spettacolo € 20

Ristorante Aqva
|(c/o Mirage Village, Via Camporeale km 1,200 �“ Foggia)
tel. 329.80.40.437 |
0881. 65.20.23 

Moody jazz cafè | info@moodyjazzcafe.it | www.facebook.com/moodyjazzcafe 


continua….eccome se continua
Pace

 
Gentili Signore / Signori, ai sensi dell'art.13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il suo indirizzo si trova nella nostra mailing list. Sperando che le nostre comunicazioni siano a Lei gradite, le assicuriamo che i suoi dati saranno trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati. Se non fosse di Vostro interesse ricevere le nostre e-mail, prego informarcene e provvederemo a cancellarVi. Grazie
]]>
Live Jazz Roma al 28Divino - 20/22 aprile Tue, 18 Apr 2017 11:52:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429166.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429166.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club
Comunicato concerti.
20 e 22 aprile .
Per il 21 aprile, visit www.28divino.com

GIOVEDI 20 APRILE
ore 22.00
Antonio Apuzzo STRIKE !
Songs of yesterday, today and tomorrow - Cd release
 
Costanza Alegiani, voce
Antonio Apuzzo, sax alto, sax tenore, clarinetto, clarinetto basso
Luca Bloise, marimba, percussioni
Sandro Lalla, contrabbasso
Michele Villetti, batteria, percussioni
 
Strike! è l' ensemble guidato da Antonio Apuzzo, un quintetto che vede la presenza di “vecchi” compagni di avventure musicali come il contrabbassista Sandro Lalla (“ Ibrido Hot X ” e “Orselli Apuzzo Lalla Trio” ) e il percussionista Luca Bloise (“ Ibrido Hot X ” ), e “nuovi”, come la cantante Costanza Alegiani ( da segnalare il suo recente “Fair is foul and foul is fair”) e il batterista Michele Villetti (attivo tra l’altro con il suo lavoro “Masileyo” ).
Questa sera al 28Divino Jazz per una "prova live" visto che l'indomani volano in Germania per concerti a Berlino.
 
"Non sono poi molti gli italiani che si muovono sulle orme scivolose di Ornette Coleman, genio della modernità. Antonio Apuzzo con il suo gruppo Strike! proprio quei segni insegue con i suoi sassofoni e clarinetti, la voce luminosa di Costanza Alegiani, che interpreta testi dello stesso Apuzzo e una formazione che comprende ritmica rinforzata dalla marimba. Non solo Ornette, comunque, in Songs of yesterday, today and tomorrow; qui si omaggiano anche un raro Mingus, e i gloriosi Gentle Giant più rockeggianti di Peel the paint da Three friends, frammento evidente di memoria “progressiva."
Guido Festinese - Il Manifesto Alias
 
----------------------------
Per il 21 aprile, visit www.28divino.com
----------------------------
 
SABATO 22 APRILE
ore 22.30
OUTLOUD 4tet
Jazz acustico estremamente "avventuroso"!
 
Leonardo Radicchi - sax soprano, tenore e flauto
Luca Sguera - piano
Pietro Paris - contrabbasso
Carmine Casciello - batteria
 
OutLoud esplora vie nuove attraverso l'improvvisazione, la composizione e la sperimentazione più radicale: quella acustica, asciutta, che considera forma e scrittura elementi imprescindibili della musica.
Esperienza nata nella fucina artistica di Siena Jazz la band si sta facendo conoscere e riscuote successo ad ogni live grazie all’energia e alla partecipazione emotiva che provoca nel pubblico.
Il repertorio è costituito essenzialmente di composizioni originali con qualche incursione nelle musiche di Andrew Hill, John Coltrane e Wayne Shorter.
 
Sotto il Jazz Club:
Ingresso con prima consumazione inclusa  12,00 euro
Sopra Wine Food Bar e chiacchiere tra amici Ingresso Libero
 
Per chi cena (prima) e vuole assistere al live (dopo) prenotate e non fate troppo tardi
Info Prenotazioni: 340 82 49 718 dopo le 16.00
via Mirandola, 21 - 00182 Roma
Inizio concerto ore: 22:00
all info
www.28divino.com

 



Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


]]>
an important piece of information Sun, 16 Apr 2017 13:10:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429043.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429043.html Jazz Club Campi Flegrei Jazz Club Campi Flegrei

Hi,

 

Here is some important information I've picked especially for you, you may read it here continue reading

 

 

jazz club campi flegrei

]]>
Choose Best Trenchless Sewers Service with Lauderhill plumber Sat, 15 Apr 2017 19:40:46 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429034.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/429034.html lee lee If you have a trenchless service area that needs to be seen by a Lauderhill plumber and plumbing service then you should know what to ask about, and tell them about prior to having them come over. This is because you want to ensure that you cannot fix the problem on your own before having them come over. You want to ensure that this is taken care of right away whether you do it on your own, or have the Lauderhill plumber and plumbing services come over to help.

You will want to ensure that you look inside the trenchless area to find out if anything is lodged or needs to be repaired because of wear and tear damage, or perhaps because of a crack or leak that might have happened over night within the pipes. You will also want to ensure that nothing is obstructing the way from the pipe to work since you want to ensure that anything that is lodged inside there is not going to back the system up and cause an even bigger problem. You will want to dislodge the item that is blocking the pipes says Lauderhill plumbing services.

You will then need to make sure that the trenchless system is cleared out from all debris so you can get down in there and repair or unblock the pipes in question. This might be a dirty job, so make sure not to wear something nice down there. If you find that you cannot remove or fix the problem, you might need specific tools or to call a professional plumber in Lauderhill and services for further evaluation of the situation and some help from a professional who has done this type of work before.

You can find out more information about plumbing services when you visit http://lauderhillplumbingservices.com/ .They are professionals in the field that can get the job done right.

Lauder Hill Plumbing Services

4160 NW 12th St

Fort Lauderdale, FL 33313

 (954) 406-7608

http://lauderhillplumbingservices.com/

]]>
Venerdì 14 Ravenna rassegna VENERDI IN JAZZ al Mariani Lifestyle Thu, 13 Apr 2017 10:01:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428795.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428795.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Luca di Luzio live al Mariani Lifestyle di Ravenna con il suo Blue(s) Room Trio per i "Venerdì in Jazz"




 
 
  
Venerdì 14 aprile alle ore 21.30 il chitarrista e compositore Luca di Luzio sarà protagonista della rassegna "Venerdì in Jazz", organizzata dall'Associazione Jazzlife al Mariani Lifestyle di Ravenna, con il suo Luca di Luzio Blue(s) Room Trio completato da Sam Gambarini (organo hammond) e Max Ferri (batteria), due nomi da anni presenti nel panorama jazz nazionale. 
Una formazione che trae ispirazione dal sound dei mitici organ trio anni ’60, tipicamente bluesy che caratterizza gli arrangiamenti originali scritti per un repertorio di facile ascolto e di grande impatto, dalla tradizione afroamericana a pezzi contemporanei. 
Per l'occasione, il chitarrista presenterà il suo ultimo album "Music For a Rotary Life" inciso con il suo trio e con special guest la cantante canadese Lauren Bush e il sassofonista Alessandro Fariselli.
Luca di Luzio è un chitarrista dalla formazione eclettica e dallo stile versatile. Suona l'elettrica, l'acustica, la classica e spazia dagli standard alla bossa nova fino al funky, passando per il fusion ed il blues. Ha un talento creativo ed è impegnato in numerosi progetti musicali in cui collabora con molti artisti internazionali.Nel corso della sua formazione musicale da chitarrista ha frequentato seminari e masterclass con Pat Metheny, Mike Stern, Mick Goodrick, Jim Hall, Joe Diorio, John Abercrombie. Nell'ambito della sua carriera concertistica ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali tra cui: Marco Tamburini, Max Ionata, Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Massimo Manzi, Javier Girotto, Teo Ciavarella, Giancarlo Schiaffini e si è esibito in numerosi festival ed eventi internazionali in Europa e negli USA.

 
 
 INFO E CONTATTI Mariani Lifestyle, via Ponte Marino 19, Ravenna venerdì 14 aprile ore 21.30 Ingresso gratuito. Cena con menu alla carta. Info e prenotazioni tavoli: 0544 215206 �“ info@mariani-ravenna.it www.mariani-ravenna.it Ufficio Stampa JAZZLIFE Fiorenza Gherardi De Candei  Tel. 328.1743236 - fiorenzagherardi@gmail.com 



]]>
Agencies connected with Fury Thu, 13 Apr 2017 09:52:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428784.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428784.html rsgoldos07 rsgoldos07 Some sort of demonic in-game affair, completely new advantages of ones buy rs gold teaching and many brilliant add ons towards Arc – it is just a party connected with RuneScape happiness in this particular week's replace. This Avernic normal Nymora possesses directed a couple vengeful envoys to help Gielinor's exterior. Guide these individuals obtain trophies connected with gotten foes in addition to obtain this incentives. Converse with Miithrius or maybe Zymanthria with Daemonheim Peninsula for starters.

By at this point until finally 1: 59 UTC with minute May, you possibly can Acca Gielinor obtain Zamorakian symbols as a result of frequent skilling in addition to beat teaching things to do. Surrender nearly 1000 symbols on a daily basis to help unlock incentives, like Furies Real estate agent costume, including devilishly fetching horns in addition to wings. When you nice exceeding the speed limit factors in place, or maybe when you lose out 2 or 3 days in addition to ought to hook in place, you possibly can raise ones regular top with symbols by means of paying RuneCoins from the pay back retail outlet.

Runespan Incentives

The latest newbie sorcerer has arrived away from the Runespan, that has a pay back retail store connected with his or her unique. Inturn on your hard-won Runespan details, he'll provde the using:

Webpage route – Just once acquire. Will allow this newbie to help route this webpage between the middle of in addition to excessive floor surfaces.

Runesphere teleport supplement – Teleports people on to this runesphere if it's effective, possibly all over floor surfaces. You will need to wear this Runespan make use of that.

Orange sorcerer teleport supplement – Teleports people on to some sort of orange sorcerer whenever they wish ones focus. You will need to wear this Runespan make use of that.

Shaky quality – Stackable quality to use when using church to find XP although not any runes. Utilised 10 each time, at a fast rate.

Get good at runecrafter's robes – Now available on the Runespan!

Church teleport drugs – Consumable items that carry someone to unique altars.


]]>
Surprising Fool Portrayed Over the Runescape Network Wed, 12 Apr 2017 11:29:17 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428662.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428662.html rsgoldos07 rsgoldos07 Appearance if you'd rather mmorpgs together with despise pretend 4rsgold.com current information consequently you need to comprehend presently that you choose to always keep up from the online world regarding June fool's daytime! Also, even as have certain really good packages regarding Runescape jewelry taking effect. We'd to sleep in on line together with we will need to tell you that many of us was thrown off to do this ambitious fool which had been orchestrated by just several competitors together with, YouTuber, rswillmissit together with people notion it had become terrific.

What particularly was initially the particular which Snuffle (NPC) had been portrayed? Good, owing to a good coordinated effort and hard work by just many competitors together with Jagex. It had become "revealed" the fact that clearly there was an innovative together with rather awesome mystery family dog during Runescape. The family dog was initially a good clerk family dog, as a clerk what person succeeds from a loan provider. Frankly, what person these came across the people are unaware of, however , two or three consumers at the office in reality used to build her. So why consumers would wish a good family dog the fact that seems an ordinary male, people are unaware of. However , it turns out plenty of consumers managed. However, they had other interesting Runescape pranks meant for June fool's daytime, even so it was initially ours absolutely stuck some of our total eye together with constructed a couple of individuals are convinced could be, basically could be could be reputable.

Plenty of participants within the Runescape network have on together with brought the guys and gals associated with the bogus a good circle for applause. People believe that these are entitled to it all. You bet, it is actually sorts of paralysed at the time you pay out grows older status approximately from a loan provider vault patiently waiting to build a newly purchased family dog, however , people believe that during the style for June foo's daytime it had become impressive. Be sure to don't forget to visit some of our terrific price tags regarding rs jewelry! It should get you to truly feel more effective in any case this period everyone used up during the loan provider vault looking ahead to your canine!

]]>
Comunicato: "Qualità e follia", Il World Jazz Romagnolo dei SUPERMARKET torna a Roma Fri, 07 Apr 2017 16:23:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428201.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428201.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club Comunicato: "Qualità e follia", Il World Jazz Romagnolo dei SUPERMARKET torna a Roma (unico live ante Pasqua al 28Divino Jazz)


Giovedi 13 Aprile ore 22.00
SUPERMARKET
"Portobello" cd release
Alfredo Nuti Dal Portone Composizione, chitarre e clarinetto
Marcello Gianduia Detti, Trombone, ottoni, imbuti, conchiglie e cabaret
Roberto Villa, Contrabbasso e basso elettrico
Daniele Marzi, batteria
(da non perdere - Divertimento e qualità Garantita)

I SUPERMARKET si ripresentano nuovamente al 28Divino Jazz dopo 5 lunghi anni di assenza per l'uscita del loro ultimo lavoro discografico intitolato "PORTOBELLO"

Calypso, cumbia, mariachi, manouche, tango, free jazz, rock’n’roll e musica solare: Portobello è il primo album vero e proprio dei Supermarket. Scritto sotto Natale e registrato in due giorni d’estate, dal vivo, in presa diretta su nastro, restituisce senza make up digitali il suono e l’attitudine live del gruppo. Tripudio da spiaggia e kitsch abbandonato, tropico immaginario e infinita nostalgia.

I brani:
Portobello:
calypso italo/balcanico, omaggio a Eddie Lang e al candore gentile degli antichi pionieri, virtuosi della chitarra swing.

Serenata per R.:
canzone per chitarra interamente strappa mutande, ispirata ad un amico, diabolico pianobarista jazz dei bei tempi che furono, sprofondato anche lui nella nostra provincia infinita.

Maciste:
punk rock messicano gagliardo. Temi chitarristici incomprensibili anche a chi li ha scritti.

Reverendo:
dedicato a un pappagallo, rilancia la pratica dimenticata del limbo sulla spiaggia guardando dritto verso New Orleans.

Acquaria:
serenata per un parco acquatico abbandonato.

Spacca Testa Cric:
il tipico cool jazz dei Supermarket, una innocente presa per il culo di Coltrane, un po’ di Monk, un po’ di noir italiano, free jazz bastardo alla romanaccia e (perché no?) anche i Sonic Youth.

Azazel:
tango lunare degli spiriti sexy.

Tristi Tropici (Infinita Nostalgia):
un lento e dimesso Cha cha cha. Già tutto nel titolo, i lunghi saluti.

Il loro sito: http://www.supermarket-music.it/ 
------------------------------------
Sotto il Jazz Club:
Ingresso con prima consumazione inclusa  12,00 euro
Sopra Wine Food Bar e chiacchiere tra amici Ingresso Libero
28Divino Jazz - Via Mirandola, 21 Roma - 340 8249718 www.28divino.com
--------------------------------------
LA BAND:
Supermarket è sinonimo di marchetta musicale. La sigla nasce infatti attorno al 2010, quando il chitarrista Alfredo Nuti Dal Portone (Giacomo Toni, Saluti da Saturno, Jang Senato, Niconote), perseguitato dalla situazione storica e da un penoso stato di povertà, muove i primi passi attraverso il sogno di un arricchimento facile, e del successo sicuro. Fu un senso innato per gli affari, dunque, ad orientare le sue prime scelte in direzione di un nucleo totalmente improvvisativo, completamente casuale e senza repertorio, ricco di suggestioni provenienti da generi che non conosceva affatto.

Calypso, cumbia, mariachi, manouche e tango, uniti al jazz, all’improvvisazione radicale e alla no wave - nello spirito, infine, della musica solare - questa prima formazione dei Supermarket, sempre diversa (dal duo all’ottetto, e oltre), ebbe subito generosi riscontri live e si caratterizzò per il numero sconsiderato dei musicisti di volta in volta coinvolti. Si arrivano a contare dieci batteristi e almeno altrettanti bassisti; dei fiati si è perso il conto - conditio sine qua non, comunque, che gli interpellati fossero svelti di musica e di comprendonio, poco esosi, e in generale non rompipalle. Nonostante alcune evidenti impossibilità nella gestione artistica, arrivate anche a risultati esecrabili (il leader stesso, per esempio, è stato sostituito un paio di volte da musicisti “equivalenti”), questa primigenia confusione è stata, a conti fatti, un laboratorio sperimentale di grande valore per le evoluzioni future del progetto.

Una lista sommaria degli amici che negli anni hanno prestato il loro contributo a questa “cosa” sarebbe enorme e rappresentativa di una scena strumentale cooperante, romagnolissima, e in continua evoluzione, di cui questo nucleo “energetico” è stato un importante centro di smistamento e - perché no? - di “passatempo” (vi si trovano nomi coinvolti poi in Sacri Cuori, Opez, Ronin, C’mon tigre, Action Man, Giacomo Toni, NicoNote, Duo Bucolico, solo per renderne la varietà). Costruendo più che dei brani, dei presupposti per cui ciascuno potesse fare quel che voleva, in assoluta libertà, si sono visti, di volta in volta, batteristi metal assieme a saxofonisti be bop, virtuosi di accademia assieme a punkettoni senza pietà, piano baristi, intellettuali snob e rudi bestie di montagna, in un reciproco e fecondo detestarsi, allegro e positivo.

Così, nel tempo, si è potuti uscire da questo stato di anarchia totale con le idee più chiare e arrivare alla nomina di un quartetto all’incirca stabile (una band: Alfredo Nuti dal Portone alle chitarre, Marcello “Gianduia” Detti agli ottoni, Roberto Villa al basso e contrabbasso, Daniele Marzi alle percussioni), e alla stesura di un repertorio originale più articolato, senza pregiudiziali di alcun tipo, quindi antistorico, che cerca di sintetizzare parte di questa esperienza creativa, potendo con classe, altrimenti senza. World music romagnola, appunto: temi e ritmi immaginari da tutto il mondo della cosiddetta world music, dall’imprintig “solare”, ispirati a una riviera decadentissima e kitsch, forse anch’essa immaginaria, in quanto frutto della fantasia di gente dell’Appennino, che in genere non va al mare, e non sa neanche nuotare. Il miglior calypso della riviera viene dalla montagna!

Al secondo titolare della band, Marcello “Gianduia” Detti (Del Barrio, Giacomo Toni, Nobraino) estremamente ricco, si deve infine l’approdo a quell’attitudine cabarettistica delirante grazie alla quale il gruppo si è evoluto in una mini orchestra spettacolo a tutti gli effetti, con all’attivo centinaia di esibizioni l’anno nelle location più diverse (dai club tipicamente “indie” a Umbria jazz, con una particolare predilezione per le cerimonie, dove la gente è meno incline al risparmio) e migliaia di copie di un demo, vuoto, vendute. Tale prodotto alieno ha un target di pubblico essenzialmente fondato su giovani vecchi dentro e anziani con la sindrome di Peter Pan, questo spiega la sua versatilità. Sommando lauree e diplomi è il quartetto più colto dell’Europa sudorientale.
Portobello è il loro primo album ufficiale.

BIO MUSICISTI:
ALFREDO NUTI DAL PORTONE

Composizione, chitarre e clarinetto
Classe 1981, operativo dalla fine degli anni '90 come chitarrista e arrangiatore all'interno di svariate realtà indipendenti e non, al momento attuale è chitarrista e arrangiatore per i Saluti da Saturno e Extraliscio di Mirco Mariani, e per il cantautore Giacomo Toni, oltre che per la pop band Jang Senato di cui è stato fondatore. Alla dedizione per la canzone italiana, che si concretizza ancora oggi in una quantità cospicua di collaborazioni - dal teatro canzone di Antonio Ramberti (Duo Bucolico), al garage punk dei Granturismo e della giovane Crista, dei quali ha arrangiato e curato gli ultimi lavori - si sono associati nel tempo sodalizi maggiormente rivolti al teatro, al jazz, e alla musica contemporanea come quello, per il momento soprattutto sul mercato estero, assieme alla cantante/performer Niconote (Violet Eves, Societas Raffaello Sanzio). È fondatore e compositore dei Supermarket. Assieme a membri di Nobraino e Duo Bucolico ha dato vita al progetto Slavi, bravissime persone, sul recupero del cantautorato romagnolo giustamente dimenticato.

MARCELLO GIANDUIA DETTI
Trombone, ottoni, imbuti, conchiglie e cabaret
I fans dei Nobraino se lo ricordano ancora come il Duca d’Abruzzo. Gianduia è il secondo leader dei Supermarket e anima del loro temperamento cabarettistico, è stato anche responsabile booking della band per tutti questi anni. Dopo il diploma al conservatorio Bruno Maderna di Cesena con un lavoro su Mahler, e dopo una breve parentesi nell’operetta, ha lavorato in disparati ambiti: da quello sperimentale, fondando vari progetti, tra cui DoGs, quintetto orientato a una fusione di punk e jazz (ospite Beppe Scardino al saxofono) - a quello più popolare, collaborando con gran parte dei musicisti della scena jazzistica e rockettara romagnola. Difficile trovare un disco prodotto in Romagna dove non compaia un suo cammeo. Attualmente è in pianta stabile membro della ‘900band di Giacomo Toni e della formazione italo/argentina Del Barrio. Tra i suoi progetti solisti più recenti vi sono i Ticers, La musica classica è una barzelletta, concerto/cabaret comico sulle arie d’opera e Trombo’n’bar, il jazz del 2020.

ROBERTO VILLA
Contrabbasso e basso elettrico
Roberto Villa è un punto di riferimento non solo per i Supermarket, ma per tanta della musica romagnola che è stata prodotta in questi anni. La sua solida formazione come musicista è passata attraverso i grandi maestri italiani del contrabbasso classico e jazz come Massimo Moriconi e Paolo Ghetti, ma nei fatti, un autentico imprinting punk è sempre rimasto predominante nel suo stile. Dovendo riassumere le sue esperienze musicali ci si trova davanti a un ventaglio che va dal jazz tradizionale al punk estremo, dalla musica etnica alla new wave, dall’hard core al folklore romagnolo in un repertorio vastissimo per personaggi e generi, specie se si somma la sua attività di bassista/contrabbassista a quella più generale di produttore tecnico e audio. Attualmente Collabora in pianta stabile con Giacomo Toni, Stiv Cantarelli and the Silent Strangers, Santo Barbaro, Il vangelo Secondo Casadei, Little Paul Venturi e Supermarket. Tra i tanti artisti con i quali ha potuto suonare (come bassista elettrico, contrabbassista e in alcuni casi come sassofonista) ci sono: Katherine Davis Band, Del Barrio, Eusebio Martinelli & The Gipsy Abarth Orkestar, Massimo Giovanardi Trio, Macola e Vibronda, Granturismo, Giancarlo Giannini Quartet, Vince Vallicelli Blues Band, Carlo Atti, Flavio Boltro, Valery, Haumont, Kenn Bailey. Ha fondato di recente, nel territorio forlivese, una sala di incisioni completamente analogica L’amor mio non muore , dove lavora, con sole strumentazioni antiche, in qualità di tecnico e produttore. Riparatore di tutto il riparabile, dagli strumenti musicali ai motorini, manovale provetto, falegname, elettricista… è un tipo un po’ all’antica: Inviargli la propria demo è un suicidio quasi per chiunque, ed è certo che non approverà nemmeno questa presentazione.

DANIELE MARZI
Batteria
Musicista, Tecnico del suono, Autore e Produttore, Ha studiato all'Accademia delle Arti Cinematografiche di Bologna come Sound Engineer e Acustica presso la Facoltà di Ingegneria dell'università di Ferrara. La sua formazione come batterista si conclude invece al corso di Jazz drumming a Roma, presso la Saint Louis, un periodo intenso e determinante, durato cinque anni, vissuto a contatto con i grandi maestri del jazz Italiano come Marcello Rosa, Amedeo Tommaso, Stefano Sabatini, ed il suo mentore Claudio Mastracci. Per cultura aperto ad ogni linguaggio ed esperienza in campo musicale, ha collaborato con moltissime realtà dall'elettronica al jazz, passando per il blues, il post-rock, il funk, L’hip hop, la house e la world music, senza limiti di genere, suonando nei principali stati Europei e partecipando a svariate trasmissioni Radio e televisive di alto profilo. Una breve lista delle sue collaborazioni recenti in studio e dal vivo comprende Fabio Concato, Luca Morino (MauMau), Eusebio Martinelli, Giacomo Toni, Gianni Giudici, Supermarket, Gendrikson Mena, Stefano Calcagno, Vonn Washington, Mario Sehtl (Goran Bregovic), Sam Paglia, Dany Greggio, Ross Jeffries, Stefano Travaglini, Robb Budde, Roberto Bartoli, Ambassador Jazz Band, Blues Gravity, Amycanbe, Giuseppe Righini, Thea Crudi, Simone Mularoni, Mecco Guidi, Mirco Mariani, Saluti da Saturno, Extraliscio e tanti altri. Collabora con NicoNote dal 2012, con la quale ha lavorato sia su Possibile Songs (canzoni da Monk a Donna Summer), che per il progetto di musica e clima In Limbo e ora per Emotional Cabaret. Ha collaborato a vario titolo con etichette discografiche come Sony BMG, RaiTrade, Cinedelic, Interno4, Alidon. Nel Suo studio, appena aperto, stanno lavorando artisti come Giulio Carmassi, Tiger Okoshi, Tiziano Bianchi, J Andrés Marquez, Giacomo Uncini, Massimo Manzi e Tommaso Colliva.

Sotto il Jazz Club:
Ingresso con prima consumazione inclusa  12,00 euro
Sopra Wine Food Bar e chiacchiere tra amici Ingresso Libero

Per chi cena (prima) e vuole assistere al live (dopo) prenotate e non fate troppo tardi
Info Prenotazioni: 340 82 49 718 dopo le 16.00
28Divino Jazz  - via Mirandola, 21 - 00182 Roma
Inizio concerto ore: 22:00
all info www.28divino.com
 



Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


]]>
Der wichtige Teil ist ein gutes Gefühl im Kleid Fri, 07 Apr 2017 02:39:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428103.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/428103.html zhuzhu zhuzhu "Manche Mädchen wollen alle Glocken und Pfeifen", sagte sie. "Manche mögen es einfach."

Es gibt vier grundlegende Brautkleid Stile: Ballkleid, Scheide, Meerjungfrau und a-line.

Von diesen grundlegenden Stilen, sagte Ruhala, Kleider können in einer Reihe von Möglichkeiten angepasst werden, einschließlich Schneiden sie kurz, Hinzufügen von Schichten und Sterben sie verschiedene Farben.

Die Haltbarkeit hängt von der Art des Gewebes ab, sagte Ruhala. Taft und Satin sind in der Regel ziemlich stark ausgefallene kleider, während Spitze, Chiffon und Seide neigen dazu, empfindlichere Materialien zu sein.

"Der wichtige Teil ist ein gutes Gefühl im Kleid", sagte sie. "Deine Hochzeit ist der Moment in deinem Leben, wenn du dich schön fühlen willst. Du willst alles schön sein."


Die Kleider können zu einem kräftigen Preis einchecken abendkleider lang große größen, aufwärts von Tausenden von Dollar. Ruhala sagte, dass die durchschnittliche Braut normalerweise ungefähr $ 800 auf ihrem Hochzeitskleid ausgibt.

Ashley Tersigni, 26, von Davison sagte statt Schälen eine Menge Geld für ein Kleid, ihre Großmutter macht es für sie. Das Kleid wird eine rustikale, lockere Art von Stil sein, sagte sie.

Kommen Frühling 2016, Watson wird zu ihrem Bräutigam gehen, höchstwahrscheinlich mit einem langen, eleganten Fischschwanz voller Schmuckstücke hinter ihr.

"Ihr Kleid ist das Wichtigste, denn Sie wollen, dass Ihr Bräutigam dich ansieht und sagt:" Wow ", sagte sie.

]]>
FLAVIO BOLTRO BBB trio @ AQVA MOOD Wed, 05 Apr 2017 15:25:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427833.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427833.html Moody Jazz Cafè Moody Jazz Cafè

 

AQVA MOOD


Dopo il successo dei primi due concerti della rassegna AQVA MOOD, nata dalla collaborazione tra il ristorante AQVA e il MOODY JAZZ CAFE’, si prosegue a vele spiegate con il terzo attesissimo appuntamento.

Il 19 aprile alle ore 20:58, nella calda e suggestiva atmosfera del noto ristorante foggiano, salirà sul palco uno dei maggiori esponenti del jazz italiano e europeo FLAVIO BOLTRO.
Il grande trombettista torinese, nell'arco della sua carriera ha suonato con i migliori musicisti del mondo e ha ottenuto molteplici riconoscimenti e premi. Ricordiamo la sua presenza nel sestetto di Michel Petrucciani dal 1995 al 1999 (anno della morte del pianista francese). Ha inoltre collaborato con Cedar Walton, Billy Cobb, Freddie Hubbard, Steve Grossman,  Steve Gadd, Anthony Jackson, Stefano Di Battista, Gino Paoli, Danilo Rea e tanti altri. 
In occasione del concerto dell'AQVA MOOD sarà con la sua nuova formazione il "BBB TRIO" completata da MAURO BATTISTI al contrabbasso e MATTIA BARBIERI alla batteria.

 

FLAVIO BOLTRO BBB TRIO
 
"L'idea del trio, con l'assenza di uno strumento armonico come il piano o la chitarra, é nata dall'esigenza personale di avere una maggiore libertà sonora, e di focalizzarmi allo stesso tempo sull'interazione con la sezione ritmica, creando così un"sound circolare" di tipo contrappuntistico che mette in evidenza tutta la forza dell'interplay.

Il repertorio é in parte costituto da musica originale, con brani intensi, lirici, di atmosfera, e altri di forte impatto ritmico, sostenuti da grande energia sonora. Nel programma ho inserito anche un paio di brani di musicisti importanti appartenenti alla musica pop, Peter Gabriel - Radiohead, e due brani, uno russo e uno francese, della tradizione popolare. Amo molto avventurarmi in altri generi musicali perché mi aiuta a esprimermi in modo diverso e a trovare nuove idee.

Il sound del trio spazia dall'acustico all'uso parsimonioso, sulla tromba, di effetti elettronici (diley, riverberi, pedale wha-wha) che aggiungono un particolare colore al clima del gruppo.

Siamo tre musicisti, legati da una forte amicizia, che cercano di creare insieme, con tanta passione, una buona musica, interessante e originale. Se in un gruppo c'è rispetto e complicità é molto più facile fare una musica di livello.

Il filo conduttore del trio é questo. A breve il trio entrerà in studio per registrare il CD"
Flavio Boltro

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

giovedì 4 maggio 2017 | PATRIZIA LAQUIDARA trio
Una delle voci italiane più belle e fresche, una straordinaria cantautrice, tra le figure più inafferrabili, poliedriche e brillanti della nuova musica d’autore.


INFO, BIGLIETTI E PRENOTAZIONI

Ristorante Aqva |(c/o Mirage Village, Via Camporeale km 1,200 �“ Foggia)
 tel. 329.80.40.437 |
0881. 65.20.23 
 
Moody jazz cafè | info@moodyjazzcafe.it | facebook.com/moodyjazzcafe 

continua….eccome se continua
Pace

 

 
Gentili Signore / Signori, ai sensi dell'art.13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il suo indirizzo si trova nella nostra mailing list. Sperando che le nostre comunicazioni siano a Lei gradite, le assicuriamo che i suoi dati saranno trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati. Se non fosse di Vostro interesse ricevere le nostre e-mail, prego informarcene e provvederemo a cancellarVi. Grazie
]]>
Venerdì @Cinema Farnese ore 18.30 prima assoluta Film "Piani Parallelli" Wed, 05 Apr 2017 15:19:32 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427830.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427830.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
VENERDI 7 APRILE ORE 18.30
CINEMA F
ARNESE - ROMA
Piazza Campo de' Fiori, 56
PROIEZIONE FILM "PIANI PARALLELI"
Regia Gianni Di Capua
con
Giovanni Mazzarino (composizioni, pianoforte), Steve Swallow (basso elettrico), Adam Nussbaum (batteria), Fabrizio Bosso (tromba e flicorno), Paolo Silvestri (arrangiamenti e direzione d’Orchestra), l'Accademia d’Archi Arrigoni, Stefano Amerio (Sound Engineer).
Anticiperà e seguirà la proiezione un breve incontro con Giovanni Mazzarino, il regista Gianni Di Capua in compagnia di Lucio Perotti, 
primo pianoforte all’Auditorium Parco della Musica e del Teatro dell’Opera di Roma. 
Presenti i produttori del film, BLIQ Film Production, Jazzy Records e la KUBLAI Film con Lucio Scarpa.

COMUNICATO STAMPA
"Piani Paralleli": in arrivo il film che racconta la nuova "opera Jazz" di Giovanni Mazzarino
L'omaggio del regista Gianni Di Capua al pianista e compositore Giovanni Mazzarino.
Dal 7 aprile al Cinema, con prima assoluta al Farnese di Roma.
Una produzione Bliq film in associazione con Jazzy Records e Kublai Film e il sostegno della Friuli Venezia Giulia Film Commission.
Con: Giovanni Mazzarino (composizioni, pianoforte), Steve Swallow (basso elettrico), Adam Nussbaum (batteria), Fabrizio Bosso (tromba e flicorno), Paolo Silvestri (arrangiamenti e direzione d’Orchestra), l'Accademia d’Archi Arrigoni, Stefano Amerio (Sound Engineer).

> TRAILER SU YOUTUBE


​​

Venerdì 7 aprile alle ore 18 la prima assoluta, al Cinema Farnese di Roma, del film concerto “Piani Paralleli”: un progetto multimediale (oltre al film, un CD album e i concerti live) dedicato ai 30 anni di carriera e ai 50 anni di età del compositore e pianista Giovanni Mazzarino, una delle personalità di spicco del panorama jazz europeo. Il racconto emozionante per musica e immagini diretto dal regista Gianni Di Capua, di come è nata la nuova opera Jazz di Mazzarino, “Piani Paralleli”, suite di composizioni originali scritta per quartetto jazz e orchestra d’archi. L’album, prodotto ed edito dalla Jazzy Records, è già disponibile nei negozi e sulle piattaforme online (distribuzione IRD).
In 86 minuti il film racconta le cinque intense giornate di registrazione nella Fazioli Concert Hall, adiacente alla fabbrica dei pianoforti Fazioli a Sacile in provincia di Pordenone, insieme agli straordinari compagni di viaggio che Mazzarino ha fortemente voluto con sé e con cui ha già lungamente collaborato nel corso della sua carriera: il contrabbassista e compositore statunitense Steve Swallow, il batterista Adam Nussbaum, il trombettista Fabrizio Bosso e Paolo Silvestri, cui Mazzarino ha affidato l’arrangiamento e la direzione dell’Accademia D’Archi Arrigoni, orchestra da camera del Friuli, terra d’origine anche del sound engineer Stefano Amerio, presenza ricorrente nelle produzioni Jazzy Records. Il regista Gianni Di Capua da tempo frequenta con la sua macchina da presa gli ambienti della musica contemporanea, raccontandoli con grande classe, passione e rigore di musicologo.
Nel film, le sessioni di prove e la registrazione live dell’opera: l’approccio dei musicisti con la scrittura e la personalità di Mazzarino, le conversazioni, l’amicizia, le paure, la consapevolezza di un momento unico e straordinario, la trasformazione delle partiture in materia sonora viva e vibrante. Ed infine, il concerto a porte chiuse, ripreso circolarmente con tre telecamere disposte intorno ai musicisti nel buio ovattato e denso di creatività della Concert Hall, scelta narrativa che ha conferito estrema spettacolarità alle immagini, in quanto lo spettatore viene trasportato, attraverso lunghi piani sequenza, proprio al centro della scena, al fianco dei musicisti, in un’avvincente condivisione di musica ed emozioni.
Leitmotiv del film, i pensieri più profondi di Mazzarino sulla sua estetica musicale. Piani Paralleli è un inno alla bellezza e all’armonia, espressione di un musicista che nell’attraversare tre decenni di Jazz ha fatto sintesi delle sue esperienze artistiche e di vita con una Suite dal forte tratto melodico, che trascende classificazioni ed etichette.
Giovanni Mazzarino: “In Piani Paralleli convivono tante estetiche. E' la summa delle mie esplorazioni musicali e dei miei ascolti, dopo tanti anni di viaggi sonori: dal barocco al romanticismo, da Bach al Bebop, dal Musical di Broadway alla musica sudamericana d'autore, dalla musica folk e popolare del Mediterraneo alla musica contemporanea, dai Beatles a Domenico Modugno, dai Pink Floyd all'Opera Lirica.”
La prima del film al Cinema Farnese di Roma vedrà la presenza di Giovanni Mazzarino e parte del cast. Un evento al quale seguiranno altre proiezioni nelle città italiane tra cui Milano, Bologna, Venezia, Padova, Pordenone, Firenze, Torino.
Il disco “Piani Paralleli” è una produzione della Jazzy Records, mentre il docufilm “Piani Paralleli” è una produzione Bliq Film Production, in associazione con Jazzy Records e Kublai Film, e con il contributo della Film Commission del Friuli Venezia Giulia.
Partner del progetto: Fazioli Pianoforti, Gramazio adv Cantine Felluga.





]]>
domani AUDITORIUM grande evento di GeGè Telesforo per SOUNDZ FOR CHILDREN Tue, 04 Apr 2017 13:27:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427644.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427644.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

GeGè Telesforo nominato Ambasciatore UNICEF

 per il progetto "Soundz for Children": domani il grande evento con concerto all'Auditorium Parco della Musica

Il 1 aprile è stata annunciata su Radio24 la nomina di GeGè Telesforo come Ambasciatore UNICEF in seguito alla sua assidua attività di testimonial con il progetto "Soundz For Children", partito due anni fa in una scuola elementare di Roma, che verrà esteso a livello nazionale.
La nomina ufficiale avverrà il 5 aprile a Roma all'Auditorium Parco della Musica, sul palco della Sala Petrassi, durante un grande concerto-evento per il quale Telesforo ha chiamato con sè tanti ospiti speciali.


«La musica è stata la mia salvezza, e oggi è la mia terapia. È un canale universale di comunicazione e di integrazione, che supera ogni barriera culturale e linguistica, politica e religiosa, favorendo l’integrazione dei bambini perché influenza positivamente l’acquisizione linguistica anche senza l’intervento verbale. Crea un insieme in cui tutti possono riconoscersi, sperimentarsi, divertirsi, anche in un contesto sociale a rischio» 
GeGé Telesforo

Il 1 aprile è stata annunciata in diretta nel programma Sound Check di Radio24, dal portavoce UNICEF Andrea Iacomini, la nomina di GeGé Telesforo come "GoodWill Ambassador" UNICEF. Questo importante riconoscimento arriva dopo la sua attività di testimonial negli ultimi due anni per il progetto "Soundz ForChildren" (United Musicians for UNICEF) in collaborazione con Unicef, finalizzato a trasmettere ai bambini i valori del rispetto, dell'inclusione e della solidarietà attraverso la musica, e realizzato nella sua versione pilota con degli incontri musicali in una scuola di Roma, l’I.C. M. Gandhi.
La nomina sarà formalizzata il 5 aprile all'Auditorium Parco della Musica, sul palco della Sala Petrassi, con la consegna di una pergamena da parte del Presidente UNICEF Giacomo Guerrera e alla presenza del Direttore Generale Paolo Rozera. Questa la motivazione che verrà letta dal Presidente: “Per l’impegno a favore dei bambini e dei ragazzi facilitando, con la sua umanità e le sue qualità artistiche e musicali, il pieno compimento dei loro diritti, favorendone la libera espressione e l’integrazione nei propri contesti di vita”.

Il 5 aprile sarà dunque un grande evento-concerto per il quale Telesforo ha chiamato con sè la band che da lungo tempo lo accompagna fedelmente: il sassofonista Alfonso Deidda, il tastierista Seby Burgio, il contrabbassista Joseph Bassi, il batterista Dario Panza, Riccardo Bomarsi a curare tecnicamente il sound, la special guest Joanna Teters - una delle giovani vocalist più affermate della scena newyorkese. Per questa grande occasione, Telesforo ha inoltre voluto con sè alcuni dei musicisti che hanno collaborato alle sue musiche negli ultimi anni: ospiti speciali quali Dario Deidda, Max Ionata, Greta Panettieri, Giovanna Famulari, Dario Rossi e la P-Funking Band. (Prevendite disponibili: http://bit.ly/TelesforoAuditorium)

Il progetto "Soundz For Children" coinvolgerà, dunque, bambini di tutta Italia. Nel portarlo avanti, Telesforo sarà affiancato da professionisti che condividono il suo stesso approccio formativo e godono di un’esperienza decennale nel campo della formazione cognitivo/musicale.  
Accanto agli incontri nelle scuole, GeGé Telesforo sta portando il messaggio e i valori di "Soundz For Children" anche sul palcoscenico; dal 29 marzo all'8 aprile è impegnato con un tour in Italia che oltre all'Auditorium Parco della Musica sta toccando diversi palchi tra cui il Blue Note di Milano. L'evento è realizzato da Groove Mater Edition, media partner Radio24 Il Sole 24 Ore.

Cantante, musicista, polistrumentista, vocalista, compositore, conduttore e autore di programmi radiofonici e televisivi (costante la sua presenza a Radio24 e Rai5), Gegé Telesforo da tempo è impegnato nella versione pilota di "Soundz For Children", realizzando degli incontri musicali in una scuola di Roma, l’I.C. M. Gandhi, frequentata da bambini particolarmente vulnerabili, con l’obiettivo di dare, attraverso un approccio innovativo legato alla musica, la possibilità di esprimersi e di comunicare liberamente, rimuovendo tutti gli ostacoli socio-culturali che impediscono un armonioso sviluppo psico-fisico.
Durante i live, con
Riccardo Bomarsia curare tecnicamente il sound, sarà la musica di "FunSlow Ride", il suo ultimo album uscito nel 2016 e edito da Groove Master Edition per Egea in Italia ed Europa e per la Ropeadope per Usa e Asia, a incarnare i valori del progetto. Il disco stesso nasce come un lavoro collettivo di 20 grandi artistiche si ritrovano uniti in una sola e unica “voce”. Ambiente, etica, responsabilità, amore di un genitore per i suoi figli, amore tra due esseri umani sono i temi universali che hanno mosso la creazione dei brani, connotati allo stesso tempo da un sound incredibilmente leggero e raffinato. Ma soprattutto amore per la musica, che è l'elemento che più di ogni altro spinge ad indagare nella propria spiritualità e permette di affermare la propria identità nel rispetto e nella tolleranza verso gli altri. “Fun Slow Ride” è dunque un'ammissione di responsabilità che tutti abbiamo come esseri umani: quella di lasciare un'eredità importante alle generazioni che verranno
Frutto di due intensi anni di lavoro tra Brooklyn, Madison, Londra e la campagna a nord di Roma, “Fun Slow Ride” (International Collective of Music Travellers) è prodotto da GeGè Telesforo con la complicità di Leo Sidran. 
Uno dei suoi singoli "Let the Children", con il relativo videoclip realizzato da Simone Calcagni in collaborazione con UNICEF, è espressamente dedicato ai bambini mentre il videoclip del brano “Next” è realizzato da uno dei nostri più grandi artisti contemporanei: Felice Limosani. Pieno di amore e saggezza, in "Let the Children" lo spoken word del noto musicista statunitense Ben Sidran sottolinea con grande profondità il toccante tema trattato dalla poesia "I Figli" di Khalil Gibran contenuta nel suo celebre libro “Il Profeta”: il sentimento contrastante di un genitore che oltre a educare e proteggere i propri figli ha anche il grande compito di permettere loro di conoscere il più possibile il mondo, prendere liberamente le proprie decisioni senza cercare di influenzarne le scelte o di farli assomigliare a qualcun altro. 

Il disco "Fun Slow Ride" è disponibile nei maggiori digital stores come iTunes, Amazon e Bandcamp, in quest'ultimo anche in free listening.

INFO E CONTATTI
www.unicef.it - http://www.unicef.it/soundzforchildren
www.funslowride.com - 
www.groovemasteredition.it - www.egeamusic.com - www.gegetelesforo.com
Il videoclip di "Let the Children" in collaborazione con Unicef
Il videoclip di "Next"
Ufficio Stampa GeGè Telesforo: Fiorenza Gherardi De Candei   Tel. +39.328.1743236 E-mail fiorenzagherardi@gmail.com
Ufficio Stampa Unicef: Luca Cappelletti  Tel. +39.06.47809233 +39.335.7275877   E-mail l.cappelletti@unicef.it



















]]>
comunicato: Concerti dal 6 al 8 aprile al 28Divino Jazz - 3 live Mon, 03 Apr 2017 14:08:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427498.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427498.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club Concerti dal 6 al 8 aprile al 28Divino Jazz - 3 live
Duo, trio e Jazz Poetry !
 

GIOVEDI 6 APRILE
ore 22.00
BENVENUTI CARNEVALI DUO
Giovanni Benvenuti, sax
Federico Carnevali, chitarra el.

Un nuovo progetto che vede protagonisti il sassofonista Giovanni Benvenuti ed il chitarrista Federico Carnevali.
Il duo sarà alle prese con brani della tradizione jazzistica, tra passato e presente, che verranno riletti con una chiave moderna e del tutto personale. Un repertorio, dunque, che sarà composto anche da brani originali ma in gran parte da standard jazz che grazie a questa formazione minimale acquisteranno dinamicità ed una luce tutto propria. Punto di forza di questa formazione sarà la grande libertà offerta dall’assenza di una sezione ritmica che esalterà le possibilità contrappuntistiche e di interazione tra i due strumenti. Sarà questo il punto di partenza per sfruttare il materiale tradizionale ottenendo un suono personale ed innovativo. E’ una collaborazione, quella fra il sassofonista senese ed il chitarrista aretino cominciata molti anni fa nell’ambito di numerosi progetti e concerti live e che si è consolidata nel corso del tempo. 
Non a caso a breve i due musicisti, affiancati da basso e batteria, registreranno per la Emme Record un disco col quartetto Question Market.
 

VENERDI 7 APRILE
ore 22.30
JIMBO TRIBE
Lewis Saccocci, piano
Dario Piccioni, contrabbasso
Nicolò Di Caro, batteria
 
Il nuovo jazz italiano continua a crescere e il concerto di stasera ne è la dimostrazione. Tre talenti, giovanissimi e già riconosciuti per la loro vena creativa oltre che per le doti musicali. Lewis Saccocci al pianoforte, Dario Piccioni al contrabbasso e Nicolò di Caro alla batteria sono il Jimbo Tribe: un progetto in grado di spaziare dalle intime atmosfere che richiamano il jazz europeo ad un sound carico di groove e ritmi mediterranei.

Il repertorio è costituito da brani originali e riadattamenti di alcuni brani della tradizione jazzistica. Freschi della vittoria al concorso "Chicco Bettinardi 2017", presenteranno la loro opera prima, di recente pubblicazione per l'etichetta Alfa Music: "Jimbology".


"...Un’ottima pagina italiana nel panorama del Jazz contemporaneo, un Soggetto in Trio che plasma  Note con Pathos ed eleganza, con la naturalezza di chi ha compreso il senso del Passato ed ha intuito le molteplici possibilità del  Divenire."
(Fabrizio Ciccarelli) Leggi tutta la recensione:
http://www.romainjazz.it/index.php/recensioni/182-jimbology-jimbo-tribe
 
 

SABATO 8 APRILE
ore 22.30
JAZZPOETRY
Alberto Masala, poesie
Marco Colonna, fiati
 
Un duello tra versi poetici e note musicali:  Un confronto artistico che promette esiti sorprendenti, tra jazz e poesia:
JazzPoetry - Alberto Masala meets Marco Colonna.
 
Una delle voci poetiche piu' potenti del Mediterraneo incontra il suono di una delle identita' piu' creative del jazz in Italia. Collaborazione di lungo corso che finalmente approda a Roma fra le mura del piu' anarchico (musicalmente) dei jazz club....Poesia, lotta, canto degli ultimi e dei margini per riscoprire la propria appartenenza alla bellezza
 
Alberto Masala - scrittore di origini sarde, che vive a Bologna - predilige da sempre la dimensione orale della poesia, trasmessa in forma di canto. Le sue composizioni accompagneranno l’esibizione al sassofono e ai clarinetti di Marco Colonna, musicista romano apprezzato sia in ambito classico che jazzistico, attivo da circa vent’anni nella musica di ricerca, esponente di spicco della nuova generazione italiana di musicisti creativi. L’incontro tra i due linguaggi coinvolgerà il pubblico in una performance concertistica di grande energia.
 
 

28Divino Jazz - Via Mirandola, 21 - Roma - tel 3408249718 - www.28divino.com - Ingresso Live 12 euro con prima consumazione inclusa - Cena dalle 20.00




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


]]>
Torna Bruno Romani con un nuovo progetto musicale ed un nuovo album. Mon, 03 Apr 2017 09:05:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427427.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427427.html Fonoarte Fonoarte L’etichetta indipendente Revenge Records licenzia l'album “As Serious As My Life” di Bruno Romani Organic Crossover Group, nuovo progetto musicale del jazzista Bruno Romani. Il disco recupera certe atmosfere jazz d'annata, forte di una squadra di strumentisti di alto livello. L'album sarà disponibile dal 3 aprile 2017 nei migliori negozi di musica alternativa e sui principali webstores nazionali ed internazionali.

 

Lucca, 3 aprile 2017 – Viene pubblicato oggi “As Serious As My Life”, esordio discografico della Bruno Romani Organic Crossover Group, nuovo progetto musicale del sassofonista Bruno Romani, ex voce e sax dei Detonazione, gruppo new wave che tanto fece parlare di sé negli anni ’80. La band vede Romani accompagnato da Giuseppe Nannini al sax,  Michele Menchini al basso, Edoardo Vannozzi alla batteria e Francesco Manfrè al Violoncello. Accanto a loro il fido Daniele Onori, tecnico del suono e chitarra, in questo progetto che riscopre il jazz delle origini, quello che porta l'odore delle città americane nella metà del secolo scorso.

 

Sono molto soddisfatto di questo album” ha dichiarato Bruno Romani, mente compositiva della band, “che nasce dalla mia collaborazione con validi musicisti con i quali ho avuto la fortuna di vivere numerose esperienze dal vivo prima di entrare in studio di registrazione

 

 

Pubblicato dall’etichetta indipendente Revenge Records, l’album “As Serious As My Life” sarà disponibile per l’acquisto a partire dal 3 aprile 2017 nei migliori negozi di musica alternativa e sui più importanti WEB Stores nazionali ed internazionali (Ebay, cdandlp.com, discogs.com, Amazon, ecc…). 


]]>
Grande successo per l'Orchestra Residente del Parco della Musica Sun, 02 Apr 2017 12:15:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427398.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/427398.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Concerti sopra le righe e pubblico impazzito: grande successo per l'Orchestra Residente del Parco della Musica, la New Talents Jazz Orchestra
    

Grande successo per i due primi concerti della New Talents Jazz Orchestra dopo la nomina ufficiale a Orchestra Residente dell'Auditorium Parco della Musica di Roma.
Realizzati nell'ambito della rassegna "Incontri in Jazz" progettata dall'Orchestra stessa, i due live hanno riscosso un forte consenso sia da parte della stampa di settore, sia dagli spettatori, accorsi numerosi ad affollare il Teatro Studio dell'Auditorium. Al termine di ogni concerto ovazioni e festeggiamenti in sala per la compagine di giovani talenti, magistralmente diretta da Mario Corvini, già tra i leader, anni fa, della Parco della Musica Jazz Orchestra. Una grande scommessa, la sua, di consegnare nuovamente all'Auditorium una Orchestra residente, stavolta composta da giovani strumentisti di talento. Una formazione con la quale Corvini collabora da anni realizzando concerti in Festival importanti e progettando rassegne di successo, come l'ultima al Teatro Palladium di Roma "Jazz e Cinema" e le Guide all'Ascolto alla Casa del Jazz.
Al centro degli obiettivi dell'Orchestra c'è sicuramente la sperimentazione dal punto di vista compositivo e degli arrangiamenti. L'"arte dell'incontro" è anch'essa una delle priorità della compagine: negli anni si sono esibiti con vari artisti tra cui Stefano Di Battista, Javier Girotto, Maurizio Giammarco e Daniele Tittarelli - con il quale sempre in Auditorium è stato inciso l'album "Extempora" per Parco della Musica Records.
Per i primi due appuntamenti della Rassegna intitolata - per l'appunto - "Incontri in Jazz", l'Orchestra ha ospitato il batterista Roberto Gatto per un omaggio al grande Buddy Rich, e la cantante Greta Panettieri per la rilettura di un repertorio "Da New York a Rio" che ha compreso anche brani originali.

Mario Corvini: "Due concerti andati magnificamente, sono davvero soddisfatto per come l'Orchestra sta portando a compimento questi importanti appuntamenti, tenendo fede a questo grande impegno nonché imperdibile occasione di essere stata nominata Residenti all’Auditorium Parco della Musica.
Abbiamo deciso di aprire la Rassegna "Incontri in Jazz" con una macchina del ritmo  estremamente efficace come Roberto Gatto: con la sua forza e il suo swing ci ha trasportati attraverso il difficile quanto entusiasmante repertorio di Buddy Rich. Il risultato è stato un concerto assolutamente sopra le righe e con un pubblico impazzito. Mi ha colpito molto anche la sua disponibilità nel partecipare a quasi tutte le prove contribuendo fortemente a questa grande spinta emotiva. Greta Panettieri è un'interprete favolosa che ci ha regalato delle fortissime emozioni, era da tempo che pensavo ad una collaborazione del genere, la sua voce è come uno strumento a fiato, che di fatto lo è per eccellenza, in grado di produrre un fraseggio scat ma anche una fluidità interpretativa profonda nelle ballads, insomma, completa come se ne sentono poche. Direi anche coraggiosa la scelta di unire queste due tradizioni stilistiche come la musica brasiliana e quella americana swing, un po' come si faceva un tempo."

Il prossimo appuntamento della Rassegna "Incontri in Jazz", venerdì 14 aprile alle ore 21 sempre al Teatro Studio dell'Auditorium con l'omaggio a Miles Davis "Miles Chronicles" che avrà come special guest il trombettista Claudio Corvini. Miles Davis è stato sicuramente il più importante e influente musicista della storia del jazz, dotato di uno sguardo attento a tutto ciò che lo circondava e alle novità che di volta in volta si presentavano. In questo concerto, Claudio Corvini interpreterà insieme alla New Talents Jazz Orchestra quella visione che Gil Evans usava per Miles, esaltandone il fraseggio e la liricità. Dai brani “Budo”, “Straight No Chaser”, “La Nevada Blues”, “Milestones”, per poi passare al Miles elettrico degli anni '60, e le celebri e memorabili sessioni di “Miles Ahead” e “Sketches of Spain”.

CONTATTI
Venerdì 14 aprile ore 21: "Miles Chronicles"
Ingresso €15 - Prevendite TicketOne: http://bit.ly/OrchestraMilesDavis

www.auditorium.com  www.ntjorchestra.it
Ufficio Stampa New Talents Jazz Orchestra: Fiorenza Gherardi De Candei
Tel.: 328.1743236   Email: fiorenzagherardi@gmail.com




]]>