Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Jazz Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Jazz Mon, 26 Jun 2017 21:11:59 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/1 due Messinesi Cettina Donato e Ninni Bruschetta insieme al Jazzit Fest tra musica, teatro e impegno sociale Fri, 23 Jun 2017 18:17:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437805.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437805.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Due messinesi, Cettina Donato e Ninni Bruschetta al Jazzit Fest tra musica, teatro e impegno sociale con "Persistency-The New York Project"

CETTINA DONATO: COMPOSITRICE, PIANISTA E DIRETTORE D'ORCHESTRA
NINNI BRUSCHETTA: REGISTA E ATTORE
Domenica 25 giugno alle ore 17 lo spettacolo al Teatro De La Sena di Feltre
"I Siciliani di Antonio Caldarella - Jam Session di poesia e musica" di Ninni Brischetta e Cettina Donato

Dal 23 al 25 giugno la compositrice, pianista e direttore d'orchestra Cettina Donato sarà tra i protagonisti del Jazzit Fest con una residenza artistica insieme al regista e attore Ninni Bruschetta per presentare il suo progetto di musica e impegno sociale legato al nuovo album "Persistency-The New York Project", nato negli Stati Uniti e portato già su palchi statunitensi ed europei. L'intero ricavato del disco sarà infatti interamente devoluto alla costruzione di una residenza a Messina dedicata all'accoglienza di persone affette da autismo.


 

Dal 23 al 25 giugno la compositrice, pianista e direttore d'orchestra messinese Cettina Donato sarà a Feltre (Belluno) tra i protagonisti della quinta edizione Jazzit Fest, grande evento internazionale promosso dalla rivista Jazzit e dal movimento Civitates. Insieme a lei, l'attore e regista Ninni Bruschetta, anche lui messinese. che da tempo ha sposato il suo progetto di musica e impegno sociale legato al nuovo album "Persistency-The New York Project", realizzato negli Stati Uniti ed edito in Italia da Alfa Music. Cettina Donato ha difatti deciso di devolvere tutto il ricavato della vendita del disco ad un progetto da lei fortemente voluto: la costruzione della Residenza “VillagGioVanna”, in provincia di Messina, destinata ad ospitare in maniera permanente bambini, ragazzi e adulti affetti da autismo e che non hanno il sostegno della propria famiglia. Il progetto comprende anche un grande spazio destinato alle attività musicali con uno studio dotato di strumenti, dischi, una sala cinema, un terreno che ospiterà animali domestici per la Pet Therapy ed anche una piscina. Previsto il supporto di medici, assistenti, infermieri, operatori.

Nell'ambito della residenza artistica al Festival, domenica 25 giugno alle ore 17 i due artisti si esibiranno nello spettacolo al Teatro De La Sena di Feltre "I Siciliani di Antonio Caldarella - Jam Session di poesia e musica" di Ninni Brischetta e Cettina Donato, al Teatro De La Sena di Feltre; con loro sul palco, il contrabbassista Giuseppe Bassi e il batterista Mimmo Campanale.

Cettina Donato sarà inoltre live al Jazzit Fest anche sabato 24 giugno alle ore 21 al Palazzo Guarnieri insieme al sassofonista Pasquale Innarella, il contrabbassista Giuseppe Bassi e il batterista Lucrezio De Seta.
Sempre sabato 24 giugno alle ore 18 "Persistency-The New York Project" sarà presentato nello spazio Lo Stanzone della Musica,
e la mattina presso l'Ospedale di Feltre vi sarà una Tavola rotonda seguita da Jam Session su "Il valore sociale della Musica": Cettina Donato con il suo progetto per VillagGioVanna sarà insieme a Gegè Telesforo che parlerà della sua esperienza di Ambasciatore UNICEF,
 Leonardo De Lorenzo (Musica in Corsia), Pasquale Innarella (Rustica X Band: musica nelle periferie di Roma), Marco Pacassoni (musica a scuola con studenti con disturbi specifici di apprendimento), Johnny Lapio (Arcote Jazz Torino: musicoterapia). 

L'eclettica e vulcanica musicista, da sempre divide la sua carriera tra Stati Uniti e Italia, luoghi nevralgici dove, tra jazz e classica, ha sviluppato un intenso percorso artistico, dalla composizione e direzione per orchestra, alla conduzione di formazioni come trio e quartetto, al piano solo, collaborando con molti artisti noti della scena internazionale.
Il JAZZIT Award 2015 ne riconosce i meriti annoverandola nella classifica dei migliori arrangiatori italiani. Un patrimonio di conoscenze ed espressività che in Italia diffonde anche attraverso una intensa attività didattica nei conservatori di Messina, Alessandria e Livorno.

Registrato lo scorso settembre a Brooklyn, e presentato live in anteprima al Blue Note di New York, il disco nasce dal successo di precedenti collaborazioni di Cettina Donato con il grande batterista Eliot Zigmund, con il sassofonista Matt Garrison e il contrabbassista Curtis Ostle
Composto da otto tracce, questo nuovo lavoro ospita sette brani originali concepiti come grandi omaggi agli artisti più amati da Cettina Donato: George Gershwin, Thelonious Monk e Herbie Hancock - che più volte ha incoraggiato personalmente la stessa Cettina allo sviluppo della sua vena creativa - anche se a livello compositivo talvolta si discosta dalla tipica forma della jazz song. Valorizzato è comunque il senso della semplicità e della cantabilità, da sempre peculiarità della sua visione musicale. La tracklist ospita anche il brano "Lawns" di Carla Bley, con un mood che rispecchia musicalmente l'andamento dell'intero disco.

Il tour di presentazione del disco in Europa e Stati Uniti ha un calendario in continuo aggiornamento e con diversi musicisti ad avvicendarsi nella formazione trio e quartetto, tra cui Eliot Zigmund, Matt Garrison e Curtis Ostle per le date negli USA, Marton Juhasz, Matyas Hofecker, Vito di Modugno, Francesco Ciniglio, Luca Fattorini, Mimmo Campanale, Riccardo Fioravanti, Stefano Bagnoli, Nino Pellegrini e Vladimiro Carboni per le date in Europa.
Dopo i concerti in Ungheria e Repubblica Ceca in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura, sono seguite diverse date italiane per il nuovo album, tra cui il live alla Casa del Jazz di Roma lo scorso 30 aprile in occasione dell'International Jazz Day UNESCO.
Il 29 agosto Cettina Donato tornerà a presentare il disco negli Stati Uniti e anche in Canada: terrà un concerto a Kendall Square, Cambridge, il 10 settembre sarà in Louisiana, il 12 settembre in South Florida, il 16 Settembre a Toronto per il King Music Collective Music Series e il 18 settembre a Boston per il Sounds of Italy Festival.

CONTATTI
www.cettinadonato.com email: info@cettinadonato.com
Ufficio Stampa Cettina Donato: Fiorenza Gherardi De Candei Tel. 328.1743236 E-mail fiorenzagherardi@gmail.com
www.alfamusic.com

BIOGRAFIA CETTINA DONATO
Pianista, compositrice e direttore d’orchestra messinese, Cettina Donato si è distinta negli Stati Uniti e Canada per la grande raffinatezza e versatilità musicale nell’affrontare e fondere tra loro i diversi generi, in particolare classica, jazz e pop.

Ha ricoperto il ruolo di International President del Women In Jazz del South Florida, associazione volta alla promozione di musiciste e compositrici di tutto il mondo. Durante gli studi alla prestigiosa Berklee Music College di Boston, dove è si è laureata, è stata nominata "Best Jazz Revelation Composer and Performer" e ha ricevuto l'ambito Carla Bley Award for "Best Jazz Composer of Berklee College of Music".
In Italia ha collaborato come direttore, compositrice e arrangiatrice con varie orchestre tra cui l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, la New Talents Jazz Orchestra di Roma, l’Orchestra Giovanile “Città di Molfetta”, la Late Night Jazz Orchestra di Los Angeles e a Boston ha fondato la "Cettina Donato Orchestra" composta da musicisti provenienti dai cinque continenti. 
Si è esibita in importanti festival tra cui l’Umbria Jazz, è stata finalista al concorso Note Di Donna (Piacenza Jazz Festival) e si è piazzata seconda al Luca Flores Award come miglior jazzista italiano emergente.
Negli anni ha suonato con alcuni tra i didatti-jazzisti più importanti dell’area jazz, tra cui Eliot Zigmund, Stefano Di Battista, Fabrizio Bosso, Salvatore Bonafede, Ray Santisi, Laszlo Gardony, Joanne Brackeen, Greg Hopkins, Jackson Schultz, Ken Pullig, Dick Lowell, David Santoro, Adam Nussbaum, Hal Galper, Billy Harper, Ron Savage, Scott Free, Dario Deidda, Roberto Gatto, Ken Cervenka, Bob Pilkington, Marcello Pellitteri, Marco Panascia, Orazio Maugeri, Dado Moroni, Bob Mintzer, Garrison Fewell ed altri.
Negli Stati Uniti è stata impegnata come performer, bandleader e direttore di Big Band per diverse organizzazioni musicali, festival e jazz club tra New York, Los Angeles, Boston, Cambridge, Austin.
Il suo primo album “PRISTINE” ha ottenuto ottime recensioni da alcune tra le più importanti riviste di jazz italiane e straniere come Jazzit, Musica Jazz, Jazz Magazine, JazzTimes, Keep Swinging, JazzWise, Metronome, Boston Globe. Il secondo disco “CRESCENDO”, registrato con un’orchestra jazz e un quartetto di archi e che comprende sue composizioni originali, è stato premiato al Jazzit Award come uno dei migliori album internazionali del 2013.
Ha riscosso un notevole successo di vendite e di critica il suo terzo lavoro “THIRD” (Blue Art Management), uscito nel febbraio 2015, che comprende sue composizioni per jazz trio. Il quarto album "Persistency-The New York Project" feat. Eliot Zigmund è stato registrato a New York nel 2016 e presentato in anteprima proprio al Blue Note nella Grande Mela. I suoi live e dischi sono stati recensiti da importanti testate come Musica Jazz, Jazzit, Jazz Times, The Boston Globe, Jazz Wise (UK).
Diplomata in Pianoforte classico e laureata in Musica Jazz al Conservatorio “A. Corelli” di Messina, oltre che al Berklee Music College di Boston, Cettina è a sua volta impegnata sul fronte della didattica, come docente dei Conservatori di Livorno, Alessandria e Messina
E' inoltre laureata all'Università di Messina in Psicologia Sociale. 



















]]>
DOMENICA Codigoro rassegna NOTE DI JAZZ Oasi di Canneviè dalle ore 18 escursioni e concerto Fri, 23 Jun 2017 15:04:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437775.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437775.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

All'Oasi di Canneviè il secondo appuntamento della rassegna "Note di Jazz dall'alba al tramonto a Codigoro" con escursioni, degustazioni e concerto 

  


Domenica 25 giugno dalle ore 18 si terrà nella suggestiva Oasi di Canneviè di Codigoro il secondo appuntamento della rassegna “Note di Jazz - dall'alba al tramonto a Codigoro”, organizzata dall'Associazione Jazzlife in collaborazione con il Comune di Codigoro (Ferrara). Una nuova manifestazione che da maggio ad agosto 2017 si svolge nelle location naturalistiche e monumentali più suggestive dell'area, per unire l'esperienza musicale e culturale con la promozione delle risorse e delle eccellenze del territorio attraverso eventi ricchi di intrattenimento, rivolti sia a turisti e visitatori sia ad un pubblico autoctono.
Domenica 25 giugno è dunque la volta di una escursione all'Oasi naturalistica con cena e concerto “Jazz & Wine”.
Si parte alle ore 18 con una 
passeggiata libera all’interno dell’Oasi (durata circa 1h30). L'Oasi è una piccola valle salmastra di 64 ettari. Importante relitto vallivo di un più vasto complesso di lagune costiere, che circondava l’Abbazia di Pomposa, è delimitata alle estremità da due antichi casoni di valle. Vi è la possibilità di escursione con guida naturalistica accreditata (verrà fornita attrezzatura per l’osservazione della flora e fauna dell’oasi) con prenotazione obbligatoria allo IAT Pomposa tel. 0533 719110. 

Alle ore 20 si terrà la cena e concerto "Jazz & Wine"
presso il ristorante Oasi Canneviè - Strada per Volano, 45 �“ Volano di Codigoro (Fe) con una degustazione di vini Corte Madonnina accompagnata dal live dell'FPF Trio formato dal sassofonista Andrea Ferrario, l'hammondista Emiliano Pintori e dal batterista Bruno Farinelli, con un repertorio di composizioni originali e brani di grandi artisti americani contemporanei, come Joshua Redman e Kenny Garrett, attraversando con disinvoltura groove, funk, sonorità latin e atmosfere jazzIl gruppo sfrutta le caratteristiche timbriche dell’organo Hammond come tavolozza su cui disegnare linee di basso cariche di groove, concepire temi densi di architetture ritmiche e sviluppare un intenso interplay durante gli assoli.

Gli altri eventi della rassegna:
Venerdi 21 luglio alle ore 21 in occasione della Cena sotto le Stelle in piazza Matteotti a Codigoro,si terrà un concerto “Omaggio alle dive del Cinema”,con la cantante Nicoletta Fabbri, il pianista Gabriele Zanchini, il contrabbassista Stefano Travaglini e il batterista Stefano Paolini. Saranno dunque ricordate in musica le grandi star del cinema italiano ed internazionale, dalla grande Marilyn Monroe, a Audrey Hepburn ed Ingrid Bergman, da Gina Lollobrigida a Sophia Loren proponendo alcune tra le colonne sonore e le sequenze più famose della storia del cinema, fra cui “Casablanca”, “Colazione da Tiffany”, “Gilda” ,” Ginger e Fred”, “Totò, Peppino e la Malafemmena”.
Giovedì 30 agosto alle ore 21.15 nella Sala delle Stilate dell'Abbazia di Pomposa, in partnership con la nota rassegna musicale “Musica Pomposa”,il concerto “Sotto Le Stelle del Jazz”, con il Luca di Luzio Blue(s) Room Trio, completato dall'hammondista Sam Gambarini e dal batterista Max Ferri e con, special guest, il sassofonista Max Ionata e il trombettista Gianni Ferreri. La formazione, guidata dall’apprezzato chitarrista pugliese, trae ispirazione dal sound dei mitici organ trio anni ’60 corroborato da protagonisti quali Grant Green, Kenny Burrell, Jimmy Smith e Jack McDuff. Il repertorio alternerà brani della tradizione afroamericana a pezzi contemporanei sapientemente arrangiati dall’estro del band leader. Per l’occasione il trio ospita il sassofonista Max Ionata, considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea e Gianni Ferreri, trombettista e direttore d'orchestra presente da 30 anni nel mondo della musica jazz e non solo.

Tra i partner: Oasi Canneviè, Resort Oasi Bianca, Azienda Agricola La Giraldina, L’Ippogrifo A.S.D., La Via del Volano R&B, Ristorante Pizzeria Abbazia di Pomposa, Enobrasserie Vo D’Or, Azienda Agricola Corte Madonnina, Panificio Granato, Panificio Biolcati, Diamond Coffee, Grafica Hexagon.
Sostengono l’iniziativa: Pasini Mobildesign, Falegnameria Gilli, Punto Moda Italian Fashion.

CONTATTI
Associazione culturale JAZZLIFE
info@jazzlife.it- www.jazzlife.it Tel. 335.1340537
Ufficio Stampa JAZZLIFE: Fiorenza Gherardi De Candei
Tel. 328.1743236 fiorenzagherardi@gmail.com









]]>
SABATO: concerto a LIDO DI SPINA duo ALESSANDRO SCALA-LUCA DI LUZIO Fri, 23 Jun 2017 12:07:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437738.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437738.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Sabato Luca Di Luzio e Alessandro Scala: sinergico duo in concerto a Lido Di Spina (Fe)
  



Sabato 24 giugno dalle ore 19 al Bagno Capanna - Marepineta di Lido di Spina (Ferrara) in concerto il chitarrista Luca di Luzio e il sassofonista Alessandro Scala 
Due musicisti, da tempo compagni di palco, che per questo concerto propongono la formazione duo per sonorità
 che spaziano da jazz al blues.
Durante il concerto è possibile cenare: prenotazioni telefoniche ai numeri 
329.2153862 339.2715534
Alessandro Scala è un 
valente sassofonista  e compositore della scena jazz nazionale apprezzato per il suo suono personale e versatile. I suoi progetti attraversano 
jazz, bossa nova, funk, blues, collaborando con musicisti di fama nazionale e internazionale come Bob MosesJoe GarrisonMarilyn MazurSandro SattaAMR big bandBruno Tommaso,  Eugenio Colombo (Musica in gioco), Ti Sha Man Nah sax quartetJimmy Owens, Piero Odorici, Marco Tamburini.
Luca di Luzio è un chitarrista dalla formazione eclettica e dallo stile versatile. Suona l'elettrica, l'acustica, la classica e spazia dagli standard alla bossa nova fino al funky, passando per il fusion ed il blues. Ha un talento creativo ed è impegnato in numerosi progetti musicali in cui collabora con molti artisti internazionali.Nel corso della sua formazione musicale da chitarrista ha frequentato seminari e masterclass con Pat Metheny, Mike Stern, Mick Goodrick, Jim Hall, Joe Diorio, John Abercrombie. Nell'ambito della sua carriera concertistica ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali tra cui: Marco Tamburini, Max Ionata,  Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Massimo Manzi, Javier Girotto, Teo Ciavarella, Giancarlo Schiaffini e si è esibito in numerosi festival ed eventi internazionali in Europa e negli USA. 

INFO E CONTATTI
Sabato 24 giugno ore 19 - ingresso gratuito
Bagno Capanna , Villaggio Mare e Pineta - Lido di Spina 

Via delle Acacie, 67  Prenotazione cena: 
Cell.: 329.2153862  339.2715534

Ufficio Stampa Luca di Luzio: Fiorenza Gherardi De Candei
tel. +39.328.1743236  fiorenzagherardi@gmail.com


]]>
Pimphüten e scarpe in colori vestiti gelato gillne.it Fri, 23 Jun 2017 08:27:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437699.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437699.html cnaodac cnaodac
Miuccia Prada mantiene la fiamma per volantino modo senza paura.
Non capita spesso che si va ad una sfilata di moda e l'arredamento è marangone dal ciuffo viola.

Poi nessuno ha lo spirito unico di Miuccia Prada, che ha tutto il Conseil Economique et Social environnemental come una camera da letto adolescenti per il suo show Miu Miu, l'ultimo giorno della settimana della moda parigina imbottito.
La roba morbido impostare il tono per una collezione funktastische che ha portato il cattivo gusto al bene, con pellicce finte, cappotti vigorosi di controllo, Pimphüten e scarpe in colori gelato, vestiti gocciolanti in cristalli e trucchi intarsiati retrò con modelli ripetitivi di Kitty Cat A telefoni principessa
E 'stato lo stesso spirito indie che abbiamo visto nella collezione Marc Jacobs a febbraio a New York. Ed è stato un pick-up-up di moda alla fine della coda di una settimana parigina, che è stato caratterizzato dal pragmatismo sulle passerelle. In risposta abiti estivi, i tempi forse difficili, hanno mostrato la maggior parte delle principali case come Dior, Chanel, Chloe e Stella McCartney non troppo sorprendente, ma certamente sartoria vendibile e classici remixati.

Ma non senza paura della moda Miuccia aviatore. Questo è stato un momento raro e benvenuto di follia, per le scarpe - sfocata Wuzzy caramelle da Muppet pelliccia e cristalli, i 4 anni di età e 40 anni di età dovrebbe essere altrettanto croce con gioia.

]]>
debout dans une robe à manches longues blanche par Christian Siriano Fri, 23 Jun 2017 04:50:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437688.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437688.html nior nior
Il est certainement pas « dangereux » dans ce assommoir.
Issa Rae a brillé pour son premier Golden Globe Awards, qui ont eu lieu le dimanche au Beverly Hilton à Beverly Hills.
L'actrice, qui a été appelé par Ayanna robe fille d honneur mariage, se tenait dans une robe à manches longues blanche par Christian Siriano. Ayanna travaille également avec Rae sur Insecure en tant que concepteur de costumes du spectacle.
Rae est nominé pour son premier Golden Globe Award pour son rôle dans Insecure. Les 31 ans, qui est également producteur exécutif de la comédie à succès de HBO, est à côté de Rachel Bloom (fou Ex-Girlfriend), Julia Louis-Dreyfus (Veep), Sarah Jessica Parker (divorce) robe demoiselle d honneur pour mariage, Gina Rodriguez (Jane la Vierge ) et Tracee Ellis Ross (Black-ish) pour la meilleure performance d'une actrice dans une série télévisée - comédie ou comédie musicale.

Les 74e Golden Globe Awards - organisée par Jimmy Fallon - airs dimanche, 8 Janvier à 8 h HE / 17 heures PT sur NBC.

]]>
Spettacolo "LorcAnarchico": omaggio a Federico García Lorca, sostenuto da Regione Lazio Wed, 21 Jun 2017 15:09:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437443.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437443.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
"LorcAnarchico": le arti si uniscono per omaggiare Federico García Lorca in uno spettacolo unico
VENERDI 30 GIUGNO ORE 20.30
CASA DELLE DONNE LUCHA Y SIESTA, ROMA
INGRESSO GRATUITO

  
​   
Dopo il successo del 2015 al Teatro Argentina, la manifestazione itinerante e multiartistica Le Arti si sFogliano sostenuta dalla Regione Lazio venerdì 30 giugno presenta per la sua seconda edizione un nuovo allestimento dello spettacolo "LorcAnarchico", scritto e diretto da Federica Altieri e dedicato a Federico García Lorca.
Location, la Casa delle Donne Lucha y Siesta di Roma, nel quartiere di Cinecittà: un luogo speciale di accoglienza e sviluppo culturale.
In "LorcAnarchico" la musica, l’interpretazione, la danza, il canto, ricordano con passione uno dei poeti più liberi del nostro tempo con uno spettacolo di grande effetto, intenso e coinvolgente in tutta la sua durata, a 81 anni dalla sua morte, dove i diversi generi s’incontrano, dialogano, rendono omaggio al poeta, all’uomo, alla sua anima.
Grande interprete, l'attrice Maria Letizia Gorga come voce recitante, insieme ad Andrea Pace e Cristiano Poli Cappelli impegnati alla chitarra classica e flamenca, al sassofonista Marcello Allulli, ai ballerini di flamenco Simona Altieri e Gianni Vacca e con la partecipazione di Maria D'Aquilio, Roberta Carnevali, Angela Morsani, Rita Chinzari, Daniela Mariantoni, Monica Massimetti della Scuola Studio 
Danza Movimento In di Rieti.

Lo spettacolo sarà accompagnato dalla mostra fotografica di Emilia De Leonardis
dalle opere pittoriche di Raffaele Valeri.
Appuntamento dalle 19.30 per l'apericena, inizio spettacolo ore 20.30. Ingresso gratuito.

CONTATTI
Casa delle Donne Lucha y Siesta, via Lucio Sestio 10, Roma
appercezioni2004@gmail.com Tel. 347.1961384
Ufficio Stampa: Fiorenza Gherardi De Candei fiorenzagherardi@gmail.com 
Tel. 328.1743236






]]>
Andrea Pozza Trio “Jazz by the river” Ponte Sant’ Angelo 23 giugno ore 21 Roma Wed, 21 Jun 2017 09:52:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437390.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437390.html Stefania Schintu Stefania Schintu Venerdì 23 giugno, il pianista genovese, Andrea Pozza presenta “Siciliana” al Jazz by the River – Seafood & Sushi Restaurant and Lounge del Gregory’s Jazz Club (Sotto Ponte Sant’Angelo, sulla riva del Tevere). Il nuovo album in trio di Pozza è un omaggio ai grandi pianisti compositori che hanno segnato in maniera indelebile la storia della musica, dal ‘600 ad oggi, da Bach a Chick CoreaRegistrato in Inghilterra con con Andy Cleyndert al contrabbasso e Mark Taylor alla batteria (due tra i più importanti e quotati musicisti della scena jazzistica inglese ed americana), è pubblicato dall’etichetta inglese Trio Records. Per il concerto romano, il pianista genovese si avvarrà della preziosa collaborazione di Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria.

Il pianismo di Pozza è caratterizzato da uno stile elegante, attento ai colori, alle sfumature, in perfetto equilibrio fra la solidità di un impianto formale di stampo europeo e l’inventiva fresca e ammaliante di un sound oltre oceanico. Il trio propone un repertorio ispirato alle musiche dei pianisti compositori, da qui la scelta di “Siciliana” di Bach, che da il titolo al cd; “Bolivia” di Cedar Walton; “Quiet Now” di D. Zeitlin, reso celebre da Bill Evans; “Isfahan” di Billy Strayhorn; “Celia” di Bud Powell; e “We See” di Thelonius Monk. Tra i grandi compositori dei giorni nostri verrà proposto “Windows” di Chick Corea. Non mancheranno anche brani dello stesso Andrea Pozza composti per il trio: “Fleeting Visions” e “Tango For Sebastian”, brano dedicato a Bach e costruito sulla struttura armonica del tema della Variazioni Goldberg in tonalità minore». Oltre ai brani presenti nell’album “Siciliana”, il trio propone anche brani tratti dai più diversi repertori, dalla musica classica al pop, dalla bossa nova a, naturalmente, l’immenso song book degli standard jazz.

Andrea Pozza ha una solida carriera nazionale ed internazionale che lo ha visto protagonista in Estremo Oriente, in America ed in Europa. Pianista genovese è attualmente riconosciuto dalla critica e dal pubblico come una delle personalità più rappresentative in ambito jazz attualmente in circolazione. Musicista eclettico capace di affrontare con grande disinvoltura qualsiasi repertorio, è sia leader carismatico sia partner ideale per grandi artisti che trovano in lui empatia e innato interplay. Andrea Pozza ha debuttato a soli 13 anni e da allora si è esibito al fianco di alcuni “mostri sacri” della storia del jazz: Harry “Sweet” Edison, Bobby Durham, Chet Baker, Al Grey, George Coleman, Charlie Mariano, Lee Konitz, Sal Nistico, Massimo Urbani, Luciano Milanese e molti altri ancora. Intensa la sua attività concertistica che lo porta costantemente in tour in Italia e in Europa, dalla Gran Bretagna alla Svizzera, dalla Germania al Portogallo, alla guida delle formazioni a suo nome. Pozza collabora stabilmente, tra gli altri, con Enrico Rava, Fabrizio Bosso, Scott Hamilton, Steve Grossman, Tullio De Piscopo, Dado Moroni, Ferenc Nemeth, Bob Sheppard, Antony Pinciotti, Furio Di Castri e tanti altri. Andrea Pozza è inoltre protagonista di numerosi progetti discografici a suo nome, tra questi, l’album più recente si intitola “Siciliana” realizzato in trio con Andrew Cleyndert e Mark Taylor (Trio Records, Inghilterra, 2016), preceduto da “I Could Write a Book” (Gennaio 2014) e “Who cares?” (Dicembre 2014) in super audio cd e vinile, in duo con Scott Hamilton“A Jellyfish From The Bosphorus” (ABEAT REC, 2013) in trio, inciso tra l’Italia ed il Regno Unito e “Gull’s Flight”(ABEAT REC, 2011) realizzato con l’Andrea Pozza European Quintet e che coinvolge i musicisti inglesi e olandesi.

Ufficio Stampa Andrea Pozza: Top1 Communication Press Office
Per interviste e recensioni album: segreteria@top1communication.eu

Cell. +39 347 0082416

]]>
PREMIO LUTTAZZ Manuel Magrini in finale al BLUE NOTE MILANO Tue, 20 Jun 2017 17:24:17 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437314.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437314.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Manuel Magrini in finale per il Premio Lelio Luttazzi 


Il giovane pianista italiano è in finale tra i Pianisti Jazz per il Premio Lelio Luttazzi: il 28 giugno si esibirà al Blue Note Milano insieme agli altri concorrenti.

DOWNLOAD CARTELLA STAMPA + FULL ALBUM




I
l giovane pianista Manuel Magrini, uno dei talenti della nuova generazione jazz italiana, è in finale al Premio Lelio Luttazzi.
Mercoledì 28 giugno si esibirà al Blue Note di Milano con gli altri concorrenti della sezione Pianisti Jazz di fronte alla giuria formata da Amara, Rita Marcotulli, il produttore Carlo Avarello ed esponenti della Fondazione Lelio Luttazzi.  
Precedentemente è stato vincitore al Fara Music Festival del Premio come miglior solista e miglior gruppo con il suo Manuel Magrini Trio, mentre in ambito pop ha vinto il concorso Rai Demo 2010 condotto da Michel Pergolani e Renato Marengo, come strumentista e coarrangiatore nel gruppo di Tom Bangura.
Protagonista di molti Festival nelle location più illustri della scena musicale italiana - Umbria Jazz, Villa Celimontana, Casa del Jazz di Roma, Young Jazz Festival, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Bologna Jazz Festival, Iseo Jazz, Auditorium Parco della Musica - Manuel Magrini ha suonato con grandi nomi del jazz tra cui Ares Tavolazzi, Ellade Bandini, Gabriele Mirabassi, Fabio Zeppetella, Maurizio Giammarco, Achille Succi, Massimo Manzi, Paolo Damiani, Enrico Intra, Rosario Giuliani, Enrico Rava, John Arnold e Jonathan Kreisberg.
Attualmente, è in tour con il suo album in piano solo "Unexpected" prodotto da Encore Jazz, che ha già presentato con successo in due edizioni del Piano City di Milano, al Teatro La Fenice di Venezia, in Turchia oltre che in altri palchi italiani. Prossimamente sarà impegnato in alcuni concerti in Scozia e in alcune città italiane tra cui Venezia, Perugia, Spoleto e Corciano, dove con la Corciano Festival Orchestra interpreterà la "Rapsodia in Blu" di Gershwin.
"Unexpected" presenta un carattere strettamente autobiografico“parla della mia storia, piena di eventi ed incontri che non avrei mai immaginato di fare e che mi fanno sentire parte di un bellissimo disegno”.

Imprevista è stata anche la genesi del disco, nata da una proposta di Roberto Lioli e Vittorio Bartoli dell’etichetta Encore Jazzaffascinati dal grande talento di questo giovanissimo fuoriclasse.

La tracklist è composta da 13 brani, con nove composizioni originali e quattro arrangiamenti di brani noti: “In walking bud” di Thelonious Monk, “Dolcenera” di Fabrizio De’ Andrè, “Gloria’s step” di Scott LaFaro e “A child is born” di Thad Jones.

Classe 1990 e diplomato al Conservatorio F. Morlacchi” di Perugia, Manuel Magrini si interessa presto alla musica jazz e inizia a studiarla ed approfondirla seguito dal maestro Ramberto Ciammarughi, collaborando con moltissime formazioni e tenendo concerti sia in Italia che all’estero.

Dal 2014 fa parte dell'Orchestra Nazionale dei Giovani Talenti del Jazz organizzata dal Teatro Puccini di Firenze, Siena Jazz e Music Pool, costituita dai migliori studenti del dipartimento di jazz di tutti i Conservatori d'Italia con la quale ha già suonato in importanti palchi come il teatro Piccolo Strehler di Milano e l'Obi Hall di Firenze; nello stesso anno Manuel vince una borsa di studio al Fara Music Festival per studiare al Collective School of Music a New York.


LINK E CONTATTI

Ufficio stampa: Fiorenza Gherardi De Candei Tel. +39 3281743236  E-mail fiorenzagherardi@gmail.com


 













]]>
Comunicati i finalisti del Premio Marco Tamburini Tue, 20 Jun 2017 15:33:46 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437294.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437294.html Bruno Candita Bruno Candita Comunicati i finalisti del Premio Marco Tamburini

La giuria sarà presieduta da Gegè Telesforo

 

 

La Direzione artistica del “Premio Marco Tamburini”, promosso da RovigoBanca e dal Conservatorio Statale di Musica “Francesco Venezze”, ha comunicato i nomi dei gruppi selezionati per partecipare alla fase finale dell’edizione 2017 del concorso nazionale.

La manifestazione, in programma a Rovigo il prossimo 16 luglio, intende onorare la memoria dell’indimenticabile trombettista, docente del Conservatorio di Rovigo e musicista di spessore internazionale, con lo scopo di individuare formazioni jazz emergenti, composte da due a otto musicisti, contribuendo allo sviluppo della loro carriera artistica e alla diffusione della musica jazz.

Dopo aver valutato il numeroso materiale pervenuto alla segreteria del premio, inviato da numerosissime formazioni italiane, la commissione ha scelto i seguenti finalisti, che si esibiranno presentando brani composti da Marco Tamburini: Aldo Bertolino Trio (Primavera); Di Teodoro/Parissi Duo (My life is now); Emanuele Filippi Quintet (Capolinea); Francesco Minutello Quartet (Napoli); L.E.G.S. (Giochi di luci); Off-Set Quartet (Nebbie); Tool Jay Quartet (Ostuni); Traversa/Saggin/Cogo Trio (Rifugi).

La commissione ha altresì individuato la formazione di riserva, utile in caso di rinuncia alla partecipazione da parte di uno dei gruppi selezionati. Si tratta dell’Epoque Jazz Trio (Rifugi), risultato posizionato in ordine di classifica immediatamente dopo gli otto prescelti.

I concorrenti, per conquistare l’ambito riconoscimento, si sfideranno dal vivo nel corso della seconda serata del IV Festival “Jazz nights at Casalini’s garden – Memorial Marco Tamburini”. La giuria, composta dal direttore e da alcuni docenti del dipartimento jazz del Conservatorio “Venezze”, sarà presieduta da Gegè Telesforo.

«Come sempre – ha dichiarato il direttore artistico Stefano Onorati - la scelta della commissione non può e non deve assolutamente rappresentare per i musicisti esclusi dalle finali un giudizio di demerito artistico, considerato l'elevato tasso tecnico dimostrato da tutti i gruppi iscritti alle selezioni. A tutti questi va il nostro sentito ringraziamento per la professionalità dimostrata nel preparare il materiale da inviare alle selezioni e per la professionalità dimostrata nell'attenersi scrupolosamente all'iter richiesto».

 

Rovigo, 20 giugno 2017

]]>
FABIO GIACHINO in LIBANO per rappresentare la cultura italiana Tue, 20 Jun 2017 10:21:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437217.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437217.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Fabio Giachino in Libano per rappresentare la cultura italiana 

E' uno degli artisti italiani più richiesti, ormai anche a livello internazionale: di ritorno da Nepal e Stati Uniti, dal 20 al 24 giugno Fabio Giachino sarà in Libano per rappresentare la cultura italiana insieme al suo pluripremiato Fabio Giachino Trio. 



 

Fabio Giachino si sta affermando sempre di più anche sulla scena internazionale come uno dei pianisti e compositori più richiesti: di ritorno da New York e dal Nepal, è già in partenza per il Libano per rappresentare la cultura italiana.
Pluripremiato sia in Italia che all'estero per la sua tecnica e la sua capacità espressiva, è attualmente in tour con il suo ultimo album "North Clouds" insieme a un nuovo trio danese, mentre continua l'infinita serie di concerti con il suo Fabio Giachino Trio - completato da due fuoriclasse del jazz italiano, il contrabbassista Davide Liberti e il batterista Ruben Bellavia - vincitore anch'esso di diversi premi e riconoscimenti tra cui il Premio Speciale come "BEST BAND" al "Bucharest International Competition 2014", il premio "Fara Music Jazz Live 2012" (sia come miglior solista che come miglior gruppo), il premio "Barga Jazz Contest 2012" ed il "Premio Carrarese Padova Porsche Festival 2011".
In seguito a un'ottima collaborazione con l'Ambasciata Italiana in Danimarca, Giachino è stato chiamato in rappresentanza della cultura italiana 
presso la Festa della Musica in Libano il 21, 22 e 23 giugno 2017il 21 giugno a Beirut presso la “main location” delle Terme Romane, il 22 giugno a Tripoli presso l’AZM Cultural Center, in collaborazione con la Società Dante Alighieri - Comitato di Tripoli e l’Institut Français di Tripoli, il 23 giugno a Dbayeh presso l’AGBU Demirdjian Center, in collaborazione con l’AGBU-Armenian General Benevolent Union.
Insieme al suo Fabio Giachino trio, eseguirà sia musiche originali sia brani tra le celebri colonne sonore del M° Ennio Morricone.


Dalle liner notes di Paolo Fresu per il suo ultimo album "North Clouds":

"Fabio Giachino costruisce con North Clouds un’opera di grande maturità e apertura stilistica.
Conoscevamo la sua bravura e la sua abilità pianistica ma, in questa opera, risalta la sua progettualità e la disposizione agli incontri artistici che contribuiscono a tessere una tela multicolore. (...) Seppure giovanissimo Fabio dimostra una intelligenza fuori dal comune e questa si rivela all’ascolto delle otto tracce di North Clouds tra la classicità di Ellington (straordinario suono quello di Benjamin Koppel su “Azalea”), il sudamerica di “Charlottenlunde” (grazie agli ottimi interventi del bandoneon di Paolo Russo), il ritmo dondolato di “Dreaming Waltz” e i due classici piano trio di “My Journey” e “North Clouds” dove la sua tecnica e sensibilità pianistica si esprime al massimo. (...)
North Clouds mostra la sfaccettatura policromatica della personalità di Fabio ma non riesce a
fotografarla appieno…Come le nuvole dei cieli del Nord Giachino si muove infatti in velocità spinto dal vento della

curiosità e della passione. Vento che, ne siamo certi, lo porterà lontano."

 

Classe 1986, grande talento e pianista di riferimento della nuova generazione jazz italiana, Fabio Giachino è stato scelto per rappresentare la città di Torino in due eventi istituzionali a Bruxelles e Barcellona. Da giugno a settembre è stato ospite dell'Ambasciata Italiana a Copenaghen per una residenza artistica assegnata dal MIDJ- Associazione Italiana Musicisti di Jazz con il sostegno di JAZZIT.

Si è esibito in festival e club in Francia, Svizzera, Inghilterra, Repubblica Ceca, Polonia, Turchia, Romania, Canada, U.S.A e tutta Italia collaborando con grandi artisti tra cui Dave Liebman, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Rosario Giuliani, Emanuele Cisi, Maurizio Giammarco, Aldo Mella, Marco Tamburini, Dino Piana, Enzo Zirilli, Aldo Zunino, Dusco Goycovitch, Javier Girotto, Miroslav Vitous, Paolo Russo, Achille Succi, Benjamin Koppel, Mark Nightingale, Roberto Taufic, Juan Carlos Calderin. 

Con il Fabio Giachino trio da diversi anni è in continuo spostamento per un lunghissimo tour di promozione dei vari album "Introducing MySelf", "Jumble Up", "Blazar", "Balancing Dreams". 

Nel 2015 ha firmato la colonna sonora del film-documentario "Compro Oro. Vivere jazz vivere swing" dedicato alla Torino jazz degli anni '60 e '70, con la partecipazione di Piero Angela, Pupi Avati, Enrico Rava e altri artisti.

Negli anni Giachino è stato insignito di importanti riconoscimenti a livello nazionale e internazionale: il "Premio Internazionale Massimo Urbani 2011", il "Premio Nazionale Chicco Bettinardi 2011" e il Red Award "Revelation of the year 2011" JazzUp channel; inoltre, nel 2011, 2012, 2013, 2014, 2015 è stato votato tra i primi 10 pianisti italiani secondo il referendum "JAZZIT Awards" indetto dalla redazione della rivista JAZZIT.

 

LINK

www.fabiogiachino.com - www.toskyrecords.com
Teaser "North Clouds": 
http://bit.ly/NorthClouds_Trailer 

 

CONTATTI

Ufficio Stampa Fabio Giachino: Fiorenza Gherardi De Candei

Tel: +39 328 1743236  E-mail: fiorenzagherardi@gmail.com

















]]>
Une fois que vous avez choisi une robe de mariée Mon, 19 Jun 2017 05:07:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437009.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/437009.html janse janse QUE CONSIDÉRER QUAND CHOISISANT UN NOUVEAU ROBE DE MARIAGE
L'achat d'une nouvelle robe de mariée est l'un des moments les plus touchants et les plus agréables pour la mariée lors des préparatifs de mariage. Afin de ne pas se perdre dans la mer des tissus, de la dentelle et des arcs blancs de neige, il est préférable de considérer un certain nombre de conseils pratiques qui vous aident à chercher une robe plus efficacement.
Vous devriez commencer à chercher une robe de mariée 6-8 mois avant le mariage. Selon la saison, les délais peuvent varier. Cependant, n'hésitez pas trop.
Avant de faire du shopping, il est préférable d'afficher des photos des robes de mariée dans le magasin de mariée digne de confiance pour se familiariser avec les tendances modernes de la robe de mariage.
Lors de l'évaluation de la qualité de la robe, veuillez noter les aspects suivants:
Les coutures et les points de suture doivent être lisses et soignés.
Tous les bords doivent être soigneusement cousus.
C'est le meilleur quand les perles, les broderies et autres éléments décoratifs sont soigneusement cousus, pas collés.

Choisir une robe de mariée, considérer les caractéristiques particulières de la saison lorsque le mariage aura lieu.

Une fois que vous avez choisi une robe de mariée, vous devriez essayer complètement. C'est-à-dire, vous devez glisser, cocher ou corser votre robe. Seulement de telle manière Robeme.com, vous pourrez évaluer si une robe de mariée s'intègre bien.
Lorsque vous essayez une robe, faites autant de mouvements que possible. Ainsi, vous devriez marcher sur et en arrière, asseyez-vous sur une chaise et mettez vos mains en main. Une robe ne doit pas frotter, s'adapter trop étroitement, gêner les mouvements ou provoquer des gêneurs.
Il est préférable d'acheter tous les accessoires de mariage (voile, coiffes, gants, etc.) avec une robe.
Le magasin Ingrida Bridal appartient aux meilleures boutiques de mariage à plein service situées à Londres. Dans notre boutique de mariage, vous trouverez une large gamme de robes de mariée différentes. Et parmi toute cette variété de robes, nous vous aiderons à choisir une nouvelle robe de mariage idéale, ce qui vous rend le fascinant, souhaitable et le plus beau le jour de votre mariage. Nous mettons toujours à jour notre gamme de robes de mariée. Nous offrons de nombreuses robes exclusives, pas trop appréciées. Une nouvelle robe de mariée à couper le souffle vous attend ici!

]]>
Martedì 20 CERVIA IN JAZZ in concerto Luca di Luzio Blue(s) Room Trio Sat, 17 Jun 2017 10:39:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436978.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436978.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Luca di Luzio protagonista di Cervia in Jazz con il suo Luca di Luzio Blue(s) Room Trio 


MARTEDI 20 GIUGNO ORE 21.30
PIAZZA PISACANE - CERVIA

LUCA DI LUZIO - CHITARRA
SAM GAMBARINI - ORGANO HAMMOND
MAX FERRI - BATTERIA

  


Martedì 20 giugno il chitarrista e compositore Luca di Luzio sarà protagonista della rassegna Cervia in Jazz con il suo Luca di Luzio Blue(s) Room Trio, completato da Sam Gambarini (organo hammond) e Max Ferri (batteria). La formazione, guidata dall'apprezzato chitarrista pugliese, trae ispirazione dal sound dei mitici organ trio anni ’60 corroborato da protagonisti quali Grant Green, Kenny Burrell, Jimmy Smith e Jack McDuff. Il repertorio alternerà brani della tradizione afroamericana a pezzi contemporanei sapientemente arrangiati dall’estro del band leader. Il concerto si terrà in piazza Carlo Pisacane a ingresso gratuito.

Luca di Luzio è un chitarrista dalla formazione eclettica e dallo stile versatile. Suona l'elettrica, l'acustica, la classica e spazia dagli standard alla bossa nova fino al funky, passando per il fusion ed il blues. Ha un talento creativo ed è impegnato in numerosi progetti musicali in cui collabora con molti artisti internazionali.Nel corso della sua formazione musicale da chitarrista ha frequentato seminari e masterclass con Pat Metheny, Mike Stern, Mick Goodrick, Jim Hall, Joe Diorio, John Abercrombie. Nell'ambito della sua carriera concertistica ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali tra cui: Marco Tamburini, Max Ionata,  Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Massimo Manzi, Javier Girotto, Teo Ciavarella, Giancarlo Schiaffini e si è esibito in numerosi festival ed eventi internazionali in Europa e negli USA.

INFO E CONTATTI
Martedì 20 giugno ore 21.30
Cervia in Jazz - piazza Carlo Pisacane, Cervia

Info e prenotazioni 347.3915270

Ufficio Stampa Luca di Luzio: Fiorenza Gherardi De Candei
tel. +39.328.1743236  fiorenzagherardi@gmail.com





]]>
DOMENICA Marina di Ravenna in concerto MODERN LATIN MOOD Fri, 16 Jun 2017 19:26:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436958.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436958.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Modern Latin Mood in concerto a Marina di Ravenna



Domenica 18 giugno la formazione Modern Latin Mood sarà in concerto al Bagno Lucciola-Marina di Ravenna - in viale delle Nazioni - dalle ore 18 nell'ambito della rassegna LuccioLive.

Nella formazione, il sassofonista Alessandro Scala, il percussionista Maurizio Asero, il batterista Max Ferri, il tastierista Sam Gambarini e il chitarrista Luca di Luzio
L'ingresso è gratuito, con possibilità di cena durante il concerto.
Info e prenotazioni: tel. 0544.530186.

CONTATTI
Ufficio Stampa Luca di Luzio: Fiorenza Gherardi De Candei

Tel. 328.1743236 fiorenzagherardi@gmail.com 


]]>
Festa Musica Roma 2017: THE SAXOPHONE TREE / Di Majo / Martini / Colonna / al 28Divino Jazz Club -Roma Fri, 16 Jun 2017 15:20:08 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436931.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436931.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club Il 21 giugno 2017 Roma festeggia la musica.
http://www.festadellamusicaroma.it/
Artisti, studenti, musicisti e amanti delle note potranno ascoltare,
suonare, cantare, divertirsi, organizzare concerti in piazze, cortili,
strade, parchi... e ovviamente anche al 28Divino Jazz !

Vi proponiamo per questa "festa" un progetto nato nel club, che in due anni
ha maturato il suo linguaggio, la sua ricerca,il suo lavoro.
Roba buona. #quality #live

MERCOLEDI 21 GIUGNO
ore 22.00
THE SAXOPHONE TREE
Marco Colonna : composition, Baritone Sax
Danielle Di Majo: Alto Sax
Claudio Martini : Tenor Sax

Tre sax, tre musicisti, tre anime legate alle sonorità blues e jazz che dal palco del 28Divino daranno fiato alle emozioni più pure dell'avanguardia afroamericana. Emanazione del lavoro "The Joyful Breath of the Dragon" il trio di sax è lo strumento per composizione legate all'avanguardia afroamericana, fortemente colorate di blues e potenti nel suono profondo dell'ensemble.Jazz nella sua essenza di denuncia e ricostruzione, con uno sguardo alle avanguardie ma con un profondo senzo di appartenenza al pubblico e all'ascoloto "emotivo"

-----------------------------------
28DiVino Jazz -
www.28divino.com
via Mirandola, 21 - 00182 Roma
Tel 340 8249718
Live a Ingresso Libero a Cappello

Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
IGVault's concentrate on the clients' requirements Fri, 16 Jun 2017 05:40:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436875.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436875.html Leila Leila We proclaim actual fantastic solutions, we highly combat versus unlawfully acquired online video game products (such as crawlers or hacks). That is the reason that we just provide our consumers the very best online video game gold, digital video game products, video game accounts as well as video game cards/keys, as well as make every effort in providing remarkable solutions throughout your entire getting procedure.Whether it gets on computer systems, gaming consoles or on mobile tools, IGVault is constantly below to assist you.

International Team
Our gamers come around the globe; so does our group, made up of English, French, German, Spanish, Italian and also Arabic participants.
Not just do they have intercultural & interaction abilities, they additionally share an usual rate of interest for video gaming, which enable them to be able to pay attention as well as recognize the gamers, then act appropriately. For any type of trouble, they could discover a service for you.

A variety of items.
Since we target at giving you with the very best solutions, it's just all-natural that, whatever the online gold, digital products, video game accounts you're seeking to enhance your video game experience, they could be located at IGVault, for all the video games you're playing: Dofus, Wakfu, Wow, runescape 07 gold, Aion, Guildwars 2, FIFA, and more.

A sophisticated commitment program.
Buoyed by our online reputation, we have actually been getting increasingly more consumers. At the end of 2014, we had actually invited greater than 1 million clients on our site. The commitment of the gamers matters to us, as it reveals us just how completely satisfied they are, as well as just what we could do to offer them also much better.
To reveal our thankfulness to our signed up participants, we have actually established up a special subscription incentive program, permitting them to profit fantastic benefits as well as enhancing their getting experience on IGVault.

A Special "Solution".
" This is video game solution!" is our mot we constantly stay available to give you with the most effective solutions whenever you require them.
By maintaining our site up-to-date, we could make certain a high end buying experience many thanks to a trustworthy and also safe deal system: your repayments along with any type of info provided to us are 100% safeguarded as well as will certainly never ever be gotten by any kind of 3rd parties.

]]>
possiamo sempre cucire un abito da sposa unico Fri, 16 Jun 2017 05:06:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436873.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436873.html fikpl fikpl abiti da sposa più brevi delizia sposato con seni piccoli. Inoltre, tutti i tipi di tessuto, appliques strass, ricamo o volant nella zona del torace sono ciò che queste spose hanno bisogno. Ragazze vita corti e sottili si incontreranno in splendidi abiti a vita alta della linea A. I drappeggi e altre decorazioni sono adatti anche.
Per le grandi mogli magre, è meglio scegliere ampie cinture e altri accessori dimensioni - tutto ciò che può dividere visivamente la figura. Tuttavia, essi devono prestare attenzione alle gonne gonfiate.
Al salone di nozze Ingrida, si capisce che la scelta del vestito da sposa più adatto è un compito difficile. Tuttavia, è in nostro potere per renderli compiti pre-matrimonio piacevoli. Offriamo una vasta gamma di idee da sposa. E uno di loro fa per voi sicuramente! Inoltre, possiamo sempre cucire un abito da sposa unico su misura per tutte le vostre esigenze e necessità. Noi crediamo che ogni donna è un mistero per un uomo.

Quindi Buyabiti.it, il matrimonio è una grande opportunità per sorprendere! Quindi, sorprendere il vostro amato con un abito da sposa squisita. Inoltre, abbiamo scelto il design più elegante e alla moda per voi!

]]>
Schmuck überstrahlt die Mode in vielen Fällen Fri, 16 Jun 2017 03:04:29 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436868.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436868.html leyo leyo Es war ein Oscars roter Teppich ohne ein Atemzug-Mode, außer für Halle Berry's überraschend neue lockige 'tun.
Sterne hielten die Dinge untertrieben, vielleicht um die stürmische politische Stimmung zu bewältigen. Vorbei waren die hohen Beinschlitze und fast nackte Blicke der Jahreszeiten vorbei. Klassiker schien das Schlagwort für die Nacht zu sein, mit Kirsten Dunst, Brie Larson und Taraji P. Henson alle, die Old Hollywood-inspirierte Blicke wählten. Dunst's schwarze Seide Faille Dior hob ihre Sanduhr Figur, als Henson Mitternachtsblau Samt benutzerdefinierte Alberta Ferretti tat ihre.


Ruth Negga, die eine benutzerdefinierte rote Spitze Valentino Kleid trug, führte eine "heidnische Göttin" nach ihrer Stylistin Karla Welch. Sie trug auch das heißeste Accessoire des Abends, ein blaues ACLU-Band. Negga's Kopfstück, eine benutzerdefinierte Rubinschöpfung von L.A. Juwelier Irene Neuwirth, war ihre krönende Herrlichkeit.

Schmuck überstrahlt die Mode in vielen Fällen, mit einzelnen Ohrringen, Ohr Crawler und Chokers blendenden Ohren und Ausschnitte auf Viola Davis und Busy Philipps. Jessica Biels gefiederte "Whispers of the Rainforest" Tiffany & Co. Halskette, die ihr blendendes Gold-und-Silber-KaufmanFranco-Kleid überragt, war das Stück zu schlagen.
http://www.mekleid.de/aermellos-ganzfigur-kapelle-schleppe-leger-knielang-brautjungfernkleid-mit-ribbon-p13493.html

]]>
STASERA Cettina Donato a Messina "Persistency-The New York Project" Thu, 15 Jun 2017 17:32:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436838.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436838.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Musica e impegno sociale: stasera Cettina Donato presenta a Messina "Persistency-The New York Project".


E' uscito il 10 marzo per AlfaMusic il quarto disco registrato a New York della compositrice, pianista e direttore d'orchestra Cettina Donato, presentato con un tour in Italia e all'estero. Di origine siciliana, da anni divide la sua carriera tra Stati Uniti e Europa. L'intero ricavato dalla vendita dei dischi sarà devoluto alla costruzione della Residenza "VillagGioVanna" in provincia di Messina. Stasera sarà live al Marina del Nettuno nell'ambito della rassegna "6 Jazz Pianos"





"Puoi raggiungere qualsiasi obiettivo tu abbia programmato ma ci vuole azione, persistenza e la capacità di guardare in faccia le tue paure. Questo è il motivo per cui ho chiamato il mio nuovo progetto "Persistency" (perseveranza) perché niente è impossibile e non abbiamo alcun limite. Noi stessi siamo il nostro limite. Dobbiamo soltanto credere un po’ di più in noi stessi. Mi auguro che le musiche di questo album siano di vostro gradimento perché sono state realizzate con amore e con il cuore."
Cettina Donato

Stasera la compositrice, pianista e direttore d'orchestra Cettina Donato presenta a Messina il suo nuovo album "Persistency-The New York Project" recentemente uscito con Alfa Music. Il concerto si terrà alle ore 21.30 al Marina di Nettuno nell'ambito della rassegna "6 Jazz Pianos" che vede protagonisti alcuni tra i pianisti di punta del panorama musicale italiano.
Registrato lo scorso settembre a Brooklyn, e presentato live in anteprima al Blue Note di New York, il disco nasce dal successo di precedenti collaborazioni di Cettina Donato con il grande batterista Eliot Zigmund, con il sassofonista Matt Garrison e il contrabbassista Curtis Ostle.  Per questo concerto, saliranno con Cettina Donato sul palco il sassofonista Nicola Caminiti, il contrabbassista Giuseppe Campisi, il batterista Emanuele Primavera.
Cettina ha deciso di devolvere tutto il ricavato della vendita dei dischi ad un progetto da lei fortemente voluto: la costruzione della Residenza “VillagGioVanna”, in provincia di Messina, destinata ad ospitare in maniera permanente bambini, ragazzi e adulti affetti da autismo e che non hanno il sostegno della propria famiglia. Il progetto comprende anche un grande spazio destinato alle attività musicali con uno studio dotato di strumenti, dischi, una sala cinema, un terreno che ospiterà animali domestici per la Pet Therapy ed anche una piscina. Previsto il supporto di medici, assistenti, infermieri, operatori.

Composto da otto tracce, questo nuovo lavoro ospita sette brani originali concepiti come grandi omaggi agli artisti più amati da Cettina Donato: George Gershwin, Thelonious Monk e Herbie Hancock - che più volte ha incoraggiato personalmente la stessa Cettina allo sviluppo della sua vena creativa - anche se a livello compositivo talvolta si discosta dalla tipica forma della jazz song. Valorizzato è comunque il senso della semplicità e della cantabilità, da sempre peculiarità della sua visione musicale. La tracklist ospita anche il brano "Lawns" di Carla Bley, con un mood che rispecchia musicalmente l'andamento dell'intero disco.

Il tour di presentazione del disco prevede date in Europa e Stati Uniti, con un calendario in continuo aggiornamento e con diversi musicisti ad avvicendarsi nella formazione trio e quartetto, tra cui Eliot Zigmund, Matt Garrison e Curtis Ostle per le date negli USA, Marton Juhasz, Matyas Hofecker, Vito di Modugno, Francesco Ciniglio, Luca Fattorini, Mimmo Campanale, Riccardo Fioravanti, Stefano Bagnoli, Nino Pellegrini e Vladimiro Carboni per le date in Europa.
Il primo concerto avverrà in piano solo a Budapest il 13 marzo alla Sala Giuseppe Verdi per l'Istituto Italiano di Cultura, mentre il 15 marzo Cettina sarà a Praga nello storico Reduta Jazz Club in trio con Marton Juhasz alla batteria e Matyas Hofecker al contrabbasso, sempre per un evento in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura. 
Il 30 aprile vi sarà il primo live in Italia alla Casa del Jazz di Roma, in occasione dell'International Jazz Day UNESCO.
Il 29 agosto tornerà negli Stati Uniti per un concerto a 
Kendall Square, Cambridge, e il 18 settembre a Boston per il Sounds of Italy Festival.

Cettina Donato da sempre divide la sua carriera tra Stati Uniti e Italia, luoghi nevralgici dove, tra jazz e classica, ha sviluppato un intenso percorso artistico, dalla composizione e direzione per orchestra, alla conduzione di formazioni come trio e quartetto, al piano solo, collaborando con molti artisti noti della scena internazionale.
Il JAZZIT Award 2015 ne riconosce i meriti annoverandola nella classifica dei migliori arrangiatori italiani. Un patrimonio di conoscenze ed espressività che in Italia diffonde anche attraverso una intensa attività didattica nei conservatori di Messina, Alessandria e Livorno.

CONTATTI
www.cettinadonato.com email: info@cettinadonato.com
Ufficio Stampa Cettina Donato: Fiorenza Gherardi De Candei Tel. 328.1743236 E-mail fiorenzagherardi@gmail.com
www.alfamusic.com

BIOGRAFIA CETTINA DONATO
Pianista, compositrice e direttore d’orchestra messinese, Cettina Donato si è distinta negli Stati Uniti e Canada per la grande raffinatezza e versatilità musicale nell’affrontare e fondere tra loro i diversi generi, in particolare classica, jazz e pop.

Ha ricoperto il ruolo di International President del Women In Jazz del South Florida, associazione volta alla promozione di musiciste e compositrici di tutto il mondo. Durante gli studi alla prestigiosa Berklee Music College di Boston, dove è si è laureata, è stata nominata "Best Jazz Revelation Composer and Performer" e ha ricevuto l'ambito Carla Bley Award for "Best Jazz Composer of Berklee College of Music".
In Italia ha collaborato come direttore, compositrice e arrangiatrice con varie orchestre tra cui l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, la New Talents Jazz Orchestra di Roma, l’Orchestra Giovanile “Città di Molfetta”, la Late Night Jazz Orchestra di Los Angeles e a Boston ha fondato la "Cettina Donato Orchestra" composta da musicisti provenienti dai cinque continenti. 
Si è esibita in importanti festival tra cui l’Umbria Jazz, è stata finalista al concorso Note Di Donna (Piacenza Jazz Festival) e si è piazzata seconda al Luca Flores Award come miglior jazzista italiano emergente.
Negli anni ha suonato con alcuni tra i didatti-jazzisti più importanti dell’area jazz, tra cui Eliot Zigmund, Stefano Di Battista, Fabrizio Bosso, Salvatore Bonafede, Ray Santisi, Laszlo Gardony, Joanne Brackeen, Greg Hopkins, Jackson Schultz, Ken Pullig, Dick Lowell, David Santoro, Adam Nussbaum, Hal Galper, Billy Harper, Ron Savage, Scott Free, Dario Deidda, Roberto Gatto, Ken Cervenka, Bob Pilkington, Marcello Pellitteri, Marco Panascia, Orazio Maugeri, Dado Moroni, Bob Mintzer, Garrison Fewell ed altri.
Negli Stati Uniti è stata impegnata come performer, bandleader e direttore di Big Band per diverse organizzazioni musicali, festival e jazz club tra New York, Los Angeles, Boston, Cambridge, Austin.
Il suo primo album “PRISTINE” ha ottenuto ottime recensioni da alcune tra le più importanti riviste di jazz italiane e straniere come Jazzit, Musica Jazz, Jazz Magazine, JazzTimes, Keep Swinging, JazzWise, Metronome, Boston Globe. Il secondo disco “CRESCENDO”, registrato con un’orchestra jazz e un quartetto di archi e che comprende sue composizioni originali, è stato premiato al Jazzit Award come uno dei migliori album internazionali del 2013.
Ha riscosso un notevole successo di vendite e di critica il suo terzo lavoro “THIRD” (Blue Art Management), uscito nel febbraio 2015, che comprende sue composizioni per jazz trio. Il quarto album "Persistency-The New York Project" feat. Eliot Zigmund è stato registrato a New York nel 2016 e presentato in anteprima proprio al Blue Note nella Grande Mela. I suoi live e dischi sono stati recensiti da importanti testate come Musica Jazz, Jazzit, Jazz Times, The Boston Globe, Jazz Wise (UK).
Diplomata in Pianoforte classico e laureata in Musica Jazz al Conservatorio “A. Corelli” di Messina, oltre che al Berklee Music College di Boston, Cettina è a sua volta impegnata sul fronte della didattica, come docente dei Conservatori di Livorno, Alessandria e Messina
E' inoltre laureata all'Università di Messina in Psicologia Sociale. 











]]>
Stasera a BERTINORO in concerto il chitarrista Luca di Luzio Blue(s) Room Trio Tue, 13 Jun 2017 10:35:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436433.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436433.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Luca di Luzio live a Bertinoro con il suo Luca di Luzio Blue(s) Room Trio 


MARTEDI 13 GIUGNO ORE 21.30
AGRITURISMO CASINA PONTORMO  >map
BERTINORO (FC)

LUCA DI LUZIO - CHITARRA
SAM GAMBARINI - ORGANO HAMMOND
MAX FERRI - BATTERIA




Stasera alle 21.30, l'Agriturismo Casina Pontormo a Bertinoro (FC) ospiterà il chitarrista Luca di Luzio, che sarà in concerto con il suo Luca di Luzio Blue(s) Room Trio, completato da Sam Gambarini (organo hammond) e Max Ferri (batteria). La formazione, guidata dall'apprezzato chitarrista pugliese, trae ispirazione dal sound dei mitici organ trio anni ’60 corroborato da protagonisti quali Grant Green, Kenny Burrell, Jimmy Smith e Jack McDuff. Il repertorio alternerà brani della tradizione afroamericana a pezzi contemporanei sapientemente arrangiati dall’estro del band leader. 

Luca di Luzio è un chitarrista dalla formazione eclettica e dallo stile versatile. Suona l'elettrica, l'acustica, la classica e spazia dagli standard alla bossa nova fino al funky, passando per il fusion ed il blues. Ha un talento creativo ed è impegnato in numerosi progetti musicali in cui collabora con molti artisti internazionali.Nel corso della sua formazione musicale da chitarrista ha frequentato seminari e masterclass con Pat Metheny, Mike Stern, Mick Goodrick, Jim Hall, Joe Diorio, John Abercrombie. Nell'ambito della sua carriera concertistica ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali tra cui: Marco Tamburini, Max Ionata,  Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Massimo Manzi, Javier Girotto, Teo Ciavarella, Giancarlo Schiaffini e si è esibito in numerosi festival ed eventi internazionali in Europa e negli USA.

INFO E CONTATTI
Martedì 13 giugno ore 21.30
Agriturismo Casina Pontormo - Bertinoro, via dei Cappuccini 460

Info e prenotazioni 0543.445699

Ufficio Stampa Luca di Luzio: Fiorenza Gherardi De Candei
tel. +39.328.1743236  fiorenzagherardi@gmail.com


]]>
Andrea Pozza in concerto a Londra con il suo album “Siciliana” registrato tra Italia e UK Mon, 12 Jun 2017 11:39:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436263.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/436263.html Stefania Schintu Stefania Schintu Arriva una nuova tournée (la quinta in tre anni) per uno dei migliori e più apprezzati pianisti della scena jazz nazionale ed internazionale, Andrea Pozza che ritorna in Inghilterra per quattro concerti nella capitale londinese. Andrea Pozza, presenterà il suo ultimo album “Siciliana” - un omaggio ai grandi pianisti compositori che hanno segnato in maniera indelebile la storia della musica, da Bach a Chick Corea, dal Seicento ai giorni nostri - realizzato in trio con Andrew Cleyndert (cb) e Mark Taylor (dr) per l’etichetta inglese Trio Records. Il tour che prenderà il via il prossimo lunedì 12 giugno al Ronnie Scott's Jazz Club, proseguirà fino a giovedì 15 giugno e farà tappa in alcuni tra i più prestigiosi jazz club di Londra.  Per questa occasione Andrea Pozza sarà accompagnato da alcuni tra i più conosciuti ed apprezzati jazzisti della scena musicale inglese: Dave Green al basso, Steve Brown e Shane Forbes alla batteria.

Di seguito le date del tour:

  • Lunedì 12 giugno Ronnie Scott's Jazz Club
  • Martedì 13 giugno Spike's Place Jazz Club
  • Mercoledì 14 Boisdale Belgravia
  • Giovedì 15 Saffron Walden

Andrea Pozza

Andrea Pozza vanta una solida carriera nazionale ed internazionale che lo ha visto protagonista in Estremo Oriente, in America ed in Europa. Musicista eclettico capace di affrontare con grande disinvoltura qualsiasi repertorio, è sia leader carismatico sia partner ideale per grandi artisti che trovano in lui empatia e innato interplay. Andrea Pozza ha debuttato a soli 13 anni e da allora si è esibito al fianco di alcuni “mostri sacri” della storia del jazz: Harry "Sweet" Edison, Bobby Durham, Chet Baker, Al Grey, George Coleman, Charlie Mariano, Lee Konitz, Sal Nistico, Massimo Urbani, Luciano Milanese e molti altri ancora. Andrea Pozza ha fatto parte del Quintetto di Enrico Rava (insieme a Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso e Gianluca Petrella, andando a sostituire Stefano Bollani) dal 2004 al 2008 col quale ha inciso per la ECM “The Words And The Days” (uscito nel 2007). Collaborazioni importanti anche quelle con Sal Nistico e Gianni Basso, con il quale ha collaborato stabilmente per più di 25 anni ed inciso numerosi cd, tra i quali particolarmente significativo quello interamente dedicato alla musica di Billy Strayhorn. Intensa la sua attività concertistica che lo porta costantemente in tour in Italia e in Europa, dalla Gran Bretagna alla Svizzera, dalla Germania al Portogallo, alla guida delle formazioni a suo nome. Pozza collabora stabilmente, tra gli altri, con Enrico Rava, Fabrizio Bosso, Scott Hamilton, Steve Grossman, Tullio DePiscopo, Dado Moroni, Ferenc Nemeth, Bob Sheppard, Antony Pinciotti, Furio Di Castri e tanti altri. Andrea Pozza è inoltre protagonista di numerosi progetti discografici a suo nome. L’album più recente si intitola “Siciliana” realizzato in trio con Andrew Cleyndert e Mark Taylor (Trio Records, Inghilterra, 2016). In precedenza ha pubblicato “I Could Write a Book” (gennaio 2014) e “Who cares?” (dicembre 2014) in super audio cd e vinile, in duo con Scott Hamilton; e “A Jellyfish From The Bosphorus” (ABEAT REC, 2013) in trio, inciso tra l’Italia ed il Regno Unito. Del 2011 è invece il suo esordio discografico con l’Andrea Pozza European Quintet, intitolato “Gull's Flight” (ABEAT REC, 2011) e che coinvolge i musicisti inglesi e olandesi.

 

Ufficio Stampa Andrea Pozza: Stefania Schintu Top1 Communication

Per interviste e recensioni album: segreteria@top1communication.eu

 

 

www.andreapozza.it  - www.facebook.com/andreapozzajazz

]]>