Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Jazz Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Jazz Sun, 26 Mar 2017 13:04:33 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/1 11 aprile AVELLINO: in concerto YAMANAKA ELECTRIC FEMALE TRIO Sat, 25 Mar 2017 19:22:09 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426568.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426568.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Ad Avellino arriva l'European Tour "The Spheres" dello spettacolare Yamanaka Electric Female Trio 
L'11 aprile il tour europeo "The Spheres" del trio guidato dalla prodigiosa pianista giapponese Yamanaka, stella della Blue Note Records, fa tappa in esclusiva per la Campania all'Auditorium del Conservatorio di Avellino "Domenico Cimarosa" per un evento di beneficenza organizzato dall'Associazione "I Senzatempo" in favore di ASITOI - Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta.





"Tra le pianiste più importanti e geniali del 21° secolo."
New York Times
“Uno dei più grandi talenti nel jazz degli ultimi decenni”. 
Jazz Life

Mercoledì 11 aprile alle ore 21 farà tappa all'Auditorium del Conservatorio "Domenico Cimarosa" di Avellino, in esclusiva per la regione Campania, l'European Tour 2017 "The Spheres" dello Yamanaka Electric Female Trio per un evento speciale di beneficenza organizzato dall'Associazione "I Senzatempo" in favore di ASITOI - Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta.
La formazione è guidata dalla strepitosa pianista giapponese Chihiro Yamanaka, stella della Blue Note Records - per questo progetto impegnata sia al pianoforte che al Fender Rhodes - ed è completata da una eccezionale ritmica femminile: Inga Eichler, al basso elettrico e al contrabbasso, originaria di Berlino ma londinese di adozione, e Karen Teperberg, una delle batteriste pop jazz più in voga della scena internazionale. Il trio, impeccabile e affiatato, ha realizzato un tour in Giappone incidendo l'album "The Spheres" live al Blue Note di Osaka nel 2015, e rientra in Europa ad aprile 2017 per nove date tra Italia e Inghilterra.

Quindici dischi all'attivo sulla prestigiosa Verve Records, e da gennaio 2015 con la leggendaria Blue Note Records, miglior pianista in Giappone e acclamata in USA, Chihiro Yamanaka si è imposta come tra le pianiste più importanti della scena jazz contemporanea. Nativa di Tokyo ma residente a New York, negli ultimi anni ha effettuato concerti in piano solo, in trio e con orchestra nei jazz festival e venue tra i più importanti al mondo e collaborando con artisti del calibro di lark Terry, Gary Burton, George Russell, Curtis Fuller, Ed Thigpen, Nancy Wilson, George Benson ed Herbie Hancock, esibendosi nelle venue e nei festival più importanti al mondo.
Swing, ritmo, Fender Rhodes sparsi tra le pieghe dei suoi brani: una giostra infinita di soluzioni musicali mai scontate, sostenute da una tecnica pianistica invidiabile e da uno stile impeccabile, per standard e piacevolissimi temi originali, con un grande senso della melodia.
Paragonata da alcuni critici a Petrucciani e Oscar Peterson, Chihiro Yamanaka è oramai una dei giovani musicisti più richiesti dal ghota del jazz internazionale. 
Più volte in Italia, Chihiro Yamanaka ha suonato nei migliori jazz festival e teatri italiani tra cui Umbria Jazz, Ravello Festival, Roma Jazz Festival, Bologna Jazz Festival, Auditorium Parco della Musica, Catania Jazz, Blue Note Milano. Lo scorso anno ha dedicato il tour al disastro che ha colpito Fukushima, città della sua famiglia e della sua adolescenza.

Inizia ad avvicinarsi al piano dall’età di 4 anni. Studia alla Royal Academy of Music in Gran Bretagna, per poi trasferirsi negli USA, dove si è diploma al prestigioso Berklee College of Music, dove ora insegna. Vive a New York dove suona regolarmente con le sezioni ritmiche afro/americane tra le più in voga, come Kendrick Scott alla batteria e Vicent Archer al basso.
Il suo album di debutto “Living Without Friday”, nel 2001, l’ha posta sin da subito tra le più gradite sorprese della scena musicale internazionale. 
George Russell l’ha definita “una musicista molto dotata e creativa” ed il magazine giapponese Jazz Life l’ha descritta come “uno dei più grandi talenti nel jazz degli ultimi decenni”. Nell'ottobre 2010 ha inaugurato l'evento di apertura del Roma Film Festival con un eclettico piano solo insieme al carismatico artista nipponico e mago dei turntables DJ KRUSH nello splendido scenario del Museo MAXXI di Roma completamente sold out. 
Dopo l'omaggio ad Oscar Peterson con "After Hours" pubblica "Forever Begins", edito dalla leggendaria Verve Records e registrato al prestigioso Avatar Studio di New York con Kendrick Scott e Ben William al basso, uscito in giugno 2010 per la Universal in Europa e Decca Records in USA
In luglio 2011 l’artista ha effettuato una tappa straordinaria per l'anteprima nazionale del tour all'Arena S.Giuliana a Perugia per Umbria Jazz Festival aprendo il set di Hancock/Shorter/Miller davanti ad una platea di circa 5.000 persone; recentemente si è esibita al prestigioso Lincoln Center di New York. 
Dopo il lavoro "Reminescence" per la Universal Japan e Decca Records in Europa e un inedito "Live in New York City", Chihiro ha composto "Because", un omaggio ai Beatles nel loro 50°anniversario, con una lettura intensa e personale di alcuni classici del quartetto di Liverpool. 
Da Gennaio 2015 ha firmato per la Blue Note Records con cui ha registrato "Somethin’ Blue" nel prestigioso studio dello Sterling a New York con Greg Talbi, storico ingegnere del suono. Il suo ultimo lavoro è "Guilty Pleasure" sempre per Blue Note. 

INFO E CONTATTI
Martedì 11 aprile ore 21 Auditorium "Conservatorio D. Cimarosa" - Via Circumvallazione, 156 Avellino
Infoline 345.3077160 - 333.7021234 E-mail: info.senzatempo@libero.it
BOOKING: 
Mario Berna - 
MBmanagement/ FreeformJazz
Fax: +39.0668135865  Twitter/freeformjazz
UFFICIO STAMPA: Fiorenza Gherardi De Candei Tel. 328.1743236 fiorenzagherardi@gmail.com 






]]>
Lunedì 27 AUDITORIUM MORRICONE spettacolo su ELEONORA DUSE Sat, 25 Mar 2017 15:47:56 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426565.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426565.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Lo spettacolo "Alla Riscoperta di Eleonora Duse" all'Auditorium "Ennio Morricone" dell'Università di Tor Vergata per la manifestazione Le Arti si sFogliano

 "
Un personaggio straordinario che ha interpretato il suo tempo riuscendo a divenire atemporale"

- ingresso gratuito -
LUNEDI 27 MARZO ORE 10.30 
AUDITORIUM "ENNIO MORRICONE"
FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA - UNIVERSITA' TOR VERGATA
VIA COLUMBIA, 1 ROMA
 - CON IL SOSTEGNO DELLA REGIONE LAZIO -



> IN ALLEGATO FOTO DEI PROTAGONISTI

Prosegue la manifestazione itinerante e multiartistica "Le Arti si sFogliano": la Regione Lazio, l’Università di Roma Tor Vergata Dipartimento Lettere e Filosofia e l'Associazione culturale Appercezioni presentano lo spettacolo "Alla riscoperta di Eleonora Duse" lunedì 27 marzo alle ore 10.30, presso l'Auditorium "Ennio Morricone" della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università, in via Columbia 1.

Un racconto sulla grande attrice Eleonora Duse oltre il teatro, tra scrittura e pensiero, tra allusioni e annotazioni: un personaggio straordinario che ha interpretato il suo tempo riuscendo a divenire atemporale. I suoi quaderni formano una trama suggestiva, rispecchiano i tormenti storico-politici; ma anche le speranze, le aspettative, le novità dell'epoca, tra quest’ultime il cinema. La chiamavano "divina" ma lei amava definirsi "figlia del popolo". 

Lo spettacolo, scritto e diretto da Federica Altieri con il coordinamento del Docente di Storia del Cinema Giovanni Spagnoletti, ricostruisce e fa ri­vivere quella che fra i due secoli fu "la grande conversa­zione" letteraria e teatrale del­l’Italia, non senza risonanze europee.
Interpretato dalla straordinaria attrice Maria Letizia Gorga, sarà musicato dal sassofonista Marcello Allulli e dal pianista Giovanni Ceccarelli.
La performance teatrale sarà seguita dalla proiezione del film muto "Cenere" del 1916, che sarà musicato dal vivo dai due musicisti: diretto da Febo Mari, il film è tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice Grazia Deledda, ed è l'unica apparizione cinematografica di Eleonora Duse.
"Non credevo che il cinematografo fosse un’industria fredda ma una vera manifestazione artistica in grado di allietare e rendere pensoso il pubblico, volli dunque animare tramite quel nuovo mezzo la vicenda umana."

L'evento sarà accompagnato dalle foto di Paola Favoino che per tutta la manifestazione creerà un percorso fotografico attraverso i luoghi che ospiteranno Le Arti si sFogliano: protagonista dunque la regione Lazio con le sue bellezze naturalistiche e culturali.
Al termine del film, il pubblico sarà invitato a prendere parte ad un rinfresco gratuito con prodotti tipici della Regione Lazio.

Ass. Cult. APPERCEZIONI
E-mail appercezioni2004@gmail.com Tel. 345.5232671
Ufficio Stampa: Fiorenza Gherardi De Candei 
E-mail fiorenzagherardi@gmail.com  Tel. 328.1743236

 

 















]]>
Lunedì 27 AUDITORIUM MORRICONE spettacolo su ELEONORA DUSE Sat, 25 Mar 2017 15:43:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426564.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426564.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Lo spettacolo "Alla Riscoperta di Eleonora Duse" all'Auditorium "Ennio Morricone" dell'Università di Tor Vergata per la manifestazione Le Arti si sFogliano

 "
Un personaggio straordinario che ha interpretato il suo tempo riuscendo a divenire atemporale"

- ingresso gratuito -
LUNEDI 27 MARZO ORE 10.30 
AUDITORIUM "ENNIO MORRICONE"
FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA - UNIVERSITA' TOR VERGATA
VIA COLUMBIA, 1 ROMA
 - CON IL SOSTEGNO DELLA REGIONE LAZIO -



> IN ALLEGATO FOTO DEI PROTAGONISTI

Prosegue la manifestazione itinerante e multiartistica "Le Arti si sFogliano": la Regione Lazio, l’Università di Roma Tor Vergata Dipartimento Lettere e Filosofia e l'Associazione culturale Appercezioni presentano lo spettacolo "Alla riscoperta di Eleonora Duse" lunedì 27 marzo alle ore 10.30, presso l'Auditorium "Ennio Morricone" della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università, in via Columbia 1.

Un racconto sulla grande attrice Eleonora Duse oltre il teatro, tra scrittura e pensiero, tra allusioni e annotazioni: un personaggio straordinario che ha interpretato il suo tempo riuscendo a divenire atemporale. I suoi quaderni formano una trama suggestiva, rispecchiano i tormenti storico-politici; ma anche le speranze, le aspettative, le novità dell'epoca, tra quest’ultime il cinema. La chiamavano "divina" ma lei amava definirsi "figlia del popolo". 

Lo spettacolo, scritto e diretto da Federica Altieri con il coordinamento del Docente di Storia del Cinema Giovanni Spagnoletti, ricostruisce e fa ri­vivere quella che fra i due secoli fu "la grande conversa­zione" letteraria e teatrale del­l’Italia, non senza risonanze europee.
Interpretato dalla straordinaria attrice Maria Letizia Gorga, sarà musicato dal sassofonista Marcello Allulli e dal pianista Giovanni Ceccarelli.
La performance teatrale sarà seguita dalla proiezione del film muto "Cenere" del 1916, che sarà musicato dal vivo dai due musicisti: diretto da Febo Mari, il film è tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice Grazia Deledda, ed è l'unica apparizione cinematografica di Eleonora Duse.
"Non credevo che il cinematografo fosse un’industria fredda ma una vera manifestazione artistica in grado di allietare e rendere pensoso il pubblico, volli dunque animare tramite quel nuovo mezzo la vicenda umana."

L'evento sarà accompagnato dalle foto di Paola Favoino che per tutta la manifestazione creerà un percorso fotografico attraverso i luoghi che ospiteranno Le Arti si sFogliano: protagonista dunque la regione Lazio con le sue bellezze naturalistiche e culturali.
Al termine del film, il pubblico sarà invitato a prendere parte ad un rinfresco gratuito con prodotti tipici della Regione Lazio.

Ass. Cult. APPERCEZIONI
E-mail appercezioni2004@gmail.com Tel. 345.5232671
Ufficio Stampa: Fiorenza Gherardi De Candei 
E-mail fiorenzagherardi@gmail.com  Tel. 328.1743236

 

 















]]>
AUDITORIUM 26 marzo: PILAR in concerto Thu, 23 Mar 2017 10:31:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426264.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426264.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Pilar torna in concerto all'Auditorium Parco della Musica
Domenica 26 marzo la poliedrica cantante, reduce da un tour in Canada, torna live al Teatro Studio dell'Auditorium Parco della Musica con una inedita formazione quartetto, per un viaggio emozionale tra canzone d'autore, jazz, world music ed eleganti lampi rock.

> IMMAGINI IN ALLEGATO

 

"Una voce magica, una delle più brave interpreti italiane (Claudio Fontanini, CineSpettacolo)

“Poche come lei sanno darti la sensazione del viaggio, dell’attraversamento musicale (Antonio Iovane, Just Kids)

"Intensità e sensualità da vendere (...), una voce meravigliosa e una capacità di scrittura invidiabile" (Fabio Antonelli, Bravonline) 

Un viaggio emozionale tra canzone d'autore, jazz, world music ed eleganti lampi rock: domenica 26 marzo Ilaria Patassini, in arte Pilar, torna sul palco del Teatro Studio "Gianni Borgna" dell'Auditorium Parco della Musica, a un anno e mezzo dal live di presentazione del suo terzo album "L'amore è dove vivo". 
Per questo concerto, la cantante ha scelto la formazione quartetto; con lei sul palco, tre fra i migliori musicisti della scena musicale romana: il pianista Roberto Tarenzi, il contrabbassista Andrea Colella, il batterista Alessandro Marzi.
Dalla personalità artistica multipla e sfaccettata, nonché interprete in cinque lingue - francese, inglese, portoghese e spagnolo oltre all'italiano - Pilar si autodefinisce "cantante da recital accademica e randagia". Dall'uscita dell'ultimo disco, si è naturalmente evoluta la sua percezione musicale: una fase di transizione che mira ad un prossimo album, e una vocazione naturalmente crossover che il pubblico ritroverà nelle sue interpretazioni sul palco del Teatro Studio
Pilar è reduce da un lungo tour in Italia e una tournée in Canada insieme ai musicisti italo-canadesi Michael e Roberto Occhipinti e al clarinettista americano Don Byron, con cui lo scorso dicembre si è esibita nelle location e nei festival canadesi più importanti, tra cui la prestigiosa Koerner Hall di Toronto, la ChamberFest di Ottawa, il Vancouver International Jazz Festival, il Saskajazz e il Toronto Jazz Festival.

Cantante, autrice e poliedrica performer, Pilar ha all'attivo tre album a suo nome: "L'amore è dove vivo" (Esordisco/Audioglobe, 2015), "Sartoria Italiana Fuori Catalogo”(Esordisco, 2011), Femminile Singolare” (VCM/01, 2007) e svariati featuring discografici. 
Hanno scritto per lei Bungaro, Pacifico, Mauro Ermanno Giovanardi, Sandro Luporini, Joe Barbieri, Tony Canto. Negli ultimi due anni ha svolto tournée in Italia e Canada calcando palchi importanti e prestigiosi club, fra gli altri Auditorium Parco della Musica di Roma, Blue Note di Milano, Piccolo Regio e Salone del Libro di Torino, Festival La Grande Invasione e Teatro Cimarosa di Ivrea, Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, Bravo Cafè di Bologna, Festival Leo Ferrè, Festival di Santa Fiora in Musica, ChamberFest (Ottawa), The Rex, International Jazz Festival e Koerner Hall (Toronto), International Jazz Fest e The Cultch (Vancouver), Saskajazz e The Bassement (Saskatoon). Dal 2012 collabora con la RSI (Radio Svizzera Italiana) in qualità di autrice, conduttrice e cantante. Dal 2015 è docente di interpretazione presso l'accademia Officina Pasolini di Roma diretta da Tosca. 
Figlia di una formazione onnivora, randagia e accademica (è diplomata al Conservatorio in Canto e Musica da Camera), canta in italiano, francese, spagnolo, inglese, portoghese. Ama l’autunno, i frutti di stagione, le cuciture a vista, il profumo dell’origano, la prua delle barche a vela e i cani a passeggio del sabato mattina; detesta il touch screen, la vaniglia e tutti i personaggi de “I promessi sposi”.

INFO E CONTATTI
Domenica 26 marzo ore 21 - Teatro Studio Auditorium Parco della Musica
Posto Unico €12  Prevendite: Tel. 892.101 TicketOne: http://bit.ly/PilarTicketOne
Ufficio stampa concerto: Fiorenza Gherardi De Candei







]]>
domani a FERRARA Luca di Luzio Trio in concerto Wed, 22 Mar 2017 17:39:36 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426160.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426160.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Luca di Luzio live a Ferrara in trio con il suo Luca di Luzio Blue(s) Room Trio 

GIOVEDI 23 MARZO ORE 21

THE STREET FOOD AND BREWERY

FERRARA - VIA COPPARO 132 c/o CENTRO COMMERCIALE LE MURA




Giovedì 23 marzo a Ferrara, dalle ore 21 un concerto dedicato ai grandi compositori americani Gershwin, Ellington, Berlin, Van Heusen: il chitarrista e compositore Luca di Luzio sarà live alla guida del suo Luca di Luzio Blue(s) Room Trio completato da Sam Gambarini (organo hammond) e Max Ferru (batteria). Una formazione che trae ispirazione dal sound dei mitici organ trio anni ’60, un sound tipicamente bluesy che caratterizza gli arrangiamenti originali scritti  per un repertorio di facile ascolto e di grande impatto. Il concerto sarà il primo di un appuntamento fisso ogni terzo giovedì del mese al The Street Food & Brewery (presso il Centro Commerciale "Le Mura") in collaborazione con l'Associazione Jazzlife.

Luca di Luzio è un chitarrista dalla formazione eclettica e dallo stile versatile. Suona l'elettrica, l'acustica, la classica e spazia dagli standard alla bossa nova fino al funky, passando per il fusion ed il blues. Ha un talento creativo ed è impegnato in numerosi progetti musicali in cui collabora con molti artisti internazionali.Nel corso della sua formazione musicale da chitarrista ha frequentato seminari e masterclass con Pat Metheny, Mike Stern, Mick Goodrick, Jim Hall, Joe Diorio, John Abercrombie. Nell'ambito della sua carriera concertistica ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali tra cui: Marco Tamburini, Max Ionata,  Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Massimo Manzi, Javier Girotto, Teo Ciavarella, Giancarlo Schiaffini e si è esibito in numerosi festival ed eventi internazionali in Europa e negli USA.


INFO E CONTATTI
Giovedì 23 marzo ore 21 

Via Copparo 32, Ferrara (presso il Centro Commerciale Le Mura)
Info e prenotazioni: 0532.061031 

Ufficio Stampa Luca di Luzio: Fiorenza Gherardi De Candei
tel. +39328.1743236
fiorenzagherardi@gmail.com









]]>
Jazz, bossa nova e samba: Mirko Fait 5tet sabato 8 aprile all’Antica Posta di Corsico (Mi) Wed, 22 Mar 2017 11:33:43 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426079.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426079.html Heaven Music Events Heaven Music Events Jazz, bossa nova e samba:

Mirko Fait 5tet sabato 8 aprile

all’Antica Posta di Corsico (Mi)

 

 

La formazione guidata dal sassofonista milanese, con Roberto Piermartire (tromba), Yazan Greselin (piano), Rodrigo Amaral (basso e voce) e Roby Giannella (batteria), presenterà a Corsico, sabato 8 aprile, l’album “Confidences”, un progetto che mescola il cool jazz, il blues mediterraneo e i ritmi sudamericani

 

 

MILANO - Il jazz di qualità va in scena a Corsico (Mi): sabato 8 aprile, presso il ristorante Antica Posta di via Vittorio Emanuele II 27 (ore 22, ingresso libero), è in programma il concerto del quintetto guidato dal sassofonista Mirko Fait, che presenterà “Confidences”, il suo ultimo progetto discografico.

Insieme a Fait (sax tenore e soprano) si esibiranno quattro musicisti di assoluto valore: il trombettista Roberto Piermartire (già partner di Paolo Belli nei Ladri di Biciclette e membro degli Avion Travel), Yazan Greselin (piano), Rodrigo Amaral (basso e voce) e Roby Giannella (batteria).

Prodotto dal Sant’Elpidio Jazz Festival e Syntonia-Jazz di Marca e pubblicato lo scorso autunno, l'album racchiude i brani più intimi del musicista milanese, confidenze di una vita in musica. Brani che si distinguono per le melodie accattivanti, a cavallo tra bossa nova, cool jazz e samba. Le composizioni originali si alternano a due cover (“Quanno chiove” di Pino Daniele e Aquarela” di Toquinho), cantate dalla voce profonda e graffiante di Rodrigo Amaral, che ha curato anche la direzione artistica e gli arrangiamenti del disco.

Ha scritto Max De Tomassi, conduttore radiofonico del programma "Brasil", in onda su Radio Rai Uno, a proposito di “Confidences”: «Il jazz di Mirko Fait e del suo sax gira il mondo partendo da Coltrane, contaminandosi con la Napoli di Pino Daniele, e approda a Rio de Janeiro incontrando il Samba. È un jazz di grande respiro, un ascolto piacevole e coinvolgente, tessuto in un groove creato abilmente con la collaborazione di eccellenti musicisti».

Il concerto del quintetto di Mirko Fait fa parte della rassegna “Jazz in Corte”, in programma all’Antica Posta di Corsico fino a sabato 29 aprile, ed è l’anteprima del Sant'Elpidio Jazz Festival organizzato dall'associazione Syntonia - Jazz di Marca, manifestazione che si svolgerà a Sant'Elpidio a mare (in provincia di Fermo) la prossima estate.

 

 

Confidences - prodotto da Sant'Elpidio Jazz Festival 

 https://play.spotify.com/album/0j7qRYIs3bNFBc4kMQb3xD


Ufficio stampa Mirko Fait 5tet

Andrea Conta – cell. 347-1655323

Mail: andrea.conta1968@libero.it

 

anteprima jazz festival a corsico


]]>
Mit jeder Saison kommt eine neue Schönheit Modeerscheinung Mekleid Wed, 22 Mar 2017 03:02:45 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426012.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426012.html leyo leyo Gisele ist offiziell schwanger: Was jeder schon längst gekannt hat (und was bisher inoffiziell bestätigt wurde) ist wahr! Brasilianischer Bikini-Babe Gisele Bundchen erwartet Baby Nummer zwei und ist vielleicht schon vier Monate!
Fall's Craziest Beauty Trends: Mit jeder Saison kommt eine neue Schönheit Modeerscheinung, in der Regel in der Haare und Nagel-Abteilung, wie sie leicht zu erreichen für normale Leute sind. Also, was solltest du für September vorbereitet sein? Metallic-Haare (ja, wirklich!) Und OPIs schwarzer Top-Mantel, aber nur, wenn du Glück hast, deine Hände auf die bereits verkaufte Flasche zu bekommen.

YSL stellt neues Logo vor: Das Logo für den neu rebranded Saint Laurent Paris wurde in dieser Woche enthüllt, und wir gingen zurück in die Zeit, um zu sehen, wie es sich gegen das ursprüngliche YSL-Logo - zurück, wenn die Marke auch von Saint Laurent ging.
Starten Sie Ihre Linie mit Kickstarter: Fundraising Start-up Kickstarter wurde verwendet Mekleid.de, um Filme, Videospiele und Restaurants zu finanzieren, und nun strebende Designer haben auf die Website genommen, um die Mittel zu sammeln, um eine Linie zu produzieren. Wie funktioniert das? Klicke, um es herauszufinden.
RIP K-Stew und R-Patz: Anfang dieser Woche, Fotos von Kristen Stewart kuscheln bis zu einem verheirateten Mann traf das Internet und beendete die Schauspielerin Beziehung mit Kollegen Twilight Vampir Robert Pattinson. Wir waren uns nicht sicher, wie wir unsere Traurigkeit richtig ausdrücken konnten, also haben wir unsere Reise durch die sieben Stufen der Trauer mit Kristen Stewart's redaktionellen Auftritten umrissen.

]]>
Team ein kühnes Kleid mit minimalistischen Schmuck Wed, 22 Mar 2017 01:38:39 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426009.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/426009.html zhuzhu zhuzhu "Pill Box Baskenmützen mit Verzierungen, die viel Höhe bieten wird in diesem Jahr beliebt sein. Starke Farben wie Aubergine und Mohn rot ergänzen die Mode für Nackt Outfits und diese Farben können in Ihrer Wahl der Statement Schmuck auch abgeholt werden. Der sinamay-Stil (ein Weg, um Gewebe zu drehen oder zu falten, um einen Hut zu schmücken) ist einer der Schlüsselstile in der Maschinerie, um heraus zu schauen im Jahr 2016.

"Meine Lieblings-Frühling Sommer Trend in diesem Jahr sind die hellen und exotischen Drucke in vielen Kleidern, sowohl Designer und auf der High Street gefunden. Zara und River Island ticken alle Boxen auf der Hauptstraße, während Dolce & Gabbana in diesem Jahr eine markante Designer-Kollektion bietet.


"Team ein kühnes Kleid mit minimalistischen Schmuck und Kopfbedeckungen, wie ein einziger Blumenclip in einer komplementären Farbe. Alternativ, wenn Sie ein subtileres Kleid wählen, Team es mit einem blendenden Hut - so groß und hell wie Sie es wagen! "

"Wenn Sie einen ultra-femininen Look für Ihren Tag bei den Rennen bevorzugen, sind weiche rosa Töne, Spitzen und Rüschen alle sehr modisch und können mit einem Fascinator oder Strohhut verziert werden, der mit Seidenrosen verziert ist - ein klassisch hübscher Stil.

"Letztendlich, denken Sie daran, Ihre Schuhe mit Ihrem Outfit zu koordinieren. Versuchen Sie, ein Paar zu finden, das elegant, glamourös und doch komfortabel ist - die Aufregung des Rennens wird Sie auf den Beinen für den Großteil des Tages haben! "

Durchsuchen Sie unsere Auswahl der perfekte Race Day Kleidung, um sicherzustellen, dass Sie sich in den Massen bunte hochzeitskleider, in dieser Saison.

]]>
Comunicato Stampa : Concerti del 24 e 25 Marzo al 28Divino Jazz. - OK Tue, 21 Mar 2017 14:15:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425945.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425945.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club Grazie.
Comunicato Stampa : Concerti del 24 e 25 Marzo al 28Divino Jazz.
 
VENERDI 24 MARZO
ore 22.30
REUNION-3
Salsone / Falato / Cantarano
Giulia Salsone, chitarra
Carmen Falato, sassofoni
Stefano Cantarano, contrabbasso
 
La chitarrista Giulia Salsone sul palco del 28Divino Jazz per una "reunion", in trio, con l'eccellente sassofonista Carmen Falato e il beat del contrabbassista Stefano Cantarano.

Una formazione di sicura energia, con arrangiamenti ed esecuzioni di grande eleganza.
Un doveroso omaggio alla MUSICA e i suoi interpreti  con largo respiro all'interplay dei musicisti. . 
Un tributo a tutta la musica jazz - Una linea che congiunge Carla Bley con Gismondi passando da Abbey Lincoln a brani di Carmen Falato e Giulia Salsone.
Un trio drumless, senza batteria, che non ne avrà assolutamente bisogno visto la percussività dell' eccellente Stefano Cantarano al contrabbasso.

 
SABATO 25 MARZO
ore 22.30
Giovanni Guaccero & Choro de Rua
Giovanni Guaccero, pianoforte
Barbara Piperno, flauto e voce
Marco Ruviaro, chitarra 7 corde 
 
Concerto in occasione dell’uscita del CD “A roda dos planetas errantes” (AlfaMusic, 2016), nel quale le musiche del compositore e pianista romano Giovanni Guaccero sono interpretate da lui stesso e dal duo Choro de Rua, formato dalla flautista italiana Barbara Piperno e dal brasiliano Marco Ruviaro alla chitarra classica a sette corde.
 
L’incontro tra Choro de Rua e Guaccero arriva dopo alcuni anni di attività concertistica e discografica del duo, formatosi in Italia nel 2012 con l’intento di diffondere lo choro (il principale genere di musica strumentale brasiliana) e dopo molti anni di attività del compositore romano nell’ambito della MPB (música popular brasileira).
I brani di Guaccero, scritti tutti nell’arco dell’ultimo decennio, toccano diversi generi della musica brasiliana, rivisitati attraverso la sua sensibilità: choro, choro-canção (su testi di Rosalia de Souza e Luís Elói Stein), samba e bossa nova.
 
Nel disco, suonato attraverso un mix di prassi esecutive tipiche dello choro (il principale genere di musica strumentale brasiliana) e libere interpretazioni nate dall’incontro dei tre musicisti, vengono alternate diverse combinazioni di organici (dal trio col pianoforte al duo flauto e chitarra, al trio col mandolino). Alcune tracce sono poi arricchite dagli ospiti del CD, due artisti brasiliani da tempo residenti in Italia: il percussionista Gilson Silveira e la cantante Rosalia de Souza per il brano di cui è anche autrice del testo. 
 
Ha scritto Guinga nel booklet del Cd: “Un disco molto coerente e esteticamente perfetto”. 
 
Nel concerto il repertorio sarà integrato da altri brani di Guaccero, da alcune composizioni di Marco Ruviaro e da choros tradizionali.

 
28DiVino Jazz - www.28divino.com
Via Mirandola, 21 - roma - tel 340 8249718
Cema dalle 20.00 - Live ore 22.30
Ingresso Live : 12 euro con prima consumazione inclusa
 

Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Venerdì 24 Ravenna rassegna VENERDI IN JAZZ al Mariani Lifestyle Mon, 20 Mar 2017 19:53:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425822.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425822.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Al Mariani Lifestyle di Ravenna Alessandro Fariselli Quartet per i "Venerdì in Jazz"

Venerdì 24 marzo, ore 21.30, al Mariani Lifestyle di Ravenna un nuovo appuntamento della rassegna "Venerdì in Jazz" organizzata fino ad aprile dall'Associazione Jazzlife. Protagonista sul palco l'Alessandro Fariselli Quartet con brani originali ma anche arrangiamenti dal repertorio internazionale jazz, pop e funk con una grande verve improvvisativa. Il leader del quartetto, Alessandro Fariselli, ha al suo attivo incisioni con artisti come Mario Biondi, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Gegè Telesforo, Stefano Nanni, Gianluca Nanni e collaborazioni importanti come turnista con Tullio De Piscopo, Paolo Fresu, Marco Tamburini, Gianni Basso, Joyce Yuille, Gianni Giudici.

La formazione nasce dalla collaborazione di Fariselli con il batterista, compositore e arrangiatore Fabio Nobile - che vanta collaborazioni e incisioni importanti con Mario Biondi, Incognito, Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Joyce Yuille.
Completano il quartetto il pianista, compositore e arrangiatore Massimiliano Rocchetta, ottimo accompagnatore nonché solista raffinato ed elegante che dà al progetto le sonorità tipiche del jazz anni '60, e Mauro Mussoni, contrabbassista eclettico che spazia dal jazz al soul-jazz con grande disinvoltura e con un suono solido e robusto.


INFO E CONTATTI
Mariani Lifestyle, via Ponte Marino 19, Ravenna venerdì 24 marzo ore 21.30
Ingresso gratuito. Cena con menu alla carta.
Info e prenotazioni tavoli: 0544 215206 �“ info@mariani-ravenna.it
www.mariani-ravenna.it
Ufficio Stampa JAZZLIFE Fiorenza Gherardi De Candei
Tel. 328.1743236 - 
fiorenzagherardi@gmail.com



















]]>
Errata Corrigé - Reunion 3 - Salsone - Falato - Cantarano non valido Mon, 20 Mar 2017 18:10:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425811.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425811.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club Scusatemi tanto,
il comunicato stampa precedente non è corretto.
(Comunicato stampa "REUNION 3" - Giulia Salsone, Carmen Falato, Stefano Cantarano - veneredi 24 marzo)
 
Sarà mia premura inviarvelo di nuovo , con il secondo concerto previsto il 25/03.
Grazie.
Marc Reyanud

Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Comunicato Concerto: "REUNION 3" - Giulia Salsone, Carmen Falato, Stefano Cantarano - veneredi 24 marzo - live- 28divino jazz Mon, 20 Mar 2017 16:19:48 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425784.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425784.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club  
Comunicato Concerto
 
VENERDI 24 MARZO
ore 22.30
REUNION-3
Salsone / Falato / Cantarano
 
Giulia Salsone, chitarra
Carmen Falato, sassofoni
Stefano Cantarano, contrabbasso
 
La chitarrista Giulia Salsone sul palco del 28Divino Jazz per una "reunion", in trio, con l'eccellente sassofonista Carmen Falato e il beat del contrabbassista Stefano Cantarano.

Una formazione di grande forza ed energia, con arrangiamenti ed esecuzioni di grande eleganza.
Un doveroso omaggio alla MUSICA e i suoi interpreti  con largo respiro all’interno di temi afro-cuban, jazz e latin jazz. 
Un tributo a tutta la musica nera,con interventi vocali e brani interamente strumentali - L' incontro di tutta la cultura afro-americana - Una linea che congiunge New york,La Habana e Rio de janeiro.... oppure  Momk, Chucho Valdés e Pinxinguinha .
Un trio drumless, senza batteria, che non ne avrà assolutamente bisogno visto la percussività dell' eccellente Stefano Cantarano al contrabbasso.

28DiVino Jazz - www.28divino.com
via Mirandola, 21 - roma - 340 8249718
Cema dalle 20.00 - Live ore 22.30
 
 

Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Smart agriculture solution market to Reach US$ 40 Bn by 2026 Mon, 20 Mar 2017 10:48:17 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425708.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425708.html Ankush Nikam Ankush Nikam Years from now, when the world’s gross population swiftly surpasses 10 billion, feeding these people will become the most critical challenge for all nations. Averting even a slight chance for such impending global starvation, governments from around the world have begun compelling farmers & agro-industrialists towards boosting their farm yield. And, a steadfast adoption of multiple smart agriculture solutions is aptly serving this purpose. The demand for smart agriculture solutions is also gaining traction among farming sectors riddled with soil & water degradation. A worldwide adoption of smart agriculture solutions, thus, ensures stability in global crop productivity and increases presence of sustainable cropland management practices. 

Apropos its latest research report, Future Market Insights presently values the global market for smart agriculture solutions at US$ 13,785 Mn. The report further projects that by the end of 2026, nearly US$ 40,000 Mn worth of revenues will be amassed by global smart agriculture solution market – registering an impressive CAGR of 11.2%

Request Report Sample@ http://www.futuremarketinsights.com/reports/sample/rep-gb-939

According to the report, titled “Smart Agriculture Solutions Market: Global Industry Analysis and Opportunity Assessment, 2016-2026,” adoption of smart agriculture solutions will keep surging on the account for wider availability of low-cost sensors, rising need to eliminate soil erosion from intensive farming, and soaring adoption of M2M-based monitoring & tracking systems. Although, companies providing smart agriculture solutions are still struggling to deploy their offerings due to lack of internet and wireless connectivity in farmlands & rural areas. 

Global Smart Agriculture Solutions Market: Key Players & Dominant Regions

The report profiles key players in the global smart agriculture solutions market, which include, Dirt Road Data, Inc., AgJunction LLC, Iteris, Inc., Agribotix LLC, AgriSight Inc., CropMetrics LLC, Granular, Inc., Site-Specific Technology Development Group, Inc., SemiosBio Technologies Inc., and Trimble Navigation Ltd. Since these companies are based across the US and Canada, the report has unmistakably deemed North America as the world’s largest smart agriculture solutions market. In 2016, more than 50% of global smart agriculture solution revenues was accounted by North America. Nonetheless, the adoption of smart agriculture solutions will gain traction in the Asia-Pacific excluding Japan region. Through 2026, the APEJ smart agriculture solution market is anticipated to exhibit revenue growth at 13.7% CAGR. 

As the world showcases active implementation of smart agriculture solutions, tech companies and component manufacturers are also partaking in the market’s growth. Hardware and component parts required for installing smart agriculture solutions are comparatively bringing more revenues than smart farming software. In 2017 and beyond, half of global smart agriculture solution revenues will be accounted by global sales of hardware components. Among which, more than US$ 10,000 Mn worth of GPS-enabled ranging systems will be consumed globally by the end of forecast period. Likewise, the demand for drones will also gain traction, registering a value CAGR of 12.2%. 

Based on the type of service, climate information services will gain rampant adoption, and the market will also exhibit speedy growth in demand for system integration, maintenance and consulting services. Key findings in the report also indicate that controlling the guidance of automated machinery in cropfields will be the largest application of smart agriculture solutions. Correspondingly, adoption of smart agricultural solutions is expected to gain momentum in tractor collision & obstacle detection purposes, and for variable rate technology applications. 

Send An Enquiry@  http://www.futuremarketinsights.com/askus/rep-gb-939

]]>
26 marzo: PILAR @AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA Fri, 17 Mar 2017 12:41:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425539.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425539.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
Pilar torna in concerto all'Auditorium Parco della Musica
Domenica 26 marzo la poliedrica cantante, reduce da un tour in Canada, torna live al Teatro Studio dell'Auditorium Parco della Musica con una inedita formazione quartetto, per un viaggio emozionale tra canzone d'autore, jazz, world music ed eleganti lampi rock.

> IMMAGINI IN ALLEGATO

 

"Una voce magica, una delle più brave interpreti italiane (Claudio Fontanini, CineSpettacolo)

“Poche come lei sanno darti la sensazione del viaggio, dell’attraversamento musicale (Antonio Iovane, Just Kids)

"Intensità e sensualità da vendere (...), una voce meravigliosa e una capacità di scrittura invidiabile" (Fabio Antonelli, Bravonline) 

Un viaggio emozionale tra canzone d'autore, jazz, world music ed eleganti lampi rock: domenica 26 marzo Ilaria Patassini, in arte Pilar, torna sul palco del Teatro Studio "Gianni Borgna" dell'Auditorium Parco della Musica, a un anno e mezzo dal live di presentazione del suo terzo album "L'amore è dove vivo". 
Per questo concerto, la cantante ha scelto la formazione quartetto; con lei sul palco, tre fra i migliori musicisti della scena musicale romana: il pianista Roberto Tarenzi, il contrabbassista Andrea Colella, il batterista Alessandro Marzi.
Dalla personalità artistica multipla e sfaccettata, nonché interprete in cinque lingue - francese, inglese, portoghese e spagnolo oltre all'italiano - Pilar si autodefinisce "cantante da recital accademica e randagia". Dall'uscita dell'ultimo disco, si è naturalmente evoluta la sua percezione musicale: una fase di transizione che mira ad un prossimo album, e una vocazione naturalmente crossover che il pubblico ritroverà nelle sue interpretazioni sul palco del Teatro Studio
Pilar è reduce da un lungo tour in Italia e una tournée in Canada insieme ai musicisti italo-canadesi Michael e Roberto Occhipinti e al clarinettista americano Don Byron, con cui lo scorso dicembre si è esibita nelle location e nei festival canadesi più importanti, tra cui la prestigiosa Koerner Hall di Toronto, la ChamberFest di Ottawa, il Vancouver International Jazz Festival, il Saskajazz e il Toronto Jazz Festival.

Cantante, autrice e poliedrica performer, Pilar ha all'attivo tre album a suo nome: "L'amore è dove vivo" (Esordisco/Audioglobe, 2015), "Sartoria Italiana Fuori Catalogo”(Esordisco, 2011), Femminile Singolare” (VCM/01, 2007) e svariati featuring discografici. 
Hanno scritto per lei Bungaro, Pacifico, Mauro Ermanno Giovanardi, Sandro Luporini, Joe Barbieri, Tony Canto. Negli ultimi due anni ha svolto tournée in Italia e Canada calcando palchi importanti e prestigiosi club, fra gli altri Auditorium Parco della Musica di Roma, Blue Note di Milano, Piccolo Regio e Salone del Libro di Torino, Festival La Grande Invasione e Teatro Cimarosa di Ivrea, Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, Bravo Cafè di Bologna, Festival Leo Ferrè, Festival di Santa Fiora in Musica, ChamberFest (Ottawa), The Rex, International Jazz Festival e Koerner Hall (Toronto), International Jazz Fest e The Cultch (Vancouver), Saskajazz e The Bassement (Saskatoon). Dal 2012 collabora con la RSI (Radio Svizzera Italiana) in qualità di autrice, conduttrice e cantante. Dal 2015 è docente di interpretazione presso l'accademia Officina Pasolini di Roma diretta da Tosca. 
Figlia di una formazione onnivora, randagia e accademica (è diplomata al Conservatorio in Canto e Musica da Camera), canta in italiano, francese, spagnolo, inglese, portoghese. Ama l’autunno, i frutti di stagione, le cuciture a vista, il profumo dell’origano, la prua delle barche a vela e i cani a passeggio del sabato mattina; detesta il touch screen, la vaniglia e tutti i personaggi de “I promessi sposi”.

INFO E CONTATTI
Domenica 26 marzo ore 21 - Teatro Studio Auditorium Parco della Musica
Posto Unico €12  Prevendite: Tel. 892.101 TicketOne: http://bit.ly/PilarTicketOne
Ufficio stampa concerto: Fiorenza Gherardi De Candei





]]>
Greentelftth has advances Fiber Distribution Hub Fri, 17 Mar 2017 07:39:10 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425478.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425478.html fiberoptical fiberoptical  

Methanol: You are beat from charwoman the fiber distribution box appliance chemicals but if you accept to, you should go avant-garde and do it but you should chase the guidelines accustomed by your manufacturer. Just like the added charwoman materials, you can calmly acquisition booze from your bounded camera shop, pharmacy, or drugstore.

As allotment of its “Connecting the Dots” alternation of online articles, Legrand appear “Connecting WBMMF” in January, in which chief cilia artefact administrator Randy Harris answered several questions about OM5/WBMMF. One catechism was, “Are the connectors and adapters altered for OM5 fiber?” Harris’s response: “Standard multimode connectors and adapters for OM3/OM4 will plan with OM5 fibers. The alone aberration will possibly be the charge to change the adapter and adapter housings or cossack colors to acquiesce simple identification of installed OM5 connections.” Now that adhesive blooming has been called as the anecdotic blush for OM5, the switchover of some adapter and adapter housings/boot colors is acceptable to commence.

Multimaterial and multifunctional fibers, which amalgamate altered backdrop and functions, accept brought avant-garde abstruse solutions in the fields of acute bolt non-linear eyes anesthetic optical carriage cilia lasers actinic sensors and biosensors. In 2015, an all-embracing and absolute analysis by Schmidt et al.15 appear the altered multifunctional Fiber Distribution Hub developed in contempo years for altered applications in plasmonics optoelectronics and ablaze generation21,22,23 for instance. These works allegorize the accent and the appliance of the efforts committed in the acreage of avant-garde fibers with the ambition of alms atypical approaches and solutions in abounding already absolute and approaching applications. In particular, accelerated analysis is currently beneath way in the acreage of multifunctional fibers for applications in electrophysiology.

]]>
robeme toute la collection semble tourner autour du thème Fri, 17 Mar 2017 03:26:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425468.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425468.html janse janse La collection Printemps / Été 2014 de Rebecca Taylor a apporté une touche de pureté, de féminité et de légèreté à la New York Fashion Week. Toute la collection semble tourner autour du thème de faire du monde un meilleur endroit pour une jeune fille innocente et. Dans son interview avant le spectacle, Rebecca a déclaré: «Le monde peut parfois être quelque chose de laid, et c'est à moi de créer quelque chose de beau, de féminin et de propre.
On dirait qu'elle a tenu sa promesse. Ses modèles ressemblaient à des filles innocentes et naïves avec une forte touche de féminité. Ils sont jeunes et apprécient la vie pleinement, ont le sens de l'humour, ne prennent pas le monde dur au sérieux et en même temps ont un peu de tomboyness en eux.
Vous ne verrez pas les estampes florales lumineuses typiques et les couleurs brillantes de l'été en cette année Rebecca Taylor printemps / été 2014 collection. La collection est plutôt dans des couleurs légères, douces et délicates de bleu, jaune, rose et blanc. La fin du spectacle a été spectaculaire et charmante grâce au nombre d'ensembles floraux sophistiqués qui avaient printemps imprimé partout!
Des chemises sans bretelles, des shorts élégants, des chemises larges et serrées expriment la légèreté de la collection printemps / été 201 de Rebecca Taylor. Des pantalons décontractés et des tee-shirts recadrés donnent un sens de l'humour aux vêtements, ce qui les rend look casual et amusant.

La partie la plus sérieuse et plutôt risquée de la collection printemps / été 2014 de Rebecca Taylor peut être considérée comme l'imprimé floral bleu sur une entreprise comme la suite combinée avec une veste et un pantalon assez confortables, cependant, même si elle semble très féminine et ne se détourne pas de la Thème de la ligne entière. Contrairement à cela, l'autre imprimé floral rose sur la robe courte semblait plus doux et plus délicat, représentant la brise et le mouvement du jardin d'été et de printemps.
Nous pouvons affirmer que Rebecca Taylor a réussi à illustrer l'innocence et la pureté de la jeune fille du 21e siècle dans sa nouvelle collection Rebecca Taylor printemps / été 2014.

http://www.robeme.com/robe-de-soiree-f22

]]>
"Piani Parallelli": in arrivo il film che racconta la nuova "opera Jazz" di Giovanni Mazzarino Wed, 15 Mar 2017 20:09:03 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425279.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425279.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei
"Piani Paralleli": in arrivo il film che racconta la nuova "opera Jazz" di Giovanni Mazzarino
L'omaggio del regista Gianni Di Capua al pianista e compositore Giovanni Mazzarino.
Dal 7 aprile al Cinema, con prima assoluta al Farnese di Roma.
Una produzione Bliq film in associazione con Jazzy Records e Kublai Film e il sostegno della Friuli Venezia Giulia Film Commission.
Con: Giovanni Mazzarino (composizioni, pianoforte), Steve Swallow (basso elettrico), Adam Nussbaum (batteria), Fabrizio Bosso (tromba e flicorno), Paolo Silvestri (arrangiamenti e direzione d’Orchestra), l'Accademia d’Archi Arrigoni, Stefano Amerio (Sound Engeneer).

> TRAILER SU YOUTUBE




Venerdì 7 aprile alle ore 18 la prima assoluta, al Cinema Farnese di Roma, del film concerto “Piani Paralleli”: un progetto multimediale (oltre al film, un CD album e i concerti live) dedicato ai 30 anni di carriera e ai 50 anni di età del compositore e pianista Giovanni Mazzarino, una delle personalità di spicco del panorama jazz europeo. Il racconto emozionante per musica e immagini diretto dal regista Gianni Di Capua, di come è nata la nuova opera Jazz di Mazzarino, “Piani Paralleli”, suite di composizioni originali scritta per quartetto jazz e orchestra d’archi. L’album, prodotto ed edito dalla Jazzy Records, è già disponibile nei negozi e sulle piattaforme online (distribuzione IRD).
In 136 minuti il film racconta le cinque intense giornate di registrazione nella Fazioli Concert Hall, adiacente alla fabbrica dei pianoforti Fazioli a Sacile in provincia di Pordenone, insieme agli straordinari compagni di viaggio che Mazzarino ha fortemente voluto con sé e con cui ha già lungamente collaborato nel corso della sua carriera: il contrabbassista e compositore statunitense Steve Swallow, il batterista Adam Nussbaum, il trombettista Fabrizio Bosso e Paolo Silvestri, cui Mazzarino ha affidato l’arrangiamento e la direzione dell’Accademia D’Archi Arrigoni, orchestra da camera del Friuli, terra d’origine anche del sound engeneer Stefano Amerio, presenza ricorrente nelle produzioni Jazzy Records. Il regista Gianni Di Capua da tempo frequenta con la sua macchina da presa gli ambienti della musica contemporanea, raccontandoli con grande classe, passione e rigore di musicologo.
Nel film, le sessioni di prove e la registrazione live dell’opera: l’approccio dei musicisti con la scrittura e la personalità di Mazzarino, le conversazioni, l’amicizia, le paure, la consapevolezza di un momento unico e straordinario, la trasformazione delle partiture in materia sonora viva e vibrante. Ed infine, il concerto a porte chiuse, ripreso circolarmente con tre telecamere disposte intorno ai musicisti nel buio ovattato e denso di creatività della Concert Hall, scelta narrativa che ha conferito estrema spettacolarità alle immagini, in quanto lo spettatore viene trasportato, attraverso lunghi piani sequenza, proprio al centro della scena, al fianco dei musicisti, in un’avvincente condivisione di musica ed emozioni.
Leitmotiv del film, i pensieri più profondi di Mazzarino sulla sua estetica musicale. Piani Paralleli è un inno alla bellezza e all’armonia, espressione di un musicista che nell’attraversare tre decenni di Jazz ha fatto sintesi delle sue esperienze artistiche e di vita con una Suite dal forte tratto melodico, che trascende classificazioni ed etichette.
Giovanni Mazzarino: “In Piani Paralleli convivono tante estetiche. E' la summa delle mie esplorazioni musicali e dei miei ascolti, dopo tanti anni di viaggi sonori: dal barocco al romanticismo, da Bach al Bebop, dal Musical di Broadway alla musica sudamericana d'autore, dalla musica folk e popolare del Mediterraneo alla musica contemporanea, dai Beatles a Domenico Modugno, dai Pink Floyd all'Opera Lirica.”
La prima del film al Cinema Farnese di Roma vedrà la presenza di Giovanni Mazzarino e parte del cast. Un evento al quale seguiranno altre proiezioni nelle città italiane tra cui Milano, Bologna, Venezia, Padova, Pordenone, Firenze, Torino.
Il disco “Piani Paralleli” è una produzione della Jazzy Records, mentre il docufilm “Piani Paralleli” è una produzione Bliq Film Production, in associazione con Jazzy Records e Kublai Film, e con il prestigioso contributo della Film Commission del Friuli Venezia Giulia.
Partner del progetto: Fazioli Pianoforti, Gramazio adv Cantine Felluga.





]]>
Venerdì 17 Ravenna rassegna VENERDI IN JAZZ al Mariani Lifestyle Wed, 15 Mar 2017 16:14:30 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425250.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425250.html UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei

Al Mariani Lifestyle di Ravenna Enrico Pelliconi Trio per i "Venerdì in Jazz"


Venerdì 17 marzo alle ore 21.30 un altro dei consueti appuntamenti al Mariani Lifestyle di Ravenna per la rassegna "Venerdì in Jazz" organizzata fino ad aprile dall'Associazione Jazzlife. Protagonista sul palco Enrico Pelliconi Trio: musica originale con accenti di jazz della formazione guidata dal pianista (nonché fisarmonicista) romagnolo Enrico Pelliconi, tra composizione e improvvisazione, sulla scia del disco "Mai Troppo Piano" e in attesa del prossimo lavoro discografico.
Insieme a lui, sul palco,
 Daniele Sabatani alla batteria e Tiziano Negrello al contrabbasso 


INFO E CONTATTI
Mariani Lifestyle, via Ponte Marino 19, Ravenna venerdì 17 marzo ore 21.30
Ingresso gratuito. Cena con menu alla carta.
Info e prenotazioni tavoli: 0544 215206 �“ info@mariani-ravenna.it
www.mariani-ravenna.it
Ufficio Stampa JAZZLIFE Fiorenza Gherardi De Candei
Tel. 328.1743236 - 
fiorenzagherardi@gmail.com
















]]>
"PINKY HIGH JAZZ 2017" - Ven 17 e Sab 18 Marzo al 28Divino Jazz Tue, 14 Mar 2017 07:56:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425020.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425020.html 28DiVino Jazz Club 28DiVino Jazz Club COMUNICATO STAMPA: "PINKY HIGH JAZZ 2017" - Ven 17 e sab 18 Marzo al 28Divino Jazz

VENERDI 17 MARZO
ore 22.30
Da non perdere..
DANIELLE DI MAJO TRIO
Danielle Di Majo, sax & compo
Federica Michisanti, c.basso & compo
Stefano Micarelli, chitarra & compo

Sounds Good! Il Trio della sassofonista Danielle Di Majo propone un repertorio di composizioni originali , dalle sonorità moderne e accattivanti.
Il progetto nasce col preciso intento di suonare musiche originali che possano esprimere la sensibilità musicale di ciascun componente, concedendo uno spazio importante alla composizione e all'arrangiamento di ciascun brano e dedicando particolare attenzione alla ricerca di soluzioni formali alternative quali l'utilizzo di metriche inusuali, parallelamente la ricerca di una propria identità di gruppo si esplica nell'utilizzo di una timbrica che risulti al contempo "moderna" ed acustica e drumless.

Danielle Di Majo è una ragazza atipica: i tratti del viso decisi e uno sguardo fiero, tagliente che sa essere anche dolce, celano la personalità complessa di una ragazza schiva, di poche parole, a volte timida, che riserva tutta la sua energia e creatività per il palco, assieme al suo sax.
Ed è proprio lì che la sua essenza viene fuori al meglio regalando a chi l'ascolta momenti di intensa espressività e di energici contrasti.
Ama la natura, il vino rosso e il buon cibo, ascoltare Something Else di Miles Davis o Giant Steps di John Coltrane, ma anche i Red Hot Chili Peppers
o le musiche popolari orientali, essendo cresciuta in una famiglia di genitori vissuti in Libia e in Egitto con origini libanesi.
Lei si definisce un'inguaribile sognatrice col "difetto" della testardaggine. Difetto che, però, si è dimostrato un pregio nel momento in cui Danielle decise di diventare una musicista professionista, a venticinque anni: età in cui di solito ci si avvia già verso una carriera. Danielle, invece, avevo solo preso la decisione di studiare uno strumento mai visto prima quale il sassofono e di intraprendere lo studio della musica jazz. Un salto nel buio quasi... che però si è rivelato azzeccato visto che ad oggi è considerata uno dei migliori nuovi talenti del jazz italiano..../... ( Manuela Angelini - Ritratti di Jazz)
CONTINUA A LEGGERE: -->
http://ritrattidijazz.blogspot.it/2012/02/danielle-di-majo-grinta-e-riservatezza.html


SABATO 18 MARZO
Ore 22.30
MURR-MA
Lilly Ilieva, voce, composizioni
Federica Colangelo, piano, composizioni
Mihail Ivanov, contrabbasso

Lilly Ilieva è una cantante jazz Bulgara.
Ha iniziato a cantare all’età di tre anni.
Nel 2008 ha vinto il secondo premio all’‘European Competition For Jazz Vocalists’ e nel 2009 si è trasferita nei Paesi Bassi, dove ha conseguito il diploma di
Conservatorio presso l’istituto di Groningen, con il programma guidato da docenti americani tra cui Robin Eubanks, John Clayton, Freddie Bryant, Ralph Peterson, Alex Sipiagin.

Lilly è leader di due progetti, ‘Songs of Aeon’, musica di confine tra la tradizione bulgara e il jazz, e il ‘Minimum Quartet’, basato su brani originali della stessa.
In questa nuova formazione in trio, MURR-MA, la cantante è affiancata dalla pianista e compositrice Federica Colangelo (la cui musicalità spazia tra il jazz, la musica contemporanea e la ritmicità dalla Musica Carnatica Indiana, dal 2011 è leader del progetto Acquaphonica, con cui ha pubblicato due dischi, l’ultimo chiaroscuro- edito da AlfaMusic/Egea distr.) e dal contrabbassista bulgaro Mihail Ivanov (vincitore del 2009 del premio come ‘Best soloist’ alla ‘Dutch jazz Competition’, con una vasta discografia alle spalle con i grandi nomi della scena bulgara, tra cui Dimitar Bodurov,
Theodosii Spassov, Martin Lubenov).


28Divino Jazz - Via Mirandola, 21 - Roma - Info/Prenotazioni: 340 8249 718 - www.28divino.com
Ingresso Live : 12 euro con prima consumazione inclusa.
---------------------------
Per chi desidera cenare, venite prima che non si cena davanti alla musica, ma con calma (sopra)

Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Sherobe à reconnaître les artistes et les écrivains remarquables Tue, 14 Mar 2017 04:04:11 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425004.html http://comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/425004.html nior nior
Rabih Kayrouz est venu avec seulement 16 ans à L'Ecole de la Chambre Syndicale de la Couture Parisienne depuis qu'il a fui la guerre civile au Liban en 1989: il a à Paris couture et des collections prêt-à-lancé la Chambre Syndicale de la Couture, créé une plate-forme pour les jeunes designers dans son Liban natal et a conçu une collection pour la Redoute.

Il ne fait aucun doute qu'il a accompli beaucoup de choses dans sa carrière longue de plusieurs décennies - et pourtant beaucoup de gens, même ceux qui suivent la mode, son nom ne sais pas encore. Mais si Kayrouz a réussi à voler aussi loin sous le radar qui ne sont pas susceptibles de durer. Cette année, il a été nommé en tant que finaliste pour les prix ANDAM, et la semaine dernière Kayrouz a été décoré par le gouvernement français comme "Chevalier de l'Ordre des Arts et des Lettres".
Le ministre de la Culture française Aurelie Filippetti a honoré le concepteur pour sa contribution aux arts au Liban et en France. Le prix, qui a été créé en 1957 pour reconnaître des artistes exceptionnels et des écrivains, et les chiffres qui ont considérablement contribué à soutenir les arts en France et dans le monde, est publié trois fois par an et Yohji Yamamoto et Bob Dylan a été offert, Parmi les autres lampes.
Kayrouz a déjà l'œil de l'industrie - et le gouvernement français - pris robes courtes cocktail, alors maintenant est votre chance d'apprendre à connaître ce talent libanais.

]]>