Giornata Internazionale della Donna - "Lo sport contro la violenza sulle donne. Per vincere insieme" con Lucia Ianniello Quartet in collaborazione con Il "GS Flames Gold - IAPS Associazione no Profit", l'etichetta di dichi "AlfaMusic"

Allegati

02/mar/2017 13.26.04 28DiVino Jazz Club Contatta l'autore

 
 
Per la "Giornata Internazionale della Donna", in collaborazione con Il "GS Flames Gold - IAPS Associazione no Profit", l'etichetta discografica "AlfaMusic" e la "Nazionale Italiana Jazzisti", il Jazz club romano "28Divino Jazz" presenta, nell' ambito dellla rassegna del mese di marzo "Pinky High Jazz" , il concerto 
 "Identity & Freedom ! Woman I Love You.." del  Lucia Ianniello Quartet.
 
La serata sarà a sostegno di visibilità del progetto "Lo sport contro la violenza sulle donne. Per vincere insieme" presentato il 21 novembre 2016 presso il Consiglio Regionale del Lazio come "Campagna di sensibilizzazione a valenza nazionale" e in collaborazione con il Dipartimento delle Pari Opportunità e Agenzia Nazionale per i Giovani (Presidenza del Consiglio dei Ministri), CONI, ed Enti di Promozione.
 
 
Mercoledi 8 Marzo
ore 21.30
LUCIA IANNIELLO QUARTET
"Identity & Freedom ! Woman I Love You..."
Lucia Ianniello, tromba, flicorno
Cristina Patrizi, basso el.
Paolo Tombolesi, tastiere
Andrea Poilinelli, sassofoni, flauto
 

La trombettista Lucia Ianniello, con Andrea Polinelli (sax), Paolo Tombolesi (tastiere) e Cristina Patrizi (basso), incontra il sensibile pubblico del 28DiVino Jazz Club, in occasione della Giornata Internazionale della Donna. Quale migliore occasione per presentare un repertorio di brani di grandi compositrici della storia del jazz: autrici come Carla Bley, Maria Schneider, Meredith Monk, Consuelo Velasquez, senza trascurare le italiane Rita Marcotulli, Ada Montellanico, Lucia Ianniello. Un omaggio particolare infine alla compositrice e virtuosa cantante Barbara Strozzi, esponente di rilievo della musica barocca. Ampie aree saranno dedicate all’improvvisazione collettiva, nelle quali la sensibilità umana prende il sopravvento e regala a chi ascolta melodie contrappuntistiche delicate ed architetture coraggiose ed eleganti.

“Periodicamente il jazz italiano riserva belle e sostanziose sorprese al femminile. Ad esempio l’eccellente trombettista e flicornista Lucia Ianniello, campana di nascita, romana d’adozione, che sigla con Maintenant un eccellente esordio. Tessiture modali, momenti di improvvisazione pensosa e rarefatta (...) Non c’è batteria, e ne risalta l’aspetto cameristico del tutto.” G. Festinese - Alias (il manifesto) 23 gennaio 2016

“(...)Vanno sottolineate le sofisticate architetture che sovrintendono i brani (...) le scelte di campo sempre attente, precipue, la capacità di saldare, ma al tempo stesso differenziare, timbricamente e nelle dinamiche, le voci in gioco.” A. Bazzurro - Musica Jazz, febbraio 2016

Info Lucia Ianniello: www.luciaianniello.com 

28Divino Jazz - Via Mirandola, 21 - Roma - Info/Prenotazioni: 340 8249 718 - www.28divino.com
Ingresso Live : 12 euro con prima consumazione inclusa.

 ---------------------------------------------------

Presentazione attività GS Flames Gold - IAPS
Il GS Flames Gold - IAPS Associazione no Profit, ha per scopo l'affermazione dell'ideale sportivo e non solo, quale strumento di formazione ed elevazione della persona e di solidarietà tra
gli uomini e i popoli, attraverso l'organizzazione in proprio o in collaborazione con Enti, Associazioni, etc. di convegni, seminari culturali o artistici, eventi sportivi, al fine della
condivisione di quei valori morali e culturali propri di una società civile.

Si citano alcuni:

Anno 2015
· Torneo di calcio Metropolitano Interforze ed Enti Pubblici, Roma;
· Trofeo ciclismo amatoriale “ Velitrare - città di Velletri”, Velletri;
· Convegno “ Inclusione Sociale, Sport e Disabilità”, Roma;
· Tornei di calcio nell' ambito del Progetto “No Limits Sport” a favore delle Associazioni con
ragazzi disabili o affetti da malattie rare; Albano Laziale, Roma, Rieti

Anno 2016
· Febbraio: Manifestazione sportiva a sostegno dell' Associazione AIDEL 22 Onlus, Roma;
· Marzo: Convegno “Bullismo, Cyberbullismo e Sicurezza”, Roma;
· Marzo : Manifestazione sportiva a sostegno della Donazione di Sangue, Roma;
· Aprile : Convegno “Donne e Violenza Domestica”, Roma;
· Maggio: Convegno “ Turismo sociale, migrante e sportivo”, Roma;
· Giugno: Convegno “ Stalking: profili sostanziali, processuali e attività di contrasto”,
Viterbo;
· Ottobre: Convegno “ Sport, Alimentazione e Benessere”, Roma;
· Ottobre: Tavola Rotonda sul femminicidio , Nettuno;
· Novembre: Tavola Rotonda sul disagio minorile in Calabria, Crotone;
· Dicembre: Convegno “ Prevenire la violenza sulle Donne attraverso lo Sport”, Latina;
·
Anno 2017
· Febbraio: Convegno “ Prevenire la violenza sulle Donne attraverso lo Sport”, Civita
Castellana;
· Febbraio : Convegno “ Mobbing, Straining, Stalking”, Terni;
· Febbraio: Tavola Rotonda sul femminicidio, Banca d'Italia, Roma
In data 21 novembre 2016 questo GS Flames Gold - IAPS in collaborazione con il Dipartimento delle Pari Opportunità e Agenzia Nazionale per i Giovani (Presidenza del Consiglio
dei Ministri), CONI, Enti di Promozione Sportiva, Etc. ha presentato presso il Consiglio Regionaledel Lazio, la Campagna di sensibilizzazione a valenza nazionale “ Lo Sport contro la violenza
sulle Donne. Per vincere insieme”.

GS Flames Gold - IAPS : Tel. 3884247028 - flamesofgold@outlook.it


Presentazione NAZIONALE ITALIANA JAZZISTI
 
Il jazz è un gioco di squadra, e il calcio pure. Nel jazz si improvvisa, nel calcio un po' meno, però quando gira un fuoriclasse, l'improvvisazione è all'ordine del giorno. Anzi, diventa elemento essenziale dello spettacolo. Quando si suona in un'orchestra, per esempio, c'è qualcuno che dirige, qualcuno che è in prima linea, qualcuno che serve solo per accompagnare, i gregari che senza di loro si faticherebbe a rimanere in piedi. E poi c'è il bomber, il solista.
 
Negli ultimi anni il jazz italiano sta ritrovando un periodo di grande fertilità, i nostri vengono chiamati a incidere dischi per case discografiche internazionali, girano per festival in tutto il mondo. E da noi, crisi permettendo, sopravvivono Jazz club, festival, rassegne, promoter, amanti, amatori e professionisti. Manca, però, una realtà che sia in grado di unire e avvicinare tutti i diversi personaggi che lavorano e operano attorno a questa grande musica.
 
L'INIZIO : Un giorno di tre anni fa proprio due operatori del settore, Marco Valente (produttore discografico di Auand records) e Federico Scoppio (giornalista, scrittore, autore e regista radiofonico) si incontrano e si svelano il loro sogno comune: una nazionale del jazz italiano. “Togliamoci gli strumenti e mettiamoci gli scarpini” si dicono. Detto… fatto!
 
La Nazionale Italiana Jazzisti di Calcio è rappresentata dai Presidenti Onorari Franco D’Andrea e Enrico Pieranunzi. Membri della Nazionale sono nomi molto noti del jazz italiano (i trombettisti Paolo Fresu e Fabrizio Bosso, I batteristi Roberto Gatto e Fabrizio Sferra, i sassofonisti Stefano Di Battista, Javier Girotto e Rosario Giuliani, il trombonista Gianluca Petrella, il Crooner Max Paiella e tanti altri) e ci sono molti giovani, future stelle del nostro panorama musicale (Francesco Ponticelli, Matteo Bortone, Alessandro Presti, Daniele Sorrentino) con tantissimi altri musicisti attivi nel panorama musicale italiano. Prerogativa della squadra è anche l'apertura a tutte le figure professionali che ruotano attorno al settore: dai giornalisti (Davide Camerlengo e Matteo Strada), ai gestori di Jazz Club (Fabio Giachetta del "Ricomincio da Tre" di Perugia), dai fotografi (Elvio Maccheroni di Young Jazz) ai produttori discografici (Fabrizio Salvatore di Alfa Music). Non ultimi i direttori artistici dei festival (Sergio Gimigliano del Peperoncino Jazz Festival) e i dj (Max De Tomassi e Raffaele Costantino). Sin dal suo esordio l’Associazione “Libera contro le Mafie” di Don Ciotti, supporta eticamente la squadra e sulla maglia è presente anche il suo logo.
 
Oltre alle partite ufficiali, la NIJ cambia pelle e si trasforma in squadra di calciotto per giocare contro squadre nelle carceri italiani, per prendere parte a tornei di beneficenza di qualsiasi tipo. E poi, molti dei partecipanti, si riuniscono ogni settimana per un allenamento. Si corre, si scherza, si suda, si gioca, si pensa a come si possa fare del bene alla gente e come si possa recuperare soldi per azioni di solidarietà.
 
Solidarietà: La vittoria più importante della Nazionale Italiana Jazzisti è quella in favore della solidarietà: nelle tre gare ufficiali (luglio 2013, 2014 e 2015 sempre a Perugia, ad aprire la kermesse musicale dell'Umbria Jazz Festival) sono stati venduti oltre 10.000 biglietti e raccolti fondi per un totale di 75mila euro devoluti alle varie associazioni coinvolte (l’Associazione Giacomo Sintini, che sostiene la lotta contro il cancro, l’A.U.L.C.I., Associazione Umbra per la Lotta alle Cardiopatie Infantili, e l’Associazione Avanti Tutta Onlus che opera per l’introduzione della pratica sportiva nei protocolli di terapia contro il cancro).
Prossime tappe: La Nazionale Italiana Jazzisti Onlus contribuisce direttamente alladevoluzione degli incassi delle iniziative alle tante altre Associazioni e strutture che hanno bisogno di un sostegno e di un aiuto anche economico. E sono ancora parecchie le partite in programma: a L'Aquila in occasione della Giornata del Jazz per L'Aquila (settembre 2017), a Berchidda per il Festival Time in Jazz (agosto 2017) e altro ancora.
 
 

Mail priva di virus. www.avast.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl