ROMA: da domani spettacolo con UNICEF e REGIONE LAZIO @BIBLIOTECA GIANNI RODARI

27/feb/2017 18.36.30 UFFICIO STAMPA - Fiorenza Gherardi De Candei Contatta l'autore

L'attualità di Pinocchio con "Le Arti si sFogliano", con il sostegno della Regione Lazio e in collaborazione con Unicef e Rinoceronte Incatenato
DAL 28 FEBBRAIO AL 4 MARZO LABORATORI MATTUTINI PER BAMBINI E SCUOLE
SABATO 4 MARZO ORE 16:30 SPETTACOLO APERTO AL PUBBLICO
INGRESSO GRATUITO 
BIBLIOTECA GIANNI RODARI, VIA FRANCESCO TOVAGLIERI 237 - ROMA 




"456 volte Pinocchio" è un percorso ricco di libri - 456 copie del romanzo di Carlo Collodi, per l'appunto - istallazioni, laboratori e musica, che si terrà nella settimana del Carnevale dal 28 febbraio al 4 marzo alla Biblioteca del Comune di Roma "Gianni Rodari" nel quartiere Tor Tre Teste, nell'ambito della seconda edizione della manifestazione "Le Arti si sFogliano" organizzata dall'Associazione Appercezioni e sostenuta dalla Regione Lazio nell'ambito del bando "Io Leggo".

Scritto e diretto da Federica Altieri, l'evento, in collaborazione con UNICEF Italia e con l'Associazione Rinoceronte Incatenato, è coordinato dall'autore e pedagogo Benedetto Tudino sulla scia della sua trentennale esperienza di laboratori per l'infanzia condotti insieme a Gianni Rodari e Alberto Manzi. Una lunga storia di interazione con il pubblico sul tema della Convenzione dei Diritti ONU sviluppata su percorsi espositivi nazionali e internazionali.

I laboratori mattutini per le scuole tra il 28 febbraio e il 4 marzo saranno dunque dedicati alla storia di Pinocchio: ogni bambino costruirà il proprio libro ispirato dagli attori Alessandro Guerra e Sebastiano Spinella che leggeranno l'incipit del libro di Collodi e filastrocche di Benedetto Tudino, accompagnati dalle percussioni del musicista Claudio Piselli. 

Sabato 4 marzo alle 16.30 lo spettacolo si replicherà anche con l'apertura al pubblico, ad ingresso gratuito. Seguirà una merenda con prodotti biologici. L'1, 2 e 3 marzo a raccontare le filastrocche con Benedetto Tudino vi sarà Antonella Pepe, interna alla Biblioteca Rodari.

L'evento è stato pensato per avvicinare la storia di Pinocchio alla storia di tanti piccoli che oggi, come il burattino, fanno fatica a “diventare bambini”. Storie vere, storie così terribilmente reali da sembrare costruite su criteri fantastici. Seguire le varie fasi di vita di un quasi bambino che fa fatica a diventare grande, può inoltre rappresentare per il mondo adulto un momento di autentico ritorno all’infanzia, di intima nostalgia. Ma anche una riflessione sugli spazi riservati ai bimbi, sui loro bisogni e sui loro tempi.

I 456 libri in mostra vogliono costituire un viaggio fantastico, che non ha mai lo stesso punto di partenza né lo stesso punto di arrivo e che, rovistando nel testo e nelle scene de "Le avventure di Pinocchio", ci permette di fornire �“ a chiunque abbia voglia di vederle �“ numerose chiavi, giocose e leggere, per conoscere e avvicinarsi al libro: oggetto di curiosità in cui è possibile trovare tutto ciò che gli uomini hanno pensato.

Pinocchio non amava i libri ma quando decise “su due piedi” di vendere l’Abbecedario (appena comprato dal povero Geppetto rimasto in maniche di camicia per l'acquisto) non immaginava che proprio il suo libro sarebbe stato il più letto del mondo dopo la Bibbia ed il Corano.

Anche questo spettacolo sarà accompagnato dalle foto di Paola Favoino che per tutta la manifestazione creerà un percorso fotografico attraverso i luoghi che ospiteranno Le Arti si sFogliano, e i disegni di Raffaele Valeri. Protagonista dunque la regione Lazio con le sue bellezze naturalistiche e culturali.

 

INFO E CONTATTI
“456 volte Pinocchio” dal 28 febbraio al 4 marzo �“ ingresso gratuito
Biblioteca Gianni Rodari, Roma �“ via Francesco Tovaglieri 237

Ass. Cult. APPERCEZIONI
E-mail appercezioni2004@gmail.com Tel. 345.5232671
Ufficio Stampa: Fiorenza Gherardi De Candei 
E-mail fiorenzagherardi@gmail.com  Tel. 328.1743236

 

 







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl