Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Cinema Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Cinema Wed, 13 Dec 2017 16:05:07 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/1 Norell: Dean of American Fashion’ to Be Presented at Museum at FIT Wed, 13 Dec 2017 03:23:23 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462416.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462416.html davisyellow davisyellow Norell: Dean of American Fashion’ to Be Presented at Museum at FIT

Known for his sleek, sophisticated American glamour, Norman Norell will be the subject of an upcoming exhibition, “Norell: Dean of American Fashion” at The Museum at the Fashion Institute of Technology from Feb. 9 though April 14.

The designer died in 1972 at the age of 72.

Approximately 100 Norell ensembles and accessories from the Museum of FIT’s permanent collection, as well as objects borrowed from the private collection of Kenneth Pool, will be displayed. The exhibition is organized by Patricia Mears, the Museum of FIT’s deputy director, and designer Jeffrey Banks, guest curator. The looks range from daytime suits and jersey separates to men’s wear-inspired outerwear to Norell’s hallmark “mermaid” dresses.

Many examples of Norell’s day and eveningwear will be on view. The garments and accessories are organized thematically to illustrate Norell’s range. Although some of the objects date back to the early Thirties, most of the items on display were designed during the last 12 years of Norell’s career, from 1960 to 1972, considered his most innovative period.

The centerpiece of the exhibition features Norell’s eveningwear, which was known for its clean lines and comfort. Some of his designs had dramatically plunging necklines and were embellished with sable trim or jeweled buttons. His work is best exemplified by his glittering “mermaid” gowns frosted with thousands of hand-sewn sequins. The base of these form-fitting evening gowns was knitted jersey.

His designs attracted an A-list clientele that included Lauren Bacall, Babe Paley, Jacqueline Kennedy, Lena Horne, Dinah Shore, Marilyn Monroe and Lady Bird Johnson

Read more at:gold bridesmaid dresses uk | plus size bridesmaid dresses uk

]]>
Never miss to buy neverwinter PC/Xbox/PS4 astral diamond with up to $10 cash coupon Sat, 09 Dec 2017 09:56:24 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462008.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462008.html ownher ownher L'ancien neverwinter astral diamonds secr taire au Tr sor am ricain Paul O'Neill, limog en d cembre 2002, a tir boulets rouges sur le pr sident sortant, tant sur l'Irak, le budget ou son style de gouvernement.. One is Elie Wiesel, the Nobel laureate who died July 2, who famously beseeched President Ronald Reagan not to visit the graves of Nazi SS soldiers at Bitburg, Germany.

Wedding Parties Mix It Up: Bridesmen, Groomswomen, Even Dogs And BabiesALIX BOYLEThe wedding party used to be a slew of bridesmaids, including the maid of honor, attending the bride and an equal number of ushers and a best man standing up for the groom.

"Dragon Age: Origins" is a role playing game for the computer and several console systems. The unit of measure for sphere power is a dioptor, or D. Black Elk Speaks, pp. Before his retirement he practiced dentistry in Hartford and Staunton, Va. Never apologized for his station in life at the time and wanting to help those around him, Bailey, now retired, said from his home in Tennessee.

I have no evidence that says it's any of those people,'' Petrocelli said. He wouldn't say why the recent contract ended so soon. In Deus Ex, I resolved immediately not to use lethal weaponry on the police coming after me They were just regular Joes doing their job.

We try something out, decide whether it's fun or not, then try to do more of the fun stuff and less of the not fun stuff. Hilft die Journalismusforschung da weiter? Interessante Einsichten zur Qualittsfrage bietet in jedem Fall die aktuelle Studie von Wolfgang Schweiger und Juliane Urban vom Institut fr Medien und Kommunikationswissenschaft der TU Illmenau.

Players were handed out because they left the Boar Head Inn, where the team had elected to stay during last weekend snowstorm, and went to Corner, where they were seen throwing snowballs. Well, we checked and she's not. Fragrance: Annika's will make Chanel smell like Eau de Skunk.

You could, for example, increase the workout intensity by using heavier weights or by decreasing the rest period in between each exercise.. "We had seven guys on the bike and four guys on the court. Parker and wife, Caroline of Avon and Robert T. La premi re est pr vue midi, et une autre devrait d buter vers 17 h.

The head of a Philadelphia ironworkers union will face a jury alone next month, after three more of his brothers in labor agreed to last minute plea deals Tuesday, admitting they maintained their local's grip on area construction through violence and sabotage.

 

Welcome to take part in Safewow Pre-Christmas promotion. Using $2 off $30+ code "SPC2" and $6 off $60+ code "SPC6" or $10 off $100+ code“SPC10”to buy neverwinter astral diamonds PC/XBOXone/PS4 on safewow from December 7 to December 15.

At the same time safewow new member system is also online,never miss to be a new member and you will get extral 1%-8% discount for buying any Products.

Safewow neverwinter astral diamonds link:https://www.safewow.com/neverwinter-astral-diamond .

https://www.safewow.com/uploads/Safewow/EDM/prechristmas_sale_seo.jpg

]]>
L'attore Nicola Losapio per una serata di beneficenza Tue, 05 Dec 2017 19:52:23 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461621.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461621.html Nicola Losapio Attore Nicola Losapio Attore                                 L’attore Nicola Losapio per una serata di beneficenza   

                                                          L'attore Pugliese regala un monologo teatrale Ai giovani

Anche l’attore Pugliese Nicola Losapio, tra i protagonisti della serata di beneficenza condotta dal buon Fabio De Nunzio per diversi anni conosciuto da “spalla” a Mingo di “Striscia la Notizia”, e da Katia Simone, evento organizzato dall’associazione Gargantua e Pantagruel Onlus, e tenutasi domenica scorsa, 3 dicembre, presso l’Hotel Oriente di Bari.  Il ricavato della serata è stato integralmente devoluto ai giovani disabili dell’associazione per l’acquisto di un telaio, di filati, ed attrezzature per una migliore attività di produzione.  

Lo spettacolo è stato impreziosito da una sfilata della prima collezione di capi e accessori di abbigliamento per la prima infanzia prodotta dai giovani del laboratorio Il Telaio Magico. L’attore biscegliese Nicola Losapio si è, invece, distinto per la presentazione del monologo teatrale Ai giovani, forte del precedente successo alla Festa della Scuola2017 del Rotary Club di Bisceglie e l’esposizione presso Roma Intangibile, associazioni che l’interprete ringrazia sentitamente, nell'occasione ha ricordato un suo prossimo progetto filmico dal titolo "Il Sottobosco" che lo vedrà sceneggiatore ed interprete insieme agli attori Sabino Bartoli, Franco De Giglio, Teodosio Barresi, Bruno Verdegiglio 

La serata, condotta dal Buon Fabio De Nunzio – e da Katia Simone, è stata allietata da vari momenti artistici: e che ha visto l’esibizione del bravo comico del MUDU’ Giuseppe Guida, e dalle due straordinarie cantanti Angela Belviso e Asia Santacroce.  

Nicola Losapio non è nuovo a questi tipi di spettacoli con fini benefici. Già in passato si era prestato per il sociale, sempre disponibile e sempre attento a ogni tipo di tematica. E non è escluso che a breve ci possa deliziare della sua presenza all’interno di altri contenitori di kermesse a scopo solidale.

UfficioStampa

 

]]>
Christine Allado keeps up with fashion by shopping in THIS high street store Mon, 04 Dec 2017 03:46:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461431.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461431.html davisyellow davisyellow Christine Allado keeps up with fashion by shopping in THIS high street store

For special events Christine loves to wear this sensuous lilac skirt and crop top from Bao Ta London, one of her favourite designers. Nude courts by Charles & Keith complete the lookhe wore this outfit at her final audition for Hamilton.

The pink top and jeans are from Topshop and she got her Aquatalia boots from a factory outlet in New York

“I wear his designs to award ceremonies,” says Christine of Bao Ta, who designed this fabulous backless frock

Actress and singer Christine, 27, stars in the new West End show Hamilton: An American Musical.

She has also appeared in stage productions of West Side Story, Sweet Charity and From Here To Eternity, has toured with tenor Andrea Bocelli and was part of classical girl group Zyrah Rose. Originally from the Philippines, she now lives in London.

How would you describe your style? I’d say it was feminine and sexy but when I put on clothes I feel like I’m different versions of myself. I can be sporty, glam or simple and casual.

What colours and shapes suit you best? People wear a lot of dark colours in London, which always works, but I also love pinks and nudes and I think mustard works really well against Asian skin. I tend to wear tight, fitted clothes and I like high-waisted jeans and crop tops as I’m an athletic, square shape and they make me look a bit more curvy.

Read more at:grey bridesmaid dresses | bridesmaid dress

]]>
hey all that Sun, 03 Dec 2017 20:40:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462408.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462408.html Elettra Pirol Elettra Pirol
Yo!

I've found the right stuff that is absolutely interesting and well worth having, please take a peek http://www.perspectivetx.com/avxgx.php?UE9wdWJibGljYUBjb211bmljYXRpLm5ldA--

Typos courtesy of my iPhone, Daniele Sorrentino


-

You may choose to restrict the collection or use of your personal information in the following ways: whenever you are asked to fill in a form on the website, look for the box that you can click to indicate that you do not want the information to be used by anybody for direct marketing purposes if you have previously agreed to us using your personal information for direct marketing purposes, you may change your mind at any time by writing to or emailing us.

]]>
Come scegliere l'attrezzatura fotografica? Fri, 01 Dec 2017 13:03:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462277.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462277.html Scuola di Cinema Pigrecoemme Scuola di Cinema Pigrecoemme
30 novembre 2017
Se hai problemi a leggere questa email, clicca qui per leggerla nel browser.
 |   Cancella iscrizione  |  
NUM #115
 

DAYS OF FUTURE PASSED Un corso gratuito sul cinema di Andrej Tarkovskij

Come scegliere l’attrezzatura fotografica? Un incontro aperto.

Sabato 16 dicembre 2017 alle ore 16:00 presso la sede della Pigrecoemme a Napoli, Luca Sorbo, docente all’Accademia di Belle Arti napoletana e curatore dei nostri corsi di fotografia, darà degli utili consigli su come scegliere e valutare la migliore attrezzatura fotografica per esaltare la propria creatività. 

Impareremo a leggere i test MTF, l’unico strumento valido per valutare la qualità delle fotocamere e degli obiettivi.

Una difficoltà per chi si avvicina al mondo della fotografia o per chi la pratica come fotoamatore consiste spesso nel decidere quale attrezzatura fotografica acquistare. La pubblicità delle case produttrici è martellante e molto efficace. Il fotografo è spesso ossessionato dalla tecnica e molti credono che per fare buone foto sia indispensabile un’attrezzatura molto costosa. Spesso si acquistano obiettivi dal prezzo alto, ma che poi si utilizzano poche volte. Reflex, mirrorless, bridge, compatte: sono tante le alternative e la scelta non è mai semplice. Oltre alle scelte tecniche bisogna valutare anche le scelte creative poiché il vero scopo del fotografo è realizzare foto belle ed efficaci.

  • Come fare per scegliere l’attrezzatura fotografica più adatta alle proprie esigenze?
  • Come spendere poco ed esaltare le proprie scelte creative?
  • Come pianificare gli acquisti?
  • Quale macchina fotografica scegliere?
  • Quali obiettivi comprare?
  • Si può  acquistare attrezzatura usata? Se sì, come?

A queste domande cercheremo di rispondere sabato.

Come partecipare all’incontro

L’incontro, fino a esaurimento posti, è a ingresso gratuito. 
Prenotazioni (obbligatorie) e informazioni al numero 081 5635188

 

 

 vedi su facebook


 
 


Il corso FilMmaker (280 ore)
parte il 22 gennaio

Quota di iscrizione: € 1000 (il 10% all'atto dell'iscrizione ed il resto in tre rate)

Il corso “Filmmaker” della scuola di cinema Pigrecoemme è articolato in 280 ore, con una frequenza di due giorni alla settimana.

I partecipanti saranno impegnati prima nei moduli di Regia Cinematografica, Sceneggiatura, Montaggio Digitale e Analisi e Critica del Film.
Successivamente gli iscritti prima seguiranno il secondo modulo di regia e poi si occuperanno della realizzazione, dalle riprese al montaggio, di un cortometraggio professionale in digitale.

Scarica il piano didattico dettagliato del corso "FILMMAKER" 2017/2018:
http:// www.pigrecoemme.com/corsi/ corso-filmmaker.php


A CHI SI RIVOLGE IL CORSO FILMMAKER?

Questo corso è principalmente stato concepito per chi, volendo frequentare una scuola di cinema non può affrontare il corso Master annuale, ma non vuole limitarsi ai singoli moduli.
Il corso FilmMaker si rivolge quindi a persone con nessuna o scarsa esperienza che vogliano rendersi in grado di affrontare la realizzazione di un prodotto audiovisivo con competenza tecnica e padronanza del linguaggio e delle teoria.
Il corso offre, inoltre, la possibilità di incontare altri aspiranti filmaker, vivendo anche un'esperienza di produzione, di set e di montaggio durante la realizzazione del corto finale.

CONTATTI

Telefono: 081-5635188
Email: corsi@pigrecoemme.com

 

 vedi su facebook


 
 

DAYS OF FUTURE PASSED Un corso gratuito sul cinema di Andrej Tarkovskij

IL CORSO di Fotografia

UNA BASE SOLIDA PER LA TUA PASSIONE E PER LA TUA PROFESSIONE

Il percorso formativo che offre la Pigrecoemme può essere molto interessante per chi voglia conoscere le potenzialità tecniche ed espressive della fotografia.

A CHI SI RIVOLGE QUESTO CORSO DI FOTOGRAFIA?

È un percorso che si rivolge sia al fotoamatore che voglia far diventare la fotografia lo strumento per esprimere la propria capacità creativa, sia a chi voglia far diventare la fotografia la sua professione.


FINALITÀ DEL CORSO DI FOTOGRAFIA

Al termine del corso l'allievo avrà un suo primo portfolio, sia di reportage sia di sala posa. Un portfolio è l'unico strumento con cui proporsi professionalmente o artisticamente come fotografo ed è ciò che identifica un fotografo.


STRUTTURA DEL CORSO DI FOTOGRAFIA

Il modulo A fornirà le indispensabili conoscenze tecniche per l'uso della fotocamera.
Il modulo B è un'esperienza per conoscere la propria identità visiva e per verificare le potenzialità espressive del linguaggio fotografico.
Il modulo C è un'introduzione alla camera oscura che consentirà all'allievo di cominciare a sviluppare e stampare a casa le pellicole analogiche in bianco e nero.
Il modulo D sarà l'occasione per conoscere molte delle potenzialità di Adobe Photoshop. Si imparerà a gestire i file Raw e a ottimizzare, interpretare ed elaborare al meglio le immagini digitali.
Il modulo E è un'esperienza pratica di reportage e sala posa con cui verificare le conoscenze acquisite nei moduli precedenti e mettere alla prova la propria capacità di utilizzare in modo creativo il linguaggio fotografico.


IL DOCENTE

Il corso è condotto da Luca Sorbo, fotografo professionista e docente presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli (vedi curriculum).

ORARI DELLE LEZIONI

Laddove non specificato diversamentele lezioni si tengono dalle 16:00 alle 19:00. Scarica il calendario delle lezioni (pdf)
Le lezioni si terranno presso la sede della Pigrecoemme, in piazza Portanova 11, a Napoli. 
Il prossimo ciclo di lezioni inizierà il 22 gennaio 2018.


QUOTE DI PARTECIPAZIONE

(il pagamento avviene in più rate)
MODULO A € 200,00
MODULO B € 300,00
MODULO C € 250,00
MODULO D € 350,00
MODULO E € 300,00

MODULI A+B € 350,00 (invece di € 500,00)
MODULI A+B+C € 550,00 (invece di € 750,00)
MODULI A+B+C+D € 800,00 (invece di € 1100,00)
MODULI A+B+C+E € 750,00 (invece di € 1050,00)
MODULI A+B+C+D+E € 950,00 (invece di € 1400,00)

MODULI A+B+D € 650,00 (invece di € 850,00)
MODULI A+B+E € 600,00 (invece di € 800,00)
MODULI A+B+D+E € 900,00 (invece di € 1150,00)

MODULI B+C € 450,00 (invece di € 550,00)
MODULI B+D € 600,00 (invece di € 650,00)
MODULI B+C+D € 750,00 (invece di € 900,00)
MODULI B+C+D+E € 900,00 (invece di € 1200,00)
MODULI B+C+E € 700,00 (invece di € 850,00)
MODULI B+D+E € 850,00 (invece di € 950,00)

CONTATTI

Telefono: 081-5635188
Email: corsi@pigrecoemme.com

 

 

 vedi su facebook


 
 


Cosa dicono di noi i nostri ex allievi

Siamo soliti, su questo blog, parlare delle nostre attività con una corretta dose di entusiasmo, ma con la modestia che è giusto che una “azienda” adoperi quando si riferisce pubblicamente a se stessa. In genere usiamo il blog per pubblicizzare i nostri corsi, per proporre riflessioni sul cinema (con le nostre playlist) o per spiegare in cosa consiste il nostro lavoro (come quando abbiamo provato a spiegare perché, secondo noi, conviene frequentare una scuola di cinema). 

Questa volta invece �“ grazie alle recensioni che sulla Pigrecoemme hanno scritto su Facebook �“ lasciamo che a parlare della nostra scuola di cinema e fotografia siano i nostri ex allievi, dei quali postiamo,qui di seguito, i pensieri pubblicamente e spontaneamente espressi online.

E questa volta, con un po’ di fierezza in più, possiamo mettere da parte la modestia e dichiarare pubblicamente che siamo orgogliosi di quello che siamo riusciti a fare in questi 18 anni!

 

LEGGI I PARERI DI CHI HA SEGUITO I NOSTRI CORSI

 

 vedi su facebook


 

 

Find us on facebook    Follow us on twitter    RSS Feed

Contattaci all'indirizzo info@pigrecoemme.com o allo 0815635188

Per assicurarti di non perdere questa email e di non farla accidentalmente bollare come spam
aggiungi info@pigrecoemme.com ai tuoi contatti email o alla tua rubrica degli indirizzi su hotmail, gmail e simili.

Per ogni domanda scrivici o chiamaci allo 0815635188

Questa newsletter ti è stata inoltrata? Iscriviti alla newsletter della Pigrecoemme
Pigrecoemme.com  |  Chi siamo  |  Cancella iscrizione  |  Pubblicità  |  Contatti |  Alloggiare a Napoli</! a>
   
]]>
13 web serie sulla Disfida di Barletta Fri, 01 Dec 2017 11:45:40 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462265.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/462265.html Noraneko Produzioni Noraneko Produzioni

Fino al 22 gennaio 2018 sulla piattaforma di crowdfunding www.ulule.it è attiva la raccolta fondi per la realizzazione della serie web 13 .

Si tratta di un racconto romanzato della disfida di Barletta: Siamo nel 1503, il sud Italia è conteso dalle truppe spagnole e dall’esercito francese; il mercenario Ettore è impegnato, fra intrighi politici e pericoli di ogni sorta, nella ricerca dei 13 migliori spadaccini italiani.

13 è una storia ed una produzione tutta italiana che cerca nel low cost di puntare ad una buona qualità tecnica, per ritagliarsi in futuro un possibile spazio anche fuori dei confini del web.

Alle spalle del progetto c’è “Noraneko Produzioni” un piccolo collettivo di giovani creativi di base a Milano.

Partecipare alla raccolta è semplicissimo, basta andare sul sito ulule.it e cercare il progetto 13 web serie ( https://it.ulule.com/13webserie/ ), qui oltre a vederne un'anteprima, è possibile investire qualsiasi cifra, anche un euro.

Chi sceglie di investire una cifra superiore a 10 euro ha diritto a dei premi, che verranno aggiornati nel corso della campagna. Qualora non venisse raggiunto il budget di 10000 euro, utile alla realizzazione della prima stagione, il denaro verrà automaticamente restituito.

Le donazioni hanno lo scopo di sostenere tutte le spese del progetto: attori, location, materiali di scena, attrezzatura, assicurazioni e tanto altro.

Noraneko in previsione della raccolta fondi ha realizzato un teaser presso la Rocca di Urgnano (BG), nel cast Alex Cendron, Ettore Nicoletti, Francesco Rizzi e Giulia Melis2

Per ricevere aggiornamenti, chiarimenti o semplicemente per conoscere il progetto contattate noraneko.produzioni@gmail.com.


--
   

Noraneko Produzioni
Gruppo Creativo
Alessandro Lovecchio       Tel: 3405013511   P.IVA: 09307810961
Alessandra F.Coratella     Tel: 3466219089   P.IVA 01628580191
Francesco Zucchetti         
Francesco Rizzi
Luigi La Marca       

]]>
Cinema, incontri e tanti premi al Cubo Festival dal 6 al 10 dicembre a Ronciglione Thu, 30 Nov 2017 23:02:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461250.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461250.html Uff Stampa Uff Stampa

I Manetti Bros con “Ammore e Malavita” spopolano al Cubo Festival e si aggiudicano due riconoscimenti importanti: “Miglior film” e “Miglior Regia”.  Ma i premi non finiscono qui: un Cubo Cine Award è andato anche al film di Cesare Furesi “Chi Salverà le Rose” per la “Miglior Opera Prima” e un premio "Alla Carriera" agli attori protagonisti Lando Buzzanca, Carlo Delle Piane e Philippe Leroy; “Miglior attore”, invece, Elio Germano per “In Arte Nino” di Luca Manfredi, che riceve anche il premio come “Miglior Film Tv” e “Miglior Produzione”. Anche il film di Max NardariLa mia famiglia a Soqquadro” riceve due riconoscimenti “Miglior Soggetto” e “Miglior Attore Emergente” a Gabriele Caprio; “Miglior Sceneggiatura” e “Miglior Scenografia” e "Miglior Fotografia" sono andati al film “Nobili Bugie” di Antonio Pisu. Il Social Award è stato conferito a “Talking To the Trees” di Ilaria Borrelli, la “Miglior Web Serie", invece, a “The Pills” e, infine, il Premio Alla Carriera come Regista a Sergio Martino. Per festeggiare il trentennale della storica serie “I Ragazzi della 3C” di Claudio Risi, il Cubo Festival ha preparato, inoltre, un premio speciale "Serie Cult" che sarà consegnato al regista e al cast presente.

 

Il Cubo Cine Festival 2017, che ha come direttore artistico Antonio De Feo, dedica da alcuni anni ormai, cinque giorni al cinema e all’audiovisivo, proponendo ai numerosi e sempre crescenti spettatori i film usciti nell’anno in corso e i grandi capolavori del passato. Proiezioni, conferenze, dibattiti e corsi gratuiti. Oltre al cinema il festival omaggia l’audiovisivo e tutto quello che ruota intorno.

 

Oltre ai film usciti nel 2017 e ai grandi capolavori della storia del cinema, il festival darà spazio ai giovani registi con una sezione dedicata ai cortometraggi. Le conferenze al festival saranno tenute da registi, attori e autori del cinema e della televisione.

Oltre ai film in concorso al Cubo Festival saranno proiettati due film fuori concorso alla presenza dei registi e dei protagonisti: “My Father Jack” di Tonino Zangardi, che sarà presente a Ronciglione il 7 dicembre, mentre venerdì 8 dicembre sarà proiettato “Il Crimine non va in pensione” alla presenza del regista Fabio Fulco e degli attori Gianfranco D’Angelo e Maurizio Mattioli.

Il Cubo Festival propone il meglio della televisione e del web italiano del 2017: Film, Fiction, Documentari e Format in mostra durante il festival. Tra gli appuntamenti imperdibili: Il 10 dicembre proiezione del film “Ettore Petrolini – L’uomo che deride” alla presenza del regista Luca Verdone e di Franco Petrolini. Il 9 dicembre, invece, si terrà la proiezione del film tv “In Arte Nino” alla presenza del regista Luca Manfredi e del protagonista Elio Germano. Sempre il 9 dicembre sarà proiettata “The Pills – La Web Serie”, sarà presente uno dei componenti di The Pills, Luca Vecchi.

Durante il Cubo Festival saranno proiettati dei documentari realizzati da registi italiani. Tra questi: “Need To Consolidate” di Daniele Baldacci (il 6 dicembre), “Quadri espansi – La formazione nel cinema italiano” di Francesco Crispino (7 dicembre).

Ma il Cubo Festival ha uno sguardo molto attento anche ai corti d’autore. Tra i corti selezionati per il 2017: “Offline” di Emanuela Mascherini, “The Sin” di Gulistan Acet, “InterNos” di Roberto Pantano, “Il Suono del Bingo” di Bernardo Nuti, “Valparaiso” di Carlo Sironi, “Il Respiro dell’Arco” di Enrico Maria Artale, “Tre Mai” di Sante Paolacci, "Come Dire" di Raffaella Russo, "Un Padre" di Roberto Gneo.

Punto di forza del Cubo Cine Festival sono anche le interviste e i dibattiti con i protagonisti del cinema, della televisione, dello spettacolo e del giornalismo. Tra gli appuntamenti imperdibili: “Sergio Martino Si racconta…” a cura di Luca Rea e Ivan Zingariello di Stracult (6 dicembre); “Daniela Poggi si Racconta” (8 dicembre). Ad intervistarli sarà Michele De Angelis; “Era Mio Padre – Mino Damato” (10 dicembre) alla presenza dei figli Gian Paolo e Donatella Damato.

Ma il Cubo Festival non finisce qui. Dopo le proiezioni ufficiali, infatti, le visioni dei film proseguiranno con dei film “cult” del cinema italiano: “L’allenatore nel pallone” di Sergio Martino (6 dicembre); “Zora La Vampira” dei Manetti Bros. (7 dicembre); “Fascisti su Marte” di Corrado Guzzanti (8 dicembre); “Sempre meglio che lavorare” dei The Pills (9 dicembre).

Da segnalare i corsi di cinema gratuiti organizzati dal festival dal 7 al 9 dicembre: “Fotografia Cinematografica” tenuto da Dario Germani”, “Produzione Cinematografica” di cui è docente Mauro Cagnina e, infine, “Regia Cinematografica e televisiva” tenuto da Tonino Zangardi e Bernardo Nuti. Si terrà inoltre un laboratorio di “Microcinema” per bambini dai 6 anni in su “Giochiamo a fare un film” a cura di Federico Moschetti e Irene Scialanca (9 dicembre).

 

 

 

Per informazioni e per consultare il programma completo

www.cubofestival.it

]]>
UN 2017 A TUTTA VELOCITA’ : 7 FILM DOVE LE AUTO RECITANO AL CINEMA Thu, 30 Nov 2017 16:04:04 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461221.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461221.html HAAPY-CAR HAAPY-CAR Il 2017 è stato un anno particolarmente prolifico per le produzioni cinematografiche dove le auto giocavano un ruolo centrale nei film,  quando proprio non giocavano un ruolo da protagoniste assolute. HAPPY-CAR, il sito comparatore di prezzi per il noleggio auto, ha voluto passare in rassegna i migliori film del 2017, svelando qualche curiosità sulle vetture utilizzate in queste produzioni. Alcune di queste si possono persino noleggiare!

OVERDRIVE – LE AUTO PIU’ CARE DEL MONDO CORRONO IN COSTA AZZURRA

Overdrive è un film francese con Scott Eastwood, uscito nelle sale italiane il 23 agosto che, nonostante sia ricco di azione e inseguimenti, farà la gioia degli appassionati di auto classiche. La trama infatti vede due fratelli, ladri d’auto d’epoca, rimanere invischiati in una guerra tra due baroni del crimine. I fratelli Foster, tenteranno infatti il furto di una Ferrari 250 GTO del 1962 che, con i suoi 38 milioni di euro battuti ad un’asta, ne fanno l’auto più costosa di sempre. L’altra grande protagonista del film è la meravigliosa Bugatti Type 57 Atlantic, altra vettura dal valore (quasi) inestimabile. Vedere queste due regine del passato sfrecciare sulle strade nizzarde vale il costo del biglietto.

LOGAN LUCKY – UN MOSTRO NASCAR PER IL COLPO DEL SECOLO

In questa pellicola si cambia decisamente tono, si vola negli Stati Uniti nel mondo delle gare NASCAR. In Italia, uscirà nel periodo natalizio e cast e produzione sono di primo livello: diretto da Steven Soderbergh, gli attori Channing Tatum e Adam Driver vestono i panni dei fratelli Logan impegnati nell’organizzazione di un furto clamoroso un circuito ovale tanto familiare al pubblico USA. L’auto utilizzare per la gara non poteva essere che la Ford Fusion, conosciuta in Europa come Mondeo. Purtroppo non è possibile noleggiare la versione da 900 cv, ma la berlina stradale è invece sempre disponibile!

JOHN WICK : CAPITOLO 2 – INSEGUIMENTI AI PIEDI DEL VATICANO

Keanu Reeves torna a vestire i panni del sicario John Wick. Il film è uscito nelle sale il 16 marzo e buona parte delle scene sono ambientate a Roma, abbondano infatti gli attori italiani: Claudia Gerini affianca Riccardo Scamarcio nel ruolo di antagonista e non manca un cameo di Franco Nero.  La maggior parte delle scene d’inseguimento si svolgono a New York e se a Roma John Wick guida un’educata Range Rover Sport, oltreoceano abbondano le musclecar: l’iconica Ford Mustang affianca la Chevrolet Chevelle SS, qui nella sua versione più estrema da 450 cv, la 454 LS6.

BABY DRIVER: IL GENIO DELLA FUGA – OTTIMA MUSICA PER LE STRADE DI ATLANTA

Nelle sale il 7 settembre, Baby Driver è un film dove la musica gioca un ruolo centrale; Lo stesso nome della pellicola, è preso da una canzone di Simon & Garfunkel. In alcune scene, addirittura gli spari e le frenate vanno a ritmo di funk. Numerosi i veicoli utilizzati, ma tra i grossi SUV e pick-up made in USA, spicca quella che negli Stati Uniti risulta essere l’auto più multata di sempre: la Subaru Impreza che, sebbene non sia nella sua iconica colorazione blu rally, è immediatamente riconoscibile agli occhi degli appassionati.

CARS 3 – NUOVI AVVERSARI PER SAETTA MCQUEEN

Il terzo capitolo della saga, uscito il 14 di settembre, vede Saetta McQueen, ancora impegnato nelle competizioni quando ormai è un veterano. Arriverà sui circuiti un’auto da corsa di nuova generazione, il giovane Jackson Storm, che spingerà Saetta oltre i propri limiti portandolo ad incappare in un brutto incidente e ad un conseguente lungo processo di riabilitazione. Oltre alle classiche auto già viste negli altri due film, il nuovo sfidante Jackson Storm è ispirato ad un’auto da competizione elettrica, nonostante disponga di un possente propulsore a benzina. La nuova coach di McQueen, si ispira ad una moderna coupè, mentre il boss dello sponsor Rust-eze ad una classica berlina europea.

FAST & FURIOUS 8 – TONNELLATE DI AZIONE E POTENZA

Il 13 Marzo è uscito l’ottavo capitolo di questa serie di successo che per l’occasione vede Dom (Vin Diesel) convolare a nozze. I mezzi nel film non si contano e si passa dalla straordinaria Ford Fairlane degli anni 50 a Cuba, ad un enorme pick up Ram cingolato utilizzato da The Rock in Russia (dove fermerà un missile letteralmente a mani nude). Sulle strade di New York invece abbondano le musclecar e le piccole auto giapponesi elaborate come la Subaru BRZ del nuovo personaggio, il Signor Nessuno, o la rarissimo prototipo Nissan IDx. Non mancano, al solito, esplosioni, spari ed inseguimenti tipici della saga!

TRANSFORMERS: L’ULTIMO CAVALIERE – SALVARE LA TERRA CON UNA LAMBORGHINI

Giunto al quinto film, la saga degli Autobot contro i Decepticon si fa sempre più grande e colossale. Questa volta, è la Terra stessa e tutti i suoi abitanti a correre grossi rischi. Curiosamente, Michael Bay mischia la tecnologia con il classico mondo della magia coinvolgendo addirittura Mago Merlino. Non per questo però, mancano affascianti mezzi: dal classico truck americano di Optimus Prime e l’aggressiva Chevrolet Camaro di BumbleeBee. Tra le novità, un camion Mercedes Unimog e tante coupè europee come l’Aston Martin DB11 e la Mercedes GT. Ma a spiccare su tutti è la rarissima, 40 auto prodotte per 2 milioni di euro ciascuna, Lamborghini Centenario che nel film “recita” nella parte di Hot Rod.

]]>
Francesco Rizzi alla Festa del Cinema di Roma 2017 Wed, 29 Nov 2017 10:24:40 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461051.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461051.html Iolanda Iolanda Francesco Rizzi alla Festa del Cinema di Roma 2017

Dal 26 ottobre al 5 novembre 2017 presso l’Auditorium Parco della Musica si è tenuta la 12esima edizione della Festa del Cinema di Roma 2017. Molte le anteprime dei film per questa manifestazione che si conferma, ancora una volta, uno degli appuntamenti più importanti per gli amanti del cinema italiano e internazionale e che anche quest’anno ha selezionato i migliori prodotti cinematografici in circolazione. 

Tanti gli attori, registi, produttori, personaggi dello spettacolo, persino youtubers, che si sono avvicendati sul Red Carpet. Fra questi anche l’attore Francesco Rizzi che da qualche tempo è impegnato su un nuovo progetto di cui vedremo presto i frutti nelle sale cinematografiche di tutta Italia.

Rizzi da giovane canta nei locali con il duo tastiera e voce musicale Fantasy. A 19 anni, un incontro casuale (dove gli viene offerta la possibilità di lavorare a teatro perché ha “i numeri giusti” ed “il volto” per essere un attore), cambia inaspettatamente il suo percorso artistico. L’attore nel suo cammino incontra e collabora con personaggi del calibro di Marco Falovo e tanti altri. Quindici anni di teatro, tanto studio e tanti sacrifici, si rivelano una palestra importante per fare il grande passaggio al mondo cinematografico e televisivo. Lo ricordiamo in Ris 2 e Ris 3 nel 2003 e 2004, poi in Distretto di Polizia, nella fiction Anna e i Cinque con Sabrina Ferilli, nella serie televisiva Storie di borgata scritta da Mirko Alivernini per la regia di Enzo Basile, andata in onda su Sky; ed ancora La caffetteria di Carlo, sempre per Sky, la sitcom che racconta ironici episodi attraverso i personaggi che ruotano attorno alla vita notturna in un bar. Nel 2012 si cimenta in un ruolo impegnativo ed intenso come quello del fragile omosessuale François in Tutti ad Ostia Beach con Alvaro Vitali, per regia di Claudio Stirlani.

La sua fluida penna è presto notata da un importante autore internazionale che gli consiglia di scrivere soggetti per il cinema… e Francesco ci prova, portando a casa premi degni di nota. Firma, infatti, nel 2016, la sua prima opera con “Fratelli di Sangue”, per la regia di Pietro Tamaro, con Piermaria Cecchini, Maurizio Mattioli e Calotta Morelli, distribuito a Uci e The Space e dove, a New York, all’Indipendent Film  Festival di Roberto Rizzo vince il premio come Miglior sceneggiatura e dove lo stesso Francesco Rizzi, riceve il premio come Miglior Attore non protagonista. Un film indipendente che ha dato ancor maggiore visibilità a questo talentuoso artista.

A questo punto si apre una nuova pagina di vita per la carriera di Rizzi, si schiudono nuovi orizzonti e nascono nuove importanti collaborazioni…

Di ritorno dall’America, sente una forte spinta propulsiva e si butta anima e corpo nella realizzazione di un progetto che da tempo gli aleggiava nella mente. Si cimenta nella stesura di un nuovo soggetto dal titolo “Call me baby”, scritto in collaborazione con Gian Claudio Grimaldi, dove cerca di cogliere alcuni degli aspetti importanti della nostra epoca che troppo volte ci travolge e a cui, nostro malgrado, spesso soccombiamo.  

Le riprese del lungometraggio, prodotto da Carlo Corlianò, inizieranno in Abruzzo il prossimo 2 Dicembre e termineranno il 10 Gennaio 2018. Il film è ispirato allo scandalo delle Baby squillo, anche se, volutamente, non si è parlato di questo argomento spinoso per il quale è stato già versato tanto inchiostro. Il mondo giovanile visto da un’altra prospettiva, visto con gli occhi di un uomo, di un padre, ma anche di figlio, e non di una società che osserva silente. Lo spunto è quello sconvolgente episodio di cronaca: da lì si parte per parlare dei giovani di oggi, del disagio che vivono e del dialogo, praticamente assente, tra genitori e figli. Si parla di valori dimenticati e di nuclei familiari venuti  a mancare.

Il film si girerà in Abruzzo, la regione che è rimasta più colpita dal progetto e che ha voluto subito abbracciarlo, partecipando fattivamente alla sua realizzazione.

Le tematiche affrontate sono molto forti ed attuali, tant’è che Francesco Rizzi è stato invitato dalla Prof.ssa Barbara Calabrese, docente di psicologia e criminologia all’Università La Sapienza di Roma a tenere una convention. La Prof.ssa Calabrese dopo aver letto la sceneggiatura ha reputato che l’incontro con gli studenti sarebbe stato sicuramente foriero di importanti confronti su fattori sociali e familiari di cui è investita la nostra società che, compressa dagli impegni per i genitori e annebbiata dai social per i giovani, ha perso valori e riferimenti. Inoltre, per volere della Preside, sarà anche ospite al liceo di Montesilvano, dove peraltro saranno girate molte scene del film, che lo ha invitato a tenere una conferenza per spiegare ai giovani alunni i pericoli adolescenziali.

 

Vedremo il film Call me baby nelle sale in primavera.

]]>
Are towels fashion's favorite new quirky accessory? Sat, 25 Nov 2017 03:58:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460617.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460617.html davisyellow davisyellow Are towels fashion's favorite new quirky accessory?

Popstar, designer and general fashion icon Riri unveiled her latest cover shoot for Vogue Paris this week, and one of the three images, shot by Juergen Teller, sees her looking completely chilled out in a glitter camisole and furry shrug teamed with vintage earrings. The most eye-catching part of her look? The stripy orange bath towel she has wrapped around her hair.

Perhaps Rihanna was inspired by fellow singer Rita Ora, who went one step further when she turned up on the red carpet of the MTV Europe Music Awards earlier this month wearing a bathrobe. The star, who was hosting the ceremony, was also sporting a towel turban, as well as impeccable makeup and plenty of jewellery.

Snuggly towels and robes are also enjoying a moment in the fashion spotlight on Instagram, where Gigi Hadid, Candice Swanepoel, Karlie Kloss and Elsa Hosk have all shared photos of themselves kicking back in their 'bathwear' over the past few weeks. And while it might not be one of the easiest trends to carry off in public, we have to admit that it's certainly one of the most comfortable. — AFP Relaxnews

Read more at:vintage bridesmaid dresses uk | grey bridesmaid dresses uk

]]>
Nicola Losapio attore Thu, 23 Nov 2017 18:00:30 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460423.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460423.html Nicola Losapio Attore Nicola Losapio Attore Nicola Losapio e "I Volti della violenza a teatro"

L'attore Pugliese protagonista di un reading sull'importanza della scuola e dell'educazione nella società moderna

 

Fra i suoi prossimi lavori, Nicola Losapio ha menzionato "Benedetto", il nuovo spettacolo teatrale del regista Francesco Sinigaglia, prossimamente in scena al Teatro Garibaldi di Bisceglie, con la compagnia Aurea.

Ai giornalisti intervenuti alla fine dell'incontro, Losapio ha parlato dell'importanza della scuola e dell'educazione nella società contemporanea.

 L'attore biscegliese ha parlato della gioventù di oggi, amante del lusso, maleducata, che se ne infischia dell’autorità e non ha nessun rispetto per gli anziani e per i genitori. Un problema che ha le sue fondamenta nella famiglia, nelle istituzioni e nella società stessa.
I nuovi genitori sono troppo permissivi e non riescono ad affermare la propria autorità sui propri figli, spinti da una società consumistica a creare bisogni spesso fittizi, proponendo loro idoli capricciosi e di dubbia moralità, portandoli così ad abbandonare i veri valori della vita.

Nicola Losapio ha parlato anche dell'importanza della Cultura, strumento fondamentale per trasmettere all’intera umanità il significato della vita e la volontà di progredire.
Spesso, purtroppo, lo studio e la cultura sono ostacolati dal sessismo, dal razzismo e da altre brutte piaghe della nostra società. Nel mondo molte donne sono soggette all'oppressione e alla violenza da parte dei mariti, che le sottomettono e non danno loro la libertà di studiare, di uscire, di appropriarsi della propria vita e di affermarsi nella società. Tutti dovrebbero avere la possibilità di studiare e conoscere, indipendentemente dal sesso, dalla lingua e dall'etnia.

Un grande successo di critica e di pubblico per questa stupenda iniziativa realizzata da "Roma Intangibile" di Bisceglie (Bari) e dal suo presidente Nicolantonio Logoluso, come sempre vicino alla Cultura.

Ufficio Stampa

 

 

 

 

 

 


]]>
Comunicato stampa: presentate alla Casa del Cinema le novità del Centro Sperimentale di Cinematografia Thu, 23 Nov 2017 16:53:11 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461436.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461436.html Centro Sperimentale di Cinematografia Centro Sperimentale di Cinematografia

Presentate le novità del Centro Sperimentale di Cinematografia alla Casa del Cinema

 

Video introduttivo:

 

https://vimeo.com/243677063/3322fae477

 

 

Si è svolta oggi, presso la Casa del Cinema di Roma, la conferenza stampa del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale per annunciare le novità della stagione 2017-2018.  Presenti il presidente del CSC Felice Laudadio, il direttore generale del CSC Marcello Foti, il presidente e amministratore delegato di Istituto Luce-Cinecittà Roberto Cicutto e il direttore cinema del Mibact Nicola Borrelli.

 

“Si tratta di novità di restyling legate all’immagine, e di novità strutturali, solide: nuovi spazi, nuovi edifici e nuovi strumenti di comunicazione che permetteranno al Centro Sperimentale e a tutte le sue attività – la Cineteca, la Scuola nazionale di cinema, la biblioteca Luigi Chiarini, la CSC Production – di essere più visibili e più trasparenti”, ha sottolineato Felice Laudadio.

 

Tra le prime spicca il nuovo portale internet online da oggi, all’indirizzo web www.fondazionecsc.it, che rinnova il vecchio sito dal punto di vista della grafica e della comunicazione pur mantenendone in parte i contenuti; e il nuovo logo della Fondazione CSC che comparirà in tutte le sedi deputate e, nella versione animata a cura di Maurizio Nichetti (direttore artistico della sede di Milano del CSC), introdurrà le proiezioni di tutti i film restaurati dalla Cineteca Nazionale. Il nuovo logo ha una sigla musicale composta per l’occasione dal premio Oscar Nicola Piovani.

 

I film restaurati, nel corso della stagione 2017-2018, arriveranno anche in sala grazie alla nuova struttura CSC Distribution nata all’interno della CSC Production con la consulenza di Filippo Roviglioni. Il primo pacchetto di titoli sarà presentato il prossimo 27 novembre alle Giornate professionali di Sorrento ed è composto da “Ultimo tango a Parigi” (Bernardo Bertolucci, 1972), “Non c’è pace tra gli ulivi” (Giuseppe De Santis, 1950, presentato in prima mondiale alla Mostra di Venezia), “Dillinger è morto” (Marco Ferreri, 1969, presentato in prima mondiale alla Festa del cinema di Roma) e “Miseria e nobiltà” (Mario Mattoli, 1954, presentato in prima mondiale al Teatro San Carlo di Napoli) per il quale si stanno chiudendo gli accordi economici con gli aventi diritto, la famiglia Li Bassi. È una grande innovazione rispetto al passato, quando i restauri erano visibili solo nei festival e in rassegne ad hoc: “Siamo il Centro Sperimentale – ha dichiarato Laudadio – vogliamo sperimentare questa possibilità. Un restauro costa mediamente circa 100.000 euro, è doveroso renderlo pubblico. E speriamo che il clamoroso ritorno in sala di ‘Ultimo tango’ possa fare da traino a questa iniziativa”.

 

Sempre legato al restauro è l’annuncio dell’Art Bonus, un’iniziativa dell’Agenzia delle Entrate che permette ad aziende e privati di finanziare restauri beneficiando di un credito di imposta del 65%. Cicutto ha auspicato che “l’Art Bonus sia fruibile anche per il materiale d’archivio del Luce”, e ha sottolineato come CSC e Luce-Cinecittà, “da cugini stiano diventando fratelli, in futuro forse gemelli, e lavoreranno insieme su molti progetti, dai restauri all’editoria alla didattica: in questo rientra il modello Erasmus che ricalcheremo nell’elaborazione del MIAC, il Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema che sorgerà negli edifici del complesso degli studi di Cinecittà e negli adiacenti edifici dell’Istituto Luce”. Laudadio ha anche annunciato che il 2020 sarà un “anno Fellini”, in occasione del centenario della nascita del grande regista, e “gli enti lavoreranno insieme per un progetto che avrà – vista la fama di Fellini – risonanza mondiale”.

 

Le novità strutturali riguardano nuovi spazi che il CSC dedicherà alla didattica e alla circuitazione delle sue attività. Dall’autunno 2018 il CSC disporrà a Roma di una nuova  sala cinematografica (340 posti) all’interno dei giardini della Biblioteca Nazionale di Castro Pretorio: andrà a sostituire l’attuale sala Trevi, grazie alla convenzione sottoscritta fra CSC e Biblioteca Nazionale (e firmata oggi, alla presenza del direttore della Biblioteca Andrea De Pasquale). Un altro spazio sarà la sala cinema dell’Istituto Tecnico Enzo Ferrari, sempre a due passi da Cinecittà, grazie all’accordo con l’assessore per Politiche della Scuola e Cultura di Roma Capitale Elena De Santis, presente in sala. Da un accordo con i Cavalieri del Lavoro nasce invece la disponibilità di una nuova sede in via Francesco Buonamici, a meno di un chilometro dalla sede storica di via Tuscolana, che potrà essere utilizzata sia come luogo didattico, sia come foresteria per studenti e docenti ospiti; decisivo, per questo accordo, il filosofo Sebastiano Maffettone, membro del Comitato scientifico del Collegio Universitario dei Cavalieri del Lavoro, che ha dichiarato: “La grande industria guarda sempre al futuro e ha una visione internazionale, il Centro Sperimentale forma i cineasti del futuro e – come il Luce e Cinecittà – è famoso in tutto il mondo. Il prossimo passo, spero, sarà istituire al CSC un corso di cinema e filosofia”. Maffettone è anche presidente del Ravello Festival, che il prossimo 8 dicembre concluderà “l’anno di Totò” presentando il restauro di “Miseria e nobiltà” nella prestigiosa sede dell’auditorium Oscar Niemeyer. Foti ha annunciato che tutte queste iniziative sul territorio sono anche legate a un progetto “per la formazione cinematografica nelle scuole, che riguardi sia i docenti, sia gli alunni fin dalle scuole elementari, perché l’amore per il cinema può anche arrivare per caso, ma va coltivato sin dall’infanzia”. Infine, nascerà una nuova sede regionale del CSC a Lecce, in Puglia (la convenzione con la Regione è imminente) che ospiterà il corso “Alta formazione per la conservazione e il restauro del patrimonio culturale cinematografico e audiovisivo”: una scuola di restauro filmico, con docenti internazionali e tecnologie di ultimissima generazione, per formare “in casa” i tecnici che in futuro realizzeranno i restauri promossi e curati dalla Cineteca Nazionale e da altri archivi italiani e stranieri.

 

Borrelli ha concluso, sottolineando come “il coordinamento fra CSC e Luce-Cinecittà vada nella direzione voluta dal ministro Franceschini e dalla nuova legge sul cinema, che auspica la sinergia fra gli enti pubblici che si occupano di cinema e di audiovisivo”.

 

 

]]>
comunicato stampa Nicola Losapio attore Thu, 23 Nov 2017 13:07:34 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461385.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/461385.html Nicola Losapio Attore Nicola Losapio Attore VS Fashion Show 2017 Slammed for Cultural Appropriation Thu, 23 Nov 2017 04:09:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460331.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460331.html davisyellow davisyellow VS Fashion Show 2017 Slammed for Cultural Appropriation

From the moment the Victoria’s Secret models walked down the runway at the 2017 fashion show in China wearing feathered wings, head-dresses, and beaded body jewelry, we knew there was going to be a problem. With so many gorgeous and inspiring looks they could have chosen from, why this one? And, as it turned out, it didn’t take long for the internet to catch on, accusing the brand of cultural appropriation.

The Victoria’s Secret Fashion Show each year is made up of themed segments. This year, the one in question was dubbed “Nomadic Adventure,” featuring a flurry of looks that seemed as though they had been inspired by tribal and Native American dress.

This is not the first time Victoria’s Secret has been under fire for such an issue. In 2012, each girl represented a month of the year, with Karlie Kloss walking in a Native American-inspired headdress and turquoise jewelry, meant to be indicative of November — Thanksgiving. After the brand made headlines over the look, it was decided that it would be pulled from the final edit of the show’s broadcast. What’s more, just last year, Victoria’s Secret debuted a series of looks that many feel were appropriative of Chinese culture, including Elsa Hosk wrapped in a dragon creation

Read more at:purple bridesmaid dresses online | champagne bridesmaid dresses

]]>
Arriva il Natale a Cinecittà World Tue, 21 Nov 2017 22:36:08 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460204.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460204.html Uff Stampa Uff Stampa

Quest’anno il più bel film di Natale si gira a Cinecittà World! Dopo il lungo weekend di Halloween che ha registrato oltre 20.000 ingressi, Cinecittà World propone una nuova sorpresa ai suoi visitatori: l’apertura straordinaria dall’8 dicembre al 7 gennaio 2018 con un ricco cartellone di appuntamenti ed anteprime.

 

Sabato 9 dicembre ciak ufficiale con il party di inaugurazione della stagione Natalizia organizzato dalla Tiziana Rocca Production con tanti ospiti e un’anteprima cinematografica speciale a sorpresa. 

Tanti gli eventi che contribuiranno ad arricchire il programma Natalizio: 4 anteprime della stagione con gli spettacoli di Maurizio Battista e l’unica data Italiana del fenomeno Luis Fonsi, l’autore della hit “Despacito” Venerdì 1 Dicembre.

 

Dal 7 al 10 dicembre il parco ospiterà le riprese del programma I Crew che andrà in onda su La 5 in primavera 2018. Il 10 dicembre tappa finale dell’Oscar dei Comuni, la manifestazione che promuove le eccellenze del Lazio. In questo weekend il Parco ospiterà i bambini di un comune delle zone terremotate del Centro Italia devolvendo parte del ricavato. Il 23 dicembre la proiezione del film brillante: La mia famiglia a soqquadro e un regalo da parte di Cinecittà World, a tutti gli ospiti del parco, sotto il grande albero della Cinecittà Street.

 

Il Parco Divertimenti del Cinema e della Tv di Roma, grazie alle 16 attrazioni al coperto e ai numerosi spettacoli nei teatri, sarà accogliente con qualsiasi clima o temperatura.

Anche nei giorni più freddi, infatti, sarà possibile divertirsi e respirare la calda atmosfera natalizia, con i set addobbati e impreziositi dei colotri tipici del Natale: rosso, bianco ed oro.

 

Una volta entrati nel Parco gli ospiti attraverseranno la Cinecittà Street dove suoni e luci regaleranno la magica emozione di trovarsi davvero su una strada di New York a Natale.

Si sposteranno poi nel mitico Far West, passando per l’Antica Roma e Spaceland. Fino a raggiungere Adventure Land con il suo passaggio nella Foresta Indiana, sotto il gigantesco elefante, e Sognolabio, l’area dedicata ai più piccoli.

Anche Gangs of Musical, il main show al Teatro 1 di Cinecittà World, racconterà, attraverso una sequenza mozzafiato di brani tutti dal vivo, alcuni tra i Film musicali natalizi più famosi della storia.

 

 “Grazie ai risultati positivi della stagione 2017 e ai grandi spazi indoor del parco- commenta l’Amministratore Delegato Stefano Cigarini – abbiamo prolungato il calendario per regalare ai nostri ospiti un altro mese di esperienze e divertimento per tutta la famiglia”.

 

Dopo il Natale si prepara un’indimenticabile Capodanno con una grande festa dalle 18 alle 8 di mattina. Amore 018, con 100 artisti, 70 djset, 14 ore di musica no stop, 30 live set, spettacoli e attrazioni per tutta la serata e la possibilità di scegliere tra diversi tipi di cenone. Tra i nomi già annunciati Sfera Ebbasta e Derrick May. Un Capodanno speciale, per grandi, ragazzi e bambini, a partire da 35€.

 

Si conclude la stagione con il weekend dell’Epifania…Il 6 gennaio l’anteprima nazionale del film d’animazione Leo Da Vinci, Missione Monna Lisa…Arrivederci alla prossima stagione!!!

]]>
MEMO CONFERENZA STAMPA: GIOVEDI 23 NOV. h.11.30- CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA - CASA DEL CINEMA Mon, 20 Nov 2017 14:29:41 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460909.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460909.html Centro Sperimentale di Cinematografia Centro Sperimentale di Cinematografia

 

 

Grandi novità

del CSC-Centro Sperimentale di Cinematografia

Cineteca nazionale - Scuola nazionale di cinema

 

saranno annunciate nel corso della conferenza stampa del

 

23 novembre 2017 - ore 11.30

 

Casa del Cinema �“ Sala Deluxe

Largo Marcello Mastroianni - Villa Borghese

 

Partecipano



FELICE LAUDADIO

Presidente Fondazione CSC

MARCELLO FOTI

Direttore Fondazione CSC

ROBERTO CICUTTO

Presidente e a.d. Luce Cinecittà

 

È prevista la presenza di

DARIO FRANCESCHINI

Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo





 

Si prega di accreditarsi rispondendo a questa email

 

 

Alberto Crespi

Resp. Ufficio Stampa, Comunicazione, Editoria

Centro Sperimentale di Cinematografia

via Tuscolana, 1520 �“ 00172 Roma

tel: 06.72294408 �“ cell: 3336323056

]]>
MEMO CONFERENZA STAMPA: GIOVEDI 23 NOV. h.11.30- CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA - CASA DEL CINEMA Mon, 20 Nov 2017 12:24:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460882.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460882.html Centro Sperimentale di Cinematografia Centro Sperimentale di Cinematografia

 

 

Grandi novità

del CSC-Centro Sperimentale di Cinematografia

Cineteca nazionale - Scuola nazionale di cinema

 

saranno annunciate nel corso della conferenza stampa del

 

23 novembre 2017 - ore 11.30

 

Casa del Cinema �“ Sala Deluxe

Largo Marcello Mastroianni - Villa Borghese

 

Partecipano



FELICE LAUDADIO

Presidente Fondazione CSC

MARCELLO FOTI

Direttore Fondazione CSC

ROBERTO CICUTTO

Presidente e a.d. Luce Cinecittà

 

È prevista la presenza di

DARIO FRANCESCHINI

Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo





 

Si prega di accreditarsi rispondendo a questa email

 

 

Alberto Crespi

Resp. Ufficio Stampa, Comunicazione, Editoria

Centro Sperimentale di Cinematografia

via Tuscolana, 1520 �“ 00172 Roma

tel: 06.72294408 �“ cell: 3336323056

]]>
☀yahoo! just look at that Sat, 18 Nov 2017 08:28:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460782.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460782.html agery agery

image

 

Dear!

 

You wouldn't believe that what I've found on the web, just look at that here continue reading

 

Speak to you later, Giovanni di stefano

 

From: pubblica [mailto:pubblica@comunicati.net]
Sent: Saturday, November 18, 2017 1:28 AM
To: infoline04@libero.it
Subject: here! here!

 

Wait 'til you're 45. You won't even leave the house and end up being drunk in your basement playing stupid videos with your buds on ooVoo.

 

It's actually a good idea we came up with. We figured it's better to all meet at a virtual bar, drink ourselves silly, and then climb, at the most, two flights of stairs to our beds. No fuss. No muss.

 

Sent from Mail for Windows 10

 

]]>
☯yahoo! interesting story Thu, 16 Nov 2017 21:24:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460637.html http://comunicati.net/comunicati/arte/cinema/460637.html angelo tantaro angelo tantaro

Yo!

 

I've read an interesting story lately, you'll definitely enjoy it too. Please take a look open link

 

 

ngelo Tantaro

]]>