comunicato stampa: i prossimi CSCLAB del Centro Sperimentale di Cinematografia

I Laboratori si differenziano dai corsi ordinari triennali della Scuola Nazionale di Cinema sia per la loro durata _" che potrà variare da una a ventiquattro settimane _" sia per la loro natura di corsi a pagamento.

Persone Silvia Perelli Susanna Zirizzotti Ufficio, Mario Grossi, Gian Maria Cervo, Enrico Maria Artale, Sergio Basso, Francesco Costabile, Valerio Mieli, Vito Mancusi Il, Sergio Pierattini Il, Giuseppe Lanci Il Corso, Alexandra
Luoghi Rome
Organizzazioni North Atlantic Treaty Organization
Argomenti cinema

09/mar/2015 15:42:57 Centro Sperimentale di Cinematografia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Centro Sperimentale di Cinematografia prosegue con successo il progetto CSCLAB.  Nato pochi anni fa con l’obiettivo di proporre l’Alta Formazione e Sperimentazione,  si rivolge sia a giovani professionisti del cinema sia ad artisti e tecnici, che abbiano già maturato esperienze nei singoli ambiti professionali e che intendano approfondire e aggiornare la propria preparazione.

 

Quella cinematografica è una materia viva, in costante divenire. I processi di accelerazione e di trasformazione, impressi da un contesto sociale ed economico profondamente mutato e da un sistema della comunicazione mediatica che ha “scardinato” gli assetti consolidati dell’industria cinematografica, stanno incidendo profondamente sulle modalità di ideazione, realizzazione e fruizione del prodotto filmico.

Questi cambiamenti impongono un costante aggiornamento del sapere acquisito e un livello di preparazione �“ da parte di tutti coloro che collaborano alla realizzazione dell’opera cinematografica �“ in grado di corrispondere alle richieste di un “mercato” del lavoro in continua evoluzione.

 

CSC LAB, nel farsi interprete di queste nuove esigenze, propone una serie di corsi intensivi tenuti da Maestri del cinema e da docenti altamente qualificati, scelti �“ oltre per le loro conclamate qualità professionali �“ per le specifiche attitudini all’insegnamento

 

I piani di studio, infatti, sono volti a favorire percorsi cognitivi che pongano costantemente in rapporto sinergico il momento speculativo con quello dell’esperienza, la tradizione con l’innovazione.

I Corsi prevedono fasi di approfondimento e sperimentazione dei vari dispositivi linguistici, espressivi e metodologici che attingono dal sapere del corpo docente della Scuola Nazionale di Cinema, maturato nel corso dell’attività professionale e didattica.

In sintesi, CSC LAB propone una didattica laboratoriale, profondamente informata dei grandi fermenti creativi che attraversano tutti gli ambiti della cultura e dei processi evolutivi della “tecnica” che incidono direttamente sulle dinamiche della rappresentazione artistica e sull’intero sistema della “macchina produttiva” cinematografica.

 

I corsi si tengono presso le sedi di Roma e di Milano del Centro Sperimentale di Cinematografia.

I Laboratori si differenziano dai corsi ordinari triennali della Scuola Nazionale di Cinema sia per la loro durata �“ che potrà variare da una a ventiquattro settimane �“ sia per la loro natura di corsi a pagamento.

La responsabilità culturale ed organizzativa di CSC LAB è affidata alla Direzione della Scuola Nazionale di Cinema.

L’accesso ai Laboratori di CSC LAB è disciplinato da un’agile procedura d’iscrizione e da un regolamento di selezione specifico per ogni singolo Corso. Al termine dei Laboratori verrà rilasciato un attestato di frequenza.   

Il programma di marzo e aprile

 

23-27 marzo 2015

 

“Quando la luce diventa emozione” a cura di Giuseppe Lanci

Il Corso il lavoro dell'autore della fotografia: la luce come espressione. Dalla sceneggiatura alla sala di proiezione. Analisi di questo percorso con esercitazioni, proiezioni, illuminazione di un set cinematografico, riprese con camera digitale Alexa e finalizzazione del filmato.

Giuseppe Lanci  autore della fotografia, diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, ha esordito nel 1977 e da allora ha firmato circa 70 film; lavorando principalmente con Bellocchio, i Taviani, Moretti, ma anche con Tarkowsky, von Trotta, Wertmuller, Benigni, Cavani, Bolognini, Del Monte, Archibugi, Luchetti, ... Attualmente è docente del corso di fotografia del Centro Sperimentale di Cinematografia.

 

30 marzo - 3aprile 2015

 

“I forzati della scrittura” a cura di Sergio Pierattini

Il corso è dedicato all'apprendimento della scrittura teatrale e cinematografica approfondendo in particolare le dinamiche, gli stili e le regole che sono alla base del dialogo.

Sergio Pierattini da anni affianca l'attività di attore a quella di autore teatrale e sceneggiatore radiofonico. Autore di numerose pubblicazioni e testi teatrali è' stato inoltre autore, sceneggiatore e direttore di numerosi radiodrammi e testi radiofonici in collaborazione con Radio 3 Rai. Dal 2005 insegna Sceneggiatura per la radio presso il Centro Sperimentale di Cinematografia- Scuola Nazionale di Cinema.

 

 

13-17 aprile 2015

 

"Il lavoro dell'Attore, dal monologo al dialogo" a cura di Vito Mancusi

Il corso Training, concentrazione, memoria sensoriale, immaginazione, visualizzazione, improvvisazione,"uno contro uno". Preparazione di un monologo ed un dialogo.

Vito Mancusi è attore e regista teatrale. E' docente di recitazione presso il Centro Sperimentale di Cinematografia e presso Laboratorio Teatrale Permanente, Regione Toscana.

 

 

13-17 aprile 2015

 

“Cinema e organizzazione” a cura di Elio Cecchin

Il corso Introduzione dei vari profili delle figure fondamentali organizzative nel reparto di produzione all'interno di una troupe cinematografica. Analisi delle dinamiche che ne regolano il mestiere, nonché le metodologie e le strategie di pianificazione, partendo dallo sviluppo editoriale fino a quello economico e finanziario di un progetto, di finzione o documentaristico che sia.

Elio Cecchin dopo la laurea in Filosofia, nel 2006 si diploma in Produzione presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Dal 2007 lavora in qualità di line producer presso la CSC Production con la quale ha curato lo sviluppo e l'organizzazione di lungometraggi e documentari tra i quali Dieci inverni di Valerio Mieli, L'abito e il volto di Francesco Costabile, Diciannove e settantadue di Sergio Basso, Il terzo tempo di Enrico Maria Artale, Leoni di Pietro Parolin, Rosso Mille Miglia di Claudio Uberti.

 

Nei mesi successivi:

 

 

20-24 aprile

“Alla scoperta del Decalogo di Kieślowski” a cura di Eljana Popova

 

20 -24 aprile

“Abecedario combat di regia” a cura di Edo Tagliavini

 

20-24 aprile

“Musica per film” modulo Fotogramma con Pivio

 

04-08 maggio

"Strategie drammaturgiche e software per lo sviluppo delle strutture narrative" A cura di Gian Maria Cervo

 

11-15 maggio

“Il Dialogo. Esercizi d’attore” a cura di Mario Grossi

 

08-12 giugno

“L’attore fisico. Un viaggio fisico della mente per comprendere le ragioni del corpo”a cura di Silvia Perelli

 

 

Susanna Zirizzotti

Ufficio stampa  

Centro Sperimentale di Cinematografia

via Tuscolana, 1520 - 00172 Roma

tel. 06.72294260   cell. 3391411969

susanna.zirizzotti@fondazionecsc.it - susanna.zirizzotti@gmail.com

mailfax: cscfax_press@fondazionecsc.it

 

TUTELA DELLA PRIVACY

Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da contatti personali o da elenchi e servizi di pubblico dominio o pubblicati. In ottemperanza della Legge 675 del 31/12/96 così come modificata dal decreto legislativo 196 del 30/06/2003, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati. Nel caso le nostre comunicazioni non fossero di vostro interesse, sarà possibile evitare ulteriore disturbo, rispondendo a questa e-mail e specificando l'indirizzo o gli indirizzi da rimuovere e come oggetto del messaggio “Cancellazione Nominativo”.

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl