PETIZIONE PER CONCEDERE A FRANCA VALERI LA CITTADINANZA ONOR

29/mar/2013 11:14:35 Scuola di Cinema Pigrecoemme Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
28 marzo 2013
Se hai problemi a leggere questa email, clicca qui per leggerla nel browser.
NUM #17
 

i corsi di cinema e televisione

SONO APERTE LE ISCRIZIONI AI CORSI DELLA PIGRECOEMME

Ecco le date di inizio dei prossimi corsi di cinema e fotografia.
Cliccando sui link sottostanti verrete condotti alle pagine web corrispondenti.

Sono previste offerte speciali per ex allievi, soci COOP e per chi segue più di un corso.

Per maggiori informazioni:
tel. 081 5635188
Email: corsi@pigrecoemme.com
www.pigrecoemme.com

corso di fotografia

corso di fotogiornalismo

corso di regia

corso di sceneggiatura

corso di montaggio

corso di critica cinematografica

corso di scenografia

Fare cinema con le reflex

workshop di regia con stefano incerti

 

 

 

vedi su facebook


 
 

incontro con gigi sorrentino

IO VORREI

Invito a partecipare alla nostra inchiesta fotografica sul desiderio.
Realizza fotografie secondo le due modalità spiegate di seguito e partecipa all'evento. 
Le foto migliori saranno pubblicate sul catalogo 
dell'edizione 2013 de L'arte della felicità.

programma del corso di fotografia a napoli in pdfScarica l'informativa con le modalità di partecipazione.

programma del corso di fotografia a napoli in pdfScarica il modello di liberatoria da compilare e abbinare alle fotografie (obbligatorio).

programma del corso di fotografia a napoli in pdfPartecipa all'evento su facebook ed invita altri a partecipare.

La nona edizione de L'Arte della Felicità  (23 �“ 29 settembre 2013) affronterà con testimoni d'eccellenza nazionali e internazionali di differenti background, il tema del Desiderio, inteso nelle sue più diverse accezioni: come molla propulsiva dell'agire umano, spinta interiore alla trascendenza, radice di ogni attaccamento, primaria motivazione alla conoscenza del mondo esterno, dimensione creativa che accompagna e determina l'esperienza di individui e collettività.

Il tema sarà indagato, discusso e declinato in tutte le sue espressioni: culturali, psicologiche, religiose, spirituali, emotive, filosofiche, sociali, artistiche.

Il Desiderio è una tematica complessa, che spesso rimane confinata nel territorio dell'indicibile, dell'onirico e del non-detto.

È indispensabile dunque, facilitare i possibili canali di espressione, dando spazio alla creatività, alla comunicazione diretta ed alla riflessione.

 

Chiediamo la vostra partecipazione all'inchiesta fotografica

Con l'intento di esplorare creativamente l'Universo-Desiderio si propone un lavoro di ricerca per immagini dal titolo "Io vorrei".

Le modalità realizzative sono di due tipi e si potrà partecipare indifferentemente con immagini del primo tipo, del secondo o con immagini di entrambi i tipi.

Ognuno potrà partecipare con un massimo di dieci immagini.

 

Primo Tipo di immagine
Si chiede di svolgere una "inchiesta" nei quartieri della città, tra le mura della scuola, in famiglia, nel gruppo degli amici:

  • individuando soggetti ritenuti interessanti
  • interrogandoli in merito al loro desiderio più grande
  • fissando in una foto il loro volto o la loro persona con un cartello in cui un concetto sintetico descriva l'oggetto del desiderio espressa dal soggetto ritratto.

Le foto, dunque, dovranno essere omogenee tra loro, rappresentando una sintesi di immagine e parola: ognuna dovrà infatti contenere una figura umana con un cartello in cui compaia una frase che cominci con "Io vorrei" e che prosegua specificando l'oggetto (concreto o ideale), del desiderio della persona raffigurata.
Esempio: "Io vorrei essere felice", "Io vorrei l'amore", "Io vorrei che nessun uomo debba più soffrire a a causa dell'ingiustizia".

 

Secondo Tipo di immagine 
Si chiede di sintetizzare in un'immagine la propria percezione o rappresentazione del Desiderio, avendo presenti tutte le sue possibili declinazioni.

 

CONSEGNA DELLE FOTOGRAFIE

Le foto (con nome, età e professione della persona fotografata e liberatoria firmata dal soggetto rappresentato con fotocopia documento di identità) vanno poi inviate e/ consegnate a mano entro il 15 aprile 2013 alla Scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme (www.pigrecoemme.com, email:info@pigrecoemme.com, Tel: 0815635188).

La segreteria organizzativa de l'Arte della Felicità provvederà a fare una selezione delle immagini più significative e con la migliore qualità tecnica.

Le foto selezionate saranno pubblicate sul catalogo de l'Arte della Felicità ed esposte nel corso della manifestazione.

CONTATTI
Per informazioni, chiarimenti ed adesioni contattate la scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme: allo 0815635188
o via e-mail: info@pigrecoemme.com.


NOTE

Un esperimento analogo ebbe molto successo nel 2009 quando raccogliemmo foto sul tema della paura. Il video che raccoglieva le fotografie fu poi proiettato al Teatro mercadante di napoli in occasione dell'apertura dell'edizione di quell'anno dell'Arte della felicità.

Le foto raccolte furono anche oggetto di interesse da parte dello scrittore Ermanno Rea che ne trattò sul Venerdì di Repubblica.

 

vedi su facebook


 
 

incontro con gigi sorrentino

VINCI UNA SETTIMANA AL FESTIVAL DI ARLES CON IL CONCORSO FOTOGRAFICO "INSEGNE IN FRANCESE A NAPOLI"

Continua la collaborazione tra l'Institut français di Napoli e Pigrecoemme e, dopo l'ormai consolidata rassegna sul cinema fantastico, è la volta ora della Fotografia, con un curioso concorso sulla presenza delle insegne commerciali in francese a Napoli.

Il primo classificato vincerà una settimana al Festival di Arles in Francia, l'evento fotografico più importante d'Europa. La giuria del concorso sarà copresieduta daPascale Giffard, direttrice della produzione delle mostre delle Rencontres d'Arles eMimmo Jodice.

SCARICA IL REGOLAMENTO

TEMA DEL CONCORSO

Copiosa è la presenza nella città di Napoli e nella sua Provincia di insegne commerciali in lingua francese o di aziende francesi.
Il concorso Les enseignes en français à Naples si prefigge di documentare, nelle infinite variabili della sensibilità dei singoli fotografi, questa particolare traccia della cultura e del mondo francese a Napoli.

SCADENZA

Il materiale dovrà essere spedito o consegnato entro e non oltre le ore 23,59 del 16 aprile 2013.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione è gratuita.
Ogni partecipante potrà chiedere l'ammissione al concorso di non più di 5 fotografie a colori e/o in bianco e nero, inviandole via email oppure tramite consegna a mano, posta o corriere. I dettagli sono nel regolamento da scaricare qui.

I PREMI

  1. Primo premio: un viaggio (a/r in aereo) e un soggiorno per una persona per cinque notti ad Arles, in Francia, durante la settimana di apertura del festival fotografico (dal 1° al 7 luglio 2013); un pass "Guest" che darà accesso illimitato alle mostre durante la settimana di apertura del Festival; l'entrata gratuita a quattro spettacoli serali al "Théâtre antique".
  2. Secondo premio: un Corso di Fotogiornalismo della Scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme nella sessione primavera 2014 (qualora il corso non dovesse essere attivato, il Secondo premio sarà un Corso di Fotografia �“ moduli A+B+D del percorso didattico �“ sempre nella sessione primavera 2014).
  3. Terzo premio: un corso di Cinema o di Fotografia di Pigrecoemme tra quelli che partiranno dal gennaio 2014, tra i seguenti moduli: Regia cinematografica; Sceneggiatura; Analisi e critica del Film; Corso di Fotografia digitale (modulo D del percorso didattico).
  4. Premio speciale per i giovani fino a 16 anni (persona fisica o morale: per esempio, anche una classe di una scuola), cui andrà una targa ricordo e il catalogo delle Rencontres d'Arles (disponibile da fine giugno).

LA GIURIA

La giuria sarà co-presieduta da Pascale Giffard, direttrice della produzione delle mostre delle Rencontres d'Arles, il più importante festival di fotografia in Europa, e daMimmo Jodice. Sarà inoltre composta da Fabrice Morio, direttore aggiunto, responsabile del settore culturale dell'Institut français Napoli, Corrado Morra, presidente della Scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme di Napoli, Luca Sorbo, docente del biennio di specializzazione in Fotografia dell'Accademia di Belle arti di Napoli e curatore dei corsi di Fotografia e di Fotogiornalismo della Pigrecoemme.

IL CATALOGO E LA MOSTRA

Tra le immagini pervenute, la giuria sceglierà, a suo insindacabile giudizio, 30 scatti, che saranno inclusi nel catalogo della manifestazione ed esposti in mostradal 24 maggio al 19 luglio 2013, presso l'Institut français di Napoli, in Via Crispi, 86.
Tra i 30 scatti selezionati saranno assegnati 4 premi finali.

PARTNER

L'insieme del progetto è realizzato in collaborazione con:
Scuola di Cinema e Fotografia Pigrecoemme

con la partecipazione di:
Esprit Nouveau Napoli 
INSIDEART - Guido Talarico Editore Roma
Camera del Commercio e dell'Industria di Napoli

con il sostegno di:
Fondazione Banco di Napoli

con l'apporto di:
Facoltà di Sociologia dell'Università Federico II - Napoli

CONTATTI

Per qualsiasi informazione i riferimenti sono:
tel. 081 5635188;  www.pigrecoemme.com
e-mail: c.morra@pigrecoemme.com

vedi su facebook


 
 

Woekshop di regia con Stefano Incerti

PETIZIONE PER CONCEDERE A FRANCA VALERI LA CITTADINANZA ONORARIA DI NAPOLI

Napoli, città d'arte e di artisti, può legittimarsi in tal senso anche riconoscendo come a sé vicini coloro i quali hanno dato lustro alle arti, nelle loro diverse manifestazioni, pur vantando origini e natali diversi. 

Napoli è un teatro. Ecco perché Napoli, ogni qualvolta gliene si presenti l'occasione, dovrebbe celebrare chiunque del teatro abbia fatto la propria ragione di vita. 

In occasione del debutto a Napoli del nuovo spettacolo di Franca Valeri (il 9 aprile 2013 al Teatro Mercadante, in scena nello spettacolo "Non Tutto è risolto" per la regia di Giuseppe Marini) riteniamo doveroso che il Comune di Napoli, nella persona del Sindaco Luigi De Magistris, renda onore a questa grande donna che inorgoglisce l'Italia per la devozione con la quale ancora oggi, a 93anni, si dedica all'arte della recitazione, conferendole la cittadinanza onoraria.


I Napoletani, che sono tanto devoti al Teatro, si sentono vicini a un'attrice tanto devota alla sua arte e sanno che in lei più di uno sfavillante ricordo legato a questa città ancora certamente alberga. Sanno anche che Napoli ha contribuito a fare di lei l'artista che è, non dimentichi del proficuo sodalizio professionale e umano che l'ha legata al napoletano Vittorio Caprioli. 

L'occasione del 9 aprile, oltre che celebrativa, si rivelerà anche divulgativa e farà sì che anche i più giovani possano conoscere la prima grande attrice moderna d'Italia che abbia saputo mantenere intatta la sua bravura attraversando forme di spettacolo e media diversi. Dal Teatro dei Gobbi alla rivista con Sordi, Totò e la Loren alla televisione (Studio Uno, Sabato sera) passando per il cinema (due ruoli, tra tanti, consegnati alla Storia: la moglie di Alberto Sordi in "Il vedovo" di Dino Risi e l'ingenua prostituta di "Parigi, o cara!", dove era diretta dal marito Vittorio Caprioli), Franca Valeri ha fatto la storia dello spettacolo contemporaneo consegnandoci personaggi di sempiterna attualità quali la signorina snob o la Sora Cecioni.

(Angelo Serio e Scuola di Cinema, Televisione e Fotografia Pigrecoemme)

FIRMA LA PETIZIONE


 

 

Find us on facebook    Follow us on twitter    RSS Feed

Contattaci all'indirizzo info@pigrecoemme.com o allo 0815635188

Per assicurarti di non perdere questa email e di non farla accidentalmente bollare come spam
aggiungi info@pigrecoemme.com ai tuoi contatti email o alla tua rubrica degli indirizzi su hotmail, gmail e simili.

Per ogni domanda scrivici o chiamaci allo 0815635188

Questa newsletter ti è stata inoltrata? Iscriviti alla newsletter della Pigrecoemme
Vai a Pigrecoemme.com  |  Chi siamo  |  Cancella iscrizione  |  Pubblicità  |  Contatti
   
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl