Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Arti Figurative Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Arti Figurative Tue, 14 Aug 2018 19:15:29 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/1 Colors 3.0 : Un'estate a colori al GAMec di PISA fino al 31 agosto 2018 Mon, 13 Aug 2018 15:15:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488790.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488790.html GAMeC CentroArteModerna Pisa GAMeC CentroArteModerna Pisa
Colors 3.0 : Un'estate a colori

Fino al 31 Agosto 2018

a cura di : Massimiliano Sbrana

Promosso da: Collezione "Archivio d'Arte" del GAMeC CentroArteModerna di Pisa

Artisti Presenti: 
Alberto Berti, Curzio Marchi, Bruno Magoni, Paolo Tombini,  Andrea Bernardoni, Giuseppe Biondi, Piero Bresciani, Domenico Corrado, Anna Maria Taddei, Antar Ninad, Dolfo, Fabio Mordeglia, Gabriele Poli, Gianni Dova, Gisella Pasquali, Giuseppe Da Valle, Guido Morelli, Lucia Sandroni, Luigi Colombi,  Marida Maccari, Mario Schifano, Mauro Martin, Paolo Fidanzi, Paolo Lapi, Paolo Susini, Piero Ceragioli, Michele Cascella, Franco Azzinari,  Renzo Sbolci, Sergio Andreozzi, Sergio Fini, Silvio Loffredo, Stefano Ballantini, Ugo Nespolo ed altri ancora.

Sede : GAMeC CentroArteModerna, Lungarno mediceo,26 56127 - Pisa Italia. tel +39 3393961536  www.centroartemoderna.com


___________________________________________________________________________________________

Colors 3.0 : Un'estate a colori

Dopo una breve pausa estiva sarà visitabile fino al 31 Agosto 2018 presso il GAMeC CentroArteModerna di Pisa (Lungarno Mediceo,26), la mostra "Colors" inserita nel programma dell' Estate Pisana 2018.

I colori, fin dall’antichità, hanno avuto un ruolo fondamentale nell’arte, ma anche nella vita comune delle persone. Anche nelle opere pittoriche i colori assumono un ruolo fondamentale, introducendo lo spettatore nel mondo e nello stile dell'artista. Infatti, in tutti i periodi, artistici e storici, il colore ha permesso ai vari geni di esprimersi al meglio, soprattutto dopo il periodo impressionista.

Questa  rassegna di ARTE CONTEMPORANEA a cura da Massimiliano Sbrana vuole essere quindi un importante momento artistico estivo capace di raccogliere interessanti opere pittoriche di noti autori del panorama nazionale contemporaneo e toscano in particolare.

In particolare sono presenti alcuni dei più noti paesaggisti ancora in attività a Pisa tra cui vale la pena citare: Aspreno Simonelli, Giuseppe Biondi, Mimmo Corrado, Mario Meucci, Franco Banti, Luciano Carrara, Giancarlo Carmignani, Giovanni Giuliani,  Curzio Marchi, Alberto Martini.

Ecco artisti in esposizione:
Alberto Berti, Bruno Magoni, Paolo Tombini,  Andrea Bernardoni, , Piero Bresciani, , Anna Maria Taddei,  Dolfo, Gianni Dova, Gisella Pasquali, , Guido Morelli, Lucia Sandroni, Luigi Colombi,  , Mario Schifano, Mauro Martin, Paolo Fidanzi, Paolo Lapi, Paolo Susini, Piero Ceragioli, Michele Cascella, Franco Azzinari,  Renzo Sbolci, Sergio Andreozzi, Sergio Fini, Stefano Ballantini, Ugo Nespolo.

Altre informazioni prossimamente su : www.Centroartemoderna.com Per appuntamenti tel 3393961536 ( Whatsup / Telegram ).

La mostra proseguirà fino 31 agosto 2018 con ingresso libero con  orari: 10-12,30 (telefonare sempre per conferma). Chiuso Sabato /  Domenica e lunedi.


Ufficio stampa:
Massimiliano Sbrana
mobile +39 3393961536
e-mail mostre@centroartemoderna.com


Si autorizza la pubblicare testi e immagini relativi alla mostra IN OGGETTO. Si dichiara che per le immagini e per i testi contenuti nel predetto comunicato non esistono  VINCOLI SIAE NE' VINCOLI DI ALCUN TIPO.

___________

Il contenuto di questa è strettamente riservato e non divulgabile a terzi se non previa autorizzazione scritta, dal GAMeC CentroArteModerna di Pisa , in caso si riscontrassero usi impropri dei contenuti, divulgazione a terzi ed in particolare manipolazioni della stessa, saremo autorizzati a procedere per vie legali.

In ottemperanza alla Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196  "Codice in materia di protezione dei dati personali", art. 13 si dichiara che i dati raccolti, verranno trattati per il solo scopo di invio mail promozionali (altre info sono reperibili sul sito www.CentroArteModerna.com ).
Secondo quanto previsto dal DLs, è possibile modificare o cancellare i dati in qualsiasi momento in modo del tutto gratuito e autonomo. Una  non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione dei nostri inviti. Se non hai richiesto questa email, ce ne scusiamo.

Per contattare il titolare della newsletter    <info@CentroArteModerna.com>

Questa newsletter ha un indirizzo fisico che puoi usare contro eventuali  abusi

               GAMeC CentroArteModerna
                       Dal 1976 a Pisa
           Lungarno Mediceo,26 - 56127 Pisa
              MobilePhone +39 3393961536
              MobilePhone +39 3933225221

                               Web
         < http://www.CentroArteModerna.com >

                              Youtube
        < http://www.youtube/CentroArteModerna >

                            Facebook
       < https://www.facebook.com/gamecpisa >

                              Twitter
    < https://twitter.com/GAMeCPISA @GAMeCPisa >

                            Instagram
     < https://www.instagram.com/gamecpisa/ >
                       
                          Google Plus
   < https://plus.google.com/+CentroartemodernaPisa >


 Copyright 1976 - 2018 GAMeC CentroArteModerna
 __________
 
 

Before printing, think about ENVIRONMENTAL responsibility













]]>
Golden Goose Sneakers facets in making Tue, 07 Aug 2018 11:35:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488289.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488289.html cage goose cage goose After all the searching and resume sending, you finally have that scheduled interview for a company you really like. You've looked up the company information, their history, their core management team and systems, as well as the person that you would report to once you get the job. All of these are very important Golden Goose Sneakers facets in making sure that you are prepared to face an interviewer to get that position.

To make your petite frame look taller and leaner, monochromatic clothing is your best option the same shade from head to toe creates a long line for your body. All of your clothing doesn't have to be exactly the same hue, but the pieces should all be from the same color family. At the office, pair a smart charcoal suit with a lighter gray shell and black heels. For a sexy, modern look, rock a black blazer with a matching satin corset top; slip into a black pencil skirt, black tights and pointy toe pumps to extend the leg line even further. Add some silver chandelier earrings and a long silver pendant to finish off the look.

Qian Xuesen was a rocket scientist, whose immense contributions to China's missile programs earned himself the name as the 'Father of China's missile and space technology program'. At the young age of 20 he was teaching at High profile American institutes such as MIT and Caltech, where he started experimenting in the nascent field of rocketry. His work was used to develop the 'jetassisted take off technology' for the US Bombers in World War Two. He also helped the US to create their first solid fuel propellant missile. He also made notable contributions towards the 'Manhattan Project'. He helped in the interrogations of Nazi scientists in technical matters. Later, his ideas would greatly influence the building of the first US space shuttle. Despite all of his good work, he was detained and deported to China in the 1950s on the suspicion of being a communist sympathizer, which was later considered to be a great mistake by most people. This loss of the USA was China's gain, because now he used his knowledge in greatly furthering China's ballistic missile plans which resulted in the success of the Dongfeng nuclear missile in 1964 and successive versions. His work also help China launch its first satellite into orbit. His research was also instrumental in the success of the nations first manned space flight. With all this China had announced itself as a superpower.

 

Finally, when I became an image consultant, I became acutely aware of the power of our thoughts and the damage it can do to our psyches, especially as it pertains to our body image. I also began to understand the power of line, design Golden Goose and proportion. Most importantly, I discovered that I was the one who was hyperfocused on my knockknees. No one else was noticing (at least not to the extent I was), and my embarrassment was only drawing more (instead of less) attention to that part of my body.

]]>
Mandrarossa Vineyard Tour Edizione 2018: tramonti, aperitivi e musica live Tue, 07 Aug 2018 11:30:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488299.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488299.html Pico Maccario - Il vino sposa l'arte al Vinitaly Pico Maccario - Il vino sposa l'arte al Vinitaly
Image

Mandrarossa Vineyard Tour 2018:
tramonti, aperitivi e musica live

 

Sabato 1 e domenica 2 settembre la vendemmia più grande d’Europa ospiterà i concerti live delle band palermitane

“Ai Fil Gud” e “Tre Terzi”

 

Sorseggiare un calice di vino ammirando il tramonto sulla spiaggia delle Giache Bianche, un aperitivo con gli amici a Casa Mandrarossa, scatenarsi durante un concerto live: il Mandrarossa Vineyard Tour è anche questo. Come ogni anno non potranno mancare aperitivi, musica e spettacoli. Ad animare le serate di questa sesta edizione del Mandrarossa Vineyard Tour ci saranno infatti  due eccezionali band Made in Sicily! 

IL MANDRAROSSA VINEYARD TOUR PER GLI AMANTI DELLA BUONA MUSICA


AI FIL GUD

Pineta Molinari

Sabato 1 settembre
ore 21.00

 

 

Sabato 1 settembre l’appuntamento è alle 21 alla Pineta Molinari con gli “Ai Fil Gud”. La band, fondata da Silvio Lo Verde è composta da 9 musicisti e 4 voci soliste. Il nome si ispira al brano di James Brown “I Feel Good” ed è volutamente scritto così come si legge, ad indicare che la musica non ha bisogno di traduzione, ma deve essere diretta e trasmettere emozioni libere e non filtrate. Questo gruppo di artisti palermitani è noto per la sua capacità di coinvolgere il pubblico reinterpretando magistralmente i miti della musica anni 60 e 70 come Ray Charles, Areta Franklin, Tina Turner, Etta James, Earth Wind and Fire e Stevie Wonder.


 
Image
 
 


 
Image
 

TRE TERZI
Casa Mandrarossa 
 domenica 2 settembre

ore 21.00

 

Domenica 2 settembre invece sarà la volta del sound dei “Tre Terzi” che dalle 21.00 si esibiranno live a Casa Mandrarossa. Dal 2009 la band conquista con il suo talento i palchi live del capoluogo siciliano serata dopo serata. I quattro componenti del gruppo Claudio Terzo (voce e chitarra), Ferdinando Moncada (voce, chitarra e armonica), Nicola Liuzzo (voce e batteria) e Diego Tarantino (Voce e basso) hanno scelto un repertorio che va dal Rhythm and Blues al rock anni ’70, con influenze fusion e ampio spazio all’improvvisazione. I loro concerti sono famosi per la capacità di coinvolgere il pubblico di ogni genere e di tutte le età, garantendo serate di puro divertimento.

Mandrarossa Vineyard Tour 2018: la vendemmia sul mare vi aspetta!

 

 

www.vineyardtour.it

www.mandrarossa.it

 

 
Facebook
 
Instagram
 

Ufficio stampa: WELL COM srl
Annalisa Chiavazza
Tel. +39 331 7194388
Tel. 0173 362958
annalisa@wellcomonline.com
www.wellcomonline.com 


Message sent with   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
Ricevi questa email perché sei iscritto alle nostre liste
Well Com Srl, Well Com Srl Via Rio Misureto, 8 , ALBA, 12051 CN IT
www.wellcomonline.com +39 0173 362958
]]>
REMIND - Invito alla mostra "Lauretana 2018" di Anna Sala - Torre de' Bandinelli Asciano (SI) Tue, 07 Aug 2018 10:03:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488283.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488283.html Fond. Extrafid ART Fond. Extrafid ART

L’Associazione Ricerche Culturali Asciano (A.R.C.A.) è lieta d’invitarLa all’inaugurazione della mostra di

ANNA SALA

Lauretana 2018

domenica 19 agosto ore 18

presentazione di Mario Pace

19 agosto - 30 settembre 2018

orari di apertura
19 - 31 agosto 2018 - 16.00 -20.00  -  1 -30 settembre 2018 - 15.00 -19.00

Torre de’ Bandinelli Corso Giacomo Matteotti 114 Asciano (Siena) - www.asciano.org
Anna Sala cell + 39 320 02 58 473


Si ringraziano

L’Associazione Ricerche Culturali per Asciano ( A.R.C.A.)

Mario Pace
Giorgio Boccini
Marco Ripamonti
Elena Sommaruga
Andrea Marino

Amelia Cavalloni

dedico la mostra al mio papà mancato improvvisamente lo scorso marzo




Per chi desidera trascorrere un piacevole soggiorno nel cuore delle crete senesi si consiglia

www.piccolohotelsanvalentino.com
Piccolo Hotel San Valentino S.P. 451 di Monteoliveto Asciano Siena t. 0577.70.71.53 info@piccolohotelsanvalentino.com.




]]>
Let's play NHL 19 with each other Tue, 07 Aug 2018 05:04:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488248.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488248.html AmeliaElinor AmeliaElinor Today,I am happy to share some fans' wishlists of Madden NFL 19.


Better Graphics:

So, what is the primary attraction of a game. If you liked this posting and you would like to acquire extra facts relating to nfl 19 coins kindly pay a visit to the web site.It is it’s graphics that pulls our attention. The better the graphics and the better gets user engagements. So, the developers ne ed to pay a bit more attention towards it. They should work on the graphics to make them much more realistic and authentic to an extent that while playing gamers should not be able to make out the difference between real life players and designed ones. Also, they can make amendment for Visual cues on screen for player to possibly avoid bad throws.


Team Ratings:

The madden game has various number of routes and when it comes to determine how well a team is playing it becomes complicated. Perhaps, the game needs to have a ranking system for each page. This would make it easy to determine how well a team is playing. These teams would be rank on the basis of their efficient skills only.



 

New integrations:

The same concept of the same is going on since many versions. This has made it quite predictable. So, now EA can consider certain additions that would make it more interesting. Those add-ons could be in the form of addition of new players in the game that the gamers create themselves.


Power to create a player for franchise mode while playing Offensive Lineman, Kicker and Punter. And all these created players should be allowed to be traded for one another.

Also, the players could be allowed create a new NFL Team from scratch in Franchise Mode and be able to be drafted into a franchise in Franchise Mode.

Better Quality Pregame, Halftime , Post-game, & Weekly Wrap Up shows.

Improve Immersion of the game and tackling animation.


Another, totally interesting suggestion comes that there could be a playoff mode where players can create and input their own teams.


Madden’s version of 2004 used to have an amazing feature named DB Swat Drill which was removed from the game. By using this feature the players could easily develop and sharpen user skills against the pass. That used to be a great feature, so the gamers are asking it back into the game.


There are certain minor changes too that are expected to come. Like those with defenders. Gamers complaint about their defenders moving from their positions where they have been manually placed. This creates confusion for the gamer to reposition them again and again when they are already who is busy facing opponents. So, the defenders should be left only where they have been placed like near the line of scrimmage where they will best perform the job. And opposite of it is expected from the backfield players. Usually, they do not move from their very position even when we want them to be in motion. That does not seem realistic and is very unauthentic. So, these backfield players should work in interesting formations and be in motion while others the main players are playing.



 The game as we know is played in quarters but they end very soon. Every quarter of the game should be designed for a 15-minute quarter with a better run-pass balance and gameplay.


Another demand that comes from players is to have the option to skip certain cut scenes. For that the developers can make arrangement for a toggle option which would allow the players to either completely skip cut scenes after every frisking play, tired of holding X/A which is wearing the button out now.


Interesting Ideas:

Now to bring the game out of its regular game play and concept there are certain ideas suggested which will make it very much interesting and exciting. These ideas are:



Now, another much needed feature is the realistic touch given to Weather. Like the Game weather should alter as the game continues. For instance if a player wins for continuous quarters it should rain slightly, if they win for more quarters it could rain heavily for another quarter, or stop raining is the players are not doing well or vice versa. If you have any issues pertaining to wherever and how to use madden 19 coins, you can get hold of us at our own web page.Any way would do its job just keep the weather dynamic and not mundane.


All these features would make the game even more interesting, exciting, thrilling and fun. 

]]>
Primo Concorso Internazionale Estivo "Capitombolando", si terra' presso il Palazzo del Comune di Buccino dal 12 Agosto al 9 settembre 2018 Mon, 06 Aug 2018 19:09:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488239.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488239.html anna de rosa anna de rosa










L’Associazione“Thule non solo doposcuola”-Onlus, promotrice dell’evento che si realizzerà nella
città di Buccino - Antica Volcei, sede del Parco Archeologico Urbano e del Museo Nazionale Marcello Gigante,
in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’Associazione “ Le dueCittà”, 

e' lieta di invitare tutti  a partecipare 

al  primo Concorso Internazionale Estivo "Capitombolando",
che si terra' presso il Palazzo del Comune di Buccino 
dal 12 Agosto al 9 settembre 2018


Siamo lieti di invitarvi alla collettiva CAPITOMBOLANDO 
che promette frizzanti esplorazioni nel campo dei numeri della Tombola , beh direte che c'entra la Tombola ad agosto???
 Invertire i tempi è ciò che può fare la differenza per gli amanti della creatività innovativa e controcorrente...poi la rifaremo a Natale!

inaugurazione 12 agosto 2018 ore 18.00



Ai partecipanti, artisti affermati o giovani emergenti, è stata richiesta una personale interpretazione di un numero della TombolaNapoletana. Il gioco della tombola, rivisitato e riscoperto, darà spazio a linguaggi moderni dove: estro creativo, tecniche artistiche innovative, riflessione critica e originalità espressiva 

Lo spazio espositivo Museo Archeologico Marcello Gigante è una location ricca di significato e contenuti per Buccino,  raccoglie tutti i preziosi materiali e le testimonianze venute alla luce durante lo scavo archeologico post terremoto !980, custodendo al suo interno preziosi monili in oro, il più antico mosaico a tessere dell’Italia peninsulare, e ben tre vasi firmati dal ceramografo pestano Assteas. La città di Buccino, sul piano turistico, lascerà i visitatori stupefatti di quanto un piccolo paesino dell’entroterra campano possa in realtà custodire tante meraviglie, facendone un centro archeologico di primo ordine.


ARTISTI CHE PARTECIPANO a CAPITOMBOLANDO 12 agosto 2018 BUCCINO (SA)

1-JOSE LUIS MALCA ATENCIO

2-CARMELA G. PORCO CENTANNI

3-BRUNO TARANTINO 

4-ANTONIO LANZETTA 

5-ALESSANDRO GRANATO 

6-VANESSA PIGNALOSA 

7-JOLE MUSTARO 

8-REA SILVIA

9-CONCETTA MARROCOLI

10-GIULIANA MARCHI 

11-ENZA SESSA 

12-LINA NAPPO 

13-STEFY GRIECO.

14-RAFFAELE D'ERRICO 

15-ADA VALISENA 

16-ARMENANTE GIOVANNI 

17-PASQUALE MASTRANGELO 

18-PAOLO D'ALESSANDRO 

19-GIOVANNA CAPRARO 

20-MADDALENA BOCCIA 

21-ALESSANDRA GUARESCHI 

22-ANTONIETTA MARTINELLI. 

23-ILARIA AFFI FELLA 

24-MANZIONE LILIANA.

25-NUNZIO MACCIONI

26-VINCENZO DE CONCILIO.

27-DEL REGNO GERARDO.

28-PICARONE CARMINE.

29-CARLUCCIO MARIA.

30-ALESSANDRA CAFFÈ.

31-ACCIANI ANTONIETTA.

32-UMBERTO NOTINI

33-STEFANIA SIANI 

34-REGINA SENATORE 

35-FEDERICA CAVALIERO 

36- LUCA LEONARDO. 

37- MICHELE SALVATORE LETTIERI

38-ADRIANA FERRI 

39-FELICE ARCAMONE 

40-ANNA SACCO 

41-RAFFAELE RUSSO 

42- ACHILLE D’ONOFRIO 

43-GIOVANNA GRANATA 

44-ANNAMARIA PERDONO’ 

45-FELICE LANDI

46-PINA RUSSO

47-GINA CORRADETTI

48-TAIZO HIRAGA

49- GIANLUCA LANCELLOTTI

50-PINO GIANNATTASIO

51-PASQUALE BACCO

52- LILIANA MANZIONE

53-ANNA CICALESE

54- ANNA SESSA

55- MARIA GIUSEPPA RUSSO

56-BENEDETTA DEL MONACO

57-GINA CORRADETTI

58- VALERIA NUZZO

59-NOEMI FREZZA

60-KETTY SIANI  

61- LIQUORI LUCIO

62-RAFFAELE MANNA

63-ANDREA TROISI

64-ALESSANDRA BARON

65-SERENA BUSIELLO

66-ELVIRA PEDUTO

67-CARIGNANI ANNA

68-LOREDANA GIGLIOTTI

69-GIUSEPPE LATRONICO

70-LOREDANA DE LORENZI

71-JOLE DI COSTANZO

72 - MARIA ROSARIA MAZZEO in arte MAROS




Anna De Rosa addetta alla comunicazione , Artista fuoriconcorso





]]>
Primo Concorso Internazionale Estivo "Capitombolando", si terra' presso il Palazzo del Comune di Buccino dal 12 Agosto al 9 settembre 2018 Mon, 06 Aug 2018 19:05:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488238.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488238.html anna de rosa anna de rosa






L’Associazione“Thule non solo doposcuola”-Onlus, promotrice dell’evento che si realizzerà nella
città di Buccino - Antica Volcei, sede del Parco Archeologico Urbano e del Museo Nazionale Marcello Gigante,
in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’Associazione “ Le dueCittà”, 

e' lieta di invitare tutti  a partecipare 

al  primo Concorso Internazionale Estivo "Capitombolando",
che si terra' presso il Palazzo del Comune di Buccino 
dal 12 Agosto al 9 settembre 2018


Siamo lieti di invitarvi alla collettiva CAPITOMBOLANDO 
che promette frizzanti esplorazioni nel campo dei numeri della Tombola , beh direte che c'entra la Tombola ad agosto???
 Invertire i tempi è ciò che può fare la differenza per gli amanti della creatività innovativa e controcorrente...poi la rifaremo a Natale!

inaugurazione 12 agosto 2018 ore 18.00



Ai partecipanti, artisti affermati o giovani emergenti, è stata richiesta una personale interpretazione di un numero della TombolaNapoletana. Il gioco della tombola, rivisitato e riscoperto, darà spazio a linguaggi moderni dove: estro creativo, tecniche artistiche innovative, riflessione critica e originalità espressiva 

Lo spazio espositivo Museo Archeologico Marcello Gigante è una location ricca di significato e contenuti per Buccino,  raccoglie tutti i preziosi materiali e le testimonianze venute alla luce durante lo scavo archeologico post terremoto !980, custodendo al suo interno preziosi monili in oro, il più antico mosaico a tessere dell’Italia peninsulare, e ben tre vasi firmati dal ceramografo pestano Assteas. La città di Buccino, sul piano turistico, lascerà i visitatori stupefatti di quanto un piccolo paesino dell’entroterra campano possa in realtà custodire tante meraviglie, facendone un centro archeologico di primo ordine.


ARTISTI CHE PARTECIPANO a CAPITOMBOLANDO 12 agosto 2018 BUCCINO (SA)

1-JOSE LUIS MALCA ATENCIO

2-CARMELA G. PORCO CENTANNI

3-BRUNO TARANTINO 

4-ANTONIO LANZETTA 

5-ALESSANDRO GRANATO 

6-VANESSA PIGNALOSA 

7-JOLE MUSTARO 

8-REA SILVIA

9-CONCETTA MARROCOLI

10-GIULIANA MARCHI 

11-ENZA SESSA 

12-LINA NAPPO 

13-STEFY GRIECO.

14-RAFFAELE D'ERRICO 

15-ADA VALISENA 

16-ARMENANTE GIOVANNI 

17-PASQUALE MASTRANGELO 

18-PAOLO D'ALESSANDRO 

19-GIOVANNA CAPRARO 

20-MADDALENA BOCCIA 

21-ALESSANDRA GUARESCHI 

22-ANTONIETTA MARTINELLI. 

23-ILARIA AFFI FELLA 

24-MANZIONE LILIANA.

25-NUNZIO MACCIONI

26-VINCENZO DE CONCILIO.

27-DEL REGNO GERARDO.

28-PICARONE CARMINE.

29-CARLUCCIO MARIA.

30-ALESSANDRA CAFFÈ.

31-ACCIANI ANTONIETTA.

32-UMBERTO NOTINI

33-STEFANIA SIANI 

34-REGINA SENATORE 

35-FEDERICA CAVALIERO 

36- LUCA LEONARDO. 

37- MICHELE SALVATORE LETTIERI

38-ADRIANA FERRI 

39-FELICE ARCAMONE 

40-ANNA SACCO 

41-RAFFAELE RUSSO 

42- ACHILLE D’ONOFRIO 

43-GIOVANNA GRANATA 

44-ANNAMARIA PERDONO’ 

45-FELICE LANDI

46-PINA RUSSO

47-GINA CORRADETTI

48-TAIZO HIRAGA

49- GIANLUCA LANCELLOTTI

50-PINO GIANNATTASIO

51-PASQUALE BACCO

52- LILIANA MANZIONE

53-ANNA CICALESE

54- ANNA SESSA

55- MARIA GIUSEPPA RUSSO

56-BENEDETTA DEL MONACO

57-GINA CORRADETTI

58- VALERIA NUZZO

59-NOEMI FREZZA

60-KETTY SIANI  

61- LIQUORI LUCIO

62-RAFFAELE MANNA

63-ANDREA TROISI

64-ALESSANDRA BARON

65-SERENA BUSIELLO

66-ELVIRA PEDUTO

67-CARIGNANI ANNA

68-LOREDANA GIGLIOTTI

69-GIUSEPPE LATRONICO

70-LOREDANA DE LORENZI

71-JOLE DI COSTANZO

72 - MARIA ROSARIA MAZZEO in arte MAROS




Anna De Rosa addetta alla comunicazione , Artista fuoriconcorso




]]>
COMUNICATO DA PUBBLICARE Mon, 06 Aug 2018 14:28:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488228.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488228.html nina nina

A seguito di Vs. mail di conferma di  registrazione, invio comunicato da pubblicare.

In attesa di Vs riscontrro, invio cordiali saluti

Nina Esposito

TITOLO:

"QUEL CANTAR CHE NELL'ANIMA SI SENTE: ut pictura poësis.  La nuova personale dell'artista NINA ESPOSITO curata dal critico d'Arte ANTONELLA NIGRO

Dopo il successo de “LA VIA DELLA BELLEZZA” realizzata presso il Palazzo Nuovo di Città di Villaricca e “RIFLENTE” presso Palazzo Sant’Agostino (sede della Provincia) a Salerno, la poliedrica Artista Di Casal di Principe NINA ESPOSITO, annuncia la sua prossima personale che si terrà ad Agropoli nelle splendide sale del Museo Civico delle Arti dal 13 al 31 Agosto, vernissage 13 Agosto , h. 19.30.

La Mostra è stata fortemente voluta dalla Dott./ssa ANTONELLA NIGRO, docente ordinaria di Storia dell’Arte, valente critico e curatrice d’Arte e rientra nel progetto “Linea d’Arte Contemporanea 2018 �“ X Edizione”.

Saranno presenti il Sindaco di Agropoli, Dott. ADAMO COPPOLA, ed il Presidente della Commissione Cultura e Beni culturali, Dott. FRANCESCO CRISPINO.

È una personale intensa e particolare da non perdere. Scrive di lei la Dott./ssa Antonella Nigro:

Riverberi d’onde e sguardi del cuore: la poesia visiva nell’opera di Nina Esposito

Nina Esposito propone un figurativo di profonda intensità che ha come protagonista il ritratto femminile. Belle e intense le donne dell’artista si presentano all’osservatore come stelle che irradiano pathos e sentimento attraverso uno sguardo dolce e diretto, nostalgico e pensoso, mostrano il cuore e parlano al cuore di chi, guardandole, comprende. Uno scambio, dunque, d’amorosi sensi, tra effigiate - che immerse in colori tenui e soffusi, narrano di vite e mondi, nell’abbandono della memoria d’un momento fugace - e lo spettatore imprigionato nella magia d’occhi lucenti e delicati.

Donne, quelle raffigurate dall’artista, che si raccontano, spesso, attraverso l’elemento dello specchio: il frammento riflettente, suggerimento bretoniano all’indagine interiore, che riesce a cogliere solo parte di un universo complesso come quello femminile, colmo di grazia rara che diviene condanna in un mondo crudelmente indifferente alla vera bellezza. Scheggia di specchio, anche come metafora malinconica d’un tempo trascorso che, come spina improvvisa e inaspettata acutamente ferisce, ma che deve essere ripercorso e ripreso per iniziare, capire, continuare, giungere.

Come lievi riverberi affioranti, le donne di Nina, emergono dai cerchi concentrici di acque calme, novelle ninfe, leggendarie dame dei laghi, regine indiscusse dell’onda, divengono fluenti narratrici dell’io, del tempo, della contemporaneità. Nella concezione del ritratto l’alter ego è espresso dal frequente rispecchiamento che il soggetto possiede nel suo presentarsi, uno sdoppiamento affascinante dell’immagine che emerge con l’acqua delle calme distese marine, ma anche con gocce di pioggia e rugiada che impreziosiscono i volti delle protagoniste e si frappongono alla visione. Acqua come tramite di una dimensione diversa, altra, dove grande importanza riveste l’onirico, il sonno e il sogno. Non è un caso, infatti, che sovente le fanciulle sono dormienti o assopite, al limite della coscienza, o meglio, d’una consapevolezza tutta tesa ad una recondita, misteriosa, nuova percezione. La maschera, come elemento che anticamente metteva in contatto cielo e terra perché consentiva d’assumere l’identità del dio che s’invocava, diviene nell’opera dell’artista momento altrettanto sacro di svelamento e rivelazione.

Nina Esposito, infine, attua un superamento della sempre discussa lotta ragione- sentimento poiché, attraverso lo studio delle ombre e della luce insito nei dipinti che è parte integrante della rappresentazione, tende a suggerire momenti, rievocare attimi, cioè a ricordare,anelito inteso nella sua originaria, bellissima etimologia: re-cordis: la memoria ha sede nel cuore. 

]]>
Il Giardino Segreto - mostra a Pettenasco Sat, 04 Aug 2018 14:02:05 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488149.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488149.html Nadia Presotto Nadia Presotto “ALBERI VII – IL GIARDINO SEGRETO “ MOSTRA A PETTENASCO (NO)

 

Inaugura sabato 4 agosto, alle ore 18, alla presenza degli artisti, la mostra allestita presso il Museo della Tornitura del Legno di Pettenasco (No) pittoresco borgo sul lago d’ Orta, titolata “Alberi VII – Il giardino segreto”, curata dal Museo stesso e da Aglaia Art & Craft di Omegna.

Questo il comunicato stampa:

Settima edizione della collettiva itinerante Alberi, ideata da Giovanni Crippa per lo spazio Aglaia di Omegna e ospitata per il quarto anno dal Museo della Tornitura di Pettenasco.

Dopo la scomparsa dell’amico prof. Gianni Pizzigoni è a lui che vogliamo dedicare questa mostra, ricordando il suo insegnamento nel riconoscere il bello intorno a noi, sotto qualsiasi forma.

Ricordiamo i suoi giardini, quadri pieni di poesia che esprimono una rara delicatezza di animo e un sentimento, sempre molto misurato ma intenso, di amore per la vita.

Un viaggio dell’anima può iniziare varcando semplicemente un cancello. Quello di un giardino. Oasi di contemplazione estetica e spirituale, capace di fare risintonizzare l’orologio interiore sul tempo lento della natura. Tanti sono giardini segreti, spesso proprietà private aperte al pubblico e destinazioni privilegiate di quell’horticultural tourism che sta registrando un grande numero di visitatori in Italia come all’estero.

Tra questi secret gardens molti sono situati nella zona intorno ai nostri laghi, nelle ville che ospitano alberi secolari, tripudi di camelie, orti e frutteti di antica bellezza.

Ma molti artisti hanno anche avuto un giardino da loro progettato e vissuto; pensiamo a Monet e al suo Giverny, alla Woolf che si rifugiava a Monk’s House, allo sculpture garden che circonda la casa di Dalì, tra il mare e gli ulivi della Costa Brava.

Gli artisti presenti si sono lasciati guidare dall’ispirazione per rappresentare la propria idea di giardino, immaginato, vagheggiato, ma sempre espressione di un personale contatto con la natura.

I dieci artisti esprimono la loro idea di giardino segreto attraverso una varietà di suggestioni e con tecniche molto diverse. Gli scultori Giovanni Crippa e Guido Omezzolli utilizzano l’argilla, materia prima che appartiene al giardino, per le loro opere. Crippa pare indicarci un’apertura attraverso la quale affacciarci su boscosi giardini in gres, mentre Omezzolli propone poetici alberelli raku e un grande seme di gres, contenitore di vita. Le stampe botaniche di Renato Luparia si rifanno a una tecnica antica, su carta all’argento, che crea immagini semplici, essenziali. La materia è una componente essenziale anche nelle sculture di Guido Montemartini, in pietra di Vicenza, che ci guida tra le colline dell’Oltrepò pavese e poi in un giardino più intimo, sulle alture del Lago d’Orta, dove l’autore ritrova una comunanza di anime. Sono delicati, con trasparenze preziose, gli acquarelli di Nadia Presotto, appassionata cultrice di giardini, che utilizza il colore senza appesantirlo, regalandoci immagini quasi evanescenti, di paesaggi di sogno. Gli abitanti del giardino, un ragno che lento tesse la sua tela, simbolo dello scorrere della vita e un pappagallo curioso che guarda oltre il giardino, spuntano dalle tele di Sandra Vinotti, che si caratterizza per un peculiare uso del colore, per una testura liscia e compatta. Un’edera si avvolge al tronco di un platano nell’opera di Alessia Zucchi, che vuole richiamare il concetto del secretare, del nascondere, immagine che la pittrice allarga all’animo umano. Anche il dipinto- installazione di Giugi Bassani allude al segreto di un giardino: l’artista si rappresenta nel suo luogo segreto, di spalle, forse guardando oltre il muro che lo circonda. C’è allegria nel giardino futurista di Roberto Ripamonti e il movimento degli uccelli che lo abitano rendono la rappresentazione dinamica, con un uso interessante del colore. Nei dipinti di Michela Mirici Cappa gli alberi sono protagonisti: un pesco, rinascita dopo un inverno grigio e betulle argentee, alberi che vivono, coraggiosamente, radicando anche in terreni poco favorevoli.

Giardini dell’anima, giardini del cuore.

Per in formazioni: Museo della tornitura del legno – Pettenasco (No) via Vittorio Veneto 10. www.museotorniturapettenasco.it – laboratorigranerolo@lagodorta,net – tel. 3386307434.

 

 

(segnalato da Nadia Presotto)]]>
Artisti italiani in Russia Sat, 04 Aug 2018 13:57:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488148.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488148.html Nadia Presotto Nadia Presotto ARTISTI ITALIANI IN MOSTRA IN RUSSIA

Nel maggio dello scorso anno si è svolto a Vercelli un workshop d’incisione, curato dal Maestro Roberto Gianinetti, che ha visto la partecipazione di artisti italiani, russi e la partecipazione della direttrice del Museo di Stato di Kazan Olga Ulemnova, oltre a Magdalena Kacperska, docente all’Accademia di Belle Arti di Lodz (Polonia). Era inoltre allestita, con pubblicazione di un catalogo, la mostra  “Sul Sacro – incisioni contemporanee da Vercelli, Kazan e Lodz” presso la Confraternita di San Vittore, inaugurata il 26 maggio 2017 dal Sindaco di Vercelli Maura Forte che in quell’occasione ha avuto parole di elogio per il curatore e gli artisti, italiani e stranieri, che hanno presentato opere di altissimo livello ponendo Vercelli ancora una volta città d’arte e di cultura, in priAmissimo piano; una città – aveva sottolineato il Sindaco - per l’incontro internazionale, la ricerca e lo studio dell’arte incisoria. Tra le autorità era presente anche Daniele De Luca, dell’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Vercelli e l'Assessore alla Cultura di Vercelli Daniela Mortara.

 

Dopo quella proficua esperienza di lavoro e confronto tra gli artisti che hanno “lavorato” insieme in un fraterno clima artistico, viene ricambiato l’invito agli artisti italiani con una mostra presso lo State Museum of Fine Art di Kazan, direttrice Rozalya Nurgaleeva, con inaugurazione il 9 agosto 2018 ed una mostra presso la storica Galleria Belayevo di Mosca con inaugurazione il 13 agosto.

Due mostre di prestigio quindi, alle quali partecipano gli artisti che insieme hanno “creato” splendide incisioni nei giorni del workshop vercellese: Irina Antonova -  Aleksandr Artamonov (Presidente Graphkom, Kazan) - Vera Karaseva - Marat Mingaleev - Sergey Repnin - Igor Ulangin - Alexandra Nicolaeva – Olga Ulemnova (Accademia delle Scienze del Tatarstan) - Magdalena Kacperska (Accademia di Belle Arti di Lodz – Polonia), artista-ospite -  Albina Dealessi, Lu (AL) - Roberto Gianinetti, Vercelli (curatore) -  Dora Iannotti, Vercelli - Gloria Veronica Lavagnini, Como - Alessia Meglio, Vercelli - Pierangela Orecchia Vercelli - Silvio Pozzati, Vercelli - Nadia Presotto Conzano (AL) - Silvana Sabbione, Torino - Paolo Seghizzi, Vercelli - Renata Torazzo, Vercelli - Caterina Valentini, Ancona - Lucrezia Zaffarano, Milano.

(Nadia Presotto)

ITALIAN ARTISTS' EXHIBITION IN RUSSIA

In May 2017 an international engraving workshop was held in Vercelli, curated by Maestro Roberto Gianinetti, which saw the participation of Italian and Russian artists and the participation of the director of the Kazan State Museum Olga Ulemnova, as well as Magdalena Kacperska , Professor at the Academy of Fine Arts in Lodz (Poland). The exhibition "Sul Sacro - contemporary engravings from Vercelli, Kazan and Lodz" at the Confraternity of San Vittore, was inaugurated on May 26, 2017 by Mrs Maura Forte, Mayor of Vercelli who also set up, with publication of a catalog. words of praise for the curator and the artists, both Italian and foreign, who presented works of the highest level, placing Vercelli once again as a city of art and culture, in the foreground; a city - the Mayor underlined - for international meetings, researches and studies about engraving art. Among the authorities was also present Daniele De Luca, of the Cultural Heritage Office of the Archdiocese of Vercelli and the Councilor for Culture of Vercelli Daniela Mortara.

After the fruitful experience and comparison between the artists who "worked" together in a fraternal artistic climate, the invitation to Italian artists is returned with a first exhibition at the State Museum of Fine Art of Kazan, director Rozalya Nurgaleeva, inauguration August 9th 2018 and a second exhibition at the historic Belayevo Gallery in Moscow, inauguration on August 13th.

Two prestigious exhibitions, in which all  the artists who "created" splendid engravings in the days of the workshop of Vercelli participate: Irina Antonova - Aleksandr Artamonov (President Graphkom, Kazan) - Vera Karaseva - Marat Mingaleev - Sergey Repnin - Igor Ulangin - Alexandra Nicolaeva - Olga Ulemnova (Academy of Sciences of Tatarstan) - Magdalena Kacperska (Academy of Fine Arts in Lodz - Poland), artist-guest - Albina Dealessi, Lu (AL) - Roberto Gianinetti, Vercelli (curator) - Dora Iannotti, Vercelli - Gloria Veronica Lavagnini, Como - Alessia Meglio, Vercelli - Pierangela Orecchia Vercelli - Silvio Pozzati, Vercelli - Nadia Presotto Conzano (AL) - Silvana Sabbione, Turin - Paolo Seghizzi, Vercelli - Renata Torazzo, Vercelli - Catherine Valentini, Ancona - Lucrezia Zaffarano, Milan.

(Nadia Presotto)


]]>
Valentino Online can also buy a spray Fri, 03 Aug 2018 20:07:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488130.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488130.html buro tino buro tino When the temperature begins to heat up, the attire of the public begins Valentino to change. People can be seen in shorts, short sleeved shirts, and bare feet. With Crocs, sandals, and flip flops on the rise, toes are showing now more than ever.

This is another tip you must pay close attention to. Sandals and flip-flops are not the proper footwear for hiking. Not only do these types of footwear leave your feet open to the elements, but they also lack the proper traction. You need to wear hiking boots, preferably hiking boots that are waterproof. If you can't find hiking boots that are waterproof, you Valentino Online can also buy a spray that will make any boots waterproof. For your safety, you will need to spend a good amount of money on boots that will protect you on your hike.

The same skilled craftsmen who hand craft the handbags also put the same craftsmanship into making their shoes. You can see the high quality in every detail of the shoe. Just take a look at the meticulous work that was put into each item made through its detailed design. The trimming and stitching is perfect in every way.

The different http://www.valentinoshoesworld.com/ styles of shoes ranges from Women Slippers like boots, loafers flats to men shoes like boots and sneakers and if you aim to be fashionable, you ought to opt shoes, because they are lovely and helpful which will lead you a fashion life. Do you love these world famous casual leather shoes? Such shoes are the mixture of fashion and comfort, so they are welcomed by many people worldwide. As mentioned before, the shoes would let you turn out to be more and more attractive which will not let you down, accordingly you can select such shoes.

Shoes- Both the boat shoe and white suede lace up shoes have been very popular for the summer of 2011. They can be worn without socks, but to prevent super sweaty feet you may wish to wear some small cotton socks that remain concealed inside the shoe. Avoid wearing athletic socks with dress shoes. Women Flip Flops are acceptable, but opt only for nice leather ones. Plastic ones should be avoided entirely, or reserved only for the locker room and the pool.

There is a new technology named Masai barefoot technology which was employed in the MBT shoes. It can make you feel comfortable and improve your physical situation. If you dress this kind of shoes, you can keep your body in the pink, and you can as well play effortlessly. As it can let your body feel comfortable and we believe that you will like the shoes very much.

 

Experts on this condition say that fungus on toe nails is known as a social disease that is the oldest in the world. This is because it spreads quickly to other people without them knowing about it. This is the reason why the number of those infected with it are growing rapidly. If you do continue to wear shoes that are closed at the toe, the condition could even worsen because the fungus loves environments like that. Try to get some yellow toe help. Your yellow toe nails need that.

]]>
POLICORO,LECTIO MAGISTRALIS SU CARAVAGGIO - comunicato stampa 23 luglio 2018 Fri, 03 Aug 2018 18:55:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488134.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488134.html Mimmo Centonze - UFFICIO STAMPA Mimmo Centonze - UFFICIO STAMPA



LECTIO MAGISTRALIS DI MIMMO CENTONZE

SU CARAVAGGIO A POLICORO

CON LAURITA , SIBILIO E MATERARTE QUARTET


 

Mimmo Centonze: "A circa 60 anni dalla riscoperta ad opera dello storico dell'arte Roberto Longhi, dopo un interminabile oblio durato più di 300 anni, Caravaggio è diventato l'artista più importante e attuale, alla stregua di Giotto, anche più di Michelangelo"


 


Lectio Magistralis su Caravaggio

 

di Mimmo Centonze

 

Lunedì 30 luglio 2018 ore 19:00
Biblioteca Comunale Massimo Rinaldi
Piazza Eraclea 1 - Policoro


LA NOTIZIA
 
POLICORO - Dopo il successo di pubblico e il grande entusiasmo raccolto a Potenza solo due mesi fa, la Lectio Magistralis di Mimmo Centonze su Caravaggio fa tappa anche a Policoro, lunedì 30 luglio 2018 alle ore 19:00 presso la Biblioteca Comunale Massimo Rinaldi, in Piazza Eraclea 1.

Sempre in occasione della presentazione del libro "Caravaggio e l'amore" di Anna Teresa Laurita, questa volta l'evento sarà arricchito anche dalla presentazione della mai noiosa Stefania Sibilio, che ha già presentato scrittori del calibro di Andrea Tarabbia (finalista del Premio Campiello 2016), Giuseppe Scaraffia e Cristiano Cavina, e dall'esecuzione di musiche del 1600 da parte del Materarte Quartet con i Maestri Rossella Sornatale, Fausta Visci, Antonio Fauzzi e Pietro Dattoli.

"Che tipo di relazione ebbe Caravaggio con l'amore? - afferma Mimmo Centonze - Quale amore poté manifestare un artista attaccabrighe, donnaiolo e spesso nei guai con la legge?" 

A circa 60 anni dalla riscoperta ad opera dello storico dell'arte Roberto Longhi, dopo un interminabile oblio durato più di 300 anni, Caravaggio è diventato l'artista più importante e attuale, alla stregua di Giotto, anche più di Michelangelo.

Ma a causa della sua condotta turbolenta, delle sue opere oltraggiose, non in linea con gli ideali ed il gusto del suo tempo, lo storico dell'arte del '600 Bellori prima e la Chiesa poi, lo condannarono ad una lunga damnatio memoriae.

La conseguenza fu che per tre secoli Caravaggio fu eliminato dalla storia dell'arte.

Ma che tipo di relazione poté avere Caravaggio con l'amore? È documentata la sua frequentazione sia di diverse prostitute, alcune ritratte anche nelle sue opere, sia di ragazzi con cui pare intrattenesse rapporti sentimentali, modelli anch'essi di alcuni dei suoi più noti dipinti.

"Spesso nei guai con la legge e varie volte incarcerato per i continui litigi e risse, sempre pronto a scattare a qualsiasi provocazione - afferma Mimmo Centonze - assomiglia più a Tommy DeVitoil personaggio interpretato da Joe Pesci nel film "Quei Bravi ragazzi" di Martin Scorsese.

Fin dalle sue prime opere Caravaggio dipinse la realtà come nessun'altro prima di lui, preferendo rappresentare temi negativi e mai addolciti o idealizzati come: la malattia (il pallido "Bacchino malato" 1593-1594), foglie rinsecchite e mele bacate ("Fanciullo con canestro di frutta" 1593-1594 e "Canestro di frutta" 1596), situazioni illegali e da furfanti (i due personaggi che imbrogliano a carte ne "I bari" 1594). 

Poi con "Il ragazzo morso da un ramarro" (1595-1596) inventa la fotografia moderna, quando dipinge lo scatto del movimento della mano, la smorfia di dolore su tutto il viso e la spalla contorta, anticipando la poetica che ha caratterizzato il fotografo dei primi del '900 Cartier Bresson.

In questa fase la realtà vista dagli occhi di Caravaggio supera i limiti della finzione, della posa, con una forza travolgente mai vista prima di lui.

Poi arriva una nuova visione, il cogliere l'attimo decisivo di una situazione come "La vocazione di San Matteo" (1599-1600), "La conversione di Saulo" (1600-1601). 

Nel 1604 la Chiesa gli commissiona la "Morte della vergine", ma lui prende come modella una prostituta appena morta nel Tevere, con il viso e la pancia gonfi per l'annegamento. L'opera viene rifiutata.

Poco prima dell'uccisione di Ranuccio Tommasoni, avvenimento che segnerà definitivamente gli ultimi anni dell'artista passati come fuggitivo, termina la "Madonna di Loreto" (1604-1606) rendendo la figura di Maria finalmente - ma anche troppo - accessibile, non celeste ed eterea ma presa dalla strada, proprio come i giovani rappresentati nelle opere giovanili.

Dipinge poi un Cristo preso dagli uomini, rendendolo imperfetto, nel "Cristo alla colonna" (1606-1607) mostrandolo in un attimo di paura in cui cerca quasi disperato, allontanandosi e torcendosi sulla colonna, di sfuggire a due uomini animaleschi e spietati, come anche nella "Flagellazione di Cristo" di Capodimonte (1607-1608).

Dopo l'omicidio di Tommasoni fu condannato alla decapitazione, che poteva essere eseguita da chiunque lo avesse riconosciuto per strada. Non gli resta che scappare e, in questa continua ansia di essere afferrato, gli tocca dipingere, su commissione o per scelta, teste mozzate: "Decollazione di San Giovanni Battista" (1608), "Davide con la testa di Golia" del 1610, anno della sua morte a Porto Ercole dove arrivò provato, affaticato e malato di febbre alta, quindi inutilmente curato in un sanatorio.


In allegato:
- La locandina della Lectio Magistralis su Caravaggio
 
Copyright © 2018 Mimmo Centonze, All rights reserved.
Ricevi questa mail perché sei iscritto alla newsletter di Mimmo Centonze

Our mailing address is:
Mimmo Centonze
Via della Croce 51B
Matera, MT 75100
Italy

Add us to your address book


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
VIDEO,L'AFFOLLATA LEZIONE SU CARAVAGGIO - comunicato stampa 3 agosto 2018 Fri, 03 Aug 2018 18:54:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488133.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488133.html Mimmo Centonze - UFFICIO STAMPA Mimmo Centonze - UFFICIO STAMPA



LA LECTIO MAGISTRALIS DI MIMMO CENTONZE

SU CARAVAGGIO CONQUISTA POLICORO

BIBLIOTECA AFFOLATA


 

Nell'occasione è nata Yellow Rainbow - Cultura
la piattaforma digitale per la promozione della cultura
fondata da Stefania Sibilio e sostenuta da Mimmo Centonze

 

Guarda il video della
Lectio Magistralis 
di Mimmo Centonze su Caravaggio


 

LA NOTIZIA
 
POLICORO - È stato un travolgente fiume in piena Mimmo Centonze che, con la sua appassionante e rigorosa Lectio Magistralis su Caravaggio, ha conquistato e coinvolto subito i numerosi spettatori che hanno affollato la Biblioteca Comunale di Policoro.

Centonze è riuscito a raccontare in maniera personalissima ed avvincente, senza accademismi ma con contenuti di grande interesse e rilievo culturale, la vita e le opere di Caravaggio, facendo immedesimare a tal punto il pubblico, attentissimo e coinvolto, che dopo la lezione ha immediatamente inondato il Maestro di domande e di considerazioni personali, dando così anche la possibilità di spaziare ulteriormente fino a capire quali tecniche esecutive utilizzò Caravaggio per dipingere le sue opere, che sono state ben illustrate da Centonze.

Una lezione sull'arte, che Centonze ha reso alla portata di tutti grazie alla semplicità del suo linguaggio fluido e coinvolgente, che tutti avrebbero voluto ascoltare a scuola, per avvicinarsi e appassionarsi all'arte e alla cultura.

Questa Lectio Magistralis di Mimmo Centonze su Caravaggio a Policoro è stata la seconda tappa, dopo il successo di pubblico e il grande entusiasmo raccolto anche al Museo Archeologico di Potenza solo due mesi fa, di un evento itinerante che toccherà varie città d'Italia.

Questa è stata anche l'occasione in cui è nata Yellow Rainbow - Cultura, la sezione della piattaforma digitale dedicata alla promozione dell'arte e della cultura, fondata da Stefania Sibilio e sostenuta da Mimmo Centonze, la quale ha promosso l'evento della Lectio Magistralis su Caravaggio di Policoro.

"Questa serata per noi è stata molto importante - ha dichiarato Stefania Sibilio - perché è stato il primo evento targato "Yellow Rainbow - Cultura", la sezione della piattaforma digitale che lavora a 360° nel mondo della comunicazione e della promozione di eventi sull'arte e la cultura. Il nostro obbiettivo più importante è contribuire a far diventare la cultura, che crediamo essere il fondamento della società, più accessibile e di fatto comprensibile a tutti, come ha dimostrato egregiamente Mimmo Centonze in questa Lectio Magistralis che ci ha permesso di conoscere Caravaggio da un punto di vista più umano e meno accademico".

D'accordo anche Mimmo Centonze, che ha esortato: "A ciascuno di noi il piacere di scoprire quali sono gli artisti che più ci piacciono. Visitate le mostre, leggete i libri d'arte. Non andate in un museo per fare il giro di tutti i quadri. Guardatene dieci. Con calma. Fate arrivare l'arte dentro di voi. Così capirete voi cosa vi appassiona, cosa vi prende. 
È diventato un fast food anche nell'arte purtroppo. Quindi combattiamo queste modalità, altrimenti ci impoveriamo".  

Un'ottima accoglienza riscontrata anche dall'originale tema dell'amore di Caravaggio, proposto da Anna Teresa Laurita, l'autrice del libro "Caravaggio e l'amore" edito da Helicon e presentato durante l'evento, un delicato romanzo immaginifico che rivisita in chiave narrativa Caravaggio alla ricerca dell'immagine di Dio fatto arte e che giungerà all'amore di una donna, che è ben più della metafora femminile, con la lettura di alcuni stralci significativi che ben si collegavano alla Lectio Magistralis tenuta durante la serata.

L'evento è stato arricchito inoltre 
dall'appassionante esecuzione di musiche del 1600 da parte del Materarte Quartet con i Maestri Maurizio Schiuma, Rossella SornataleAntonio Fauzzi e Pietro Dattoli, che hanno catapultato emotivamente gli spettatori nell'atmosfera adatta per "sentire" le opere di Caravaggio.


In allegato:
- Alcune foto della Lectio Magistralis di Mimmo Centonze su Caravaggio:
foto 1, foto 2, foto 3, foto 4, foto 5, foto 6, foto 8

 
Copyright © 2018 Mimmo Centonze, All rights reserved.
Ricevi questa mail perché sei iscritto alla newsletter di Mimmo Centonze

Our mailing address is:
Mimmo Centonze
Via della Croce 51B
Matera, MT 75100
Italy

Add us to your address book


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
VIDEO, L'AFFOLLATA LEZIONE SU CARAVAGGIO - comunicato stampa 3 agosto 2018 Fri, 03 Aug 2018 18:53:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488125.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488125.html Mimmo Centonze - UFFICIO STAMPA Mimmo Centonze - UFFICIO STAMPA
 
 


LA LECTIO MAGISTRALIS DI MIMMO CENTONZE

SU CARAVAGGIO CONQUISTA POLICORO

BIBLIOTECA AFFOLATA

 

Nell'occasione è nata Yellow Rainbow - Cultura
la piattaforma digitale per la promozione della cultura
fondata da Stefania Sibilio e sostenuta da Mimmo Centonze

 
 
 

Guarda il video della
Lectio Magistralis 
di Mimmo Centonze su Caravaggio


 
www.yellowrainbow.it
 

LA NOTIZIA
 
POLICORO È stato un travolgente fiume in piena Mimmo Centonze che, con la sua appassionante e rigorosa Lectio Magistralis su Caravaggio, ha conquistato e coinvolto subito i numerosi spettatori che hanno affollato la Biblioteca Comunale di Policoro.

Centonze è riuscito a raccontare in maniera personalissima ed avvincente, senza accademismi ma con contenuti di grande interesse e rilievo culturale, la vita e le opere di Caravaggio, facendo immedesimare a tal punto il pubblico, attentissimo e coinvolto, che dopo la lezione ha immediatamente inondato il Maestro di domande e di considerazioni personali, dando così anche la possibilità di spaziare ulteriormente fino a capire quali tecniche esecutive utilizzò Caravaggio per dipingere le sue opere, che sono state ben illustrate da Centonze.

Una lezione sull'arte, che Centonze ha reso alla portata di tutti grazie alla semplicità del suo linguaggio fluido e coinvolgente, che tutti avrebbero voluto ascoltare a scuola, per avvicinarsi e appassionarsi all'arte e alla cultura.

Questa Lectio Magistralis di Mimmo Centonze su Caravaggio a Policoro è stata la seconda tappa, dopo il successo di pubblico e il grande entusiasmo raccolto anche al Museo Archeologico di Potenza solo due mesi fa, di un evento itinerante che toccherà varie città d'Italia.

Questa è stata anche l'occasione in cui è nata Yellow Rainbow - Cultura, la sezione della piattaforma digitale dedicata alla promozione dell'arte e della cultura, fondata da Stefania Sibilio e sostenuta da Mimmo Centonze, la quale ha promosso l'evento della Lectio Magistralis su Caravaggio di Policoro.

"Questa serata per noi è stata molto importante - ha dichiarato Stefania Sibilio - perché è stato il primo evento targato "Yellow Rainbow - Cultura", la sezione della piattaforma digitale che lavora a 360° nel mondo della comunicazione e della promozione di eventi sull'arte e la cultura. Il nostro obbiettivo più importante è contribuire a far diventare la cultura, che crediamo essere il fondamento della società, più accessibile e di fatto comprensibile a tutti, come ha dimostrato egregiamente Mimmo Centonze in questa Lectio Magistralis che ci ha permesso di conoscere Caravaggio da un punto di vista più umano e meno accademico".

D'accordo anche Mimmo Centonze, che ha esortato: "A ciascuno di noi il piacere di scoprire quali sono gli artisti che più ci piacciono. Visitate le mostre, leggete i libri d'arte. Non andate in un museo per fare il giro di tutti i quadri. Guardatene dieci. Con calma. Fate arrivare l'arte dentro di voi. Così capirete voi cosa vi appassiona, cosa vi prende. 
È diventato un fast food anche nell'arte purtroppo. Quindi combattiamo queste modalità, altrimenti ci impoveriamo".  

Un'ottima accoglienza riscontrata anche dall'originale tema dell'amore di Caravaggio, proposto da Anna Teresa Laurita, l'autrice del libro "Caravaggio e l'amore" edito da Helicon e presentato durante l'evento, un delicato romanzo immaginifico che rivisita in chiave narrativa Caravaggio alla ricerca dell'immagine di Dio fatto arte e che giungerà all'amore di una donna, che è ben più della metafora femminile, con la lettura di alcuni stralci significativi che ben si collegavano alla Lectio Magistralis tenuta durante la serata.

L'evento è stato arricchito inoltre 
dall'appassionante esecuzione di musiche del 1600 da parte del Materarte Quartet con i Maestri Maurizio SchiumaRossella SornataleAntonio Fauzzi e Pietro Dattoli, che hanno catapultato emotivamente gli spettatori nell'atmosfera adatta per "sentire" le opere di Caravaggio.


In allegato:
- Alcune foto della Lectio Magistralis di Mimmo Centonze su Caravaggio:
foto 1foto 2foto 3foto 4foto 5foto 6foto 8
]]>
Cenere-spoon river in Sicily Thu, 02 Aug 2018 18:40:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488033.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488033.html Kouros Kouros
Image
 
Image

Cenere

***Spoon river in Sicily***

Una installazione
intorno sistema dell’ Arte.
Una esaltazione dei
Vizi, Virtù, Godimenti,
dei signori dell’Arte in Sicilia

 

È possibile descrivere la vita umana evocando le vicende di un villaggio? Ci aveva provato Edgar Lee Masters nella sua Spoon River Antology, una raccolta di oltre duecento epigrafi con altrettante storie riassuntive delle esistenze dei defunti, appartenenti a ogni categoria sociale, in cui si riconobbe, tra gli altri, Fabrizio De André.

A circa cent’anni di distanza da quel testo memorabile, MoMò Calascibetta e Dario Orphée hanno realizzato un’opera i cui protagonisti appartengono a una Spoon River davvero speciale: sono i protagonisti del sistema dell’arte siciliano, e cioè di quell’insieme di figure – critici, collezionisti, galleristi, curatori – che si accompagnano agli artisti come un villaggio fantasma e, al contempo, come un cimitero colorato. Dario, scrittore, ha infatti evocato in termini grotteschi una mostra nata morta. Momò invece i morti li ha risuscitati, esaltandoli in loculi 69x69 cm. (i numeri conteranno pur qualcosa…) dove i grandi dell’arte sono condannati a ripetere in eterno i medesimi esercizi. In entrambe i casi, l’impianto satirico è un semplice pretesto per indagare il mistero della vita e della morte, della bellezza e dell’orrore. La rassegna, Cenere, a cura di Andrea Guastella, verrà presentata a Gela presso la ex Chiesa di San Giovanni Battista, via Damaggio Fischetti  il 13 agosto alle ore 18.30 con lo svelamento dei ritratti di MoMò Calascibetta, con una lettura di alcuni brani del racconto di Dario Orphée e con una presentazione del curatore Andrea Guastella e rimarrà visitabile sino al  17 settembre.

Nella serata inaugurale si svolgerà inoltre Cenere blu, concerto live lupping & sound effect, con musiche originali di Filippo Calascibetta e Roberto Barbieri. Cenere è una mostra itinerante e abbraccerà tra il 2018 e il 2019 i principali siti artistici della Sicilia. Le altre sedi previste, a parte Favara, dove la mostra è stata inaugurata lo scorso 18 giugno, ed Erice, dove è già terminata, sono Siracusa, Cefalù, Palermo, Termini Imerese, Enna, Catania, Ragusa, Messina e Lipsia, in Germania.

 


  INFO
- Spazio espositivo: ex Chiesa di San Giovanni Battista
  via Damaggio Fischetti Gela ( AG )
Titolo mostra: Cenere
Artista: Momò Calascibetta e Dario Orphée
Vernissage: sabato 13 agosto 2018 ore 18:30
Data di chiusura: 17 settembre 2018
Orari: dalle 10.00/13.00 - 16.00/20.00
Catalogo: edizione aurea phoenix
Progetto grafico: Roberto Collodoro

P.R. per GelaDanilo Mendola
- Foto: Gerlando Sciortino e Franco Noto
Concerto live lupping & sound effect
- Musiche originali: Filippo Calascibetta e Roberto Barbieri

Ingresso libero
Curatore: Andrea Guastella

 


 
Informazioni

ufficio stampa-Paola Feltrinelli

paolafeltrinelli79@gmail.com 

Staff Cenere
artecenere@gmail.com

 
 
Facebook
 
Instagram
 
artmomo
 



]]>
Cenere-spoon river in Sicily Thu, 02 Aug 2018 18:40:24 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488032.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488032.html Kouros Kouros
Image
 
Image

Cenere

***Spoon river in Sicily***

Una installazione
intorno sistema dell’ Arte.
Una esaltazione dei
Vizi, Virtù, Godimenti,
dei signori dell’Arte in Sicilia

 

È possibile descrivere la vita umana evocando le vicende di un villaggio? Ci aveva provato Edgar Lee Masters nella sua Spoon River Antology, una raccolta di oltre duecento epigrafi con altrettante storie riassuntive delle esistenze dei defunti, appartenenti a ogni categoria sociale, in cui si riconobbe, tra gli altri, Fabrizio De André.

A circa cent’anni di distanza da quel testo memorabile, MoMò Calascibetta e Dario Orphée hanno realizzato un’opera i cui protagonisti appartengono a una Spoon River davvero speciale: sono i protagonisti del sistema dell’arte siciliano, e cioè di quell’insieme di figure – critici, collezionisti, galleristi, curatori – che si accompagnano agli artisti come un villaggio fantasma e, al contempo, come un cimitero colorato. Dario, scrittore, ha infatti evocato in termini grotteschi una mostra nata morta. Momò invece i morti li ha risuscitati, esaltandoli in loculi 69x69 cm. (i numeri conteranno pur qualcosa…) dove i grandi dell’arte sono condannati a ripetere in eterno i medesimi esercizi. In entrambe i casi, l’impianto satirico è un semplice pretesto per indagare il mistero della vita e della morte, della bellezza e dell’orrore. La rassegna, Cenere, a cura di Andrea Guastella, verrà presentata a Gela presso la ex Chiesa di San Giovanni Battista, via Damaggio Fischetti  il 13 agosto alle ore 18.30 con lo svelamento dei ritratti di MoMò Calascibetta, con una lettura di alcuni brani del racconto di Dario Orphée e con una presentazione del curatore Andrea Guastella e rimarrà visitabile sino al  17 settembre.

Nella serata inaugurale si svolgerà inoltre Cenere blu, concerto live lupping & sound effect, con musiche originali di Filippo Calascibetta e Roberto Barbieri. Cenere è una mostra itinerante e abbraccerà tra il 2018 e il 2019 i principali siti artistici della Sicilia. Le altre sedi previste, a parte Favara, dove la mostra è stata inaugurata lo scorso 18 giugno, ed Erice, dove è già terminata, sono Siracusa, Cefalù, Palermo, Termini Imerese, Enna, Catania, Ragusa, Messina e Lipsia, in Germania.

 


  INFO
- Spazio espositivo: ex Chiesa di San Giovanni Battista
  via Damaggio Fischetti Gela ( AG )
Titolo mostra: Cenere
Artista: Momò Calascibetta e Dario Orphée
Vernissage: sabato 13 agosto 2018 ore 18:30
Data di chiusura: 17 settembre 2018
Orari: dalle 10.00/13.00 - 16.00/20.00
Catalogo: edizione aurea phoenix
Progetto grafico: Roberto Collodoro

P.R. per GelaDanilo Mendola
- Foto: Gerlando Sciortino e Franco Noto
Concerto live lupping & sound effect
- Musiche originali: Filippo Calascibetta e Roberto Barbieri

Ingresso libero
Curatore: Andrea Guastella

 


 
Informazioni

ufficio stampa-Paola Feltrinelli

paolafeltrinelli79@gmail.com 

Staff Cenere
artecenere@gmail.com

 
 
Facebook
 
Instagram
 
artmomo
 



]]>
Cenere-spoon river in Sicily Thu, 02 Aug 2018 18:39:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488031.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/488031.html Kouros Kouros
Image
 
Image

Cenere

***Spoon river in Sicily***

Una installazione
intorno sistema dell’ Arte.
Una esaltazione dei
Vizi, Virtù, Godimenti,
dei signori dell’Arte in Sicilia

 

È possibile descrivere la vita umana evocando le vicende di un villaggio? Ci aveva provato Edgar Lee Masters nella sua Spoon River Antology, una raccolta di oltre duecento epigrafi con altrettante storie riassuntive delle esistenze dei defunti, appartenenti a ogni categoria sociale, in cui si riconobbe, tra gli altri, Fabrizio De André.

A circa cent’anni di distanza da quel testo memorabile, MoMò Calascibetta e Dario Orphée hanno realizzato un’opera i cui protagonisti appartengono a una Spoon River davvero speciale: sono i protagonisti del sistema dell’arte siciliano, e cioè di quell’insieme di figure – critici, collezionisti, galleristi, curatori – che si accompagnano agli artisti come un villaggio fantasma e, al contempo, come un cimitero colorato. Dario, scrittore, ha infatti evocato in termini grotteschi una mostra nata morta. Momò invece i morti li ha risuscitati, esaltandoli in loculi 69x69 cm. (i numeri conteranno pur qualcosa…) dove i grandi dell’arte sono condannati a ripetere in eterno i medesimi esercizi. In entrambe i casi, l’impianto satirico è un semplice pretesto per indagare il mistero della vita e della morte, della bellezza e dell’orrore. La rassegna, Cenere, a cura di Andrea Guastella, verrà presentata a Gela presso la ex Chiesa di San Giovanni Battista, via Damaggio Fischetti  il 13 agosto alle ore 18.30 con lo svelamento dei ritratti di MoMò Calascibetta, con una lettura di alcuni brani del racconto di Dario Orphée e con una presentazione del curatore Andrea Guastella e rimarrà visitabile sino al  17 settembre.

Nella serata inaugurale si svolgerà inoltre Cenere blu, concerto live lupping & sound effect, con musiche originali di Filippo Calascibetta e Roberto Barbieri. Cenere è una mostra itinerante e abbraccerà tra il 2018 e il 2019 i principali siti artistici della Sicilia. Le altre sedi previste, a parte Favara, dove la mostra è stata inaugurata lo scorso 18 giugno, ed Erice, dove è già terminata, sono Siracusa, Cefalù, Palermo, Termini Imerese, Enna, Catania, Ragusa, Messina e Lipsia, in Germania.

 


  INFO
- Spazio espositivo: ex Chiesa di San Giovanni Battista
  via Damaggio Fischetti Gela ( AG )
Titolo mostra: Cenere
Artista: Momò Calascibetta e Dario Orphée
Vernissage: sabato 13 agosto 2018 ore 18:30
Data di chiusura: 17 settembre 2018
Orari: dalle 10.00/13.00 - 16.00/20.00
Catalogo: edizione aurea phoenix
Progetto grafico: Roberto Collodoro

P.R. per GelaDanilo Mendola
- Foto: Gerlando Sciortino e Franco Noto
Concerto live lupping & sound effect
- Musiche originali: Filippo Calascibetta e Roberto Barbieri

Ingresso libero
Curatore: Andrea Guastella

 


 
Informazioni

ufficio stampa-Paola Feltrinelli

paolafeltrinelli79@gmail.com 

Staff Cenere
artecenere@gmail.com

 
 
Facebook
 
Instagram
 
artmomo
 



]]>
Mandrarossa Vineyard Tour Edizione 2018: alla scoperta dei sapori del Menfishire Wed, 01 Aug 2018 11:28:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/487857.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/487857.html Pico Maccario - Il vino sposa l'arte al Vinitaly Pico Maccario - Il vino sposa l'arte al Vinitaly
Image

Mandrarossa Vineyard Tour 2018:
alla scoperta dei sapori del Menfishire

 

Sabato 1 e domenica 2 settembre il Mandrarossa Vineyard Tour torna con un ricco programma di eventi a misura di gourmet. Enoappassionati e amanti della cucina potranno scegliere tra diverse attività che permetteranno loro non solo di degustare i prodotti menfitani ma anche di toccarne con mano le materie prime, scoprendo la storia del territorio e delle persone che lo vivono quotidianamente.

IL MANDRAROSSA VINEYARD TOUR  A MISURA DI WINELOVER


LA VENDEMMIA 

Vigneto sul Mare,

Sabato 1 e domenica 2 settembre
ore 10.00 -13.00 / 17.00-19.30

 

 

L’evento cuore della manifestazione. Il Mandrarossa Vineyard Tour come ogni anno condividerà con i suoi ospiti uno dei momenti più importanti ed emozionanti dell’anno, trasformando il rito della vendemmia in un’occasione di condivisione e convivialità.

 

A tutti i partecipanti verranno fornite in dotazione forbici e cestini;  guidati dai vignaioli di Menfi e dai loro racconti, gli ospiti potranno scoprire i segreti e la storia degli splendidi vigneti che si affacciano sulle spiagge della Sicilia sud occidentale.


Ingresso libero

 
Image
 
 
Image
 

IL BANCO D'ASSAGGIO DEI VINI
Casa Mandrarossa e Pineta Molinari, 
Sabato 1 e domenica 2 settembre

ore 11.00 �“ 23.00

 

Per tutti coloro che desiderano scoprire i vitigni autoctoni siciliani, le influenze che il territorio del Menfishire ha sui vitigni internazionali o semplicemente abbinare un buon calice di vino alle specialità gastronomiche locali, i banchi di degustazione dei vini sono il posto giusto. Qui gli ospiti potranno trovare in assaggio tutta gamma di etichette Mandrarossa, da accompagnare con i piatti della cucina locale.

 

Ingresso libero.

Acquisto ticket presso il Welcome Point

 DEGUSTAZIONI TECNICHE GUIDATE

Pineta Pelella
Sabato 1 e domenica 2 settembre

 

Ogni giorno verranno organizzate tre degustazioni tematiche condotte da esperti de settore

 

Si inizierà alle 13.30 con “Wines on the beach” una degustazione dedicata ai vini di Mandrarossa più freschi ed intriganti perfetti per essere sorseggiati in riva al mare: Calamossa, Chenin blanc Brut, Urra di Mare, Fiano, Chardonnay, Syrah

Seguirà alle 16.30 l’appuntamento con “l’Anima autoctona di Mandrarossa” dove i protagonisti saranno i vini monovarietali da vitigni siciliani: Grecanico, Grillo, Zibibbo, Perricone Rosè, Frappato, Nero D’Avola

Infine alle 19.30 le degustazioni si concluderanno con “Special Wines”, assaggio dedicato ai vini top di Mandrarossa: Santannella, Timperosse, Cavadiserpe, Cartagho, Caladeitufi

 

Ingresso solo su prenotazione. Posti limitati.
Tel: 339 2410339 e-mail: prenotazioni@bibatour.com
Costo €15. Per i tesserati AIS: €10


 

 


 
Image
 

IL MANDRAROSSA VINEYARD TOUR  A MISURA DI FOODIE

 I BANCHI DI DEGUSTAZIONE FOOD

Casa Mandrarossa, Pineta Molinari
Sabato 1 e domenica 2 settembre
ore 12.00 -16.00 / 18.00-22.00

 

Le verdure dell’orto, la pasta di casa, il pane fresco fatto col lievito madre, le sarde appena pescate e cucinate allo spiedo, la frutta di stagione e i dolci saranno i protagonisti dei banchi d'assaggio del Mandrarossa Vineyard Tour. Ad ogni banco le signore della Cucina Mandrarossa prepareranno sul momento i piatti della tradizione condividendo con i partecipanti non solo i sapori e i profumi della loro cucina ma anche i loro segreti e le loro narrazioni

 

Ingresso libero.

Acquisto ticket presso il Welcome Point

 
Image
 
Image

SHOW COOKING

Pineta Pelella
Sabato 1 e domenica 2 settembre

ore 14.30

 

Un momento imperdibile per tutti gli amanti della cucina! Durante gli show cooking i partecipanti potranno imparare dalle signore della Cucina Mandrarossa la preparazione delle  busiate, un particolare formato di pasta tipico della zona e delle sfince, frittelle dolci preparate in occasione delle feste.


Ingresso solo su prenotazione. Posti limitati.
E-mail: prenotazioni@bibatour.com
Tel: 339 2410339
Costo €10

 

 


Mandrarossa Vineyard Tour 2018: la vendemmia sul mare vi aspetta!

 

 

www.vineyardtour.it

www.mandrarossa.it

 

 
Facebook
 
Instagram
 

Ufficio stampa: WELL COM srl
Annalisa Chiavazza
Tel. +39 331 7194388
Tel. 0173 362958
annalisa@wellcomonline.com
www.wellcomonline.com 


Message sent with   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
Ricevi questa email perché sei iscritto alle nostre liste
Well Com Srl, Well Com Srl Via Rio Misureto, 8 , ALBA, 12051 CN IT
www.wellcomonline.com +39 0173 362958
]]>
Golden Goose treatment for your shoes Tue, 31 Jul 2018 19:20:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/487778.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/487778.html lajim goose lajim goose He's working with me to bring jobs back to our cities and on a new program to help kids in tough neighborhoods get ahead. According to Dr. The travel industry? Absolutely boring. Due to the complexity of the nervous system, it is possible that an improperly healed medial plantar nerve can cause sensations of numbness, tingling or slight pain in the leg. Dealing shoes qualify as a necessary dealer accessory. Dealer shoes cut down on cheating and human error. Wide Calf KneeHigh Slouch Boots: Just because your calf size is on the heavier side, does not mean that you need to compromise on style. A great option for women who have larger calves is the wide calf kneehigh slouch boots. The chemical is present in such a large extent in our day to day lives that it is fairly easy to be exposed to acetone. At home there are a number of household products that contain acetone like www.goldengooser.com paints, nail polish removers, adhesives etc. They can generally be categorized as stability shoes or minimalistic shoes. The main difference is the amount of support provided for your feet. Some cleaning products also condition but if you want the full Golden Goose treatment for your shoes then, grab you leather conditioner and cover the whole area with a thin coat of conditioner. According to a Washington Post report, Bill rebuffed questions about Hillary's future at a fiscal summit this week. The "heel counter," or the back of the shoe, should be fairly rigid. If you walk around in the store and feel your heel slipping, you can bet those shoes will give you a heel blister when you wear them on a long walk. 

]]>
News Estate 2018 Tue, 31 Jul 2018 14:41:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/487802.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/487802.html z2o Galleria - Sara Zanin z2o Galleria - Sara Zanin
                                    
   
                                                    

                                  

                                                              


News estate 2018

In vista della chiusura da oggi a lunedì 3 settembre, siamo lieti di ricordare le mostre in corso e future.

Mostre in corso

Evgeny Antufiev | When art became part of the landscape. Chapter I
Manifesta12 Collateral Event
Museo Salinas, Palermo
fino al 4 novembre 2018

Evgeny Antufiev | Ceramics Now! 60° Premio Faenza Special Edition
MIC - Museo Internazionale delle ceramiche, Faenza
fino al 7 ottobre 2018

Michele Guido | ceiba garden project_2018
Manifesta12 Collateral Event
Palazzo Oneto di Sperlinga, Palermo
fino al 20 ottobre 2018

Alessandro Roma | Che arte fa oggi in Italia. 69° Premio Michetti
a cura di Renato Barilli
Fondazione Michetti, Francavilla al Mare
fino al 30 settembre 2018
Prossimo opening presso z2o Sara Zanin Gallery

Alessandro Roma | Sguardo straniero
z2o Sara Zanin Gallery, Roma
dal 17 ottobre 2018
Mostre future

Alessandro Roma | Vertigo. Walking on the edge of the tone
a cura di Irene Biolchini
MIC - Museo Internazionale delle ceramiche, Faenza
dal 12 settembre al 21 ottobre 2018
 
Giovanni Kronenberg
MARS / Milano Artist Run Space
dal 5 settembre 2018
 
z2o Sara Zanin Gallery augura a tutti buone ferie! 


z2o Sara Zanin Gallery - Via della Vetrina 21, 00186 Roma T +39 06 70452261
info@z2ogalleria.it z2ogalleria.it 

Opening Hours: Mon - Fri | 1 - 7 pm (or by appointment)  

  

Like us on Facebook   Follow us on Twitter  

  

z2o Galleria Sara Zanin, Via della Vetrina 21, Rome, 00186 Italy
Sent by info@z2ogalleria.it in collaboration with
Constant Contact
]]>