Due sculture di Giancarlo Marini donate al Comune di Sesto F.no

13/nov/2019 10:18:17 La Soffitta Spazio delle Arti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il 21 novembre alle 17,30 la cerimonia di donazione

di due sculture di donna a grandezza naturale

provenienti dall’ex studio fiorentino dell’artista

che è stato fondatore de La Soffitta Spazio delle Arti


le opere di Giancarlo marini

Diventano patrimonio stabile

del comune di sesto fiorentino


Due sculture di Giancarlo Marini diventeranno, dal prossimo 21 novembre, patrimonio  culturale stabile del Comune di Sesto Fiorentino. In questo modo viene onorata la memoria di uno dei più apprezzati artisti sestesi. Marini è anche stato tra i fondatori de La Soffitta Spazio delle Arti, la storica galleria d’arte del Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata diventata nel tempo uno dei principali punti di riferimento della promozione dell’arte e della cultura.

Giancarlo Marini è scomparso il 19 gennaio di quest’anno. Ha tenuto la sua ultima mostra personale, intitolata Bella che tieni la mia via, nella primavera del 2016 a Gualdo, altro storico polo espositivo del territorio. L’idea di offrire alcune sue opere - due figure femminili a grandezza naturale - all’Amministrazione Comunale di Sesto Fiorentino è venuta all’erede, Franca Binazzi, e all’attuale responsabile del Gruppo La Soffitta Spazio delle Arti e presidente del Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata, Francesco Mariani.

“L’ipotesi è nata poco dopo la scomparsa di Giancarlo - racconta la signora Franca -. Lui aveva lo studio a Firenze dove conservava queste e altre opere. Dovendo lasciare lo studio abbiamo spostato tutto a casa, ma le sculture più grandi ci sono apparse subito perfette per una collocazione in un ambiente pubblico. Le abbiamo proposte al sindaco Lorenzo Falchi e lui ne è stato entusiasta. La cerimonia di donazione ci sarà giovedì 21 novembre, guarda caso proprio nel giorno in cui Giancarlo, che era del ’36, avrebbe compiuto 83 anni. Le sculture sono alte tra i 150 e i 160 centimetri e rappresentano la prima una donna in piedi (la Ninfa nera scolpita nel 2003) e l’altra una figura femminile seduta con le gambe incrociate e le mani sulla testa. Credo staranno molto bene nei saloni del palazzo comunale”.

“Per La Soffitta Spazio delle Arti - chiosa Mariani - è stato un onore aver coadiuvato la signora Franca nel percorso che ha portato a questa donazione. Giancarlo Marini è uno dei nostri padri fondatori ed è stato per anni la vera anima della Soffitta. Siamo felici che sculture di Marini trovino collocazione nel municipio, che è il cuore del nostro territorio. Tengo a ringraziare Fosco Masini e tutto il Gruppo Gualdo per la disponibilità e collaborazione dataci in questo percorso”.

Alla cerimonia, in programma giovedì 21 novembre alle 17,30 nei saloni al piano terra del Comune di Sesto Fiorentino, parteciperà il sindaco, Lorenzo Falchi; sarà presente anche la storica dell’arte Giulia Ballerini.


La Soffitta Spazio delle Arti

c/o Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata

Piazza Rapisardi, 6 - Sesto Fiorentino (FI) 

e-mail: ufficiostampa@lasoffittaspaziodellearti.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl