Involucrum. Afran solo exhibition

08/nov/2017 16.20.52 Maria Contatta l'autore

Dal prossimo 8 novembre Milan Art & Events Center ospita Involucrum, la mostra personale di Afran, a cura della storica dell’arte Angela Madesani. Nei due piani della galleria saranno esposte sculture di jeans e quadri colorati, collages di lattine su tavola, alle quali Afran, che arriva dal mondo della Street Art, ha aggiunto del colore. Sono ritratti di personaggi,  Che Guevara, Marylin Monroe, ma anche il dittatore coreano Kim Jong-un.

Scrive Angela Madesani: «Involucrum è un termine volutamente colto, proveniente dalla cultura classica, che non appartiene storicamente all’artista. Il riferimento è provocatorio: molte persone si spacciano per quello che non sono, molti cosiddetti intellettuali sono solo dei modesti eruditi e talvolta neppure quello».

 

Le maschere africane sono state spesso elementi magici, rituali, ma anche strumenti di denuncia. La maschera ngòàn-ntàngan, che significa ragazza bianca, è nata con il tragico arrivo del Colonialismo. «Come la venuta di una nuova ragazza può portare scompiglio in un gruppo di amici, così è stato con l’arrivo dei bianchi, elementi estranei che portavano dissidio nel paese». Attraverso la maschera veniva allertato il popolo, era un messaggio cifrato. Afran la utilizza nei suoi lavori. Attraverso l’arte riesce a trasmettere dei messaggi, come hanno fatto i suoi antenati.

 

Ancora Madesani: «Le sue sculture sono fatte di un materiale globale, pop, utilizzato in tutto il mondo, a tutte le età, come una divisa. Le opere sono costituite da pezzi di jeans in cui sono evidenziate le cuciture, che hanno le sembianze di suture chirurgiche».  

La scelta di realizzare sculture vestite è un ulteriore richiamo alla nostra attuale condizione. Viviamo in una società dell’apparenza in cui è difficile spogliarsi dagli orpelli, dalle maschere che ci poniamo addosso per partecipare al teatrino esistenziale in cui alcuni di noi sono protagonisti, altri comparse.

Quello di Afran è un tentativo di sensibilizzazione attraverso l’arte, un mezzo per resistere alla vacuità della contemporaneità. L’artista ha trovato un fondamento alla sua poetica nella sua cultura d’origine, un fondamento che lo fa sentire parte integrante della società nella quale vive e lavora.

 

Afran è un artista di spicco nel palcoscenico internazionale dell’arte contemporanea. Annovera più di una presenza in mostre alla Triennale di Milano ed ha ricevuto numerosi premi internazionali d’arte, tra cui il Premio San Fedele, il Premio Liliana Nocera della Permanente di Milano. 

 

 

 

 

 

Coordinate mostra

Titolo: Involucrum. Afran solo exhibition

           a cura di Angela Madesani

 

Partner: Golf People Magazine

 

 

Sede: MA-EC - Milan Art & Events Center - Via Lupetta 3 (ang. Via Torino), Milano       

 

 

Apertura al pubblico: dall’8 al 25 novembre  2017 

Orari: da martedì a venerdì ore 10-13 e 15-19 / sabato ore 15-19
Info pubblico: Tel. +39 02 39831335 – info.milanart@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl