[u·to·pi:·a] di Carlo Bevilacqua - Photo Books - Crowdfunding Campaign

14/mar/2017 18.34.46 xtv productions Contatta l'autore

View in browser
[u·to·pi:·a] di Carlo Bevilacqua Photo Books - Crowdfunding -

[u·to·pi:·a] di Carlo Bevilacqua

 Photo Books - Crowdfunding

Cari amici sono lieto di annunciare che è partita la campagna  di crowdfunding  a supporto della pubblicazione del mio ultimo progetto a lungo termine il libro fotografico  [u·to·pi:·a] 
Estratti di [u·to·pi:·a] sono già stati pubblicati  su magazine  come  Mariclaire in Italia e Corea, su Stern in Germania, su Civilization in China, Aften Post, Norvegia. e su We Demain  in Francia . [u·to·pi:·a] è stato premiato al Tokyo Foto Award 2016, ha ricevuto menzioni d’onore al IPA International Photo Award 2016, al Moscow International Foto Award, è stato selezionato tra i finalisti per il premio Ponchielli del GRIN Photoeditors ( Gruppo Redattori Iconografici Nazionali ), al photo festival Encontros da Imagem a Braga in Portogallo, al Trieste Photo Days e ad Aprile parteciperà al Festival Fotografico Europeo dell’AFI. Grazie a questa campagna [u·to·pi:·a] diventerà un libro fotografico di circa 190 pagine, con circa 160 foto a colori. I testi di Arianna Rinaldo, direttore artistico del noto festival fotografico Cortona On The Move, di Romano Madèra, filosofo, ordinario di psicologia all’Univerità Bicocca di Milano e fondatore della scuola per studi filosofici Philo, e della scrittrice Marina Mander introducono e accompagnano questo viaggio fotografico, di quasi cinque anni, nel mondo delle utopie realizzate. Comunità sociali, spirituali, hippy, artistiche, nate come fenomeni d’avanguardia, hanno tradotto in esperienza le originarie astrazioni intellettuali. dove gli abitanti praticano e immaginano modi di vivere alternativi partendo anche, talvolta,  da esperienze personali. Un viaggio dall’Italia all’India, dalla Francia a Galles, Spagna, Danimarca, Olanda e Lituania, e attraverso gli Stati Uniti fino all'isola di Vancouver, in Canada.
Sulla pagina del progetto al link  

cwbks.co/utopia

è  possibile pre-acquistare il volume e l'ebook, oltre ad altri materiali come stampe fine art da collezione di una selezione delle immagini in tiratura limitata. Sono previste anche soluzioni per acquisti multipli.

 Nel 1516, More coniò il termine "utopia" per descrivere una società idealizzata dai principi comunitari, che vive di agricoltura, produce solo per il consumo e non per il mercato, dove proprietà privata e denaro sono aboliti. Ma cos’è l’Utopia oggi? Nel mondo, negli anni, sono nati e si sono sviluppati insediamenti in cui, non solo si immaginano. ma si sperimentano,  modelli che tentano di  integrare ecologia, educazione, metodi decisionali partecipativi, tecnologie alternative e progetti economici.  Figlie di esperimenti nati come fenomeni d’avanguardia, talvolta evoluti in direzioni diverse da quelle inizialmente concepite, o abbandonati cessata la spinta propulsiva, le “utopie realizzate” oggi, sempre meno relegate nelle nicchie dei movimenti alternativi, si trovano ad affrontare sfide inedite con differenti e urgenti premesse. Un rinnovato desiderio di “altrove” comporta necessariamente una una ridefinizione della natura e del ruolo dell’utopia. Le parole dell’artista  americano Steve Lambert a questo proposito offrono lo spunto per una nuova riflessione."L’utopia più che una destinazione è  una direzione. Vi è implicita l’idea di futuro. Di un futuro con un nuovo punto di vista nella bussola che orienta  il nostro viaggio. Senza utopie viaggeremmo senza direzione, tirando a indovinare e sperando di muoverci in avanti". Da queste premesse che si sviluppa [u•to•pi:•a] il progetto fotografico di Carlo Bevilacqua che ha dedicato quasi cinque anni alla realizzazione di questo viaggio nel mondo delle "utopie realizzate" , tra comunità alternative, spirituali, artistiche, hippie, ecologiche non tralasciando iniziative individuali che incarnano lo spirito utopico delle grandi imprese.
Dalla comunità eco spirituale di Damanhur in Italia a quelle di Auroville in India e Mandarom in Francia, da Spirit Land in Galles al villaggio socialista di Marinaleda in Andalusia, da Christiania, in Danimarca, la più famosa delle comunità hippie urbane, a Uzupis il quartiere degli artisti di Vilnius in Lituania.
E ancora. Dagli esempi degli Stati Uniti come Yogaville, Twin Oaks, The Farm, Arcosanti, Eliphante ed Earthship a Singapore, la città dell’utopia capitalista fino ad imprese che, come quella di Mulai che da solo ha piantato una foresta di 1500 ettari su un’isola del fiume Bramhaputra in India devastata da una inondazione o AVL Mundo di Joop Van Lieshout, un artista che ha sviluppato una singolare poetica sull’utopia post Industriale. 

Qui il video book trailer:  205250763">https://vimeo.com/205250763

In collaborazione con Parallelozero e Crowdbooks

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Carlo Bevilacqua
Xtv Productions  Video and Photo Productions Via Meda 25 20136 Milano
www.xtvproductions.it   www.carlobevilacqua.com   www.carlobevilacqua.photoshelter.com

Share to Facebook Share to Twitter Forward email
Unsubscribe
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl