I nostri antenati apparecchiavano così...

I nostri antenati apparecchiavano così...Fino al 28 agosto 2005 nella suggestiva cornice della Casa Museo Ivan Bruschi in Corso Italia ad Arezzo è allestita la mostra "Tavole imbandite dagli Etruschi al Rinascimento", a cura della Soprintendenza Archeologica della Toscana e della Fondazione Bruschi.

30/mag/2005 12:26:15 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Fino al 28 agosto 2005 nella suggestiva cornice della Casa Museo Ivan Bruschi in Corso Italia ad Arezzo è allestita la mostra "Tavole imbandite dagli Etruschi al Rinascimento", a cura della Soprintendenza Archeologica della Toscana e della Fondazione Bruschi.
Si vuole proporre un'mabientazione legata al modo di imbandire la tavola e di suggerire al visitatore attraverso gli odori e i colori dell'epoca le usanze e i gusti dei nostri antenati. Nelle varie sezioni dell'esposizione sono illustrate le abitudini alimentari degli antichi, i cibi, i condimenti, le bevande, i metodi di conservazione, gli usi conviviali con rappresentazioni di banchetti e simposi. Le quattro sezioni sono dedicate: all'età etrusca, con il coperchio del cinerario di Montescudaio del VII secolo a.C. che raffigura una scena di banchetto; all'età più tarda, tra Etruschi e Italici, con l'usanza di "mangiare sdraiati"; all'età medioevale, in cui appravero i primi bicchieri in vetro o in metallo, presso le classi più abbienti; all'età rinascimentale, in un tripudio di colori e di motivi ornamentali, rappresentati degnamente dalla ceramica di Luca Della Robbia. La mostra è supportata da BancaEtruria, Confartigianato Arezzo, l'azienda tessile Busatti, Aboca Museum e Arte-Mide, associazione culturale. La sede della mostra si trova nel cuore di Arezzo, di fronte alla pieve di Santa Maria, la cui facciata si ammira da vicino da una delle terrazze di Casa Bruschi. Il palazzo è trecentesco ed era la sede del Capitano del Popolo; di recente è stato restaurato ed ospita oggi, grazie all'eclettica mente di Ivan Bruschi, collezionista, fondatore della Fiera Antiquaria di Arezzo, una splendida collezione di 10.000 pezzi tra ceramiche, argenterie, mobili, dipinti, sculture, libri etc. che spaziano dalla preistoria ai giorni nostri.
Casa Museo Ivan Bruschi Corso Italia 14 Arezzo
Fino al 28.08.2005 Orario: 10-13. 15-19 chiuso lunedì.
Ingresso: Eruro 3 Ridotto Euro 2.
Info: tel.0575/337275
 
Nicoletta Curradi


Nicoletta Curradi
Yahoo! Mail: gratis 1GB per i messaggi, antispam, antivirus, POP3
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl